HomeChi siamoContattiComunicatiPrivacyDisclaimer
 Giovedì 21 gennaio 2021
Boxhdl 250x125
Logo IdeeIdeas
Manchette Destra 250x125

Beauty/Moda Salute/Benessere Comunicazione Eventi Food/Beverage Hi-Tech Fotonotizie

Media Motori Programmi Retail Servizi Viaggi/Sport/Entertainment Digital Riflettori Puntati Riflettori Puntati


 FAST NEWS

Banner Pubblicitario Alto 630x110
 Comunicazione

Upa. Da Sassoli 6 proposte ‘call to action’ per politici e addetti ai lavori

All'assemblea annuale atteggiamento propositivo di un presidente che non ci sta a vedere un Paese che affonda, tra disfunzioni tecnologiche e scarsa formazione. Non più accettabili i diritti di negoziazione, urgente la riforma della Rai. Per ora sugli investimenti previsioni negative, ma ottimismo per la seconda parte dell'anno

4 luglio 2013 - Consueto parterre de rois e un Teatro Strehler a Milano gremito per l'annuale assemblea dell'Upa, l'associazione degli utenti pubblicitari. Protagonista principale il presidente Lorenzo Sassoli de Bianchi, consapevole della situazione delicata e forse proprio per questo particolarmente combattivo. La sua relazione farà discutere. Intitolata ‘L'urgenza di un progetto’, vuole essere propositiva ma tradisce il malcontento nei confronti di una politica che pare immobile: “In questo Paese non sembra esserci un'idea di futuro. L'Italia non si cura dei propri beni culturali, porta avanti operazioni miopi che disincentivano gli investimenti”.

Le previsioni per il mercato replicano quelle proposte la scorsa settimana da AssoCom (“L'associazione rimane una forza fondamentale del mondo della comunicazione. Non c'è mai sta
ta tensione nei loro confronti, almeno da parte mia”, sottolinea Sassoli): crisi costante ma anche prime ipotesi concrete di risalita. “Il 2013 chiuderà in calo del 12/13% - dice il presidente - ma ci aspettiamo comunque una risalita rispetto a quanto accaduto a fine 2012 e anche a quanto stiamo vivendo in questo primo semestre chiuso a -18,5%”. Sassoli accenna al cosiddetto rimbalzo tecnico di cui si è cominciato a parlare da qualche settimana: “Uno dei problemi difficilmente risolvibili a breve è rappresentato dal fatto che metà degli investimenti pubblicitari proviene dalle grandi multinazionali, che hanno un orizzonte illimitato su cui puntare. Ed è ciò che hanno fatto, ovvero hanno stornato molti budget dall'Italia verso l'estero, alla ricerca di mercati più consoni al business dal punto di vista commerciale e fiscale.

Sassoli gioca il suo asso sotto forma di sei proposte. Eccole.

La prima consiste in un tax credit per gli investimenti pubblicitari incrementali, fino a un tetto del 10% per recuperare le perdite fatte registrare negli ultimi anni (3 miliardi, dal 2007). Considerando che l'ammontare degli investimenti pubblicitari si aggira oggi intorno ai 7 miliardi, il 10% equivarrebbe a 700 milioni da utilizzare in comunicazione, cifra recuperabile dall'Iva proveniente da maggiori consumi effettuati.

La seconda proposta riguarda la banda larga. Di quale agenda digitale si parla se 400mila aziende anche di settori avanzati sono chiuse in reti telematiche lentissime? Siamo all'87esimo posto al mondo per velocità di banda larga: artigiani con prodotti innovativi sono impossibilitati a comunicarli e interi distretti sono isolati e tagliati fuori dalle autostrade digitali. È ora di mollare questo freno allo sviluppo.

La terza proposta consiste nello spostare rapidamente le deleghe sul turismo e sui beni culturali al Ministero dello Sviluppo economico. Tutti i musei italiani incassano meno del solo Louvre. Con l'attuale modello di gestione è come se avessimo trasformato il nostro ‘petrolio’ (arte e cultura) in un costo per la collettività.

La quarta proposta è la riforma della Rai in una Rai pubblica conferita a una Fondazione in cui siano rappresentati tutti i settori socioeconomici e territoriali del Paese. Una rete generalista senza pubblicità, sostenuta economicamente da un canone reso obbligatorio dal pagamento nella bolletta elettrica. “Questa formula permetterebbe al Paese di continuare ad avere un servizio pubblico e alla Rai di recuperare efficienza e difendere le sue professionalità, ed eviterebbe al Paese una nuova vicenda Alitalia: debiti per la collettività, ricavi incerti e per chissà chi” ammonisce Sassoli.

La quinta proposta riguarda una virata culturale sul ruolo d
ella donna nella pubblicità
. L'Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria interviene sempre con efficacia sanzionando le campagne a sfondo discriminatorio. Tuttavia non basta a eliminare una residua zona grigia, difficile da regolamentare se non con una costante azione di tipo culturale che parta dall'educazione nelle scuole, e che coinvolga l'intero sistema della comunicazione.

La sesta proposta riguarda la formazione dei comunicatori di domani e quindi i giovani. “Negli ultimi 15 anni il nostro Paese ha perso circa 2 milioni di giovani qualificati. Occorre riflettere su quali saranno le competenze dei professionisti della comunicazione 3.0. Purtroppo al momento abbiamo una pletora di Facoltà che sfornano solo illusioni e offrono professionalità non sempre interessanti” sottolinea il presidente.

Upa ha anche lanciato un canale Ups su You Tube dedicato alla comunicazione pubblicitaria, Ups Advertising Graffiti, un data base video su cui saranno resi disponibili tutti gli spot pubblicitari dagli anni 60 a oggi, tematizzati per categorie, e introdotti da esperti della comunicazione.

Il presidente ha dichiarato infine che il settore non si può più permettere opacità come i diritti di negoziazione e ha auspicato un'intesa definitiva tra i soggetti della comunicazione nel nostro Paese: I diritti di negoziazione non sono più accettabili. Da parte nostra siamo disposti a rivedere i termini del contratti. Vorremmo che da gennaio 2014 per Upa i diritti di negoziazione rappresentassero un lascito non rimpianto di un'epoca opaca. La trasformazione dei centri media in intermediari di spazi è contraria al loro ruolo, confonde i clienti e snatura il sistema. Si tratta prima di tutto di una questione di civiltà.

Federico Fiumani



Renault presenta Twingo Electric con l'upcycling
dello spot del ’93. Firma Publicis Conseil
<
Da sempre capace di adattarsi all‘ambiente e stare passo coi tempi, Twingo si presenta in versione elettrica, espressione della strategia globale E-Tech di Renault che riunisce le tecnologie 100% elettriche, ibride e ibride plug-in. Mini regina della città, Twingo Electric abbina tecnologie e performance alle caratteristiche che hanno determinato il successo del modello: super maneggevolezza, super modularità, struttura compatta ma abitabilità ottimale. Per il lancio Renault ha scelto di attualizzare nel presente la campagna del 1993, rimasta nel cuore e nei ricordi degli europei. Il disegnatore Philippe Petit Roulet, che ne fu l‘autore, ha curato la scenografia e le illustrazioni della nuova campagna, in collaborazione - questa volta - con lo studio di animazione Troublemakers e i registi Luca & Sinem, per un rendering finale che associa 2D e 3D. Non manca la colonna sonora, indissociabile da Twingo, firmata da Bobby McFerrin. Claim: ‘Riscopri la città‘. La creatività si deve a Publicis Conseil con adattamento per l‘Italia di Publicis Italy. (20 gennaio 2021)
  FAST NEWS<< <
Hearts & Science incaricata del media e della consulenza strategica di Mooney. Hearts & Science, agenzia di Omnicom Media Group, diventa agenzia media di Mooney, realtà italiana di proximity banking & payments, nata recentemente dall'accordo tra SisalPay e Banca5 del Gruppo Intesa Sanpaolo
 
Iniziate le rilevazioni di Radio TER 2021. Il 26 gennaio le anticipazioni sui dati d'ascolto del 2° semestre 2020. Sono 262, di cui 17 nazionali e 245 locali, le emittenti radiofoniche che si sono iscritte a Radio TER 2021, l'indagine statistica sull'ascolto radiofonico in Italia
 
Alessandro Maola Comunicazione per le media relations di Energia. La società energetica Energia spa ha affidato all'agenzia romana Alessandro Maola Comunicazione la gestione delle attività di ufficio stampa e relazioni pubbliche
 
Alessandra Prampolini direttore generale del WWF Italia. Alessandra Prampolini, già vicedirettore generale, è il nuovo direttore generale del WWF Italia, al posto di Gaetano Benedetto che ha ricoperto la posizione nell'ultimo quinquiennio
 
Carly Arnold direttore marketing per l'Italia di Findus. Il gruppo europeo produttore di surgelati Nomad Foods ha nominato Carly Arnold a direttore marketing per l'Italia di Findus, brand con cui il gruppo è presente nel nostro Paese
 
Community Group per media relations e pr di Berkel. Berkel, storico produttore italiano di affettatrici e articoli per la preparazione e il trattamento dei cibi, ha affidato a Community Group la gestione della reputazione, l‘ufficio stampa e le pubbliche relazioni
 
Marianna Soriani chief communication officer di Agf88 Holding. Agf88 Holding (prodotti cosmetici professionali per capelli, viso e corpo) ha nominato Marianna Soriani come chief communication officer con responsabilità sia della divisione professionale della holding (Pettenon Cosmetics) sia della divisione mass market (Beauty Application)
 
Aperte le iscrizioni alla terza edizione dei premi Effie Italia. Restano aperte fino al 12 aprile le iscrizioni alla terza edizione del Premio Effie Italia, il riconoscimento per l'efficacia delle campagne di marketing e le performance della comunicazione, introdotto in Italia da UNA e Upa
 
Serena Di Bruno in DlvBbdo come executive creative director in coppia con Daniele Dionisi. DlvBbdo ha nominato Serena Di Bruno come nuovo executive creative director: lavorerà al fianco di Daniele Dionisi, formando la coppia alla guida creativa della sede di Milano
 
BlogMeter dà il via al piano triennale con Angelo Palumbo amministratore delegato. Turnover ai vertici di BlogMeter (ricerche e servizi di integrated social intelligence) con Angelo Palumbo che, da direttore generale, diventa amministratore delegato mentre Sacha Monotti Graziadei assume il ruolo di presidente del consiglio di amministrazione
 
I contenuti de iLMeteo.it per i servizi meteo di Radio 24 e del sito de Il Sole 24 Ore. Parte con la fornitura di contenuti meteo a Radio 24, per ampliarsi a marzo al sito IlSole24Ore.com, la collaborazione tra il Gruppo 24 Ore e il sito iLMeteo.it
 
Bialetti torna in tv con le telepromozioni per la super compatta Gioia, su progetto di Casiraghigreco&. Bialetti, storico produttore di caffettiere e macchine espresso e oggi anche di caffè macinato e in capsule, racconta la propria expertise nel mondo del caffè attraverso 30 telepromozioni da 60” in prime time, in onda su Mediaset e Rai
 
BPER Banca apre un canale per webinar ed eventi digitali con O-One. O-One, digital unit di Industree Communication Hub, ha affiancato BPER Banca nella realizzazione di un ciclo di appuntamenti online per parlare a diversi target e ampliare il pubblico, attraverso l'apertura di un nuovo canale di comunicazione
 
A-Tono rafforza il team con l'ingresso di Alessandro Spira e Fabio Ciccone e apre una sede a Napoli. A-Tono (operatore di comunicazione elettronica, istituto di pagamento, sviluppatore di prodotti e servizi digitali e di digital branding) rafforza il team per supportare lo sviluppo in ambito martech/fintech, con l'obiettivo di diventare punto di riferimento per il mondo del payment digitale
 
Barbara Gianuzzi Comunicazione per le media relations di Diffusione Orologi. Diffusione Orologi, produttore e distributore di marchi di gioielleria e orologeria, ha affidato le attività di ufficio stampa all'agenzia milanese Barbara Gianuzzi Comunicazione
 
Philips mette in gara media e creatività a livello globale. Philips si prepara a mettere in gara il budget integrato globale stimato in 300 milioni di dollari e ha invitato quattro dei principali gruppi della comunicazione a partecipare: Interpublic, Dentsu, Wpp e MDC Partners
 
Barabino & Partners incaricata delle media relations della Camera di Commercio Italiana a Singapore. Barabino & Partners è stata nominata advisor per le relazioni con i media della Camera di Commercio Italiana a Singapore (ICCS - Italian Chamber of Commerce in Singapore)
 
Hill+Knowlton Strategies consulente per la comunicazione corporate di Conad. Conad (Consorzio Nazionale Dettaglianti) ha affidato a Hill+Knowlton Strategies l'incarico di affiancare la direzione relazioni esterne e rstituzionali nelle sue attività
 
BFC Media lancia Equos, settimanale del sabato dedicato al mondo del cavallo. BFC Media rafforza il progetto multimediale Equos col lancio dell'omonimo settimanale, diretto da Marco Trentini, che proporrà inchieste, approfondimenti, reportage, classifiche, rubriche, servizi, interviste dedicate a trotto, galoppo ed equitazione
 
Rob Reilly da global creative chairman di McCann Worldgroup a global chief creative officer di Wpp. Wpp rafforza il ramo creativo con la nomina di Rob Reilly a global chief creative officer, operativo da maggio
 
Francesco Di Norcia managing director di Performedia. Il Gruppo DigiTouch ha nominato Francesco Di Norcia quale managing director della controllata Performedia, attiva nel marketing digitale e specializzata in strategie media digitali e omnicanale basate sui dati e orientate alla performance sia online che drive-to
 
In Dentsu nasce la nuova iProspect, fusione di Vizeum e iProspect. Ma in Italia i brand restano separati. All'interno dell'holding media Dentsu International si fondono Vizeum e iProspect nell'ambito di una razionalizzazione e semplificazione dell'offerta, con riduzione del numero dei brand da 160 a 6
 



Jaguar sprigiona una nuova energia
nella campagna per gli E-Suv di Spark44
<<<
Dedicata alla nuova gamma di E-Suv elettrici e ibridi, la campagna 'Jaguar ha una nuova energia - #jaguarelectrifies', con creatività di Spark44, vuole testimoniare il raggiungimento da parte di Jaguar Land Rover dell'obiettivo di 'elettrificare' tutti i modelli. Al centro l'immagine del giaguaro, incarnazione dell'anima Jaguar, che qui si trasforma in una nuova specie ibrida per rappresentare il coraggio del brand di osare, di fare scelte che puntano sempre al massimo, verso il futuro. L'evoluzione non è solo stilistica o tecnologica, ma esprime un forte cambiamento etico. La campagna è on air con una fase teaser di brand su social e siti di informazione. (21 gennaio 2021)

 

SULLO SCHERMO
<<<
LA VITA STRAORDINARIA
DI DAVID COPPERFIELD / Commedia
Armando Iannucci firma la regia e la sceneggiatura insieme a Simon Blackwell di un'originalissima rivisitazione del capolavoro di Charles Dickens, in uscita nelle sale italiane il 16 ottobre. Cast stratosferico in cui spiccano Dev Patel (David Copperfield), Hugh Laurie (Mr. Dick) e Tilda Swinton (Betsey Trotwood). Il film ha ottenuto una candidatura ai BAFTA. Distribuisce Lucky Red. Dura 116’ 
David Copperfield si metta a raccontare in teatro la sua vita straordinaria, dalla giovinezza all'età adulta, fatta di capovolgimenti di fortuna nell'Inghilterra vittoriana del XIX secolo, con l'obiettivo fisso di diventare scrittore. Ne esce una storia corale, surreale, improbabilmente multirazziale, a cominciare dal protagonista Patel britannico ma figlio di indiani (noto per The Millionaire) e dove Agnes  Wickfield è l'attrice di colore Rosalind Eleazar e il di lei padre è l'orientale Benedict Wong. Lo stile è ironico, tipico del regista di ‘In the Loop’ e di ‘Morto Stalin, se ne fa un altro’: “La trama del libro è molto densa e i risvolti drammatici sono numerosi – ha dichiarato Iannucci – ma questi per me erano i tratti meno interessanti del racconto”.  Valutazione:   ****


IdeeIdeas Innovazione Marketing Comunicazione - Via Melchiorre Gioia, 66 20125 Milano - Tel. +39.388.9368151
Direttore responsabile: Valeria Scrivani - Registrazione presso il tribunale di Milano nº 220 dell'11.05.2012
Copyright ©2012 IdeeIdeas - Tutti i diritti riservati