HomeChi siamoContattiComunicatiPrivacyDisclaimer
 Sabato 17 novembre 2018
Boxhdl 250x125
Logo IdeeIdeas
Manchette Destra 250x125

Beauty/Moda Casa/Benessere Comunicazione Eventi Food/Beverage Hi-Tech Fotonotizie Media Motori

Programmi Retail Servizi Viaggi Sport Entertainment Digital Riflettori Puntati


 FAST NEWS

Banner Pubblicitario Alto 630x110
Hi-Tech (168)

Intesa Sanpaolo e Mastercard presentano
la carta pay contactless biometrica


progetto pilota, primo in Italia, di una carta di pagamento contactless con riconoscimento basato su impronte digitali sarà testato per 16 settimane a Torino, Milano e Roma. Per pagare sarà sufficiente avvicinare la carta al terminale Pos tenendo il pollice sul sensore della carta

8 novem
bre 2018
- Intesa Sanpaolo e Mastercard hanno presentato a Milano, nell'ambito del Salone dei Pagamenti 2018 in corso al Mico, il progetto pilota di una carta di pagamento contactless con riconoscimento a tecnologia biometrica, il primo realizzato in Italia. Il riconoscimento si basa sulle impronte digitali, come già avviene per alcuni sistemi di pagamento col cellulare. La carta biometrica consente di combinare i vantaggi della tecnologia con chip a quelli della biometria, per verificare in modo comodo e sicuro l'identità del titolare. La novità verrà testata per 16 settimane su utenti di Torino, Milano e Roma.

Il chip biometrico funziona grazie all'energia del terminale Pos. I dati biometrici del titolare vengono rilevati in filiale tramite un'apposita apparecchiatura in grado di memorizzare e conservare in sicurezza l'impronta digitale sulla carta. Per pagare è sufficiente avvicinare la carta al terminale Pos tenendo il pollice sul sensore della carta: si attiverà così il processo di verifica dell'impronta, al termine del quale l'acquisto sarà autorizzato.

Il progetto pilota Intesa Sanpaolo-Mastercard è realizzato col supporto di Mercury Payment System e con Gemalto che ha fornito la tecnologia per la realizzazione delle nuove carte biometriche e gli strumenti necessari per la memorizzazione dell'impronta digitale. Le carte biometriche possono essere utilizzate in tutto il mondo e sono riconoscibili da qualsiasi terminale Pos e Atm con certificazione Emv.


McCann vince la gara Brembo e firma la campagna
‘forward thinking’ per Germania, Italia, Uk e Francia


la produttrice di sistemi frenanti ad alte prestazioni la sede romana dell'agenzia ha creato un progetto di comunicazione che fa perno sulla qualità quale base del successo aziendale. Previsti stampa, OOH, digital con programmatic. Il media è a cura di UM

18 ottobre 2018 - McCann Worldgroup Italia ha vinto la gara per la nuova campagna di comunicazione globale di Brembo (sistemi frenanti ad alte prestazioni). L'agenzia ha basato il progetto sul tema della qualità quale base del successo aziendale e il concept ‘forward thinking’ è diventato il nucleo portante di tutte le attività media, sia online che offline.

Verranno coinvolti 4 Paesi chiave, cioè Germania, Italia, Uk e Francia. La campagna stampa, composta da quattro soggetti, si basa sull'idea che Brembo vede il futuro già nelle materie prime utilizzate per la realizzazione dei propri freni. Per la Germania è stato pianificato un flight sui principali quotidiani tedeschi a presidio dei Saloni motoristici, tra cui l'IAA ad Hannover in cui è stato presentato il primo soggetto sul sistema frenante elettrico. Anche le attività digital con il programmatic buying presidieranno i Paesi e i target di riferimento attraverso un network di siti premium.

In Italia, durante la Fiera Eicma a Milano (6-11 novembre), sono previste una serie di attività OOH nelle principali arterie della città e degli impianti digitali presso l'aeroporto di Linate. A seguire, un altro flight è previsto per la fase finale del Campionato di Formula1 con una pianificazione media in sinergia tra Italia, Francia e Uk.

Il progetto di comunicazione è curato da McCann Roma, il media da UM - Universal McCann, mentre l'OOH è gestito da Rapport ed il programmatic da Cadreon.


Faema lancia la E71E, macchina
per coffee specialist, con Ogilvy e Brand Stories


nuova macchina professionale è promossa da una campagna che coinvolge sito, stampa di settore, video di lancio fino alla personalizzazione del merchandising e dello stand Faema al WoC di Amsterdam

29 giugno 2018 - Dopo il lancio di Faema E71 e del temporary store Faema Art&Caffeine al Fuorisalone 2017, Ogilvy è incaricata da Faema, storico produttore di macchine professionali per caffè del Gruppo Cimbali, del lancio della nuova E71E, macchina per coffee specialist e baristi esigenti.

Il titolo della campagna di lancio ‘We know what is brewing in your mind' diventa la promessa di
un brand che si rivolge ai coffee lover con una macchina in cui la passione incontra la tecnica.

Con la direzione creativa di Ogilvy e la collaborazione di Brand Stories per la realizzazione dei contenuti video, dedicati al web e all'evento di lancio, è stata realizzata una campagna che coinvolge sito, stampa di settore, video di lancio fino alla personalizzazione del merchandising e dello stand Faema per il WoC (World of Coffee) di Amsterdam, dove la macchina è stata ufficialmente presentata al pubblico.


Con tagline #LussoDemocratico, Wiko dà il via alla sua prima
campagna multimediale col lancio di View2 Collection


campagna, ideata internamente e col media gestito da Media Club, promuove in tv, digital, ooh e stampa il lancio in Italia di View2 e View2 Pro, smartphone con display full screen in formato 19:9. Il concept #LussoDemocratico sottolinea la mission di offrire le ultime tendenze tecnologiche a prezzi accessibili

23 maggio 2018 - Wiko, il brand francese di telefonia che ha adottato la tagline #LussoDemocratico (controllato dalla cinese Tinno Mobile Technology Corp), annuncia dalla sede italiana di Milano il lancio della prima campagna di comunicazione multimediale, realizzata per l'arrivo nei negozi di View2 Collection, gamma di smartphone con display full screen in formato 19:9.

La campagna partirà il 10 giugno, insieme ai Mondiali di calcio, e sarà on air per 3 settimane, con l'obiettivo di incrementare la brand awareness di Wiko e dare ulteriore visibilità ai prodotti. L'85% del budget sarà riservato alla tv, con uno spot ideato con creatività interna, che racconterà i punti di forza di View2 e View2 Pro. A supporto della pianificazione televisiva, sono previste attività sul digitale, in out of home e in piccola parte anche su stampa. Il media è curato da Media Club (GroupM-Wpp).

La campagna si concentrerà sul concept #LussoDemocratico, lanciato proprio per l'arrivo dei nuovi device e che sottolinea la mission aziendale di rendere le ultime tendenze tecnologiche accessibili a tutti: View2 Pro e View 2 costano rispettivamente 299 e 199 euro e sono in grado di offrire un'esperienza immersiva e coinvolgente, grazie a caratteristiche tecniche da top di gamma. “La campagna racconta come Wiko voglia mettere a disposizione di tutti gli utenti gli ultimi trend in tema di tecnologia, a un prezzo accessibile - ha dichiarato Morena Porta, marketing & communication director Southern Europe di Wiko -. Si tratta della prima campagna a 360° dell'azienda ed è frutto del lavoro integrato del team marketing, da poco riorganizzato con l'arrivo di nuovi professionisti”.

#LussoDemocratico è stato anche l'hashtag con cui Wiko ha coinvolto i fan prima e durante ‘La Notte del Maestro’, il match di addio al calcio giocato da parte di Andrea Pirlo, il 21 maggio a San Siro a Milano, evento di cui il brand di telefonia è stato tra i main sponsor.


Con Ford ‘Feel The View’ il finestrino dell'auto mostra
il paesaggio anche ai non vedenti. Progetto di GTB Roma


ha ideato per Ford Italia un prototipo che rende la superficie piana del finestrino un display tattile, che decodifica il panorama. Ford Italia, nell'ambito della Ford Corporate Social Responsability, ne supporta la realizzazione da parte della startup Aedo. Il progetto avrà ulteriori sviluppi

3 maggio 2018 - Rendere accessibile a tutti la bellezza dei panorami quando si viaggia in automobile, anche ai non vedenti. Nasce così il prototipo Feel The View, ideato e sviluppato da GTB Roma, l'agenzia del gruppo Wpp dedicata alla comunicazione di Ford in Italia. Nell'ambito della Ford Corporate Social Responsability, la casa automobilistica ne sostiene la realizzazione da parte di Aedo, start-up italiana specializzata nello studio di tecnologie in aiuto di persone non vedenti e ipovedenti.

Feel the View tramuta la superficie piana del finestrino dell'auto in un display tattile che ‘decodifica’ il panorama, permettendo ai disabili visivi di comprenderlo attraverso la punta delle dita. Le foto scattate dalla fotocamera integrata vengono tramutate in stimoli sensoriali percepibili attraverso il tatto e l'udito. La foto viene convertita dal software interno in un'immagine in scala di grigi ad alto contrasto che viene, poi, riprodotta sul vetro del finestrino, grazie all'uso di speciali Led. Al tocco, Feel The View provoca, sul punto del finestrino interessato, delle sollecitazioni che si manifestano in vibrazioni che possono avere 255 differenti
intensità: minore sarà la gradazione di grigio, maggiore sarà l'intensità di vibrazione. In questo modo, attraverso l'esplorazione dell'intero finestrino, si può immaginare e ricostruire nella mente il panorama. Il sonoro collegato aiuta a comprendere meglio.

“Stiamo lavorando attivamente al processo di trasformazione di Ford, guidato dall'intento di mettere sempre più al centro gli interessi delle comunità in cui operiamo, con l'obiettivo di migliorarne la qualità della vita” ha commentato Marco Alù Saffi, direttore delle relazioni esterne di Ford Italia.

Alla realizzazione del prototipo hanno partecipato persone appartenenti a Views International sede italiana e Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti. Nella fase di studio sono stati ascoltati i loro desideri. In quella di progettazione, si è cercato di interpretarne al meglio le impressioni, elaborando le reazioni nell'utilizzo della nuova tecnologia, in modo da realizzare un prototipo definitivo in linea con le loro esigenze.

“Attraverso Feel The View, è possibile dare vita a un nuovo linguaggio per permettere ai disabili visivi di decodificare la realtà che li circonda – ha detto Federico Russo, executive creative director di GTB Roma -. Si tratta di una soluzione innovativa che in un prossimo futuro potrebbe essere implementata presso le realtà scolastiche o negli istituti di formazione per non vedenti, come strumento polifunzionale”.





Henkel presenta VapeHomeControl,
elettroemanatore smart anti-zanzare


alla tecnologia IoT, scaricando l'App sullo smartphone e collegando il dispositivo al Wi-fi di casa, è possibile attivarne e programmarne l'uso, controllarlo da remoto, impostare il livello di protezione, riacquistare direttamente la ricarica. Supporta il lancio sul mercato italiano una campagna su digital e social, con creatività internazionale e pianificazione di Omd. Vape HomeControl sarà inoltre presente al Fuorisalone di Milano con un'installazione in partnership con Elle Decor

28 marzo 2018 - Henkel lancia in Italia Vape HomeControl, antinsetticida smart che funziona grazie alla tecnologia IoT per proteggere contro le zanzare. Scaricando l'App Vape HomeControl sullo smartphone, da iOS o da Android, e collegando il dispositivo al Wi-Fi di casa, è possibile attivarne e programmarne l'uso in modo semplice e intuitivo. Vape HomeControl è il primo diffusore controllabile da remoto che può essere programmato giornalmente e settimanalmente, permettendo di impostare il livello di protezione adeguato alle proprie esigenze.

Il dispositivo r
iceve dall'App Accuweather le previsioni sul livello di infestazione delle zanzare nell'area in cui si vive e regola di conseguenza l'intensità di protezione e la durata. Il timer consente di non dimenticarlo mai acceso. Inoltre, con la notifica di cambio ricarica, che avvisa quando il liquido scende al di sotto del livello impostato, è possibile acquistare il prodotto direttamente dallo smartphone.

L'App Vape HomeControl può essere condivisa con tutti gli abitanti della casa, così che tutti possano controllare i dispositivi presenti, mentre la funzione Gruppo fa sì che i vari diffusori possono essere controllati assieme con la medesima programmazione.

A supporto dell'arrivo sul mercato italiano, va online la campagna di lancio internazionale destinata a digital e social, con pianificazione di Omd. Vape HomeControl sarà inoltre presente al Fuorisalone durante la Design Week milanese con un'installazione a Palazzo Bovara in partnership con Elle Decor di Hearst Magazines Italia.


ZTE lancia con Tim ‘Axon M’, smartphone pieghevole
a doppio schermo per una nuova fruizione dell'intrattenimento


le stesse dimensioni di uno smartphone tradizionale quando è piegato, può essere utilizzato in modalità Dual, ovvero usando in parallelo i due schermi, in modalità Estesa con schermo raddoppiato, in modalità Condivisa per più utenti. E distribuito in esclusiva sul mercato italiano da Tim che vi mette a disposizione Tim Vision, TimMusic, Tim MyNews Tim e I love Games

23 febbraio 2018 - Il gruppo cinese ZTE, produttore globale di dispositivi mobile, lancia in Italia Axon M, smartphone pieghevole dotato di doppio schermo, distribuito in esclusiva da Tim sul mercato italiano. L'innovativo schermo permette di godere in maniera nuova di contenuti di intrattenimento digitale come musica, sport, serie tv, giochi e news.

Il modello presenta le stesse dimensioni di uno smartphone tradizionale quando è piegato, ma può essere utilizzato in
quattro diverse modalità. A parte la modalità singola per un uso tradizionale, con la modalità Dual (A/B) si possono utilizzare in contemporanea diverse app, per esempio, si può seguire la propria squadra del cuore con l'app Serie A Tim su uno schermo e ordinare la cena sull'altro. La modalità Estesa permette streaming, email e gaming su un display Full Hd da 6.75” ovvero si possono guardare i programmi preferiti su uno schermo doppio. La modalità Condivisa (A/A) permette di guardare insieme a un gruppo di amici gli stessi contenuti da un unico
dispositivo, piegando il telefono e posizionandolo su un tavolo sfruttando i due schermi.

Axon M costa 899,99 euro, ma ai clienti Tim è offerto in promozione a 30 rate mensili da 20 euro. Su Axon M sono disponibili la tv on demand Tim Vision, la piattaforma per la musica in streaming TimMusic e le app Tim MyNews Tim e I love Games.


Vodafone realizza per Mango camerini digitali con specchio IoT


specchio digitale all'interno del camerino permetterà al cliente di scansionare le etichette dei capi e contattare lo staff del negozio per richiedere altre taglie o colori, oltre a suggerire articoli in abbinamento. Ne verranno dotati i principali negozi del brand d’abbigliamento nel mondo

19 febbraio 2018 - Accordo tra Vodafone e Mango per dotare i principali negozi del brand di abbigliamento nel mondo di camerini digitali. La tecnologia alla base è uno specchio digitale IoT (Internet of Things) progettato da Mango e sviluppato da Vodafone in collaborazione con Jogotech. Permetterà al cliente di scansionare le etichette dei capi all'interno del camerino e di contattare lo staff del negozio per richiedere altre taglie o colori. Lo specchio suggerirà anche altri articoli da abbinare al capo scelto.

Mango estenderà il camerino digitale ai principali negozi, da Barcellona a New York, facendo provare ai clienti un'esperienza d'acquisto integrata tra digitale e fisica. L'iniziativa rappresenta per Mango la prima fase di un progetto di trasformazione digitale per creare nuove forme di coinvolgimento e rapporto coi clienti.

Stefano Gastaut, direttore dell'Internet of Things di Vodafone, ha commentato: “Questo progetto dà più potere al cliente e serve ad avvicinare Mango ai clienti più attenti alla moda, perché offre più opzioni ed esperienze rispetto a un camerino convenzionale”. Guillermo Corominas, chief client officer di Mango, ha aggiunto: “Il futuro del retail sta nella combinazione tra online e offline. Questi nuovi camerini rappresentano un ulteriore passo nella trasformazione digitale dei nostri negozi”.


Huawei investe 7,5 milioni per il lancio in Italia di Mate 10 Pro


nel vivo in Italia la campagna ‘I am what I do’ dedicata agli eroi di domani, per il lancio del primo smartphone del brand con intelligenza artificiale integrata. Prevede affissioni, digital e stampa con creatività di Doner e uno spot di FCBInferno, tutti con adattamento di Cayenne. In dirittura d'arrivo la gara media per assegnare un budget 2018 da 15 milioni

16 novembre 2017 - Dopo la guerrilla marketing a Milano, Napoli e Bari con la comparsa di tre statue di 12 metri raffiguranti tre ‘eroi di domani’ (vedi Fotonotizia del 13 novembre), entra nel vivo la campagna integrata ‘I am what I do’ per il lancio del nuovo Huawei Mate 10 Pro, primo smartphone del brand cinese con intelligenza artificiale integrata. La strategia di comunicazione prevede diversi strumenti a supporto, tra cui affissioni, digital e stampa con creatività di Doner e adattamento per l'Italia di Cayenne e uno spot firmato da FCBInferno e prodotta da Believe Media Usa, che sarà on air da domenica 19, sempre adattato da Cayenne.

‘I am what I do’
vede protagonisti gli #EroiDiDomani, ovvero la cantante Levante e i tre della guerrilla: il fondatore di MusixMatch Massimo Ciociola, la founder di TailorItaly Monica Calicchio e Diva Tommei inventrice della lampada Caia. Sono tre imprenditori definiti eroi perché, grazie al loro potere visionario e alla tecnologia, hanno dato vita a tre realtà che stanno contribuendo a cambiare la vita di tutti. La campagna è dedicata infatti a chi, grazie all'audacia e all'innovazione tecnologica, ha saputo raggiungere traguardi professionali e si propone di ispirare le generazioni future a utilizzare la tecnologia per migliore la vita delle persone.

Il budget stanziato per il l
ancio in Italia è di 7,5 milioni di euro, più di quanto investito per il P10. Il media è in carico a Maxus fino a fine anno, ma è in dirittura d'arrivo la gara per il media dal 2018, in cui sono in lizza Vizeum, Wavemaker e Zenith. Il budget 2018 sarà di 15 milioni di euro, dato che l'Italia è un mercato importante per il brand, secondo in Europa solo alla Germania per numero di pezzi venduti.


Lg e Unieuro lanciano in co-marketing
la lavatrice premium TWINWash


gamma di lavatrici innovative di Lg a doppio cestello per fare due bucati in contemporanea è al centro di una campagna di comunicazione omnicanale articolata su tutti i touchpoint, varata congiuntamente da azienda e catena retail. In tv è su Sky con un video prodotto da Sky Media che pubblicizza l'acquisto promozionale in bundle insieme a un tv Lg Led 4K da 55’’. La campagna conta su un budget di 2 milioni di euro

15 novembre 2017 - Azione di co-marketing tra Lg Electronics Italia e la catena di elettronica di consumo Unieuro per il lancio in comunicazione delle nuove lavatrici TWINWash, in vendita in Italia da due mesi, con cui è possibile fare due bucati in contemporanea grazie al doppio cestello. Si tratta di una innovazione di prodotto che il brand ha introdotto da un paio d’anni in Usa e che sta lanciando ora in contemporanea in Europa: in pratica è come fossero due lavatrici assemblate, una che può lavare dai 10 ai 12 kg secondo modello e l'altra da 2 kg, col plus di poter trattare in parallelo capi diversi come i bianchi e i colorati e per di più in un tempo molto breve (49’). Va da sé che si tratta di un modello premium, che chiede una certo spazio (misura 60x85x60) e che costa dai 2.999 euro per il modello da 10 + 2 kg ai 3.499 per quello da 12 + 2 kg fino a 3.799 per quello comprensivo anche di asciugatrice.

E qui si innesta il co-marketing promozionale che la stessa Unieuro ha proposto all'azienda, nell'ambito el progetto di favorire la vendita di prodotti premium in grado di semplificare la vita e portare benefici ai consumatori, grazie all'innovazione tecnologica. I due partner sostengono congiuntamente la campagna di comunicazione omnicanale che offre l'acquisto in bundle della lavatrice Lg TWINWash insieme a un tv Lg Led 4K da 55’’, al prezzo speciale di
Marco Titi
3.480 euro in tutti i negozi Unieuro.

“Abbiamo sviluppato insieme il progetto di lancio di TWINWash – ha detto Marco Titi, direttore marketing di Unieuro – articolandolo su tutti i touchpoint, dai punti vendita al web al Crm, fino a un'iniziativa speciale in tv realizzata con Sky, con un formato long video da 45” per comunicare correttamente questa vera rivoluzione nel lavaggio. Abbiamo individuato negli abbonati di Sky il target adatto a un prodotto premium come questo”.

La pianificazione in tv è in esclusiva sui canali Sky dal 12 a fine novembre e il video è prodotto da Sky Media con regia e direzione creativa di Nicola Buffoni. La campagna prevede anche digital (curato da Digitouch), radio instore e, sotto Natale, un rilancio della promozione su stampa. Il budget per l'intera campagna è quantificabile in 2 milioni di euro. Il media è a cura di Media Italia.


Nasce a Milano Asap, hub dedicato alle tecnologie esperienziali


luogo dove tecnici e utilizzatori finali possono confrontarsi su progetti che riguardano Augmented Reality, Physical Web, Virtual Reality, Event Analytics & Tracking, Body Interface, imparandone l'utilizzo. L'obiettivo è di accelerare in Italia l'adozione di queste tecnologie, aiutando le aziende a coglierne le opportunità

23 otto
bre 2017
- È nato a Milano Asap, hub europeo dedicato a esplorare il potenziale delle nuove tecnologie nelle vite private e lavorative. È il luogo dove tecnici e utilizzatori finali possono incontrarsi e confrontarsi su progetti concreti che riguardano Augmented Reality, Physical Web, Virtual Reality, Event Analytics & Tracking, Body Interface, scoprendole le nuove tecniche e imparando a utilizzarle.

Dieci le aziende attive nel campo della realtà virtuale e aumentata, della sensoristica e dell'intelligenza artificiale hanno aderito al progetto Asap, trasferendo i propri team di lavoro nella nuova sede di via Vittor Pisani 28. Lì, in un costante confronto e scambio di idee, sta nascendo la maggior comunità italiana di sviluppatori di Augmented e Virtual Reality, che avvierà programmi di formazione ed eventi per addetti ai lavori, con l'obiettivo di accelerare in Italia l'adozione di queste tecnologie, aiutando le aziende a coglierne le opportunità.

“Vogliamo mettere sotto lo stesso tetto la community di addetti ai lavori di questo mondo in costante evoluzione – ha detto Davide Scafuro, fondatore e coordinatore del progetto -. Coniugando hardware e software, domanda e offerta, puntiamo ad accelerare la divulgazione e lo sviluppo di competenze e creare lo stesso circolo virtuoso che ha dato vita all'ecosistema delle app degli smartphone”.

Asap è anche la sede di IMRA, l'associazione che ha la mission di promuovere e accelerare lo sviluppo delle tecnologie AR e VR in Italia, oltre a essere un punto di raccordo per i free-lance del settore che usano la struttura come co-working. Venerdì 20, in occasione della tappa milanese dell'evento itinerante Panorama d’Italia, Asap ha ospitato l'evento ‘Augmented Italy: gli italiani di successo nel mondo della realtà aumentata’, organizzato da Mondadori. Domani sarà Open Office Day, in occasione dell'inizio dello Smau. Gli appassionati di tecnologia potranno vivere esperienze lavorative e di intrattenimento in diversi campi: dall'editoria all'architettura, dalla medicina al gaming, dalla formazione al team building. Info su http://www.asaphub.it.


Philips coinvolge i consumatori nelle scelte benefiche
della Foundation con la campagna globale ‘Better me, Better World’


player globale della tecnologia a servizio della salute lancia in 15 Paesi, tra cui l'Italia, la campagna che punta a far migliorare entro il 2025 la vita di 300 milioni di persone, fornendo servizi di assistenza sanitaria. Il progetto più votato dai consumatori sul sito dedicato sarà sostenuto da Philips Foundation nel corso del 2018. Per i partecipanti sconti e offerte speciali

21 settembre 2017 - Royal Philips, player globale della tecnologia a servizio della salute di casa madre olandese, lancia anche in Italia la campagna internazionale sviluppata in 15 Paesi ‘Better me, Better World’, che ha l'obiettivo di far migliorare entro il 2025 la vita di 300 milioni di persone nel mondo, supportando le comunità in cui mancano o scarseggiano i servizi di assistenza sanitaria.

Philips rafforza così il proprio impegno verso gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Aveva cominciato a farlo nel 2014, supportando l'iniziativa dell'Onu 'Every Woman Every Child' mirata a migliorare entro il 2025 la vita di almeno 100 milioni di donne e bambine in Africa e nel Sud-Est Asiatico. Nel luglio di quest’anno, in collaborazione con il Fondo delle Nazioni Unite per la Popolazione (Unfpa), ha dato via alla Community Life Center (CLC) in Mandera County (Kenya) per offrire alla comunità servizi sanitari all'avanguardia.

Con ‘Better me, Better World’ Philips coinvolge ora i consumatori chiamandoli a votare le iniziative sociali da sostenere insieme alla Croce Rossa nel 2018, attraverso la Philips Foundation. Registrandosi sul sito dedicato all'iniziativa (https://www.philips.it/c-w/better-me-better-world.html) si ottengono offerte speciali, sconti sugli acquisti sul Philips Online Store e insieme si contribuisce a indirizzare il sostegno di Philips Foundation verso le cause sociali che stanno più a cuore. Il progetto più votato sarà realizzato da Philips Foundation nel corso del prossimo anno.


Il Museo Teatrale alla Scala si valorizza
con l'innovazione digitale di Samsung ed ETT


il progetto per far apprezzare in modo più approfondito e interattivo il patrimonio museale agli oltre 250.000 visitatori annuali e per farlo visitare a distanza. Samsung, già partner tecnologico del Teatro dal 2009, e l'agenzia creativa digitale ETT hanno realizzato la visita virtuale a 360° con Gear VR, sette postazioni multimediali informative nelle sale, l'app con sei percorsi. Intanto, l'agenzia Tita ha rinnovato la brand identity del museo

9 giugno 2017 - Visite in realtà virtuale, sette totem digitali con schermo touch, l'app che propone sei percorsi. Il Museo Teatrale alla Scala inaugura un progetto di innovazione digitale per far apprezzare in modo più approfondito e interattivo il suo patrimonio di storia e musica agli oltre 250.000 visitatori annuali, di cui l'80% stranieri. E per farsi visitare a distanza. Partner del progetto sono Samsung, dal 2009 partner tecnologico del Teatro, ed ETT, agenzia creativa digitale che realizza esperienze immersive ad uso di aziende e istituzioni culturali. 

La nuova esperienza per il visitatore si sviluppa per ora su tre fronti: visita virtuale del Teatro a 360°, postazioni multimediali nelle sale, l'app che crea il museo diffuso. Si completerà dopo la la pausa estiva col nuovo sito e la possibilità di acquistare biglietti online. 
 
Con l'uso dei Samsung Gear VR dotati di Smartphone Galaxy S8 e cuffie, il visitatore potrà immergersi in un video in italiano e inglese che lo porterà alla scoperta dei luoghi segreti del Teatro, accompagnato dalla prima ballerina Nicoletta Manni. Sono sette, poi, le postazioni multimediali. Un monitor a parete all'ingresso fornirà informazioni su orari, costo
del biglietto, visite guidate. I restanti sei totem, con monitor touch e menù in italiano e inglese, sono dislocati all'interno di alcune sale e al piano superiore del Museo, per introdurre alle opere conservate, agli allestimenti, alla storia del Teatro e ai luoghi scaligeri di Milano, con contributi audio/video.
 
La nuova applicazione mobile multilingue per smartphone Museo Teatrale alla Scala, disponibile su Play Store e realizzata anche grazie al contributo di Regione Lombardia, farà immergere nelle atmosfere della Milano ottocentesca e del Teatro, complice l'animazione del dipinto di Angelo Inganni. Offre 6 percorsi: Grand Tour, Le 9 muse, I tesori del Museo, Celebrities, ‘La Scala e Milano: storie e itinerari’ e ‘Su e giù per la Scala’, dedicata ai bambini.
 
Samsung dal 2009 è presente nel foyer del Teatro alla Scala con schermi per gli approfondimenti e fornisce il videowall per la visione della prima del 7 dicembre da parte del pubblico fuori dal Teatro. La partnership per la nuova avventura è stata una scelta naturale. “È un progetto che unisce tecnologia e cultura, in cui la tecnologia non è fine a se stessa – ha detto il direttore marketing Mario Levratto – ma ci permette di utilizzare il digitale per offrire un'esperienza di fruizione di contenuti artistici in modo diverso”. Samsung ha già messo in campo attività di digitalizzazione di istituzioni culturali, tra cui nel 2015 la digitalizzazione della Galleria dell'Accademia di Venezia, in partnership col Mibact e sempre in collaborazione con ETT, così come ha introdotto
i Gear VR al British Museum di Londra. Attività che rientrano in operazioni di comunicazione corporate, integrative all'advertising, che hanno obiettivi di immagine e di notorietà e anche di vicinanza col pubblico.
 
Oltre al percorso di digitalizzazione, il Museo Teatrale alla Scala ha rinnovato la brand identity con l'agenzia Tita. L'idea creativa di affissioni, annunci stampa, btl, materiale informativo, presenza sul digital parte dalla tappezzeria broccata, da cui è scaturito un motivo grafico che allude alla ricchezza custodita nel museo. Claim: ‘Un tesoro italiano’. 


Al via da Venezia il Google Grand Tour d'Italia, concept di AKQA


progetto, disponibile sulla piattaforma Google Arts & Culture, è realizzato con tecnologie di Google che permettono di scoprire capolavori e tesori delle città. Dopo Venezia toccherà a Siena, Roma e Palermo. Venticento cura scenografia, produzione e gestione delle installazioni

6 giugno 2017 - Google ha dato il via al Grand Tour d'Italia, un viaggio tra tesori culturali del Paese che permette di rivivere tradizioni senza tempo, guardare da vicino capolavori ad altissima risoluzione e scoprire le innovazioni che hanno cambiato il mondo moderno.
 
Il progetto, disponibile per tutti sulla piattaforma Google Arts & Culture, è realizzato con la tecnologia di Google e il racconto di istituzioni culturali partner del Google Cultural Institute come il Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l'Unesco, la Fondazione Musei Civici di Venezia, l'Accademia dei Fisiocritici, il Consorzio per la Tutela del Palio di Siena, Outdoor Project, il Teatro Massimo di Palermo.

L'avvio è stato a Venezia dove, dal 19 al 21 maggio, l'Arsenale Nord, Tesa 94 si è animato di installazioni e di tecnologia Google e ha aperto l
e porte gratuitamente al pubblico per permettere di scoprire storie e tesori della città. Si è potuto, ad esempio, entrare nelle opere di Canaletto, fotografate ad altissima risoluzione con Art Camera e proiettate a tutto schermo sulle pareti della Tesa 94, mentre, con l'aiuto di visori per la realtà virtuale come Daydream View, è stato possibile rivivere la storie e le origini della festa del Redentore e i suoi fuochi d'artificio nei video a 360°.
 
A seguire verranno coinvolte Siena, Roma e Palermo. Il concept del progetto si deve alla global brand experience agency AKQA , mentre l'agenzia specializzata in produzione di eventi Venticento realizza la scenografia, la produzione e la gestione delle installazioni. Il sito dedicato è https://www.google.com/culturalinstitute/beta/project/the-grand-tour-of-italy







Amplifon sceglie Carat per il media in Europa


di soluzioni e servizi per l'udito, fondata nel 1950 in Italia e oggi presente in tutto il mondo, adotta una pianificazione integrata offline/online e un approccio data-driven per un'attività mirata nei singoli Paesi. L'assegnazione a un'unica società media paneuropea è legata a un criterio di maggiore centralizzazione della strategia di marketing e advertising. La creatività globale è in carico a Lola MullenLowe Barcelona, per l'adattamento locale e l'innesto di contenuti specifici in Italia l'azienda sta scegliendo tra Grey United e Dude

6 giugno 2017 - Amplifon, player mondiale di soluzioni e di servizi per l'udito, fondata nel 1950 in Italia, sceglie Carat del Gruppo Dentsu Aegis Network come agenzia media per l'area Europa, la più rilevante per i ricavi del gruppo. L'assegnazione all'agenzia guidata in Italia da Marco Caradonna fa seguito a una gara, che ha visto competere 8 gruppi di comunicazione internazionali ed è stata gestita da Outcome, società di consulenza e advisoring nel campo media e della comunicazione. Agenzia media uscente sull'incarico è Mec.
 
Carat gestirà per il prossimo triennio le campagne media in tutti i Paesi europei in cui opera Amplifon, ad eccezione della Polonia e dell'Ungheria, utilizzando tutti i canali di comunicazione, con una pianificazione integrata offline/online e un approccio data-driven per un'attività mirata nei singoli Paesi.
 
L'assegnazione a un'unica società media paneuropea è legata a un criterio di maggiore centralizzazione della strategia di marketing e advertising e di customer intelligence. “Amplifon ha deciso di investire nel rafforzamento della relazione con i propri consumatori attraverso un nuovo approccio di comunicazione. Grazie al supporto di Carat, miriamo a ottenere un vantaggio competitivo attraverso una migliore customer experience, basata anche sulla capacità di raggiungere il target in maniera più rilevante e quindi di portarlo a una maggiore
Chiara Fracassi
consapevolezza delle proprie esigenze uditive” ha detto Chiara Fracassi, corporate value proposition director di Amplifon.
 
La creatività a livello globale è stata affidata recentemente a Lola MullenLowe Barcelona (vedi news del 22 marzo), che già sta lavorando sulla comunicazione delle soluzioni auditive innovative e personalizzate. Per l'adattamento locale e l'innesto di contenuti specifici in Italia, Amplifon sta mettendo a confronto l'agenzia in carica Grey United con Dude.


Arriva Ector, l'orsetto giocattolo di Trudi che protegge
i bambini dal fumo passivo. Progetto di Integer per Roche


del Gruppo Tbwa/Italia ha realizzato per conto di Roche, in vista della Giornata mondiale senza tabacco, ‘Ector The Protector Bear’ che, grazie a un rilevatore interno collegato a un dispositivo sonoro, tossisce ogni volta che è esposto al fumo. L'orsetto è prodotto da Trudi Italia con tecnologia interna di The FabLab. La campagna ha il patrocinio di Walce Onlus

30 maggio 2017 - Per la Giornata mondiale senza tabacco del 31 maggio Integer, agenzia del Gruppo TbwaItalia, ha realizzato per Roche ‘Ector The Protector Bear’, campagna di prevenzione contro il fumo passivo, che ha il patrocinio di Walce Onlus – Women Against Lung Cancer in Europe.
 
Stando all'ultimo rapporto Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità), in Italia il 52% dei bambini sotto i 2 anni è abitualmente esposto al fumo passivo. Per prendersi cura dei più piccoli e supportare le famiglie, Integer ha ideato l'orsetto Ector, che grazie a un rilevatore interno collegato a un dispositivo sonoro, tossisce ogni volta che è esposto al fumo. Così vengono scoraggiati i fumatori, sono allertati i genitori e i bambini imparano a tenersi lontani dalle minacce del fumo. Il design di Ector e lo produzione sono di Trudi Italia mentre si deve a The FabLab la tecnologia contenuta al suo interno.
 
Visitando il sito ectortheprotector.com ci si può informare sui rischi associati al fumo, e in particolare al fumo passivo, e sulla prevenzione, oltre che guardare e diffondere il video della campagna utilizzando #EctorTheProtector. Il video è prodotto da The BigMama con regia di Nico Malaspina.







Freemantle firma per Wiko ‘Servizi Social’,
web serie rivolta ai Millennials


del progetto di branded content online, ideato da FremantleMedia per il brand di telefonia francese, è Fabio Rovazzi che, da esperto di social, cerca di risolvere i dilemmi social dei suoi ‘pazienti’. Lo affiancano altre star del web e del piccolo schermo. Quattro le puntate della durata di un minuto

16 maggio 2017 - ‘Servizi Social’ è il titolo del progetto di branded content, online dal 15 maggio, ideato e prodotto da FremantleMedia (ideazione, produzione e distribuzione di programmi d'intrattenimento e serie tv) per Wiko, brand francese di telefonia mobile. Protagonista della web serie è Fabio Rovazzi, re Mida della rete e delle classifiche musicali, scelto perché perfetto per rivolgersi ai Millennials, pubblico di riferimento del brand.

Nelle quattro puntate, da 1 minuto ciascuna, Rovazzi cerca di risolvere i dilemmi ‘social’ dei suoi inaspettati pazienti, trasformandosi in un vero e proprio esperto di social network. Accanto al cantante, in Servizi Social ci sono altre star del web e del piccolo schermo: il duo comico Matt&Bise; la youtuber Martina dell'Ombra, il volto storico della tv e ora anche dei social Giancarlo Magalli. I contenuti sono promossi e condivisi sui canali delle star protagoniste e su tutti i social ufficiali di Wiko Italia.

Servizi Social racconta le nuove generazioni e la realtà dei social che vive principalmente sullo smartphone, con la stessa ironia e irriverenza che contraddistingue il brand. Wiko utilizza i social per avere una linea diretta con gli utenti creando una comunità di ‘Wikonauti’: Wiko del resto è l'abbreviazione di We & the Community.

Servizi Social è un racconto, dove lo smartphone assume un ruolo di attore non protagonista, ma pur sempre il mezzo fondamentale per l'interazione sui social. Appaiono quindi, per la prima volta nella comunicazione di Wiko, Wim e la sua versione più essenziale Wim Lite, device di ultima generazione presentati allo scorso Mobile World Congress e in arrivo sul mercato italiano in giugno.





Samsung punta sulle emozioni
per il lancio in comunicazione del Galaxy S8


Burnett e Turner Duckworth hanno realizzato i contenuti multimediali che raccontano il nuovo smartphone e le sue innovative funzionalità, legandosi all'aspetto emozionale della tecnologia. La campagna integrata prevede spot, stampa, radio, outdoor, digital e social. Il media è a cura di Starcom

26 aprile 2017 - Leo Burnett e Turner Duckworth, agenzia di visual identity e packaging design, firmano per Samsung Electronics la campagna di comunicazione integrata globale per il lancio del nuovo Samsung Galaxy S8, centrata su aspetti emotivi: “Per il lancio di un dispositivo tanto innovativo abbiamo voluto puntare sulle emozioni, perché lo smartphone oggi è più importante che mai per tutti noi - ha dichiarato Alicia Lubrani, head of consumer marketing communications di Samsung Electronics Italia -. Con la nuova campagna volevamo legarci all'aspetto emozionale della tecnologia, spiegare come sia in grado di aiutarci a raggiungere piccoli e grandi obiettivi, e a superare sfide all'apparenza impossibili, come lo sblocco con il riconoscimento dell'iride per la protezione dei dati”.
 
In Italia la campagna vive su più piattaforme, con la gestione media in carico a Starcom. Gli spot coinvolgono le principali emittenti televisive, con un focus particolare sugli eventi sportivi. Sono pianificate anche stampa, radio e outdoor e dopo il pre lancio lo saranno digital e social.
 
Tre i film. Dopo ‘The Ostrich’ e ‘This is a Phone’ svelati durante l'evento di lancio a New York, Londra e Milano il 29 marzo, dal 23 aprile è on air in Italia ‘Breaking Out’ realizzato da Leo Burnett Chicago e Sydney, che esalta l'Infinity Display facendo leva sul concetto di libertà dai confini di un telefono tradizionale. Samsung sta anche realizzando diverse attivazioni in ambito digital, social e outdoor in tutto il mondo, come ‘Whale’ e ‘Astronaut’, oltre a un film dedicato all'ecosistema Samsung mobile per Gear VR e Gear 360.


















Con Urban Vision e The Breath di Anemotech
arriva la pubblicità esterna che taglia lo smog

La società che opera nei restauri sponsorizzati utilizzerà la tecnologia anti-inquinamento sulle affissioni nei cantieri di restauro e di riqualificazione urbana a Roma e a Milano, abbattendo  emissioni inquinanti paragonabili a quelle prodotte in un anno da quasi 14 milioni di autovetture. Ogilvy Italia firma una campagna su maxi affissioni che sensibilizza i cittadini e gli spender

1 marzo 2017 - Partnership tra Urban Vision, azienda attiva nei restauri sponsorizzati, e la startup Anemotech per la distribuzione e l’utilizzo in esclusiva della tecnologia ambientale The Breath  nell’outdoor in Italia, Uk e altri paesi europei e del Medio Oriente in cui l’azienda opera. The Breath è lo speciale tessuto multistrato sviluppato da Anemotech in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche, che sfrutta il naturale ricircolo dell’aria per adsorbire, trattenere e disgregare le molecole inquinanti (vedi news del 15 febbraio).  

Urban Vision si impegna a installarlo su tutte le affissioni nei cantieri di restauro e riqualificazione urbana di Roma e Milano entro la metà del 2018 : “Da oggi possiamo dire che il nostro lavoro - ha dichiarato il presidente Gianluca De Marchi - contribuisca a migliorare l'ambiente e tutelare la salute delle persone dagli effetti nocivi dell'inquinamento atmosferico. Al di la degli impianti pubblicitari legati ai lavori di restauro, The Breath può essere utilizzato anche su ponteggi, cesate di cantiere e, in generale, nell’arredo urbano, offrendo una protezione dalle polveri sottili per tutti coloro che transitano per la strada nelle aree limitrofe, ma anche per le maestranze che lavorano nei cantieri e per chi abita o lavora  negli edifici in restauro".
 
Secondo le proiezioni effettuate dall’Università Politecnica delle Marche, l’applicazione di The Breath sui 31.400 mq di spazi out of home di Urban Vision avrà un impatto sull’inquinamento dell’aria a Roma e a Milano paragonabile all’annullamento delle emissioni di 13.902.700 autoveicoli in un anno.
 
Incaricata da Urban Vision, Ogilvy Italia ha firmato una campagna di maxi affissioni che sensibilizza i cittadini sull’inquinamento urbano e gli investitori sull’importanza una 'buona' comunicazione a beneficio del territorio. Sono state realizzate tre installazioni tra Roma (Palazzo della Cancelleria Papale e Piazza del Parlamento) e Milano (Palazzo Generali in viale Liberazione). 

Il messaggio è che, una volta tanto, la pubblicità non ha il compito di vendere auto, bensì di 'farle sparire', indicando il numero dei veicoli 'annullabili' con l’ausilio della tecnologia The Breath in un anno. A esempio, ben 409.704 grazie alla sola affissione al Palazzo Generali di Milano.
 
Da qualche giorno è on air sul led di Urban Vision in Leicester Square a Londra anche una campagna ad hoc per il mercato Uk. 



VimpelCom diventa Veon e da company di tlc diventa hi-tech

Il player mondiale di servizi di telefonia e digitali, azionista insieme ad Hutchison di Wind Tre in Italia, assume il nome dell'omonima app multifunzione e si trasforma in un gruppo tecnologico globale.  Sono al via la nuova piattaforma di internet mobile e le partnership con Deezer,  Studio+ di Vivendi e Mastercard per offrire una nuova internet experience ai clienti

28 febbraio 2017 - VimpelCom, player mondiale delle telecomunicazioni che offre servizi integrati di telefonia fissa e mobile ed è uno dei due azionisti di Wind Tre in Italia (l'altro è Hutchison), diventa Veon. La nuova denominazione è ispirata all'omonima app multifunzione, con cui chattare, fare chiamate internet, condividere foto, video, emoticon e messaggi vocali, messa al centro della nuova strategia e lanciata in Italia lo scorso novembre. Il renaming accompagna la trasformazione in gruppo tecnologico globale, col lancio di una nuova piattaforma di internet mobile per centinaia di milioni di clienti. Veon è il nome sia della società sia della nuova piattaforma che integra capacità di analisi di dati e intelligenza artificiale, supera il tradizionale modello di servizio e lo sostituisce con un’esperienza semplice, divertente, immediata e intuitiva, in cui tutto è 'a portata di mano'.
 
Con sede ad Amsterdam e oltre 235 milioni di clienti nel mondo,  Veon avvia da subito partnership con brand globali come Deezer (servizio di streaming musicale, Studio+ di Vivendi (serie tv mobile-only) e Mastercard, per offrire una nuova esperienza internet ai clienti. Il nuovo brand e la nuova piattaforma internet vengono presentati questa settimana al Mobile World Congress a Barcellona. Il renaming sarà sottoposto al voto di un’assemblea straordinaria degli azionisti entro fine marzo. 
 
La multinazionale di telecomunicazioni ha chiuso il 2016 con un fatturato di 8,724 miliardi di dollari, in calo del 7,5% rispetto al 2015 ma con l'utile netto di 2,41 miliardi in crescita rispetto alla dell'anno precedente, quando aveva perso 655 milioni. Il margine operativo lordo è cresciuto del 12,4% a quota 3,2 miliardi. 


Più digitale e più campagne locali, Apple cambia strategia di marketing

Con la riduzione delle attività per l'adattamento locale delle campagne globali e con maggiori investimenti nei social, nell'analisi dei dati, nella creazione di contenuti digitali, Apple punta a ottenere maggior efficienza dagli investimenti di comunicazione. Verranno privilegiati per gli spot i formati da 15”, più adatti ai social. L'agenzia di riferimento Tbwa/Media Arts Lab si sta riorganizzando

21 febbraio 2017 - Apple semplifica le attività di marketing e punta a ottenere maggior efficienza e diminuzione dei costi con campagne digitali e locali invece di adattare a livello locale, come ha fatto finora, contenuti creati globalmente. Sta quindi rivedendo il rapporto con l'agenzia di riferimento Tbwa/Media Arts Lab. 
 
"Tbwa/Media Arts Lab si sta riorganizzando per introdurre un nuovo modello operativo che sia in linea con le nuove modalità con cui le persone consumano media e contenuti” ha detto un portavoce di Apple in un'intervista alla testata americana Adweek. E ancora: "Questo si tradurrà in una riduzione delle attività per la localizzazione e in maggiori investimenti nei social, nell'analisi dei dati, nella creazione di contenuti digitali e in un insieme più diversificato di strumenti strategici. Ci sarà anche una maggiore integrazione con le attività della centrale media partner Omd".  Le produzioni video, inoltre, saranno di più breve durata, verranno privilegiati i formati da 15”, più adatti ai social.
 
Tbwa/Media Arts Lab sta quindi riducendo gli addetti nei reparti classici per ampliare quelli dedicati a social e digital. Inoltre, visto che Apple intende ricorrere a pubblicità locali, aumenterà il peso degli uffici di Tbwa/Media Arts Lab fuori dalla sede centrale di Los Angeles, ovvero degli uffici di Londra, San Paolo e Tokyo. Un esempio del nuovo corso di comunicazione di taglio locale è lo spot 'Meu Bloco na Rua' per l’iPhone 7 creato da Lew’Lara/Tbwa di San Paolo per il mercato brasiliano. 





GE Italia in cerca di talenti scientifici femminili
con la campagna social ‘Women in Tech’

Una serie di video-interviste alle dipendenti di General Electric Italia, con background scientifico/ingegneristico, sono caricate ogni settimana su Periscope e condivise sul profilo Twitter, per ispirare giovani talentuose a seguirne l'esempio. Le vere star di oggi sono le donne scienziate, come Mildred Dresselhaus, a cui il gruppo digitale e industriale dedica uno spot televisivo. General Electric vuole arrivare a 20.000 donne assunte in ruoli scientifici e tecnologici entro il 2020

20 febbraio 2017 - Altro che modelle, cantanti o attrici. Le vere star sono le donne impegnate in campo tecnico-scientifico, le ‘Women in Tech’, a cui il gruppo digitale e industriale General Electric dedica una campagna social che punta ad avvicinare la popolazione femminile al mondo della tecnologia. Interviste a donne che hanno deciso di percorrere questa strada saranno caricate ogni settimana su Periscope e condivise sul profilo Twitter di GE Italia (Twitter @GE_Italia).

In GE Italia le dipendenti che lavorano in posizioni tecnico-ingegneristiche (digital technology, ebusiness, engineering technology e information technology) sono 350, ovvero il 14,7% sul totale di 2.389 impiegati negli stessi ruoli. In generale, invece, il numero complessivo di donne che lavorano in GE Italia è 1.785, il 15.5% sul totale dei dipendenti GE nel Paese, 11.506.

Proprio per cominciare a colmare il ‘technology gender gap’, nasce la campagna social ‘Women in Tech’, una serie di video-interviste dedicate alle donne di GE Italia con un background formativo di tipo scientifico/tecnologico (ingegneri, programmatori, matematici, fisici, etc), Nelle video interviste affrontano temi come l'importanza di una formazione scientifica nel mercato odierno e raccontano le proprie passioni e la crescita professionale all'interno di GE dal punto di vista tecnico e manageriale. Modelli a cui tante giovani di talento dovrebbero ispirarsi.

L'obiettivo dell'azienda è di arrivare a 20.000 donne assunte in ruoli scientifici e tecnologici entro il 2020 e di raggiungere la parità di genere in tutti i programmi tecnici di base. 

Un esempio forte è quello di Mildred Dresselhaus, scienziata statunitense ‘regina della scienza del carbonio’, professoressa emerita di fisica e ingegneria elettronica al MIT, insignita della National Medal of Science e del Premio Enrico Fermi, a cui è dedicato lo spot televisivo con cui GE risponde alla domanda ‘E se trattassimo le grandi scienziate come delle star?’. Il video immagina un mondo in cui le bambine ricevono bambole raffiguranti la ricercatrice e i genitori chiamano le figlie Millie in suo onore. 





Innovazione e tecnologia avanzata condivise
con la città nella nuova sede 4.0 di Microsoft a Milano

È stata inaugurata la Microsoft House nel quartiere di Porta Volta, mega palazzo a vetrate a sei piani di cui tre aperti al pubblico, luogo di confronto per aziende e cittadini sulle opportunità offerte dal digitale. Attesi 200.000 visitatori e 10.000 professionisti nel primo anno. Smartworking, spazi dinamici, scrivanie rigorosamente non assegnate favoriscono la creatività e lo scambio di idee, all'insegna del credo aziendale nell'open innovation

16 febbraio 2017 - Un'enorme piramide a vetrate a sei piani, in viale Pasubio 21 nel quartiere di Porta Volta, a fianco di quello di Porta Nuova, è dal 30 gennaio la nuova Microsoft House milanese, ufficialmente inaugurata ieri. È il primo edificio italiano progettato dagli architetti svizzeri Herzog & De Meuron e costruita da Coima per Fondazione Feltrinelli, di cui Microsoft è inquilino, mentre per sé la Fondazione ha tenuto l'analogo palazzo accanto, aprendoci una libreria con caffè/ristoro. Materiali, sistemi e arredi sono tutti rigorosamente made in Italy.

Le parole chiave della nuova sede sono in linea con la filosofia del gruppo: ecosistema, apertura, collaborazione, flessibilità. innovazione. C'è pari proporzione tra i piani e gli spazi per i dipendenti e quelli aperti al pubblico: Microsoft House punta infatt
i alla totale integrazione con l'ambiente esterno, evidenziando la rilevanza che ha il valore dell'open innovation per l'azienda. “Microsoft House riflette la nostra mission di aiutare persone e organizzazioni a ottenere di più dal digitale. Dalle grandi aziende fino alle startup, dagli studenti fino al mondo delle NGO e ai nostri partner, Microsoft House rappresenta un luogo per innovare, collaborare, trovare idee e fare ecosistema” ha detto Carlo Purassanta, a.d. di Microsoft Italia. La nuova sede accoglierà nel 2017 oltre 200.000 visitatori, 10.000 professionisti, 4.000 studenti e 1.000 dirigenti scolastici a cui verranno messi a disposizione “tecnologie, competenze, momenti di formazione e occasioni di confronto sulle opportunità del digitale”. 

Microsoft promuove un modello di azienda innovativo, ispirato a logiche di smar
tworking, luogo di scambio di idee, con spazi dinamici per stimolare la creatività. L'edificio, con 832 vetrate, si sviluppa su sei piani fuori terra, di cui tre aperti al pubblico. L'innovazione è il leitmotiv che rende Microsoft House un edificio 4.0: reception virtuale, sistemi avanzati di video conferencing, domotica, sensori IoT. Le aree riservate a dipendenti e collaboratori - dal secondo al quinto piano a tema rispettivamente sport, natura e città - prevedono postazioni open space, flessibili, rigorosamente non assegnate, differenziate nella forma e nell'estetica secondo funzione, con spazi aperti e altri riservati, salotti e salottini, sale per video conferenze dotate di tecnologie e sensori di ultima generazione. 

A piano terra c'è lo Showroom, dedicato al grande pubblico, realizzato in collaborazione con Intel, aperto sette giorni su sette a chi voglia sperimentare le tecnologie Microsoft e le soluzioni dei suoi partner. Gli appassionati di gaming vi trovano postazioni Xbox e dispositivi Windows 10. Studenti e docenti hanno a disp
osizione la Digital Class, un ambiente multimediale dedicato al mondo Educational. Al centro c'è la zona Wi-Fi Lounge powered by Intel, per rilassarsi e collegarsi a internet. Al primo piano c'è il “meglio della tecnologia”, il Microsoft Technology Center, centro esperienziale per fare vivere ad aziende, startup e professionisti scenari d'innovazione abilitati da Microsoft e da Intel. Qui sono attesi 10.000 professionisti l'anno. All'ultimo piano, infine, c'è inatteso The Loft, un elegante appartamento con lounge e cucina per incontri informali coi clienti, con vista scenografica sulla città. 


HP sensibilizza sull'importanza della sicurezza
informatica con la web serie ‘The Wolf’

Il progetto di comunicazione globale vede l'attore Christian Slater interpretare il personaggio di un hacker sinistro e affascinante, che sfrutta le vulnerabilità di stampanti e pc a basso livello di sicurezza per creare problemi in aziende. La web serie, creata da Hp Studios con Kirk Baxter e diretta da Lance Acord, fa parte del progetto HP Secure

16 febbraio 2017 - HP Inc, gruppo internazionale produttore di stampanti, pc, device mobile e fornitore di soluzioni e servizi, punta sul tema della sicurezza informatica e, per sensibilizzare aziende e consumatori, dà il via alla web serie ‘The Wolf’, curata dagli HP Studios e con protagonista l'attore Christian Slater. 
 
La prima puntata mette in evidenza come le reti aziendali possano essere manipolate e cosa le aziende possano fare per proteggersi. Slater ‘il lupo’, personaggio sinistro e affascinate, hackera sistematicamente una società, dalla mailroom alla sala riunioni, sfruttando le vulnerabilità delle stampanti e dei pc a basso livello di sicurezza. E risulta subito chiaro come la sicurezza di un'azienda non dipenda solo dalla rete e come possa diventare una preoccupazione per tutti.
 
"Con la crescita esponenziale dell'universo di dispositivi connessi, aumentano e si evolvono anche gli attacchi informatici. Proteggere i dispositivi, i dati e le identità diventa un imperativo per consentire agli utenti di essere connessi in maniera sicura con chiunque, con la massima fiducia nella tecnologia - spiega Antonio Lucio, HP chief marketing e communications officer -. HP è impegnata in prima linea in questo ambito e The Wolf è un modo creativo per aumentare la consapevolezza di questa sfida crescente per imprese e consumatori". 
 
The Wolf è diretto da Lance Acord e curato da Kirk Baxter. Nel corso dei prossimi mesi, HP proseguirà nell'iniziativa HP Secure e si impegnerà ulteriormente per ‘reinventare’ la sicurezza, attraverso eventi e prodotti innovativi per rendere i dispositivi, le soluzioni e le tecnologie i più sicuri al mondo (info su www.hp.com/go/reinventsecurity).





Un centro di ricarica a impatto zero a Milano per BikeMi,
mezzo di trasporto e di comunicazione gestito da Clear Channel

È stato inaugurato il nuovo Charging Centre per le biciclette elettriche a pedalata assistita del sistema di bike sharing, grazie al Comune, all'Atm e al gestore Clear Channel, che molto ha puntato nell'ultimo anno sul mezzo come strumento di comunicazione. Le batterie delle e-bike si ricaricano a energia solare, grazie all'impianto fotovoltaico installato sullo stabile

2 febbraio 2017 - È operativo a Milano il nuovo Centro di ricarica delle biciclette elettriche a pedalata assistita di BikeMi, il sistema di bike sharing di cui Clear Channel, media company specializzata nel settore out-of-home, è gestore dal 2008. La location è in via privata Giovanni Calvino al 6, un numero nuovo, appositamente creato per BikeMi. 
 
Nel nuovo Charging Centre le batterie delle bici elettriche si ricaricano attraverso l'energia solare, quindi a impatto zero per l'ambiente, grazie a un impianto fotovoltaico installato sullo stabile, realizzato anche con un contributo di Atm di 165.000 euro. Tecnicamente l'operazione avviene tramite il meccanismo dello ‘scambio sul posto’ (SSP) che permette ai produttori di energia
da fonti rinnovabili, come il fotovoltaico, di utilizzare la rete nazionale come magazzino virtuale per l'energia prodotta e non immediatamente consumata, per riutilizzarla in un secondo momento. Le bici a pedalata assistita del bike sharing di Milano “non vedono mai” una spina di corrente.
 
La nuova sede di BikeMi ha anche altre funzioni nella gestione del servizio: i locali sono attrezzati per il ricovero, la riparazione e la pulizia delle bici, sia tradizionali che elettriche. La Sala operativa ospita gli uffici del Centro di Controllo e l'area esterna è destinata ad accogliere i furgoni BikeMi che permettono lo smistamento dei mezzi tra le stazioni. 
 
Per Clear Channel, il bike sha
ring è anche un efficace mezzo di comunicazione, su cui ha puntato molto nell'ultimo anno. “Quando parliamo di BikeMi – spiega Paolo Dosi, amministratore delegato di Clear Channel Italia - possiamo declinare il suo valore sotto una duplice veste: un medium come mezzo di trasporto e un medium come strumento pubblicitario. Queste due caratterizzazioni del BikeMi vanno di pari passo e l'una amplifica il valore dell'altra. Il bike sharing si presenta al mercato come un mezzo particolarmente ricco di opportunità sinergiche di comunicazione”. Nell'ultimo anno Clear Channel ha coinvolto clienti come Coca Cola, Ferrero, Walt Disney, Lavazza, Fineco, Banca Intesa, Audi, Samsung, Toyota, Wind, Vodafone, Mondo Convenienza, Original Marines, La Venaria Reale, Unicef, Pizzardi Editore, Triennale Design Museum, MoMo, LILT, San Carlo, Foodora, Beck's, Daikin. 


Piaggio presenta Gita, valigia robot che segue il proprietario

Trasporta fino a un massimo di 18 kg di oggetti, può raggiungere i 35 km/h, è in grado di sterzare davanti agli ostacoli e di memorizzare un percorso. Il prototipo è stato sviluppato da Piaggio Fast Forward pensando a un futuro di mobilità sempre più sostenibile, popolato di bici, mini auto elettriche e car pooling

1 febbraio 2017 - Piaggio Fast Forward, azienda del gruppo Piaggio con sede nel in Massachusetts, nata per progettare la mobilità di domani, ha realizzato un robot-baule, alto 66 cm, capace di sostituire valigie, carrelli e borse della spesa portando fino a 18 kg di oggetti. 
 
Battezzato Piaggio Gita, ha la forma di una sezione di cilindro dotato di 2 grandi ruote, alto 66 cm, alimentato a batteria, capace di seguire autonomamente il proprietario, sterzando davanti agli ostacoli. Può andare al passo ma anche raggiungere i 35 km orari, seguire il proprietario ma anche andare da solo su un percorso memorizzato. Le dinamiche di sicurezza, frenata e bilanciamento sono all'altezza dei due ruote Piaggio. 
 
La concezione di Gita guarda a un futuro in cui la mobilità sarà sempre più sostenibile, si useranno di più le biciclette, le mini auto elettriche, il car pooling, situazioni in cui un bagaglio semovente al seguito farà parecchio comodo. Presentato negli Usa, per il prototipo Gita inizierà tra qualche mese la fase di test, per ora solo in ambito business. 


Gillette lancia in Italia Fusion ProShield,
sistema di rasatura anti-irritazioni

Gillette innova la tecnologia delle lamette di ricarica con le strisce lubrificanti poste sia prima che dopo le lame. Il nuovo rasoio sarà in vendita da marzo col supporto di una campagna firmata da Grey New York e adattata per l'Italia, pianficata da Carat in tv, digital, social media e punti vendita

27 gennaio 2017 - Gillette introduce anche sul mercato italiano, dopo Uk e Germania, una testina appositamente progettata per proteggere dalle irritazioni dovute a un numero eccessivo di passaggi del rasoio sul volto. Si tratta di Gillette Fusion ProShield dotato di strisce lubrificanti poste sia prima che dopo le lame. Secondo gli ultimi studi, infatti, la maggior parte degli uomini radendosi raggiunge l'incredibile numero di 170 passaggi di rasoio sul volto e 120 di questi passaggi sono effettuati sulle medesime parti, anche dopo la rimozione del gel da barba, abitudini che causano irritazioni che diventano un effetto quasi automatico.

Dopo aver rivoluzionato il mondo della rasatura con Fusion ProGlide con tecnologia FlexBall, Gillette ora innova la tecnologia delle lamette di ricarica con Fusion ProShield, a disposizione nei negozi e nelle principali catene di supermercati italiani a partire da marzo. Il prodotto sarà in vendita in due varianti: versione ProShield (Yellow/Giallo) e versione ProShield Chill con tecnologia rinfrescante (Blu). Il prezzo consigliato al pubblico è di 9.99 euro per il rasoio e 14.99 euro per 3 ricariche lame.

Il lancio avrà il supporto di una campagna, firmata da Grey New York e adattata per l'Italia, centrata sui benefici legati alla promessa di prodotto. Sarà su tv, digital, social media e punti vendita. La pianificazione, a cura di Carat, parte ai primi di marzo e prevede vari flight nei mesi successivi. 


BTicino editore della serie thriller ‘Il Mistero Sottile’,
progetto di branded content di The Story Group

Al via il 20 dicembre la fiction di qualità cinematografica, interpretata da Giorgio Pasotti, in cui i prodotti BTicino sono parte attiva della narrazione. Uscirà online per sei puntate, con cadenza settimanale sulla pagina Facebook e sul canale YouTube di Bticino, e sul sito dedicato che proporrà anche un concorso. Una storyline complementare sarà sulla pagina Instagram del brand. A supporto, è prevista un campagna di digital advertising, nei cinema, su Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport. Per l'intero progetto il gruppo investe 800.000 euro

15 dicembre 2016 - BTicino (gruppo Legrand), con la consulenza di The Story Group, innova nell'approccio in comunicazione diventando editore di un progetto cinematografico con distribuzione sui canali digital. Debutta sul web il 20 dicembre, anticipato da un teaser, ‘Il Mistero Sottile’, serie in sei puntate da 3'30” di un racconto thriller di forte impatto emotivo e di qualità cinematografica, adattata al formato web, con protagonista l'attore Giorgio Pasotti. Un progetto di branded content raffinato, dove gli interruttori e i prodotti per la domotica del brand sono essenziali alla storia, che si gioca tra buio e luce, e il mistero è ‘sottile’ perché sottilissima senza competitor è l'ultima collezione (Rivoluzione sottile). La serie, che ha per sottotitolo ‘la verità si nasconde nei dettagli’, si conclude con un finale per certi versi aperto, che potrebbe preludere a ulteriori puntate. Le sei attuali sono state montate in un corto di 20 minuti che sarà presentato a rassegne nazionali e internazionali.
 
Le sei puntate vanno online il martedì sulle pagine Facebook di BTicino, per sei settimane consecutive. Il pubblico è invitato a interagire con la storia, di cui trova contenuti ulteriori sul profilo Instagram ilmisterosottile, oltre a partecipare un concorso a premi su www.ilmisterosottile.it. Sul sito dedicato saranno raccolti gli episodi della serie, la sinossi e la presentazione di personaggi e attori, inclusi i prodotti BTicino protagonisti della narrazione. “ll Mistero Sottile - ha sottolineato Luigi Caricato, direttore comunicazione esterna del Gruppo di BTicino - rappresenta un vero e proprio progetto di comunicazione multichannel che sfrutta media differenti, dal cinema ai social, alla stampa e al web, per raccontare una storia coerente all'identità del brand e fortemente interattiva”. Si punta a 5 milioni di contatti al cinema, 10 milioni di impression da YouTube, 20 milioni da Facebook, 5 dal digital advertising. 
 
Nei circuito cinematografico Uci sarà trasmesso un teaser che inviterà alla fruizione sul web. Il progetto ha infatti il supporto di una campagna, sempre a cura di The Story Group, che prevede, oltre al cinema, digital advertising, annunci sul Corriere della Sera e la Gazzetta dello Sport. La pianificazione è curata internamente mentr
e Teads è stata incaricata dell'acquisto di spazi video in programmatic e Razorfish cura i profili social. L'iniziativa nel complesso, supporto in comunicazione incluso, conta su un budget di 800.000 euro. 
 
Hanno lavorato al progetto più società che fanno capo a The Story Group - Nati per raccontarti: Social Content Factory, Cabiria BrandUniverse e Lifonti & Company. Social Content Factory, società di videostrategy, ha ideato il prodotto, affidando la regia a Nicola Martini e la produzione a Tapeless Film. Il visual branding è di Cabiria BrandUniverse con il supporto tecnico di Creeostudio, mentre i contenuti social e l'attività di ufficio stampa sono di Lifonti & Company.





Nu Skin entra in Italia presentando ageLOC Me,
device tecnologico per la cura personalizzata della pelle

Frutto di quattro anni di ricerca e di un investimento di 30 milioni di dollari, il dispositivo permette di conservare, combinare e distribuire tre sieri e due creme idratanti, attraverso una tecnologia multi-brevettata, erogando un mix personalizzato da giorno o da notte. Con domande su età, tipo di pelle, modelli di vita e clima, un'app e un algoritmo individuano la formulazione ad hoc tra 2.000 combinazioni possibili. L'acquisto del device e del set di riferimento contrassegnato da un codice utente avviene in e-commerce. La comunicazione per ora è solo digital

22 novembre 2016 - Nu Skin, azienda statunitense di prodotti di bellezza e per la salute con un focus particolare anti-age, entra sul mercato italiano con un prodotto tecnologico, ageLOC Me, una soluzione personalizzata e innovativa per la cura della pelle. Con la linea agelLOC, infatti, la società si è specializzata in dispositivi che permettono trattamenti e assorbimenti particolari delle creme.
 
Uno dei più recenti lanci è appunto ageLOC Me, frutto di quattro anni di ricerca e di un investimento di 30 milioni di dollari. Si tratta di un device che permette di conservare, combinare e distribuire i prodotti attraverso una tecnologia multi-brevettata. Nel dispositivo vengono inserite cinque cartucce ermetiche contenenti tre sieri e due creme idratanti, da giorno e da notte, di cui viene erogato un mix personalizzato nella giusta dose avvicinando la mano. La scelta per ogni consumatrice si ottiene con l'app che propone domande su età, tipo di pelle, modelli di alimentazione, di vita, clima, etc. Un algoritmo sceglie così tra 2.000 combinazioni possibili il tipo di sieri, crema da giorno o da notte adatti fino ad aggiungere anche la fragranza e il fattore di protezione SPF. 
ageLOC Me si acquista in e-commer
ce (costa circa 800 euro) così come il set di creme individuate attraverso l'app, al prezzo di 260 euro per un consumo di oltre un mese. La cliente riceve un codice per la cura personale con cui potrà continuare ad acquistarlo. La cura può essere modificata in base alla stagione, a nuove esigenze sull'aspetto e l'età, al nuovo luogo in cui si vive.  
 
La promozione di ageLOC Me è passata finora attraverso redazionali su riviste tipo Vogue France e Elle Uk, articoli su blog e YouTube, siti e trasmissioni televisive. Per l'Italia non è ancora in programma un progetto di comunicazione che, secondo la risposta del mercato, potrebbe essere deciso più avanti impegnando anche la stampa. In rete c'è la pagina dedicata con ogni spiegazione, video tutorial e la possibilità di acquisto online. 
 
Nu Skin Enterprises, nata in Utah nel 1984, è oggi presente in 54 Paesi (l'Italia è l'ultimo in cui ha fatto ingresso) e fattura 3 miliardi di dollari l'anno, con maggior presenza in Nord America e Asia, con un portfolio di 200 prodotti per viso, corpo e make up. Ha in organico 75 scienziati, collabora con diverse università e centri scientifici e compie investimenti nell'innovazione e nella ricerca sull'anti-età. Il business in Europa è essenzialmente in e-commerce anche se sono presenti show room, ad esempio in Uk, Francia e Spagna. 


Daikin combatte l'abominevole freddo con Bitmama

La multinazionale giapponese lancia la prima campagna in Italia tutta dedicata al riscaldamento, mettendo in scena uno Yeti che impersonifica il freddo invernale che entra a sorpresa nelle abitazioni. La campagna è su web e social, in affissioni, nei pv e su stampa, con pianificazione di Media Italia mentre l'implementazione su Facebook e Instagram è gestita da HUB09

15 novembre 2016 - Daikin, multinazionale giapponese della climatizzazione e del riscaldamento, lancia la sua prima campagna interamente dedicata ai sistemi di riscaldamento, ancora una volta a firma di Bitmama. Daikin riconferma lo storico payoff ‘Il Clima per la Vita’ rafforzando l'awareness del marchio al di fuori del periodo estivo e sottolineando il posizionamento completo nel mercato del clima con prodotti HVAC+R (Heating, Ventilation, Air Conditioning + Refrigeration).
 
Il freddo che ogni anno, senza preavviso, entra in casa e colpisce le persone quando meno se lo aspettano è personificato sotto la forma di uno Yeti, che non si limita a entrare in casa ma che, in alcuni frangenti, ‘colpisce’ le vittime con un pesce congelato. 
 
La campagna prevede tre soggetti video, che vivono su Facebook, Youtube e Instagram, accompagnati da stampa, affissioni, comunicazione sul punti vendita, banner e creatività per i canali social. La pianificazione è a cura di Media Italia mentre l'implementazione su Facebook e Instagram è gestita da HUB09.





A Milano con ExPOSition lo scontrino informa
sugli eventi di ExpoinCittà a breve in zona

Dopo la fase pilota durante Expo 2015, grazie alla partnership tra ExpoinCittà ed Epson si amplia la rete di negozi ed esercizi pubblici di Milano che stampano sullo scontrino fiscale informazioni sugli eventi in programma nelle vicinanze nelle ore successive. L’applicazione è un'evoluzione della piattaforma E015 sviluppata da Cefriel. Epson mette a disposizione, in promozione gratuita, una ventina di stampanti Epson Intelligent, col progetto di estendere poi il business anche ad altre città italiane

20 ottobre 2016 - Partnership tra ExpoinCittà, progetto del Comune e della Camera di Commercio di Milano, ed Epson Italia per informare sugli appuntamenti a Milano attraverso lo scontrino del punto vendita o di ristoro. Nato per l'Expo 2015 come esempio attivo di smart city, dopo la fase pilota, il progetto ExPOSition amplia il raggio d'azione. Si tratta di un progetto di geo-marketing per fornire informazioni georeferenziate e in tempo reale a cittadini e turisti attraverso una rete di infopoint diffusi. Mediante stampanti Epson di nuova generazione installate presso i negozi e i pubblici esercizi, viene stampata sullo scontrino fiscale una lista di eventi in programma nelle ore successive nelle vicinanze, arricchendo l'esperienza dei clienti nel punto vendita.
 
Il progetto è reso possibile dall’integrazione tra le stampanti smart di Epson con il database completo degli eventi del palinsesto ExpoinCittà, messo a disposizione in regime di open service tramite la piattaforma E015, l'ambiente digitale sviluppato da Cefriel (il centro di eccellenza del Politecnico di Milano per l’innovazione, la ricerca e la formazione nell’Ict) che facilita lo scambio di dati e applicazioni tra imprese, istituzioni private e pubblica amministrazione. Grazie a una piattaforma telematica avanzata permette nuove opportunità di business.
 
Epson, che ha una market share del 40% dei registratori di cassa in tutta Italia, mette a disposizione un certo numero di nuovi apparecchi da installare gratuitamente nelle attività commerciali o in luoghi di interesse pubblico come musei, teatri, esercizi commerciali e ristoranti. Una forma di promozione per uno sviluppo commerciale futuro in base alle richieste di negozi e pubblici esercizi anche di altre città italiane 
 
“ExPOSition – ha detto Camillo Radaelli, sales manager business system di Epson Italia - si propone oggi di allargare i propri orizzonti di applicazione,  rivolgendosi agli esercizi commerciali che vogliono sfruttare strumenti innovativi per offrire alla clientela servizi a valore aggiunto, promuovendo allo stesso tempo il territorio in cui operano. La capacità delle stampanti Epson Intelligent dei punti cassa di dialogare con i siti web dei Comuni permetterà agli esercenti di fornire un servizio aggiuntivo al cittadino”. 
 
I ristoranti partecipanti sono ad oggi Granaio Duomo (via Mengoni 2), Milano Centro (corso Europa 5), Movida (via Ascanio Sforza 41), Pret a Panin (viale Don Luigi Sturzo 41), Rossopomodoro (via Durini 28), Savini (galleria Vittorio Emanuele II). I negozi partecipanti sono Chicco (via Dante 2), Humana Vintage (via Cappellari 3), K-Way (via Ugo Foscolo 8), Milaura Dress Code (corso Garibaldi 35), Mondadori Megastore (piazza Duomo 1), Punto Touring (corso Italia 10), Seven Infinity (via Toscana 7 – Gorgonzola).&
nbsp;


‘Don't text and drive’, Groupama Assicurazioni presenta
il santino tecnologico per l'uso corretto dello smartphone al volante


viral SantinoSafetySystem ideata da Saatchi & Saatchi prevede l'adozione di un dispositivo che dialoga con lo smartphone di chi guida e disabilita le notifiche di sms e WhatsApp in entrata, rispondendo per conto del guidatore con messaggi personalizzati. Il tool viene promosso sui canali social e anche con una strategia di video seeding

13 ottobre 2016 - Groupama Assicurazioni, compagnia francese vocata alla prevenzione del rischio col supporto della tecnologia, parla ai giovani di prevenzione con una campagna di comunicazione virale, dedicata alla responsabilità alla guida. Oltre a diffondere un messaggio di attenzione, propone il dispositivo ‘Safety System’ da auto, che consente al guidatore di disattivare le notifiche di messaggi.

L'agenzia Saatchi & Saatchi ha immaginato il dispositivo come un santino, tipo quelli che gli italiani tenevano un tempo sul cruscotto a mo' di portafortuna e protettore: ‘santinosafetysystem’ è il santino tecnologico che protegge oggi i giovani. Dotato di tecnologia NFC, richiedibile gratuitamente sul sito della compagnia, funziona correlato a un'app per ora solo per Android. Il dispositivo dialoga direttamente con lo smartphone di chi guida e disabilita le notifiche di sms e WhatsApp in entrata rispondendo direttamente per conto del guidatore con messaggi personalizzati.

La campagna sul corretto uso dello smartphone si rivolge principalmente ai giovani dai 18 ai 35 anni attraverso un video che adotta il linguaggio ironico della rete. Appare sui canali social e ricorre anche a una strategia di video seeding che utilizza le principali piattaforme video per generare video views, con targeting modulare in base al phasing. Il video è prodotto da Twister Film con regia di Daniele Brunelletti. Il media è a cura di Zenith.

Groupama Assicurazioni propone così una soluzione tecnologica a un serio problema di grande attualità. Secondo recenti statistiche, le prime 4 cause di disattenzione alla guida sono legate ad attività su device mobile, come postare sui social, scrivere sms, leggere notifiche e telefonare, tanto da provocare il 75% degli incidenti registrati in Italia ogni anno, soprattutto su strade urbane, a danno soprattutto di pedoni e ciclisti.





Ariete torna in tv per lanciare Breakfast Station e Hamburger Maker

Tra novità di prodotto e restyling di prodotti collaudati, il marchio delle ‘idee geniali’ nei piccoli elettrodomestici propone per Natale una macchina che è insieme moka, cappuccinatore e bollitore e la pubblicizza su Sky con creatività interna. Per chi ama i party american style arriva nella linea Party Time la macchina che prepara hamburger e scalda contemporaneamente i panini. Sarà on air a ridosso di programmi di cucina su tutti i canali tv così come Pop Corn Maker con nuovo design. I partner di comunicazione sono le cdp Cineseries e Righi

10 ottobre 2016 - Ariete, il marchio delle ‘idee geniali’ nei piccoli elettrodomestici a prezzi competitivi, dal 2005 parte del gruppo De Longhi, si prepara al rush natalizio presentando novità di prodotto e restyling di prodotti collaudati di diverse linee. Novità assoluta è la Breakfast Station (soluzione geniale n. 55), macchina una e multipla, ovvero insieme moka, cappuccinatore e bollitore, capace di creare tante colazioni diverse a base di caffè, latte, tè e altri infusi. Composta da una console su cui alloggiano una moka elettrica e un bricco multifunzione, sarà in vendita da fine mese al prezzo consigliato di 99,9 euro, perfetto regalo per famigliole, ma non solo.
 
“Riteniamo che il target di Breakfast Station si identifichi molto bene con i 4.7 milioni di abbonati di Sky  - spiega il direttore marketing Paolo Laratta -.  Faremo due tipi di pianificazione, per rivolgerci a un target maschile e a uno femminile”. Il lancio in comunicazione prevede quindi uscite su Sky, a partire da fine novembre, con spot a creatività interna in collaborazione con la casa di produzione Righi sas di Prato, collocati durante le partite di calcio nell'anticipo, nel posticipo e alla domenica, mentre per rivolgersi al target femminile gli spot saranno collegati alle serie. 
 
Un regalo a target giovane è la novità che fa parte della linea Party Time, che “allieta i momenti speciali trasformandoli in festa”. Nasce l'Hamburger Maker che prepara hamburger in 3 minuti, freschi o congelati, e scalda contemporaneamente i panini grazie a due piastre separate. Ideale per  un party american-style, è venduto al prezzo indicativo di  40 euro. Nella stessa linea è stato rinnovato nel design il Pop Corn Maker che, con cottura ad aria calda, permette di ottenere 60 gr di mais in meno di 2 minuti, senza grassi (prezzo indicativo 45 euro). Per entrambi è prevista una pianificazione trasversale a ridosso di programmi di cucina su tutti i canali tv. “Stiamo anche progettando – aggiunge Laratta –  una pianificazione  di inviti all'ascolto di 15” sui format proposti da Rai o da Mediaset”. 
 
Tra le novità, merita anche una menzione lo Steam & sweeper 2in1 che unisce l’efficacia del vapore con la forza aspirante per eliminare acari, batteri e sporco da qualsiasi tipo di pavimento. Dotato di accessorio per tappeti e di due panni in microfibra, è venduto a 89,9 euro. Per  Steam & sweeper non è prevista una pianificazione. Tornerà invece on air lo spot di Gratì (idea geniale n. 7) col format storico ideato da M&C Saatchi, che viene portato avanti dalla casa di produzione Cineseries di Firenze.  Per tutti i prodotti sono attivi il sito con e-commerce e i canali social curati da Cineseries. Il media è a cura di MediaCom. 





Stop all'obsolescenza programmata. Groupe Seb introduce in Italia
la riparabilità garantita per 10 anni dei piccoli elettrodomestici

La multinazionale francese introduce anche in Italia, dove è presente coi marchi Moulinex, Rowenta, Tefal e Krups, la rivoluzionaria iniziativa di marketing di garantire la riparabilità della quasi totalità dei prodotti per dieci anni dall'acquisto, a costi contenuti. E presenta iCompanion Moulinex, versione connessa del robot da cucina della Moulinex, e Clean & Steam Rowenta che insieme aspira lo sporco dai pavimenti e li lava col vapore

5 ottobre 2016 - Groupe Seb, player mondiale dei piccoli elettrodomestici, introduce anche in Italia, dove è presente coi marchi Moulinex, Rowenta, Tefal e Krups, la rivoluzionaria iniziativa di marketing di garantire la riparabilità della quasi totalità dei prodotti (il 95%) per dieci anni dall'acquisto. La riparazione non potrà mai costare, tutto incluso, più del 50% del prezzo dell'elettrodomestico nuovo e  la maggior parte dei pezzi saranno venduti a prezzo di costo.
 
E' una risposta alle esigenze di un consumatore afflitto dall'obsolescenza programmata. Cavallo di battaglia dei produttori di elettrodomestici degli ultimi anni,  ha come corollario la sgradevole sentenza che “conviene ricomprare piuttosto che riparare”. Il gruppo industriale francese la pensa diversamente: "Ogni riparazione è una potenziale vendita in meno per i nostri concorrenti e una fidelizzazione futura del cliente che si sente garantito dell’investimento" ha detto Alain Pautrot, vice presidente di Seb Groupe, presentando in Italia una pratica che, introdotta l'anno scorso in Francia, ha avuto un indubitabile successo, anche mediatico. I consumatori hanno rivelato una propensione all'acquisto superiore dell'8% se suffragati da tale promessa. Senza dimenticare la sostenibilità ambientale vista la riduzione degli scarti. 
 
Groupe Seb annuncia l'espansione della politica di riparabilità garantita a tutti i suoi marchi in tutti i paesi. L'operazione ha avuto lunga gestazione. Nel 2008 il gruppo ha trasformato uno dei suoi vecchi stabilimenti in Francia, dedicando  il magazzino di 15.000 mq alla  conservazione di quasi 5,7 milioni di pezzi di ricambio, in rappresentanza di 40.000 referenze. Da qui ogni giorno partono 1.500 pacchetti in 60 Paesi per la rete di 6.500 riparatori professionali. In futuro, una volta che il magazzino esaurirà i pezzi di ricamb
io, le parti richieste verranno stampate in 3D.
 
Quanto all'innovazione di prodotto, il gruppo ha presentato a Milano anche due elettrodomestici premium. Il primo è l'evoluzione del Cuisine Companion della Moulinex, robot da cucina di cui sono stati venduti 60.000 pezzi: a distanza di due anni arriva la  versione connessa iCompanion gestibile da smartphone e tablet. L'altro prodotto di punta è Cleam & Steam della Rowenta, una scopa elettrica che, oltre ad aspirare lo sporco, lava e igienizza i pavimenti senza detergenti grazie al vapore (costo, 299 euro). Per Clean & Steam è on air da metà settembre uno spot da 60” con creatività sv
iluppata internamente in collaborazione con Mediaset sulle cui reti è pianificato. Per iCompanion sono in programma sotto Natale delle telepromozioni di taglio educational realizzate con Mediaset e anche uno spot internazionale ideato da Publicis e adattato per il nostro Paese. La novità della riparabilità garantita, invece, viene per ora comunicata con la presenza di un logo dedicato sul packaging e raccontata sui siti e canali social di ciascuno dei quattro brand di Groupe Seb in Italia.
 
Groupe Seb, presente in 150 Paesi del mondo con oltre 20 brand, ha conseguito un fatturato di 4.770 milioni di euro e un utile di 206 milioni nel 2015, e nel primo semestre 2016 ha registrato una crescita 2,4% delle vendite. In Italia, uno dei primi 10 mercati, ha fatturato oltre 100 milioni. 


Snapchat diventa Snap Inc e annuncia gli Spectacles,
occhiali smart per videoregistrare e condividere

La società fa rebranding per distinguersi dai suoi prodotti. Gli occhiali da sole avranno connessione wireless e telecamera incorporata con cui realizzare filmati in maniera semplice e immediata, meglio che con lo smartphone, a cui trasferirli via wi-fi o connessione Bluetooth. Costeranno 130 dollari

27 settembre 2016 - Il servizio di messaggistica per teen Snapchat lancia gli Spectacles, occhiali da sole con connessione wireless e telecamera incorporata. Lo annuncia dal suo blog la stessa società, che contestualmente fa rebranding per distinguersi da suoi prodotti: diventa così Snap Inc. 
 
Gli Spectacles, che costeranno 130 dollari (per l'esattezza 129,99, circa 115 euro), permettono di realizzare e condividere sul social filmati in maniera semplice e immediata, meglio che con lo smartphone, schiacciando un pulsante nell'angolo degli occhiali. La webcam con un angolo a 115° permette di realizzare video più consoni all'occhio umano. I filmati durano 10 secondi, allungabili ad altri 10 per due volte premendo lo stesso bottone. Una spi
Evan Spiegel
a luminosa interna indica se si sta registrando, la spia esterna indica la durata della batteria (che può arrivare a un giorno). I filmati si trasferiscono allo smartphone via wi-fi o con connessione Bluetooth, ma in ogni caso  gli Spectacles possono conservare in memoria un certo numero di video.
Gli Spectacles saranno disponibili in nero, rosso e azzurro. In un'intervista al Wall Street Journal, Evan Spiegel, fondatore di Snapchat e a.d. di Snap Inc, ha detto non saranno messi in vendita in grande quantità: l'azienda vuole prima vedere se gli avranno successo e come verranno usati. Memore delle traversie dei Google Glass.


Da gennaio pubblicità mirata sui canali lineari
di Sky con la tecnologia Sky AdSmart

Già adottato in Uk, il sistema, attivo su tutti i decoder My Sky, consentirà di differenziare per target e per area geografica le campagne pubblicitarie. Sarà possibile sostituire uno spot lineare, trasmesso a tutti, con un altro indirizzato in maniera differenziata a diverse tipologie di abbonati. In partenza la fase test

15 settembre 2016 - Spot mirati secondo target anche in tv. È la novità che Sky Media, la concessionaria dei canali Sky, si prepara ad adottare da gennaio, dopo una fase di test, grazie all'innovativa tecnologia Sky AdSmart che consente di differenziare per target e per area geografica le campagne pubblicitarie. Per la prima volta anche in Italia (in Uk il sistema ha debuttato nel 2014) verranno indirizzati spot differenti a diverse categorie di abbonati, anche sui canali lineari. 

Sky la definisce una rivoluzione per la comunicazione pubblicitaria, poiché unisce la personalizzazione e la misurabilità del web alla forza del mezzo più efficace di tutti, quello televisivo.

Col sistema Sky AdSmart, attivo su tutti i My Sky – spiega una nota di Sky – “sar&a
grave; possibile sostituire uno spot lineare, trasmesso a tutti, con un altro indirizzato in maniera differenziata a diverse tipologie di abbonati, veicolando messaggi più affini ai gusti e alle preferenze degli spettatori, con meno invasività e senza spot addizionali”. Il sistema sarà attivo sui decoder My Sky, che funzioneranno come server pubblicitari, e sarà disponibile all'inizio solo per i canali lineari ma in futuro dovrebbe esserlo anche per quelli on demand. A oggi i decoder My Sky attivi sono circa 3.2 milioni su un totale di oltre 4.7 milioni di abbonati. 

Offrendo agli inserzionisti la nuova formula mirata di pianificazione, la concessionaria punta a un'ulteriore crescita alla raccolta, che ha chiuso il primo semestre a quota 267 milioni di euro (+21% sul primo semestre 2015), pari al 14% della raccolta televisiva generale. 


Primo volo test di Aquila, l'aereo solare di Facebook
che porterà internet nelle zone remote del pianeta

Il Connectivity Lab di Facebook sta realizzando aerei, satelliti e sistemi di comunicazione wireless per portare internet a 1,6 miliardi di persone escluse oggi dalla connessione a reti mobili a banda larga. Aquila è rimasto in volo a quota  2.150 piedi per 96 minuti consumando solo 2000 watt

21 luglio 2016 - È stata realizzata la prima prova di volo di Aquila, l'aereo solare ad alta quota e con lunga autonomia ideato per portare internet a 1,6 miliardi di persone di località remote, ad oggi senza possibilità di accesso alle reti mobili a banda larga. 
 
L'iniziativa si deve a Facebook, come parte dell'impegno in Internet.org. Facebook ha creato il Connectivity Lab per costruire nuove tecnologie, tra cui aerei, satelliti e sistemi di comunicazione wireless, per portare internet nelle zone più remote del pianeta.  
 
Il volo di Aquila è il primo di una serie di controlli funzionali per verificare i modelli operativi e la struttura complessiva. L'aereo solare è rimasto in volo a quota 2.150 piedi (655 metri) per 96 minuti (oltre il triplo di quanto previsto in questo test) permettendo a Facebook di raccogliere dati per migliorare i progetti su cui sta lavorando. Aquila ha consumato solo 2.000 watt di potenza, tanto quanto un asciugacapelli o un forno a microonde. Altre info.





Lancio a Milano di WELC Map, cartina
free della città in realtà aumentata

L'agenzia creativa Spam Concept, col patrocinio della Regione Lombardia, ha realizzato la mappa tecnologicamente avanzata che attraverso l'app omonima offre informazioni interattive sui luoghi simbolo di Milano, oltre a una serie di servizi utili per chi viaggia. Il progetto sarà realizzatoi poi a Roma, Torino e in altre città italiane ed europee

13 luglio 2016 - Verrà distribuita gratuitamente a Milano in 300.000 copie la WELC Map, mappa della città in realtà aumentata sviluppata dall’agenzia creativa Spam Concept con il patrocinio di Regione Lombardia. Di carta, facilmente consultabile e ripiegabile ma tecnologicamente avanzata, invita a scoprire le città in modo innovativo e interattivo.  
 
La si inquadra con uno smartphone e, attraverso l'app WELC Map scaricabile free, i luoghi d’interesse prendono vita. La mappa raccoglie tutti i luoghi simbolo di Milano e una serie di servizi utili a chi viaggia, permettendo di prenotare ristoranti, ricevere sconti, fare shopping, calcolare itinerari, chiamare un taxi, acquistare biglietti di treni, bus, metro, eventi e spett
acoli, geolocalizzarsi. 
 
Le mappe sono realizzate in partnership con Italo, Trenord-Malpensa Express, SEA, Autoradiotaxi 8585, car2go, E-Vai, Flixbus, Malpensa Shuttle, Linate Shuttle, Orio Shuttle, Explora. WELC Map sarà poi realizzata a Roma, Torino e in altre città italiane ed europee. 
 


‘Molto più che Olimpiadi’, Leo Burnett Italia per la campagna
globale e locale di Samsung partner dei Giochi di Rio

Leo Burnett Italia ha vinto la gara internazionale insieme alla sede di Chicago e anche la gara per l'Italia. Con concept ‘Molto più che Olimpiadi’, la campagna prevede stampa, 7 film per l'online, 7 video a 360° e tutti i canali social del brand, con testimonial sette dei più grandi atleti che rappresenteranno l'Italia a Rio

5 luglio 2016 - Leo Burnett Italia ha vinto la gara internazionale indetta da Samsung per la campagna collegata alla sponsorizzazione dei Giochi Olimpici di Rio, che verrà gestita in collaborazione con la sede di Chicago, e ha vinto anche la gara locale per l'Italia. Per Samsung, partner dei Giochi Olimpici 2016, l'agenzia ha studiato una piattaforma di comunicazione crossmediale che punta a far vivere al pubblico le emozioni delle Olimpiadi in modo del tutto nuovo: davvero a 360°.
 
Il concept creativo che ha ispirato la realizzazione della campagna è ‘Molto più che Olimpiadi’. La pianificazione prevede stampa, 7 film per l'online, 7 video a 360°, sito dedicato  e tutti i canali social del brand. Testimonial sono sette dei più grandi atleti che rappresenteranno l'Italia a Rio 2016, tra cui Tania Cagnotto, Clemente Russo e Aldo Montano. 
 
Grazie alla tecnologia VR di Samsung, il pubblico potrà vivere in prima persona gli allenamenti di questi campioni, provando un'esperienza immersiva nella vera natura dei Giochi: non solo sport, ma celebrazione dell'umanità che sfida e supera le proprie barriere. La campagna è realizzata con la direzione creativa degli executive creative director Francesco Bozza e Alessandro Antonini. La produzione dei film per l'online è di Mug Film con regia di Mattia Benetti e Lorenzo Gironi, mentre quella per i video a 360° è di Fantastificio con regia di Joel Mrvcic. 




Enel presenta l'open meter, contatore
elettronico di seconda generazione

A partire dall'autunno il nuovo contatore, con design di Michele Lucchi, verrà installato in 32 milioni di case e aziende. Offre un cambio di fornitura più veloce, il superamento delle fasce orarie predefinite, la disponibilità di dati sul comportamento energetico per un maggiore risparmio. Alla Triennale di Milano è esposto nella mostra di Enel ‘Vedere l'invisibile. Le forme dell'energia’

28 giugno 2016 - Enel ha presentato alla Triennale di Milano Enel Open Meter, il nuovo contatore 2.0, uno ‘smart meter’ di seconda generazione che rientra nella strategia Open Power del gruppo per un'energia aperta, accessibile, tecnologicamente all'avanguardia, sostenibile. A partire dall'autunno il nuovo contatore verrà installato in 32 milioni di case ed aziende sostituendo il contatore elettronico di prima generazione, subentrato dal 2001 a quello elettromeccanico.
 
Il design si deve a Michele De Lucchi, che 15 anni fa è stato l'ideatore del primo contatore elettronico di Enel: “Per un designer progettare un contatore è una cosa molto particolare – ha detto De Lucchi – perché è un oggetto che per anni rappresenta l'azienda e fa da interfaccia con i clienti. Oltre alle funzionalità tecniche è fondamentale la sua forza simbolica”. 
 
Tra
le caratteristiche dello smart meter, ci sono il cambio di fornitura più veloce, il superamento delle fasce orarie predefinite, la disponibilità di dati sul comportamento energetico per un maggiore risparmio. La rilevazione dei dati del cliente ogni 15 minuti, ad esempio, permetterà di avere un quadro sempre più aggiornato dei prelievi di energia giornalieri e dei comportamenti di consumo. 
 
Il nuovo contatore è stato presentato alla Triennale di Milano che ospita la mostra di Enel ‘Vedere l'invisibile. Le forme dell'energia’, uno spazio che racconta il percorso dell'azienda fino al cambio del logo e al nuovo Enel Open Meter. La mostra-installazione ripercorre cinquant'anni di storia di Enel, esplorando le relazioni tra industria, arte e società, e racconta il processo di trasformazione indotto dalle nuove tecnologie. 


BTicino presenta il videocitofono connesso Classe 300X13E
con la campagna digital ‘Classe 300 Missione Possibile’

Il videocitofono connesso del programma Eliot permette di gestire le funzioni in locale e da remoto via smartphone e trasforma l'abitazione in una casa smart. La campagna digital di lancio è realizzata da Creeo Studio

23 giugno 2016 - BTicino presenta il videocitofono Classe 300X13E, dispositivo di nuova generazione del programma Eliot che offre soluzioni IoT (Internet of Things). Il nuovo videocitofono permette di comunicare, tramite smartphone, con chi ha suonato alla porta dell'edificio o dell'abitazione, in audio/video, sia da locale che da remoto. Ci si fa raggiungere anche seduti sul divano di casa o in giardino o anche se si è assenti. Si può vedere chi ha suonato, rispondere e interagire, ad esempio, aprendo a distanza la porta del cancello o attivando la luce del giardino. La connettività Wi-Fi integrata, tramite la rete dell'appartamento, collega il videocitofono a uno smartphone registrato, e grazie all'app dedicata, consente di gestire le chiamate videocitofoniche in modo innovativo e funzionale.
 
La campagna digitale per il lancio, a titolo ‘Classe 300 Missione Possibile’, sarà online fino a fine luglio. Anticipata da un trailer su Youtube di 30 secondi, prevede un video interattivo con protagonista una donna dalla doppia vita: mamma di famiglia e agente segreto. Il video permette all'utente di scegliere un finale tra tre diverse possibilità, ciascuna che dimostra una precisa funzionalità del videocitofono: rispondere al citofono anche fuori casa, aprire il cancello in assenza di telecomando, rispondere da qualunque punto della casa. 
 
La campagna si sviluppa con banner e video trailer presenti sul canale Youtube di BTicino, su Corriere.it e sul sito di annunci immobiliari Casa.it dove viene intercettato il core target del nuovo prodotto, ovvero coloro che stanno acquistando casa. La pubblicità rimanda direttamente allo spazio dedicato al nuovo videocitofono all'interno dell'area consumer del sito BTicino, dove gli utenti trovano il video film completo accompagnato da approfondimenti sul prodotto.
 
La campagna è stata realizzata da Creeostudio.it, in collaborazione con Marco Menaballi, che ha seguito la direzione creativa, e con Feedback Audiovideo per la produzione.




Wiko lancia lo smartphone Ufeel, con 5 impronte per 5 azioni
personalizzabili, con una webserie di FremantleMedia

Per lo smartphone dotato di  tecnologia di riconoscimento d’impronte digitali selettivo, la casa di produzione ha ideato una webserie in 4 puntate da 3' con protagonisti il duo di youtuber PanPers. Il format punta all'engagement dell’utente. La webserie è online sul sito e i social di Wiko 

14 giugno 2016 -  
'E anche oggi si skippa domani' è il titolo di una webserie prodotta da FremantleMedia (ideazione, produzione e distribuzione di programmi d’intrattenimento e serie tv) per Wiko (brand di device mobile di casa madre francese). Surreale e divertente, prevede 4 puntate, da tre minuti ciascuna, che accompagnano il lancio di Ufeel, primo smartphone del brand dotato di  tecnologia di riconoscimento d’impronte digitali selettivo: permette di associare a 5 impronte digitali una determinata azione o applicazione, come aprire la fotocamera per uno scatto al volo o chiamare i propri contatti preferiti. 
 
La webserie racconta di Andrea, Luca e Claudia che, usciti a divertirsi alla vigilia della cerimonia di laurea del primo, si svegliano confusi in un luogo sconosciuto e in mezzo al nulla. Tutti i cellulari sono scarichi, tranne il nuovo Wiko Ufeel che ha piena autonomia ma nessun numero in rubrica. Protagonisti sono i PanPers, duo comico di youtuber formato Andrea Pisani e Luca Peracino, mentre il format punta all'engagement dell’utente: per sbloccare l’ultimo episodio è necessario condividere la terza puntata con i propri amici sui social network. Stessa logica per i contenuti extra. 
 
I video vengono pubblicati sul www.wikomobile.it, sulle pagine YouTube e su quelle Facebook di Wiko Italia e dei PanPers. Autori e registi della webserie sono Niccolò Falsetti, Alessandro Grespan e Stefano De Marco. 




Sparkle si riposiziona come ‘the world's
communication platform’ con Klein&Russo

L'operatore di rete e service provider globale del gruppo Telecom Italia torna in comunicazione per il rebranding con una campagna on air fino ad autunno su testate e social media internazionali. Multisoggetto, evidenzia gli elementi distintivi delle cinque piattaforme di prodotto ovvero IP&Data, Cloud& Data Center, Corporate, Mobile e Voice

10 maggio 2016 - Torna in comunicazione Sparkle, operatore globale del gruppo Telecom Italia e tra i dieci maggiori service provider internazionali, con una campagna globale che accompagna il rebranding della marca. Il nuovo posizionamento si sintetizza nel payoff ‘the world's communication platform’ che sottolinea il peso sul mercato internazionale, capitalizza il know how e l'expertise e proietta il valore di Sparkle nel futuro. Sparkle oggi è una piattaforma capace di generare nuovo valore attraverso le interazioni tra clienti, fornitori e partner. 

La campagna multisoggetto mette al centro la nuova identità di Sparkle evidenziando gli elementi distintivi delle cinque piattaforme di prodotto: IP&Data, Cloud& Data Center, Corporate, Mobile e Voice. 

La campagna di rebranding, ideata e realizzata dalla Creative Community Klein&Russo, è stata presentata ieri a Chicago in occasione della International Telecoms Week (ITW), l'evento che riunisce gli operatori internazionali di telecomunicazioni. Sarà pianificata fino ad autunno su testate e social media internazionali. 


Arriva The Breath, tessuto che cattura l'inquinamento
con cui fare oggetti d'arredo e supporti pubblicitari

La startup Anemotech ha ideato una tecnologia ambientale a impatto zero con cui produrre un tessuto multistrato capace di abbattere gli agenti inquinanti e garantire aria più pulita indoor e outdoor, in ambienti pubblici e privati, personalizzabile con stampe di qualità fotografica. Al via la strategia di marketing e comunicazione con Ogilvy & Mather Italia e Aida Partners Ogilvy PR

4 maggio 2016 - La startup italiana Anemotech, nata nel 2014, presenta The Breath, speciale tessuto multistrato coperto che rende più salubre l’ambiente grazie a una tecnologia ambientale capace di assorbire, bloccare e disgregare le molecole inquinanti presenti nell’atmosfera. A impatto zero, sfrutta il naturale ricircolo dell’aria senza essere alimentato da fonti energetiche esterne e garantisce per un anno una costante riduzione dell’inquinamento di circa il 20%. 

Nell'anima carbonica addittivata da nanomolecole gli inquinanti vengono separati dall’aria, scomposti in particelle prime e intrappolati nella struttura fibrosa. Oltre alla funzione assorbente, The Breath lavora su carica batterica, polveri e muffe che vengono a conta
tto col tessuto, e svolge una funzione antiodore, assorbendo e disgregando le molecole e purificando l’aria da emissioni moleste. E' collocabile su una parete come un normale pannello o come un quadro, e può diventare un oggetto di arredo visto che può essere personalizzato con stampe di qualità fotografica. Con The Breath possono essere veicolati anche messaggi pubblicitari. 

The Breath sarà introdotto sul mercato nella seconda metà del 2016, a tre anni di distanza dal brevetto. “Abbiamo  investito tempo e 500.000 euro in ricerca e sviluppo, lavorando a un rigoroso programma di validazione scientifica in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche” ha raccontato Gianmarco Cammi, dirett
ore operativo di Anemotech e co-inventore della nuova tecnologia. Il celebre oncologo Umberto Veronesi l'ha inserito nella propria abitazione e anche all’Istituto Europeo di Oncologia. E' stata anche attivata una partnership con Legambiente, che considera il sistema “un passo in avanti nei provvedimenti che si possono prendere per rendere più salubre l’ambiente domestico”. 

The Breath può essere utilizzato in ambienti indoor, dallel case alle scuole, dagli uffici agli ospedali, ma anche in ambienti outdoor perché va ad assorbire inquinanti primari e secondari presenti nell’atmosfera e pericolosi per la salute. Cominciando col puntare al mercato B2B, Anemotech sta implementando una strategia di marketing, comunicazione e network building con la consulenza di Ogilvy & Mather Italia e Aida Partners Ogilvy PR rivolgendosi a uffici e luoghi pubblici in generale e proponendosi per veicolare campagne pubblicitarie outdoor focalizzate sulla responsabilità sociale d’impresa. Successivamente la proposta sarà rivolta anche al consumatore finale. 


Lg presenta la lavatrice con Centum System che dura vent'anni
e il frigo combinato effetto saffiano con maniglie attive

Tra le novità di prodotto presentate durante la Design Week da Lg Electronics ci sono la lavatrice a carica frontale con ammortizzatori tipo auto, anti usura, anti vibrazioni e anti rumore, e il frigo combinato che 'arreda con stile' e che si apre anche con la mani occupate. Prodotti premium a prezzi premium, che saranno sul mercato a maggio e a giugno col supporto di campagne in store e sul digital

19 aprile 2016 - Ma quale obsolescenza programmata. Una delle novità di prodotto che Lg Electronics ha presentato al FuoriSalone durante la Milano Design Week, e che arriveranno a breve sul mercato, è una lavatrice che garantisce almeno vent'anni di funzionamento, grazie alla  tecnologia Centum System, sistema di sospensioni per lavatrici a carica frontale. Abbandonate le molle tradizionali per stabilizzare la vasca esterna, Lg le ha sostituite con ammortizzatori simili a quelli delle auto, in grado di ridurre vibrazioni, rumore (solo 71 dB durante la centrifuga) e us
ura del motore. 
 
I modelli con Centum System sono coperti da 20 anni di garanzia sui motori Inverter Direct Drive. Inoltre la classe energetica è A+++-60%, ovvero il 60% in meno rispetto ai modelli in classe A+++. Sono anche dotati delle funzioni Turbo Wash, che fa completare in 49 minuti un ciclo a mezzo carico, e Trie Steam per il lavaggio a vapore ammorbidente e igienizzante. Hanno anche la connettività Wi-Fi per avviare cicli di lavaggio in remoto, mentre, grazie alla connessione NFC, si può impostare il lavaggio accostando lo smartphone al pannello di controllo. Tanti plus ne fanno un prodotto ultra premium che verrà commercializzato a partire da maggio al prezzo ultra premium di 2.499 euro.
 
L'altra novità di prodotto è il frigorifero Combinato GBB60SAYQE, che 'arreda con stile' grazie al rivestimento in acciaio lavorato ‘saffiano’ che riprende la trama usata dalle case di moda per creare accessori in pelle. L'effetto saffiano lo rende inoltre resistente all'acqua, ai graffi e alle macchie. Altra caratteristica è l’apertura dello sportello facilitata dalle maniglie 'attive', per poterlo aprire anche con le mani occupate. L'anima è altamente tecnologica: la funzione Smart Diagnosis comunica eventuali malfunzionamenti, il display esterno metallic soft touch consente di monitorare il funzionamento, il Compressore Lineare Inverter e la tecnologia Total No Frost offrono performance energetiche di classe A+++-20%. I selettori Fresh Converter e Fresh Balancer consentono di regolare la temperatura del cassetto 0 gradi (carne e pesce) e di quello per frutta e verdura. Sarà in vendita da giugno a 1.799 euro. 
 
Entrambe le novità saranno supportate nell'ingresso sul mercato da una campagna in store e sul digital realizzata con creatività interna. 


Elica presenta le cappe smart
con la campagna ‘We Are The AIRchitects’

In occasione di Eurocucina 2016, l'azienda marchigiana vara una campagna multimediale che supporta il lancio dei sistemi smart in grado di monitorare e pulire l'aria automaticamente in cucina e in tutta la casa. E per la prima volta va anche in tv. I partner di comunicazione sono Tend e Heritage DigiLab

15 aprile 2016 - Elica, azienda marchigiana di progettazione e produzione di cappe da cucina, presenta ‘We Are The AIRchitects’, campagna crossmediale, on air in occasione di Eurocucina 2016, nell'ambito del Salone del Mobile di Milano. La campagna supporta il lancio dei sistemi smart in grado di monitorare e pulire l'aria automaticamente in cucina e in tutta la casa. Il claim ‘We Are The AIRchitects’ veicola con ironia l'idea dei costruttori quali ‘architetti dell'aria’ impegnati a migliorare e a preservare la qualità dell'aria che respiriamo tutti i giorni in casa. 

Testimonial d'eccezione è il presidente del Gruppo Elica, Francesco Casoli. Ma anche ingegneri, ricercatori, designer, responsabili della qualità, installatori, project manager, laboratory manager del gruppo raccontano i benefici della domotica dell'aria e dei nuovi prodotti interconnessi in alcuni ‘corti’ girati in presa diretta e in lingua originale, che saranno pubblicati anche all'interno di una sezione dedicata del nuovo sito.
 
La campagna prevede stampa quotidiana e periodica di settore e trade; digital con display adv sui quotidiani online in target e su YouTube, Facebook, Pinterest, oltre ad attività Adwords; outdoor a Rho Fiera durante il Salone, negli aeroporti e nelle stazioni e, per la prima volta per il brand marchigiano, anche tv con un spot da 30” prodotto da Mercurio. La strategia di comunicazione e la realizzazione della campagna sono di Tend che cura anche il media, il digital si deve a Heritage DigiLab.  


Registi emergenti raccontano 5 città trendy, tra cui Milano,
in corti girati in 4K con lo smartphone Xperia Z5 di Sony

La campagna ‘Fleeting moments’ mostra Londra, Parigi, Berlino, Barcellona e Milano dal punto di vista di un giovane regista che vi è nato. I corti sono visibili sul canale YouTube del brand e sono introdotti da un video in cui Sony spiega il progetto

1 febbraio 2016 - Per dimostrare le qualità della fotocamera 4K dello smartphone Xperia Z5, Sony Mobile ha commissionato una serie di cortometraggi a cinque giovani registi emergenti di cinque metropoli europee trendy - Londra, Parigi, Berlino, Barcellona e Milano – invitandoli a cogliere l'‘essenza’ della loro città. La campagna ‘Fleeting momentsì (‘momenti fugaci’) mostra le città riprese in 4K dal personale punto di vista di ciascun regista, che racconta la della sua città natale, utilizzando uno Z5 che vanta alta risoluzione, lo zoom x5 Clear Image, la messa a fuoco automatica ibrida da 0,03 secondi. Sony Mobile lo definisce il suo smartphone con la fotocamera migliore. 
 
Vediamo così il regista londinese Lee Cheney condurre lo spettatore attraverso un tour con punti di riferimento il Tower Bridge, St Paul's e O2 Arena, alternando panorami mozzafiato a persone reali che vivono differenti percorsi di vita, tra cui un gruppo di hipsters tatuati. A Milano il regista Giacomo Arrigoni mostra come la città abbia saputo ben conciliare l'antico con il nuovo: dagli scorci inusuali delle guglie del Duomo alla vista del nuovo skyline cittadino, dal tram in piazza della Scala al fascino avveniristico di Piazza Gae Aulenti, dalla splendida Galleria ai grattacieli del Bosco Verticale. 
 
I corti ‘Fleeting moments’ sono visibili sul canaleYouTube del brand in risoluzione 4K e sono introdotti da un video in cui Sony spiega il progetto. 
 







Al varo nel 2017 le smart ship di Msc Crociere con partner Samsung

Non solo l'avvio di una campagna di comunicazione globale da 60 milioni. Nel forte piano di sviluppo con varo di 7 navi di ultima generazione entro il 2022, c'è l'accordo siglato con Samsung per dotarle di  tecnologia avanzata, dai tv all’interno delle cabine ai monitor negli spazi comuni fino agli strumenti medicali. Le prime smart cruises saranno sulla Meraviglia e sulla Seaside in servizio da giugno e dicembre 2017. Sempre nel 2017, a dicembre, Msc inaugurerà gli approdi nella riserva marina OceanCay delle Bahamas, dove stanno iniziando i lavori per farla diventare un'estensione su terra delle esperienze di bordo

13 genn
Accordo tra MSC crociere e Samsung
per la tecnologia avanzata a bordo
aio 2016
- Guarda al futuro e alla tecnologia Msc Crociere, la linea privata di navi da crociera impegnata in un grande progetto di crescita che la vedrà investire da qui al 2022 circa 5.1 miliardi di euro per raddoppiare la capacità della flotta: metterà in mare 7 navi di ultima generazione tra il 2017 e il 2022 per arrivare a 3.2 milioni di passeggeri trasportati nel 2022, dagli 1.7 del 2015. Abbiamo già raccontato della campagna globale di riposizionamento, partita il 10 gennaio, con un investimento di 60 milioni di euro, di cui 16 spesi sul mercato italiano. Ideata da McCann WorldGroup prevede soprattutto tv col supporto di quotidiani, outdoor e web, con spot diretti da Daniel Barber, produzione di (H) Films e colonna sonora originale di Ennio Morricone (vedi news dell'11 gennaio).
 
Alla presentazione ufficiale alla stampa a Milano della campagna, presso il Samsung District, è stato annunciato anche un accordo con Samsung per dotare le navi di prossima generazione di tecnologia avanzata, dai tv all’interno delle cabine ai monitor negli spazi comuni fino agli strumenti medicali nei centri di prima assistenza a bordo. Le novità tecnologiche per fare delle crociere Msc delle 'smart cruises' saranno già sulla Msc Meraviglia e sulla Msc Seaside, che entreranno in servizio rispettivamente a giugno e a dicembre 2017. 
 
Ci saranno visual display ovvero Hdtv a schermo piatto all’interno delle cabine, schermi negli spazi comuni e soluzioni di digital signage come monitor/specchi con realtà aumentata; dispositivi mobili come smartphone, tablet e accessori per un’esperienza di visione a 360 gradi e di realtà virtuale; strumenti medicali e stampanti per supportare le esigenze di business.
 
Sempre nel 2017, a dicembre, Msc inaugurerà gli approdi nell’isola corallina OceanCay delle Bahamas, in concessione per cento anni, dove inizieranno a marzo i lavori per farla diventare un'estensione su terra ferma dell'esperienza di bordo, in maniera armonica nell’ecosistema locale. Sull'isola, riserva marina a 60 miglia da Miami, attraccheranno settima
nalmente 4 navi per permettere ai passeggeri di passare una giornata e una serata su spiagge tra le più belle al mondo, come la quarta per lunghezza (3.6 km) nel globo, oltre a fruire di servizi simili a quelli a bordo, intrattenimenti nell'anfiteatro e SPA inclusi, oltre a bar e ristoranti. I crocieristi che faranno il viaggio inaugurale di MSC Seaside da Miami saranno i primi a visitarla. Msc Crociere investe nel progetto 200 milioni di dollari.


Test di resistenza umana per Go Play, il nuovo
smartphone di Alcatel OneTouch per i Millennials

Per rivolgersi al core target, Alcatel OneTouch sceglie digital e social e vara una campagna globale che prevede mini video ironici in cui quattro giovani si sono sostituiti allo smartphone nei test di resistenza a urti, polvere e acqua. Foto e post invitano gli utenti a sottoporre Go Play a prove al limite del ‘divertimento’

14 dicembre 2015 - Il brand di telefonia Alcatel OneTouch lancia il nuovo smartphone Go Play rivolto ai Millennials con una campagna globale su digital e su social di taglio ironico e paradossale. A titolo ‘In Your Face’, la campagna a base di mini video che comunicano la resistenza del modello ai liquidi, alla polvere e agli urti utilizzando come test le persone invece dello smartphone. “Non c'è imprevisto che il tuo Go Play non possa affrontare” recita il claim dei video, in cui quattro giovani protagonisti vengono bersagliati da lanci e schizzi di ogni genere. La loro reazione mostra la portata dei test a cui può essere sottoposto Go Play restando indenne. 
 
“La vera sfida di questa campagna è mostrare la resistenza di Go play in modo divertente – ha dichiarato Dan Dery, chief marketing officer di Alcatel Onetouch –. Abbiamo ricreato un test di resistenza in cui quattro persone appartenenti a un segmento del nostro target si sono sostituite ai prodotti. Li abbiamo sottoposti a diversi test in base alla loro personalità, richiamando i punti di forza di Go Play, ossia resistenza a urti, polvere e acqua”. 
 
La campagna prevede, oltre ai mini video, anche foto e post sui canali social YouTube, Facebook, Twitter e Instagram. I post invitano gli utenti a far cadere il proprio smartphone o a immergerlo completamente nella neve, così come nella sabbia: #GOPLAY può essere spinto al limite visto che è al 100% resistente al ‘divertimento’. 
 
Il nuovo Go Play ha anche altre caratteristiche molto richieste dai Millennials: registra e condivide quello che appare sullo schermo, con possibilità di aggiungere una voce fuori campo; ha una batteria a lunga durata (20 giorni in modalità standby, 8,5 ore di conversazione e 40 ore di riproduzione musicale); è allegramente colorato con auricolari splashproof abbinati.






MasterCard promuove il contactless, ‘un gesto al passo con i tempi’

In partenza con forte pressione in tv, cinema, digital e social lo spot su format creativo internazionale di McCann World Group. Con taglio tra l'educational e l'ironico, ha l'obiettivo di creare awareness sul servizio, spiegare come funziona, stimolarne l'utilizzo con un'iniziativa benefica. D'ora in poi sarà adottata anche in Italia la dicitura Priceless, che caratterizza da 15 anni la comunicazione di MasterCard nel mondo, tanto da diventarne quasi un sub brand

11 dicembre 2015 - MasterCard torna in comunicazione per promuovere il servizio contacless in Italia, ovvero il pagamento di piccole spese, al più 25 euro, con la carta di credito, senza che si debba usare Pin o firma, ma solo avvicinandola ai Pos abilitati: più facile, sicuro e semplice dell'uso del contante. Già venti milioni di carte MasterCard permettono in Italia la funzione, altre fanno capo ai circuiti Visa e AmEx, e vi saranno abilitate tutte le carte di nuovo rilascio, tanto da ipotizzare che entro il 2020 la totalità delle carte di credito e dei Pos in Italia saranno contactless. 
 
Ma la gente va sensibilizzata. Già molto diffuso, ad esempio, nei Paesi dell'Est, l'utilizzo lo è molto meno in Italia, dove passa per carta di credito il 15% delle transazioni, per la maggioranza per spese ingenti: è proprio nell'uso della carta per la piccole somme che i gestori vedono spazi d'ampliamento del business.
 
La campagna di MasterCard parte domenica e sarà per due settimane con forte pressione in tv per due terzi in prime time (Rai, Mediaset, canali digitali e satellitari pay, con obiettivo 200 milioni di contatti ), al cinema (1.300 schermi per 5.5 milioni di spettatori) e su digital e social (22 milioni di impressions) di cui il 30% acquisito in programmatic. Pianifica Carat. Tre gli obiettivi: creare awareness sul servizio, spiegare come funziona e la simbologia che lo caratterizza (un logo a ‘ondine’ su carta e Pos), stimolare l'utilizzo con un'iniziativa benefica a supporto del Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite. Per ogni transazione contactless da parte dei consumatori, MasterCard donerà un pasto scolastico con l'obiettivo di raggiungere 1 milione di pasti donati nelle due settimane del flight (propizio ci si augura il Natale). 
 
La campag
Luca Fiumarella,
head of marketing
Italy & Greece
di MasterCard
na rientra nell'ambito del progetto Priceless, il fortunato concept (tradotto in Italia con “non ha prezzo”), diventato in 15 anni praticamente un sub brand di Mastercard in tutto il mondo. Sarà l'occasione per adottarlo d'ora in poi anche in Italia, abbandonando la dicitura italiana. Lo spot, intitolato 'Un gesto al passo con i tempi', è un 30” adattato per il nostro Paese da un format internazionale di McCann World Group (ideato in Austria). Con una certa dose di ironia, ha per protagonista una rosea nonnetta molto british e affaticata, che si rivela però all'avanguardia alla cassa, tanto da impartire una lezioncina di contactless a un giovanotto ancorato al cash. “Lo spot - spiega Luca Fiumarella, head of marketing Italy & Greece di MasterCard – si basa su quattro elementi chiave: la voglia di innovazione a cui risponde la tecnologia amica, la semplicità d'uso, il rapporto tra generazioni in tono educational ma anche emotivo e coinvolgente, e, in chiusura, la solidarietà, importante oggi per le aziende cui spetta sempre più un ruolo forte di social responsibility”.
 
La campagna continuerà nel 2016, anche con un'evoluzione più emotional su mezzi online e con contenuti diversi. Nella seconda parte dell'anno dovrebbe partire anche una campagna di prodotto in tv.




Morphy Richards si presenta in Italia coi suoi piccoli
elettrodomestici premium per design e innovazione tecnologica

L'azienda storica britannica, oggi presente in 30 Paesi, va in cerca di brand awareness in Italia puntando ai consumatori sensibili all'innovazione e alle tecnologie che facilitano la vita. Distribuita dal gruppo Necchi e in e-commerce, sta per entrare anche nelle grandi catene distributive. In lancio la linea super premium Redefine

19 novembre 2015 - Ha l'obiettivo di darsi visibilità, ampliare la distribuzione e raggiungere un maggior livello di brand awareness nel nostro Paese l'azienda britannica Morphy Richards, produttrice di piccoli elettrodomestici con posizionamento premium per il grado di design e di innovazione tecnologica. La tagline riassume la mission: smart ideas for your home. Marchio storico fondato in Uk nel 1936, oggi è una realtà internazionale, parte del gruppo Glen Dimplex, presente in oltre 30 Paesi dove vende oltre 4 milioni di pezzi l'anno tra bollitori, tostafette, caffettiere, robot da cucina, ferri, da stiro e generatori di vapore per aspirapolvere. 
 
In Italia è entrata l'anno scorso, distribuita dal gruppo Necchi oltre che in e-commerce col sito www.morphyrichardsonline.it, e ora affronta un mercato, quello del PED, vivace nonostante il periodo di crisi, sia nel segmento ‘cura della persona’, che in quelli ‘cucina’ e ‘casa’, l'unico ad aver risentito della crisi ma, come gli altri, con trend positivo negli ultimi nove mesi.  “È un mercato affollato quello italiano – osserva l'international sales & marketing director Riccardo D'Elia –, guidato molto dal prezzo ma dove ci sono anche consumatori sensibili all'innovazione e alle soluzioni tecnologiche d'avanguardia. Noi diamo risposte a questo target”.  

Verranno lanciate sul mercato italiano le novità della linea Redefine, così chiamata perché in Morphy Richards si sono dati l'obiettivo di ricostruire alla luce della tecnologia di oggi dei prodotti classici e con design hi-tech. La linea si compone del Dispenser di acqua calda con serbatoio di 3 litri e filtro Brita per bollire in tempi rapidissimi l'acqua con cui preparare dalla pasta al the; del Sistema Stirante Vapocare con piastra Thermoglass brevettata e sistema nebulizzatore, in grado di stirare le pieghe più difficili; del Tostafette con la rivoluzionaria tecnologia in vetro per preparare toast perfetti e del Bollitore con superficie in vetro illuminato e rinforzato che permette di vedere l'acqua mentre bolle, dotato di filtro anticalcare. Tutti prodotti super premium, con posizionamento di prezzo adeguato, dai 369 euro del Sistema Stirante ai 149 del Tostafette. 
 
Per ora Morphy Richards non va in advertising ma concentra gli sforzi nell'ampliare il canale distributivo per essere anche nelle grandi catene come MediaWorld e UniEuro, oltre che nell'intensificare la presenza in e-commerce e nel puntare all'engagement dei potenziali consumatori. In quest'ottica verrà lanciata nella seconda metà del 2016 l'app per Androd e iOs in aiuto dei cosiddetti ‘presunti’ cuochi ovvero gente che cerca un supporto per cucinare al meglio, sensibile ai suggerimenti e ai tool che possono facilitare. Da poco, inoltre, è aperta la pagina Facebook curata da Pragmatika, che è l'agenzia incaricata in Italia di ufficio stampa e media relations. 


iRobot presenta Roomba 980, aspirapolvere-robot
con connessione al cloud e funzionalità di mappatura

Smart, simple e clean sono le parole chiave che caratterizzano il top di gamma e di tecnologia delle serie Roomba che sarà in vendita da fine novembre. Intanto, l'azienda celebra il decennale con 14 milioni di pezzi venduti nel mondo di cui mezzo milione in Italia, distribuiti da Nital. Sotto Natale partirà su digital e stampa una campagna di comunicazione per tutti i prodotti 

5 novembre 2015 - Sarà messo in vendita in più Paesi a fine novembre Roomba 980, il top di gamma e di tecnologia della linea di aspirapolveri-robot della iRobot Corp, specialista dal 2006 nella progettazione e produzione di soluzioni robotiche. L'azienda americana ha venduto da allora nel mondo 14 milioni di pezzi e detiene una quota di mercato - quello dell'aspirazione con robot - del 63.5% in Italia e del 68.7% nel mondo. 

Roomba 980 viene presentato come l'aspirapolvere più efficiente ed avanzato di tutti quelli realizzati finora dall'azienda, primo modello della gamma Roomba con integrato il sistema di navigazione iAdapt 2.0 con visual localization, controllo da app con connessione al cloud e un sistema pulente che distingue tra il pavimento duro e quello coperto da moquette o tappeti, dove l'aspirazione diventa più forte fino a diec
i volte (Carpet Boost). Inoltre l'efficacia pulente raddoppia per i punti su cui è necessario insistere (Dirt Detect). Roomba 980 elabora una mappa dell'ambiente man mano che questo viene pulito, tenendo traccia delle proprie posizioni finché non ha terminato di pulire tutta la superficie. È in grado di pulire un intero piano di un appartamento fino a 180 mq, con un'autonomia di due ore, per poi tornare al punto di ricarica da cui è partito. Ripartirà, se caso, per terminare la pulizia. È smart ma è anche semplice, perché grazie all'app Home per smartphone, è possibile connetterlo e avviare le pulizie da qualsiasi luogo. 

“È il primo prodot
to di iRobot - ha dichiarato Colin Angle, presidente del cda e ceo di iRobot, alla presentazione di lancio a Milano - per il segmento consumer in cui vengono combinate la connessione al cloud con le funzionalità di mappatura. In futuro, queste tecnologie consentiranno di usufruire di robot connessi a una smart home con una capacità ancor più sviluppata”.

Il posizionamento di prezzo, 1.199 euro, ne fa un prodotto per una clientela esigente, disposta a spendere per avere il meglio della categoria. Le aspettative di vendita sono comunque elevate. Fino ad oggi in Italia sono stati venduti nel decennio mezzo milione di pezzi prodotti da iRobot, distribuiti da Nital. Il brand sarà comunicazione con tutti i suoi prodotti sotto Natale con una campagna su stampa e digital con creatività internazionale. 


Arriva il film evento di Sky 3D ‘Firenze e gli Uffizi 3D/4K’
e nelle piazze e sui social è #RinascimentoMania

La nuova produzione cinematografica offre un viaggio inedito, multidimensionale e multisensoriale nel cuore del Rinascimento, nelle opere d'arte, nei dipinti, grazie a tecnologie di ultima generazione 3D e 4K, a tecniche di modeling e dimensionalizzazione e all'uso di droni. Dopo il debutto nelle sale italiane, Nexo Digital distribuirà il film in 60 Paesi. Previsti eventi a tema nelle piazze di Firenze, Milano e Roma e coinvolgimento sui social, sotto il simbolo della sciarpa rossa di Lorenzo il Magnifico.  Il film ha il sostegno dell'Ente Cassa di Risparmio di Firenze con una partnership firmata da Camelot che ha inaugurato la nuova Divisione Progetti Culturali

30 ottobre 2015 - Esordirà in prima mondiale in 250 cinema in Italia dal 3 al 5 novembre, per essere poi distribuito nei cinema di tutto il mondo da Nexo Digital, ‘Firenze e gli Uffizi 3D/4K – Viaggio nel cuore del Rinascimento’, nuova produzione cinematografica realizzata da Sky 3D in collaborazione con Sky Arte Hd, Nexo Digital e Magnitudo Film, col patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e del Comune di Firenze e il sostegno di Ente Cassa di Risparmio di Firenze. La partnership è stata siglata attraverso Camelot (agenzia di product placement, tax credit, comunicazione integrata) che ha inaugurato la Divisione Progetti Culturali. 
 
Dopo il successo internazionale di ‘Musei Vaticani 3D’, film visto in 60 paesi e 2.000 sale da 225mila spettatori, le tecnologie di ultima generazione 3D e 4K e le tecniche di modeling e dimensionalizzazione, che consentono letteralmente di ‘entrare’ nei dipinti, sono state nuovamente utilizzate al servizio del patrimonio artistico nazionale per valorizzarlo ed esportarlo ovunque. Sono già 60 i Paesi in cui è prevista la distribuzione.
 
‘Firenze e gli Uffizi 3D/4K’, diretto da Luca Viotto e scritto da Laura Allievi, è un viaggio multidimensionale e multisensoriale nel Rinascimento fiorentino attraverso le sue bellezze più rappresentative, esaltate dalla visione i
n tre dimensioni, che coinvolge gli spettatori con punti di vista inediti e sorprendenti, con guida la voce narrante di Lorenzo de Medici interpretato dall'attore inglese Simon Merrells, che rievoca i suoi tempi e la sua storia da uno studio-Limbo atemporale, vestito con abiti attuali e ma con la sciarpa rossa presente in tanti ritratti. Di Firenze vengono mostrate 10 location museali e 150 opere d'arte, dalla Cappella Brancacci al Museo del Bargello, da S. Maria del Fiore con la Cupola del Brunelleschi a Palazzo Medici. Cuore del film è la Galleria degli Uffizi con le opere di Giotto, Gentile da Fabriano, Piero della Francesca, Raffaello, Tiziano, Botticelli, Caravaggio. Arricchiscono il film immagini aeree della città, realizzate con elicottero e drone.
 
Per promuovere l'evento cinematografico sono previsti eventi sul territorio a Firenze, Milano e Roma con animazioni in nome della #RinascimentoMania. Sarà presente una struttura multimediale di oltre 4 metri di altezza a forma di clessidra che proporrà un countdown all'uscita del film, co
n anticipazioni narrate da Lorenzo il Magnifico. Maestri Gelatieri proporranno gelati preparati con l'antica tecnica rinascimentale delle botti refrigerate. Sono previste esibizioni di danzatori professionisti tra quadriglie, controdanze e giullari di corte. 
 
Tutti sono invitati a indossare l'iconica sciarpa rossa di Lorenzo, che già caratterizza i profili social degli appassionati d'arte, con hashtag #RinascimentoMania e #FirenzeUffizi3D. Sempre sui social, sui profili ufficiali del film, si trovano consigli di lettura a tema rinascimento (#BibliotecaRinascimentale), clip in anteprima e approfondimenti su moda, costumi e cucina rinascimentali. È previsto uno sconto nei cinema che proietteranno il film per chi si presenterà  col biglietto dei Musei degli Uffizi, di Palazzo Vecchio, del Museo del ‘900, di Museo del Bardini. Sui canali televisivi di Sky, infine, ci sarà una programmazione dedicata.  
 
Il sito dedicato è firenzeuffizi3d4k.it, l'elenco delle sale che trasmettono il film è su www.nexodigital.it.





Uno smartphone nuovo l'anno, arriva l'offerta Tim Next

Dlv Bbdo ha ideato la campagna di lancio su stampa, web e in outdoor, con affissioni speciali di realtà aumentata a Milano e a Roma, realizzate con Artistproof. Un'app scaricabile inquadrando l'affissione con lo smartphone rende visibile il video emozionale ‘Prossimo Futuro’, ideato e diretto da Matteo Basilè

28 ottobre 2015 - Tim vara l'offerta Tim Next che mette a disposizione uno smartphone Samsung Galaxy con doppio display curvo a 20 euro al mese con l'opzione di tenere, cambiare o restituire il device dopo 12 mesi. Dlv Bbdo ha ideato la campagna di lancio su stampa, web e in outdoor, con affissioni speciali di realtà aumentata realizzate con la neonata Artistproof, lab di comunicazione con focus sull'arte contemporanea. 
 
La call to action ‘Cambia il futuro, quando ti va’ apre realmente lo spazio a diverse visioni del futuro, attraverso il video emozionale ‘Prossimo Futuro’, ideato e diretto dall'artista Matteo Basilè e prodotto da Frame by Frame, a cui si accede con un'app che si scarica automaticamente inquadrando l'affiss
ione con lo smartphone. Protagonisti sono tre personaggi, uomini e donne di generazioni diverse, in tre location tra natura e skyline, impegnati in piccoli ‘viaggi’ verso un futuro sognante e positivo. 
 
Le affissioni speciali sono negli spazi urbani di P.zza San Babila e Corso Monforte a Milano e di P.zza Santa Maria in Trastevere, Corso Vittorio e Via IV Novembre a Roma. Dal 1° novembre, saranno visibili anche negli aeroporti di Milano Linate, Milano Malpensa e Torino Caselle.


Il futuro firmato da Telecom Italia raccontato
agli italiani nella nuova campagna istituzionale

Firmata col marchio unico Tim, realizzata da Yes I Am e pianificata su quotidiani, la campagna sottolinea il ruolo del gruppo nella realizzazione delle infrastrutture di nuova generazione per la crescita del Paese

7 settembre 2015 - Dieci miliardi di euro di investimenti in infrastrutture in Italia, il 95% della popolazione connessa in 4G e il 75% di abitazioni raggiunte dalla banda ultra larga: sono i numeri del Piano industriale 2015-2017 di Telecom Italia che il gruppo, sotto il suo marchio unico commerciale Tim, racconta nei tre soggetti della nuova campagna istituzionale. Ideata e realizzata dall'agenzia Yes I Am e pianificata su quotidiani nazionali, la campagna punta a mettere in luce il ruolo da protagonista dell'azienda nella realizzazione delle infrastrutture di nuova generazione nel Paese.

I numeri indicati negli annunci sono obiettivi concreti e  confermano l’impegno di Tim nello sviluppo di servizi innovativi per la diffusione della cultura digitale, oltre a ribadire il ruolo di 'abilitatore tecnologico' dell’azienda grazie alla propria rete ad altissima velocità fissa e mobile. Telecom racconta il suo impegno per un grande futuro che verrà raggiunto attraverso il lavoro quotidiano di 20mila tecnici e 33mila specialisti impegnati sul territorio.


Non più sim card, con l'e-sim integrata negli smartphone si passerà da un operatore all'altro secondo le offerte del momento

Trattative tra Apple, Samsung e gli operatori delle telecomunicazioni per un nuovo standard che permetterà di fare a meno della sim card di un determinato operatore e di passare dall'uno all'altro cogliendo le occasioni più convenienti

20 luglio 2015 - E' allo studio il nuovo standard  e-sim ovvero 'embedded sim' che permetterà di fare a meno in cellulari e smartphone della sim card (la scheda da inserire per avere la  linea telefonica con un determinato operatore) e renderà più facile passare da un operatore all’altro. Ne dà notizia il Financial Times che scrive di trattative in stadio avanzata tra i grandi produttori di smartphone Apple e Samsung e la Gsma, l’associazione mondiale dell'industria della telefonia mobile. Alle trattative partecipano operatori telefonici come Vodafone, Telefonica, Hutchison, Whampoa (3), Orange, Etisalat, DeutscheTelecom e AT&T.

Il funzionamento della futura e-sim sarà sul genere di quello della Apple Sim, la scheda per iPad che permette di scegliere il piano dati preferito tra quello degli operatori disponibili, senza doversi dotare della scheda di una particolare compagnia. Col nuovo standard si potrà cambiare operatore in tempo reale attivando le offerte più convenienti in base alle necessità e alle esigenze del momento. Un utente potrà infatti comprare più piani telefonici e avere contemporaneamente più operatori, magari uno per la telefonia e un altro per le chiamate all’estero.
 
Operatori telefonici e produttori di hardware lavoreranno assieme per costruire le e-sim che dovrebbero essere disponibili sul mercato entro il 2016 e che potrebbero dare nuova linfa al business della telefonia. L'e-sim è un'evoluzione tecnologica della sim card che favorirà anche l'internet of things, perché più facile da integrare nei dispositivi connessi smart, e potrà entrare anche a far parte dei device wearable. 
 


Mobile photography e fotocamere professionali, Picwant
sfata il mito della diversa qualità con 'Which is Which'

L'app per pubblicare foto e video realizzati con lo smartphone, da vendere sul sito picwant.com, vara la campagna di comunicazione online che metterà a confronto due foto dello stesso luogo scattate l’una con una reflex e l’altra con uno smartphone, invitando gli scettici a individuare le differenze

9 luglio 2015 - Picwant, app per pubblicare foto e video realizzati con lo smartphone e venderli online sul sito picwant.com, varerà  la campagna di comunicazione 'Which is Which' che mira a sfatare i miti legati alle differenze qualitative tra uno scatto realizzato con una reflex e uno realizzato con un dispositivo mobile. 
 
La campagna, che sarà sui canali social Facebook e Twitter di Picwant, proporrà una serie di scatti realizzati da Guido Alberto Rossi, fotografo esperto di travel e reportage geografici. Luoghi degli Usa, di Cina, Giappone e India sono stati immortalati con i loro simboli e  loro architetture attraverso due diff
erenti fotocamere e non sarà facile dire con quale delle due. Tutti gli scatti sono stati realizzati nello stesso luogo e nello stesso momento e non c'è stato alcun intervento di post produzione. Picwant intende dimostrare quanto siano la tecnica e l'occhio del fotografo a emergere nell'immagine ancora più del mezzo. 
 
Il 14 luglio prenderà il via la campagna legata agli Stati Uniti che si protrarrà per 7 settimane, poi a da settembre sarà la volta degli altri Paesi. 
 


Sette luoghi icona ripresi con Microsoft Lumia
da Stephen Alvarez per National Geographic

Dal Grand Canyon all'Aurora Boreale, il progetto Seven Natural Wonders of the World Series, giunto alla quinta tappa col vulcano messicano Parìcutin, ha visto il fotografo ufficiale di NG e ambassador di Lumia girare il mondo per due anni per scattare foto speciali con gli smartphone del brand

7 luglio 2015 - Si intitola Seven Natural Wonders of the World Series il progetto sviluppato da Microsoft Lumia con National Geographic che ha per protagonista Stephen Alvarez, pluripremiato fotografo ufficiale di NG e ambassador di Lumia, che per due anni ha girato il mondo per immortalare 7 luoghi speciali con la fotocamera degli smartphone del brand. La più recente avventura è presentata in un video in cui la voce e le immagini di Alvarez portano in cima a vulcani innevati e raccontano la cultura millenaria del Messico, meta del suo ultimo viaggio e quinta tappa dell'avventura. Alvarez ha utilizzato Microsoft Lumia 640 Xl sul vulcano Parìcutin per catturare scorci unici e trasmettere l'anima e la forza vitale delle popolazioni, parte integrante del paesaggio.

I luoghi ripresi nelle quattro tappe p
recedenti sono stati le Victoria Falls nel punto in cui il corso del fiume si conclude con una caduta di 108 metri in una gola di soli 80 metri; L'Everest con foto che trasmettono stati d'animo e sensazioni particolari; Rio de Janeiro di cui ha colto colori, musiche e sorrisi e come prima tappa il Grand Canyon, perla degli Stati Uniti occidentali tra montagne, parchi naturali e avventure. 
 
Il percorso di Stephen Alvarez continuerà con le due ultime sfide da cogliere: la Grande Barriera Corallina e l'Aurora Boreale. È possibile seguire il percorso già fatto e quello che seguirà sul sito http://www.nationalgeographic.com/microsoft/sevenwonders/





I player dell'ecosistema dell'innovazione a Cannes
al 1º Lions Innovation Festival. GP Innovation all'Uk

Il nuovo spin off del Cannes Lions International Creativity Festival ha visto interagire brand, start-up, venture capitalist, programmatori, scienziati, storyteller. Il GP Innovation è andato all'app What3Words, non assegnato il GP per i Creative Data

27 giugno 2015 - Si è concluso con l'assegnazione del Grand Prix per gli Innovations Lions ma non di quello per i Creative Data il nuovo Lions Innovation Festival, spin off del Cannes Lions International Creativity Festival escogitato per sottolineare il valore di dati e tecnologie nella comunicazione, come strumenti per veicolare grandi idee. Ha unito la nuova categoria dei Creative Data a quella preesistente degli Innovations Lions ampliata a soluzioni tecnologiche brandizzate, Ha unito la nuova categoria dei Creative Data a quella preesistente degli Innovations Lions ampliata a soluzioni tecnologiche brandizzate, piattaforme tecnologiche di advertising, modelli, e dove le agenzie illustravano direttamente i loro lavori alla giuria. Sono stati due giorni (il 26 e il 27 giugno) in cui nell'area dedicata si sono confrontati i differenti player dell'ecosistema dell'innovazione, tra brand, start-up, venture capitalist, programmatori, scienziati, storyteller, tutti insieme a Cannes per la prima volta per imparare gli uni dagli altri, connettersi, fare business.

Perché un solo Grand Prix? Perché, come ha sottolineato  David Sable di Y&R presidente della giuria per i Creative Data Lions (dove si erano iscritti in 619, ne sono stati promossi 55 e premiati 28) i lavori erano talmente eterogenei da rendere difficile l'individuazione di quello migliore in assoluto. Però la giuria è riuscita a distinguere tra Ori, Argenti e Bronzi assegnandone rispettivamente 6, 10 e 12. 

Niente Ori, Argenti e Bronzi invece negli Innovations Lions ma solo 7 premi Innovation e un Grand Prix per What3Words che nel 2013 ha ideato un'app per smartphone che via Gps mappa il mondo attraverso tre indicatori (words to address the world) con cui geolocalizzare le persone che non hanno i classici indirizzi (4 miliardi di persone nel mondo): 3 parole invece dei meno immediati numeri delle coordinate geografiche, dopo aver diviso il pianeta in aree di 3 mq. Negli Innovation, assegnati sulla base dell'applicabilità, gli 8 premi arrivano da una shortlist di 34 su 226 iscritti. 

L'Italia che aveva iscritto 4 lavori negli Innovation e 5 nei Creative Data ha all'attivo solo un ingresso in shortlist nei primi con Views For The Blind ideato da Y&R Milan per Horus Technology, tecnologia che aiuta i non vedenti a superare molte difficoltà, idea buona ma che non ha convinto del tutto la giuria quanto all'applicabilità. Tuttavia, fa notare Francesco Bozza, executive creative director di Leo Burnett Milan, giurato per l'Italia nella categoria Film, "essere in corsa per gli Innovation Lions è come essere in corsa per i Nobel del nostro settore, solo entrare in shortlist è un risultato che conta molto". 


Google progetta vestiti smart, connessi e sensibili al touch,
e dà il via a Project Jacquard coi jeans Levi Strauss

Elastici e lavabili, i ‘tessuti interattivi’ saranno creati tessendo fili conduttori nella tela, di ogni fibra, e potranno essere visibili o resi invisibili. Giacche, magliette, pantaloni e calze smart saranno in grado di controllare smartphone e tablet, lo stato di salute, l'attività fisica e magari comandare gli apparecchi di casa. Basterà un semplice ‘swipe’

3 giugno 2015 - Dopo aver annunciato l'iniziativa di creare orsacchiotti e bambole ultratecnologici connessi alla rete, in grado di controllare gli elettrodomestici smart, alla conferenza annuale Google I/O di San Francisco Google ha svelato di stare progettando una fibra speciale per abiti e anche per arredi di casa con funzionalità touch-screen. Il primo partner del progetto, battezzato Project Jacquard, è il brand cult del jeans Levi Strauss. 

È al lavoro su Project Jacquard un'equipe specializzata in Advanced Technology and Projects (Atap). I ‘tessuti interattivi’ sono creati tessendo fili conduttori nella tela, che può essere delle fibre più svariate, e possono essere visibili o resi invisibili secondo la scelta del
designer. La conducibilità può essere limitata a parti del tessuto o diffusa in tutta la tela.

Si tratta di tessuti elastici e lavabili. I fili conduttori sono collegati a piccoli circuiti, non più grandi dei bottoni di una giacca, con elettronica miniaturizzata che utilizza algoritmi per riconoscere i touch. Si potranno inviare informazioni in modalità wireless a smartphone o ad altri device, inviare messaggi, fare telefonate. I vestiti smart (giacche, magliette, pantaloni, calze) saranno infatti in grado di controllare, facendo un semplice swipe, lo smartphone e il tablet, tenere traccia della stato di salute e dell'attività fisica e magari gestire l'illuminazione e gli oggetti connessi della casa. 


Una LEDexperience a Milano in piazza Castello
pedonalizzata e allestita a salotto cittadino

L'app MyLED di A2A e Philips arricchisce il progetto Nevicata14, che per l'Expo ha fatto della piazza un luogo accogliente e polifunzionale, con la possibilità per cittadini e visitatori di intervenire sull'illuminazione, creando l'atmosfera desiderata. La stessa LEDexperience è possibile con la Cometa del Mico

28 maggio 2015 - Piazza Castello, una delle principali piazze milanesi, si presenta rinnovata, è diventata pedonale ed è stata dotata di particolari strutture aperte alla fruizione del pubblico che ne fanno un luogo accogliente e polifunzionale, un salotto cittadino per usi personali e professionali. Ci si può riposare sulle panchine, lavorare al computer grazie al wi-fi free, fermasi a leggere un libro, stare sotto gli alberi in vaso donati al Comune dalla città cinese di Guangzhou, prendere il fresco grazie ai vaporizzatori. La piazza rimarrà così per tutto il periodo dell'Expo e il progetto costituirà una sperimentazione per il futuro degli spazi pubblici cittadini. 
 L'iniziativa si deve alla collaborazione tra il Comune di Milano e  la Triennale che hanno promosso il progetto Nevicata14 del gruppo Guidarini&Salvadeo + Snark, vincitori del bando Atélier Castello per la sistemazione della piazza in vista di Expo 2015. 
 
Ma il 2015 è anche l’Anno Internazionale della Luce e, oltre a sostare e usufruire delle diverse aree a disposizione, ai cittadini viene
data la possibilità di fare una LEDexperience intervenendo sull'illuminazione, creando l'atmosfera desiderata. A2A e Philips hanno infatti contribuito al progetto Nevicata14 creando l'app MyLED, per iOS e a breve anche per Android (scaricabile free da Apple e Google Play), che permette il controllo di apparecchiature LED e la gestione di scenari di luce grazie alla tecnologia LED. E' possibile così 'gestire' l’illuminazione della piazza, scegliendo tra più scenari disponibili e creando isole di luce personalizzate, attraverso un tocco dello smarthphone. L'app è utilizzabile anche per animare la Cometa del MiCo (Milano Congressi), che sovrasta il centro congressuale, variando l’illuminazione scenografica. 
 
Scelta la location della LEDexperience (Nevicata14 o Cometa), basta cercare un totem MyLED, avvicinarsi per attivare i sensori di prossimità, navigare nel MYLED word selezionando lo scenario luminoso da utilizzare e rispettare una sorta di prenotazione. E poi godersi la LEDexperience, che potrà essere condivisa su Facebook e Twitter con l'hashtag #MyLED. 
 


Tre fiabe classiche rivisitate in 4 fotogrammi. Tre fotografi
mostrano le possibilità creative offerte da una Nikon D5500

Il progetto sul web #PicWorth1000Words ha visto tre fotografi cimentarsi con una rilettura in chiave moderna e fuori dalle righe di Biancaneve, La Sirenetta e Cappuccetto Rosso. Nikon vuole ispirare così gli utenti  a raccontare le proprie storie in forma visiva, traendo il massimo da fotocamere di avanzata tecnologia

26 magg
La Sirenetta secondo Cristina de Middel
io 2015
- “Una foto vale più di mille parole” recita un vecchio adagio. Nikon è partita da qui per varare un originale progetto digitale che ha visto tre fotografi affrontare una sfida: una rilettura in chiave moderna di tre fiabe classiche, raccontate in soli quattro fotogrammi. Per la serie #PicWorth1000Words si sono cimentati la spagnola Cristina de Middel con La Sirenetta e gli italiani Dan Bannino e Sandro Giordano rispettivamente con Biancaneve e Cappuccetto Rosso. Tutti e tre hanno utilizzato una Nikon D5500, la reflex in formato DX potente, leggera e maneggevole da 24,2 megapixel con intervallo di sensibilità ISO 100-25.600 e sistema autofocus Nikon a 39 punti. Il modello offre un touchscreen ad angolazione variabile in grado di aprire nuove possibilità creative. 
 
Cristina de Middel ha trasferito la fiaba di Hans Christian Andersen in Messico con un parallelismo con la tradizione locale delle debuttanti
Biancaneve secondo
Dan Bannino
:  “Volevo dimostrare  - ha detto - che si può creare un progetto fotografico ambizioso senza un grande budget, se si dispone di un tema semplice ma potente”. Dan Bannino ha tratto  ispirazione dallo stile dei pittori del XV secolo per rivisitare la versione del 1812 dei fratelli Grimm di Biancaneve: “La semplice innocenza della storia di Biancaneve ha garantito il perdurare del suo significato, così come le opere d’arte classiche assumono un’importanza sempre maggiore con ogni nuova generazione che le apprezza. Con questa serie spero di incoraggiare gli aspiranti talenti creativi a reimmaginare l’arte interpretandola a proprio modo. Non è mai stato più semplice farlo, grazie alla fotografia digitale”. Sandro Giordano  ha dato una svolta audace a Cappuccetto Rosso: “Una grande fotografia fa parlare e pensare le persone. Affrontare una storia conosciuta in un modo nuovo, con immagini suggesti
Cappuccetto Rosso secondo Sandro Giordano
ve, ci aiuta a comprendere quanto possa essere potente la nostra immaginazione”. 
 
Le innovazioni tecnologiche hanno reso più divertente la fotografia e la gente l'ha compreso e lo sta sperimentando. Con questo progetto Nikon ha voluto invitare ad andare oltre: “Speriamo con questo progetto 'fantastico' di ispirare – ha detto Jordi Brinkman, european product manager di Nikon-  a raccontare le proprie storie in forma visiva, traendo il massimo da fotocamere come la potente Nikon D5500”. Le serie di fiabe in quattro fotogrammi è su http://www.nikonlife.eu/events/1000-words con dettagli relativi ai fotografi, i loro progetti, il loro consigli.  Sono aperte anche conversazioni su Twitter con l'hasthag #PicWorth1000Words e sulla pagina Facebook di Nikon all’indirizzo www.facebook.com/nikon


Sky Online approda sulla tv di casa grazie a Tv Box

La internet tv di Sky diventa visibile su ogni televisore dotato di porta HDMI grazie al nuovo dispositivo che lo trasforma in una smart tv. Sky amplia così la platea di spettatori di Sky Online e della sua offerta di cinema, intrattenimento ed eventi sportivi, e offre anche l'accesso ad app partner. La campagna di lancio è di Humans, con testimonial Frank Matano

21 maggio 2015 - Sky prosegue nella strategia di operare su diverse piattaforme e con modelli di business differenti, per portare la sua offerta a una platea di spettatori sempre più ampia e differenziata. Non è più circoscritta a pc, tablet, game console e ad alcuni modelli di smart tv la possibilità di vedere i programmi Sky in streaming: basta che l'apparecchio televisivo abbia una porta HDMI e ci si può collegare con Sky Online Tv Box, il nuovo strumento ‘che sta nel palmo di una mano’ e che trasforma la tv di casa in una smart tv, permettendo di fruire di Sky Online e della sua offerta di cinema, intrattenimento ed eventi sportivi e anche di accedere ad app partner come Spotify, Facebook, Vevo, Vimeo, Red Bull Tv, Wall Street Journal, Tune In Radio, Roku Player e alle altre che si aggiungeranno nei prossimi mesi.
 
“La pay tv in Italia ha ancora ampi margini di crescita e con Sky Online Tv Box crediamo di poter portare ad ancora più italiani una selezione di contenuti Sky di qualità, intercettando un pubblico nuovo – ha dichiarato Andrea Zappia, a.d. di Sky Italia -. Ci sono oggi in
Italia 1,5 milioni di persone che guardano la tv via streaming, bacino destinato a crescere molto rapidamente. Grazie a uno strumento semplice, versatile e innovativo come il Tv Box, Sky Online parteciperà allo sviluppo di questo settore da protagonista”.
 
Sky Online Tv Box è disponibile a 49.99 euro con un mese di Cinema e Intrattenimento inclusi e la possibilità di vedere il secondo mese di entrambi i ticket a solo 1 euro. Dopo il secondo mese si potrà scegliere, senza vincoli di contratto, cosa vedere tra Intrattenimento, Cinema o Sport (evento per evento), secondo il tariffario di Sky Online. Tv Box è acquistabile su www.skyonline.it, su Amazon.it e nelle catene distributive di elettronica di consumo.
 
La campagna di lancio, on air dal 24 maggio per un mese su tv in chiaro, sul digital e sui social media, in radio e stampa, è ideata dall'agenzia Humans di Francesco Taddeucci e Luca Albanese, e ha per concept ‘Sky Online Tv Box: la internet tv di Sky trasforma la tua tv’. Testimonial è Frank Matano, lo youtuber diventato star di Sky quale giudice di Italia's Got Talent. Per il digital ha lavorato Razorfish, mentre il media è in carico a Mec e Simple Agency.  M.O.





Doppia sede a Milano per Make in Italy-The Exhibition,
mostra di 50 anni di innovazioni italiane

Allo spazio Tim all'Expo e al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, con Tim main partner ed Ericsson partner, sono in mostra le eccellenze italiane a livello mondiale della tecnologia e del digitale, da P101, primo pc della storia, a ISSpresso, la macchina per caffè della Lavazza utilizzabile nelle missioni spaziali 

19 maggio 2015 - È stato inaugurato al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia ‘Make in Italy – The Exhibition’, progetto di Cdb Onlus che racconta 50 anni di innovazione italiana, con Tim main partner ed Ericsson partner. Due le sedi in cui viene ospitata contemporaneamente la mostra: lo spazio Tim in Expo per tutto il semestre e il Museo fino al 16 agosto. La mostra celebra il genio e la creatività italiani attraverso oggetti e storie che rappresentano eccellenze a livello mondiale della tecnologia e del digitale: dal primo pc della storia, il Programma 101 detto anche P101, realizzato in Olivetti nel 1965 al primo microchip inventato da Federico Faggin, dalla scheda Arduino a ISSpresso, la prima macchina per il caffè espresso utilizzabile nelle missioni spaziali (vedi Fotonotizia del 16 giugno 2014)
 
“Vorremmo che questa mostra &n
dash; ha detto il curatore Riccardo Luna - andasse in giro per il mondo a raccontare l'innovazione italiana e pensiamo di realizzarne una versione interattiva per le scuole, perché i ragazzi possano sperimentare queste invenzioni”. La mostra, che ha avuto un'anteprima nella tre giorni della European Maker Faire di Roma lo scorso ottobre, si presenta nell'edizione milanese in versione arricchita. In particolare nello Spazio Tim all'Expo il percorso segue il filo rosso dell'elettronica e del digitale, da Olivetti ad Arduino. Al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia si è dato invece più spazio alle innovazioni fuori dal digitale, come il motore common rail della Fiat e la bioplastica di Bio-On. Alcuni oggetti sono esposti per un periodo al Museo e successivamente nello spazio Tim come ISSpresso.
 
I due allestimenti si ricongiungono sul sito web makeinitaly.foundation/makeinitaly dove gli oggetti e le storie sono presentati con una visione unitaria che comprende anche innovazioni presenti solo per periodi limitati (come il robot iCub dell'IIT, il biposto in fibra di carbonio di Blackshape e la Ferrari solare). L'elenco è in continua evoluzione e per le prossime esposizioni Make in Italy – The Exhibition crescerà ancora. 
 
La mostra è stata realizzata con il supporto di Italia Independent e di Intel, grazie a Technogym e a yoox.com. Il progetto dell'allestimento della mostra itinerante è a cura di dotdotdot, studio di architettura e interaction. 


Vodafone offre ai clienti di rete fissa il WiFi condiviso

I clienti di rete fissa potranno accedere senza altri costi a oltre 1 milione di hotspot in Italia e a 15 milioni in 15 paesi. La rete WiFi Vodafone condivisa è costituita dalle reti Fibra o Adsl dei clienti che fanno parte della WiFi Community

20 aprile 2015 - Vodafone Italia lancia il  WiFi condiviso per i clienti di rete fissa che potranno accedere senza costi aggiuntivi a oltre 1 milione di hotspot condivisi sul territorio italiano. Grazie alla partnership con la rete globale di WiFi Fon, il servizio sarà anche disponibile all’estero in oltre 15 milioni di hotspot di 15 paesi.

Il servizio rientra nella strategia di Vodafone di integrare l’offerta di rete fissa con la possibilità di navigare anche fuori casa. Tutte le offerte Fibra e Adsl includono una sim dati 4G da cui ora si può accedere alla rete WiFi. I clienti  in possesso di una Vodafone Station 2 o Revolution possono registrarsi al sito wificommunity.vodafone.it e collegare smartphone, tablet e pc alle reti della Vodafone WiFi Community, per poi accedere col proprio dispositivo agli hotspot WiFi attraverso la stessa app che già utilizzano per gestire i servizi di rete fissa (App Station). L’app integra una nuova funzione dedicata alla WiFi Community con cui è possibile visualizzare su mappa tutti gli hotspot disponibili in una zona e collegarsi. Dopo aver inserito le credenziali per il primo accesso, l’app riconoscerà l’utente e connetterà automaticamente il dispositivo quando si troverà nelle vicinanze di una rete della community. 
 
La rete WiFi Vodafone condivisa è costituita dalle reti Fibra o Adsl dei Clienti che fanno parte della Community. In ciascuna Vodafone Station si apre una nuova rete WiFi a cui possono accedere fino a 3 dispositivi contemporaneamente. La rete condivisa sarà separata da quella domestica principale, garantendo così sicurezza, privacy e velocità di connessione. 


Arriva l'era del quadruple play, nasce
la tv via fibra da Tim e Sky in partnership

Tutta l'offerta televisiva di Sky è sulle reti di nuova generazione di Telecom Italia grazie alla piattaforma Ip e al decoder My Sky Hd dedicato. Si realizza la convergenza tra media e tlc con i servizi di telefonia fissa e mobile, internet e tv per la prima volta integrati in Italia. Il lancio dell'offerta Tim Sky ha il supporto in comunicazione di attivita btl a cura di The Brand Shop e di una campagna atl a cura di Leagas Delaney Italia. Un pacchetto quadruple play è in promozione per il primo anno a 39 euro al mese, poi costerà 64.8

17 aprile 2015 - Una partnership strategica tra Sky e Telecom Italia dà il via alla prima offerta ‘quadruple play’ in Italia, che integra i servizi di telefonia fissa e mobile, di connettività a banda larga e ultralarga e contenuti televisivi fruibili ‘anytime and anywhere’ su tutti i dispositivi connessi alla rete. Nasce così in Italia la tv a fibra ottica, passo decisivo di convergenza tra media e tlc.
 
Telecom Italia e Sky mettono in sinergia asset e competenze per dare vita a un progetto industriale che contribuirà
Marco Patuano, a.d. di Telecom Italia,
e Andrea Zappia, a.d. di Sky Italia
anche ad accrescere la richiesta di banda ultralarga nel Paese. I contenuti di Sky diventano driver per la diffusione dell'ultrabroadband di Tim e, allo stesso tempo, l'accesso alle reti Telecom Italia di ultimissima generazione permette a Sky di proporre contenuti e servizi su una nuova piattaforma, estendendo il bacino commerciale, ad esempio a potenziali abbonati residenti nei centri storici di città d'arte dove non si può installare una parabola.
 
L'offerta congiunta ‘Tim Sky’ sarà disponibile per i clienti consumer di Tim che hanno una connessione in fibra ottica a partire da 30 fino a 100 Megabit al secondo e Adsl a 20 Megabit al secondo. Grazie alle reti broadband e ultrabroadband di Tim l'offerta televisiva e la user experience di Sky saranno del tutto equivalenti a quelle disponibili via satellite: oltre 150 canali (circa 60 in Hd e uno in 3D) e funzionalità come Sky On Demand e Restart. Entro l'estate, saranno attive anc
he tutte le altre funzionalità del My Sky Hd. 
 
L'offerta ‘Tim Sky’ viene proposta a partire da 14 euro al mese per chi ha già un collegamento in fibra o Adsl e da 39 euro al mese per un pacchetto quadruple play (connessione internet fissa e mobile, voce e contenuti tv), in promozione per il primo anno. Dopo il costo salirà sostanzialmente, ad esempio per il pacchetto quadruple play passerà da 39 euro al mese a 64,8 euro al mese.
 
Il lancio di Tim Sky ha il supporto in comunicazione di attività below the line (locandina, folder e da maggio video espositori e allestimento vetrina) a cura di The Brand Shop e campagna atl da maggio con spot in tv di 30” e 15”, radiospot e web a cura di Leagas Delaney Italia. La produzione dello spot è di Think Cattleya e la regia di Vellas. 


Amazon inizia i test in Usa del servizio
Prime Air, consegna di pacchi coi droni

Il colosso dell'e-commerce ha attenuto il via libera da parte della Federal Aviation Administration per la sperimentazione dei fattorini volanti, ma solo di giorno, con pilota e sotto i 122 metri. Intanto annuncia in Italia il lancio del nuovo design shop

23 marzo 2015 - A fine 2013 il colosso dell'e-commerce Amazon aveva annunciato il progetto di effettuare consegne con mini droni robot, già dal 2015 in Usa, e che il servizio si sarebbe chiamato Prime Air. Alcuni avevano giudicata l'annuncio una trovata promozionale prenatalizia, invece Amazon faceva sul serio e ha fatto domanda di autorizzazione lo scorso luglio alla Federal Aviation Administration ((FAA).  Ora il progetto fa un passo avanti. Non è ancora la licenza ma le autorità Usa hanno dato il via libera alla sperimentazione di droni con voli solo diurni e con pilota.
 
La FAA ha imposto alcune regole per i test: l'obbligo di far volare i droni al di sotto dei 400 piedi (circa 122 metri), solo di giorno e con condizioni meteo che ne permettano la vista; il pilota deve possedere una licenza di volo anche privata, un certificato medico e non potrà mai perdere il contatto visivo con il drone; Amazon dovrà fornire all'ente un rapporto mensile sul numero di voli condotti, sulle ore di lavoro dei piloti, su eventuali e insoliti malfunzionamenti di hardware e software. 
 
Il fattorino volante dovrebbe essere una specie di elicottero telecomandato
, ecologico, in grado di recuperare le coordinate Gps del cliente, capace di arrivare fino a un raggio di 16 chilometri dal deposito per consegnare in tempi brevissimi pacchi al più di 2.5 kg. Hanno in progetto un servizio simile anche Google con ‘Project Wing’ e il colosso dell’e-commerce cinese Alibaba. 
 
Intanto, sul nostro mercato, Amazon annuncia il lancio di Design Shop, negozio di design con una vasta offerta di prodotti per la casa realizzati da brand come Guzzini, Alessi, Umbra (amazon.it/design). Tra elettrodomestici, pezzi d’arredo e oggetti di design destinati a tutti gli ambienti della casa sono oltre 1000 i prodotti già disponibili e la selezione verrà arricchita regolarmente con nuove proposte. 






Arriva Windows 10 e segna la fine di Internet Explorer

Il nuovo sistema operativo sarà lanciato questa estate in 111 lingue in 190 paesi. Con la nuova versione dell'OS di Microsoft il browser sarà Project Spartan che determinerà l'uscita di scena di Explorer, in declino dal 95% al 20% di quota d'uso poiché inadeguato ai device mobile di nuova generazione. In arrivo le funzionalità Windows Hello e Microsoft Passport

19 marzo 2015 - Dal WinHEC Summit a Shenzhen in Cina, Terry Myerson, executive vice president of operating systems di Microsoft, ha annunciato il lancio di Windows 10 per questa estate in 190 paesi, in 111 lingue. Con questa nuova versione del sistema operativo di Microsoft arriverà anche un nuovo browser – nome in codice Project Spartan - che determinerà l'uscita di scena di Explorer. L'obiettivo di Window 10, infatti. è di “catapultare Microsoft al di là del mondo web 1.0” per cui Explorer era stato disegnato.
 
Secondo quanto riporta il Financial Times, Microsoft punterebbe a colmare le debolezze di Explorer e a dar vita a un browser che meglio si adatti ai device mobile di nuova generazione: Microsoft non è stata in grado di rendere Explorer parte integrante della nuova quotidianità digitale.
 
Lanciato negli anni 90, Internet Explorer è stato uno dei simboli di Microsoft che lo aveva introdotto come concorrente di Netscape, offrendolo gratuitamente col sistema operativo Windows. In soli tre anni Internet Explorer era arrivato alla quota del 95% dell'uso di browser. Ma col nuovo millennio, la rivoluzione mobile, l'arrivo di Firefox e poi di Chrome, era iniziato il declino fino a una share del 20% sul totale (Chrome è al 50%). Il nome Internet Explorer vivrà ancora per un po' nella versione inclusa in Windows insieme a Spartan.
 
Tra le altre novità annunciate da Myerson, ci sono le partnership strategiche e le iniziative con aziende come Lenovo, Tencent e Qihu 360. Inoltre ci saranno 2 nuove funzionalità: Windows Hello, funzionalità di autenticazione biometrica, e Microsoft Passport che consentirà alle persone di utilizzare il volto, l'iride o le impronte digitali per accedere ai propri dispositivi, ai siti web e ai servizi senza una password. 






Casa o spazio espositivo, è italiana WaterNest 100,
la prima struttura a uso abitativo galleggiante e solare

Giancarlo Zema Design Group presenta la casa del futuro, galleggiante, autosufficiente, ecocompatibile, fatta di materiali riciclati e riciclabili. Cento metri quadrati di puro design

16 marzo 2015 - In un mondo sempre più affollato e a rischio di rarefazione di terreni fertili, la casa del futuro dovrà occupare nuovi spazi, essere eco-compatibile e fornita di tutti i comfort. E questo tipo di futuro è già una proposta concreta, ideata da un architetto italiano: WaterNest 100, progettata da Giancarlo Zema Design Group, una casa che evita il consumo di suolo e l’uso di soluzioni abitative dannose per l’ambiente.
 
WaterNest 100 è un'abitazione galleggiante di design flessibile, con una superficie di 100 mq, alta 4 metri e con diametro di 12, costruita con materiali riciclati e riciclabili (legno e alluminio), funzionante a energia solare e totalmente autosufficiente: il sistema fotovoltaico sul tetto fornisce l’energia necessaria per tutto. Prevede almeno due camere da letto, un ampio soggiorno, una cucina abitabile, due bagni, ampie finestre e terrazzi per accogliere la luce naturale e permettere la vista del panorama. Anche gli arredi, di design modernissimo, sono riciclati e riciclabili, tutti su misura .
 
Ideale per la residenza di una famiglia vocata al green, può anche essere trasformata in ufficio,  ristorante, negozio, bar, spazio espositivo.




Per il lancio di Galaxy A, Samsung vara
il progetto di storytelling ‘A Stories’ con The Big Now

Cinque giovani influencer raccontano in una staffetta digitale la loro esperienza col nuovo Galaxy A collegandone l'uso alle loro passioni e alla loro professione

12 marzo 2015 - Per il lancio della gamma di smartphone Galaxy A, l'agenzia The Big ha ideato e realizzato epr Samsung Electronics Italia il progetto digital ‘A Stories’ per mostrarne l'esperienza d'uso e le principali caratteristiche. Il mondo dei nuovi dispositivi è raccontato dal punto di vista di giovani di talento che l'hanno utilizzato. Cinque giovani influencer, ognuno appartenente a un diverso ambito (il make-up, i profumi, i tatuaggi, il parkour, il basket), hanno interpretato una caratteristica del Galaxy A legandola alle loro passioni e alla loro profession
e, mostrando modi diversi di vivere la tecnologia Samsung.

I cinque si scambiano il dispositivo in una sorta di staffetta digitale. Il primo video, di presentazione, mostra il primo di loro ricevere ed aprire la scatola col Samsung Galaxy A5. Per alcuni giorni è lui il protagonista e racconta la sua storia e come il dispositivo lo aiuti nella vita quotidiana. Poi lo passa al secondo.

Tutti i contenuti prodotti sono sulla pagina Facebook Samsung Mobile Italia, sul sito www.samsung.com/it e anche su Fotosociality, la piattaforma Samsung creata per vivere la fotografia in modo nuovo, dove le foto scattate dagli utenti, e come in questo caso dagli storyteller, si incontrano (www.fotosociality.it/philosophy.php).


In arrivo i mobili Ikea che ricaricano wireless gli smartphone

Il colosso svedese dell'arredo metterà in vendita da aprile tavolini, lampade e scrivanie con tecnologia a induzione Qi per la ricarica dei device mobile di nuova generazione, come i Galaxy S6 e S6 Edge Samsung. Già possibile in alcuni hotel, ristoranti e aeroporti, la ricarica wireless ora lo sarà anche in casa e in ufficio per una vita più comoda

3 marzo 2015 - Samsung e Ikea, membri attivi del Wireless Power Consortium (Wpc) che ha sviluppato la tecnologia Qi, annunciano una nuova era della connettività, in cui si vivrà una vita più comoda a casa e negli ambienti di lavoro. Ai consumatori che chiedono metodi di ricarica semplice ed efficace e che non amano avere cavi da tutte le parti, Ikea ha annunciato che inizierà a mettere in vendita da aprile mobili con incorporata la tecnologia per la ricarica a induzione Qi, utilizzabile ad esempio coi nuovi Galaxy S6 e S6 Edge Samsung. Comodini, lampade da tavolo, tavolini e scrivanie (attaccati beninteso a una presa di corrente) diventeranno 'macchine' per la ricarica  wireless dei nuovi device: basterà appoggiarli sopra. 
 
Del Wireless Power Consortium fanno parte le maggiori aziende della telefonia mobile (oltre a Sam
sung anche Htc, Huawei, Lg Electronics, Motorola Mobility, Nokia, Sony) intenzionate a introdurre sul mercato uno standard internazionale di ricarica wireless. La ricarica con tecnologia Qi è già possibile in alcuni hotel, ristoranti e aeroporti, ora lo sarà  anche in casa e in ufficio.
 
 "I dispositivi mobili sono diventati una parte della nostra vita. Dare la possibilità di ricaricarli senza fili con i mobili Ikea renderà più confortevole godere dell'esperienza smartphone  - ha detto Jean-Daniel Ayme, vice president of european telecommunication operations di Samsung-. Samsung vuole offrire le migliori esperienze mobili ai consumatori nel comfort della propria casa o in ufficio e si è data come un impegno a lungo termine di trovare soluzioni di ricarica innovative”. Jeanette Skjelmose, business area manager lighting and wireless charging di Ikea, ha aggiunto: “Sappiamo che la gente non ama avere troppi cavi in giro ed è sempre preoccupata di non trovare il caricabatterie e di essere a corto di energia. Le nostre soluzioni innovative renderanno la vita più semplice”.
 
La nuova collezione di arredi e corredi Ikea con ricarica wireless sarà disponibile in Europa e in Nord America in aprile e poi in tutto il mondo. I Samsung Galaxy S6 e S6 Edge sono stati presentati al Mobile World Congress di Barcellona e saranno lanciati nel mondo a partire dal 10 aprile.  Il Wall Street Journal ha scritto che Ikea sta anche progettando un kit per aggiungere piattaforme Qi a mobili già esistenti. 


Crowfunding per Horus, il device wearable che assiste ciechi e ipovedenti

Young & Rubicam  ha realizzato la campagna di sostegno alla raccolta fondi 'One View for the blind', prodotta da The Big Mama, che punta a trasformare le visualizzazioni di Youtube in donazioni. Nei video, personaggi con seguito sul web, come  Maccio Capatonda, Davide Oldani, Rudy Zerbi e Leo Ortolani, provano a svolgere un’azione quotidiana bendati per sensibilizzare sulle difficoltà 

4 febbraio 2015 - Una start up fondata da tre ragazzi italiani poco più che ventenni, Horus Technology, ha creato un dispositivo elettronico wearable che, montato su un normale paio di occhiali, è in grado di assistere persone cieche ed ipovedenti nella vita di tutti i giorni. Il device può riconoscere oggetti e volti, segnalare strisce pedonali, perfino 'leggere' testi e comunicarli a chi lo indossa facendosi sentire sfruttando la conduzione ossea.
 
ll progetto ha ricevuto riconoscimenti in contesti internazionali, ma mancavano i fondi per lo sviluppo del prototipo. Si è ricorsi così al crowdfunding: al sito http://goo.gl/H8Jy1B il progetto è raccontato e si può aderire ancora per 27 giorni. A ieri già 248 sostenitori avevano permesso di raccogliere poco più della metà dei 20.000 euro necessari.
 
Per sostenere il crowdfunding, l'agenzia Young & Rubicam ha ideato la  campagna 'One View for the blind', prodotta da The Big Mama, che punta a trasformare le visualizzazioni di Youtube in donazioni. Nei video personaggi c
on seguito sul web, tra cui Maccio Capatonda, Davide Oldani, Rudy Zerbi e Leo Ortolani,  provano a svolgere un’azione quotidiana bendati, mostrando quanto sia difficile la vita di ciechi e ipovedenti. Ogni volta che un utente guarda e condivide il video sta donando una view a chi ne ha più bisogno.






Arriva Vcast, servizio per videoregistrare online i programmi tv

Permette di registrare sul proprio storage personale in cloud programmi da scegliere in una guida tv, tra oltre 40 canali del dtt. La registrazione può essere rivista su pc, smartphone, tablet, tv o smart tv. Il servizio basic è free, altrimenti ci sono le modalità Premium e Premium+

3 febbraio 2015 - Si chiama Vcast l'evoluzione del videoregistratore Vhs che utilizza la tecnologia cloud per permettere di registrare online i programmi preferiti e rivederli in qualsiasi momento su qualunque dispositivo multimediale, fisso o mobile. Per utilizzarlo basta iscriversi al sito www.vcast.it, selezionare un programma tv e impostare la registrazione. Questa viene salvata direttamente sullo storage dell’utente, che può rivederla su pc, smartphone, tablet o smart tv, o anche in tv usando una chiavetta Usb. Attualmente la guida Tv interattiva di Vcast offre la programmazione di oltre 40 canali del dtt in chiaro tra film, serie tv, cartoni animati, sport, etc.
 
I profili di abbonamento disponibili sono tre: Free, Premium e Premium+. Il primo, gratuito, comprende 16 ore al mese di registrazione, guida Tv, risoluzione video a 420p, max 1 cloud storage, tutti i canali tranne quelli in Hd, 15 giorni di prova gratuita del profilo Premium+. Premium
offre 32 ore al mese di registrazione e risoluzione di 576p (SD), le registrazioni automatiche giornaliere, settimanali e delle serie tv, la personalizzazione dei formati video. Premium+, oltre alle precedenti funzionalità, include 64 ore al mese di registrazione, i canali Hd e una risoluzione di 720p (Hd), la possibilità di collegare fino a 3 servizi di storage in cloud privati. Fino al termine della fase beta i profili Premium e Premium+ sono acquistabili in promozione rispettivamente a 25 e 30 euro l'anno e i 12 mesi di abbonamento decorreranno da quando Vcast chiuderà ufficialmente la fase di beta testing. 
 
Per saperne di più..>>



Kisha, ombrello smart, avvisa via app
se lo si dimentica fuori casa o se si esce senza quando piove

Kisha Umbrella prodotto dalla britannica Always With Me Technologies Ltd è dotato di modulo Bluetooth e interagisce col proprietario attraverso un'app per Android o iOS su smartphone o tablet. A prova di vento e di corrosione, garantito tre anni, è in vendita sul sito dedicato a 49 euro

21 gennaio 2015 - È in vendita su www.getkisha.com un ombrello smart con modulo Bluetooth, in grado di interagire attraverso un'app per Android o iOS su smartphone o tablet. Kisha aiuta il proprietario a non dimenticarselo quando lascia un locale pubblico e lo avvisa se sta per uscire di casa senza prenderlo quando piove o le previsioni meteo indicano che pioverà.
 
Lo produce la britannica Always With Me Technologies Ltd. Gli inventori raccontano sul sito che l'idea è nata dopo due settimane di pi
oggia, mettendo un post su Facebook: ci vorrebbe un ombrello che non si dimentica, da collegare allo smartphone. Un po' per volta l'idea si è concretizzata. Kisha Umbrella non doveva essere solo hi-tech ma un ombrello che si compra una volta e dura una vita. Quindi l'hanno costruito al 100% a prova di vento e al 100% resistente alla corrosione, con cuciture perfette, cavi flessibili e forti e dotato di un meccanismo di apertura e chiusura adatto a intensi utilizzi. Aggiungono gli inventori che: “avendo vissuto in alcune delle città più piovose del mondo - Londra, Vancouver, Rijeka e Milano (!?) - sappiamo quanto sia utile un solido ombrello e che tristezza si provi a perderne uno buono”.
 
Kisha è formato da 16 bacchette in poliuretano, aperto ha un diametro di 92 cm ed è lungo 108. Viene venduto con garanzia di tre anni. Il costo è di 49 euro e in fase promozionale viene inviato con spedizione gratuita. Inoltre, un contest invita a informare un amico dell'esistenza del sito mettendo in palio un Kisha Umbrella a settimana. 


La Cnn si prepara a utilizzare droni per produrre videonews

Accordo inedito con la Federal Aviation Administration per testare l'uso dei droni a scopo giornalistico, per filmare videoreportage di qualità. È la prima volta che l'aviazione americana dà un assenso ufficiale, con l'obiettivo di individuare insieme nuove regole per l'uso in sicurezza

14 gennaio 2015 - La Cnn ha raggiunto un accordo inedito con la Federal Aviation Administration (FAA) per testare l'uso dei droni a scopo giornalistico. L'accordo prevede anche una cooperazione per individuare nuove regole per l'uso in sicurezza. È la prima volta che l'ente per l'aviazione americana dà un assenso ufficiale, anche se alcune stazioni televisive americane stanno già sperimentando in sordina i droni. In Europa molti media hanno cominciato a girare filmati giornalistici grazie ai droni. A Milano. ad esempio, il drone Belvedere in Città continua a sorvolare settimanalmente i cantieri dell'Expo per informare tutti attraverso i social e le properties di Expo e Telecom sull'avanzamento dei lavori dell'esposizione (vedi news del 24 settembre 2014).
 
Negli Usa, tuttavia, l'uso è soprattutto militare e di massima interdetto ai privati con rare eccezioni a basse altezze (sotto i 122 metri) e lontano dagli aeroporti, visto il timore di collisioni. C'è anche un problema di privacy visto che i droni possono catturare e conservare immagini relative alle persone. La FAA ora ha ricevuto dal Congresso l'incarico di disciplinare le attività di volo dei droni civili entro settembre.
 
“Il nostro obiettivo - ha spiegato il vicepresidente della Cnn David Vigilante - è di andare oltre l'attuale livello hobbistico per individuare le reali possibilità di impiego dei droni per produrre video giornalistici di alta qualità”. Ha aggiunto il direttore della FAA, Michael Huerta: “Gli aeromobili pilotati a distanza offrono alle organizzazioni giornalistiche delle opportunità significative. Noi confidiamo che l'accordo con la Cnn e con altre testate possa contribuire a integrare in piena sicurezza l'uso dei droni a scopi giornalistici nello spazio aereo”.
 
Nell'accordo con la FAA confluisce anche quello che la Cnn ha con il Georgia Tech Research Institute di Atlanta per la sperimentazione di software pre-caricati per far volare i droni autonomamente, con il 'pilota automatico'. 


Candy lancia la gamma simply-Fi,
elettrodomestici con cui si dialoga, ovunque si sia

Con i nuovi elettrodomestici della linea, collegati alla rete Wi-Fi, si interagisce attraverso un'app dedicata, scaricabile su tablet, smartphone e pc. La comunicazione a supporto prevede una campagna online e un sito dedicato con creatività di Cayenne e una promozione

13 novembre 2014 - Con la gamma completa di elettrodomestici simply-Fi collegati alla rete Wi-Fi, Candy dà il via un nuovo modo di vivere le apparecchiature di casa, con cui si può interagire e dialogare: “ comunica con te, ovunque tu sia”. La novità è resa possibile da un'app scaricabile su tablet, smartphone e pc. 
 
A supporto della distribuzione dei primi elettrodomestici della gamma, Candy lancia una campagna di comunicazione mirata a intercettare il target più vicino a questa categoria innovativa: visto che il 55% delle famiglie italiane accede a internet da casa e oltre 23 milioni di utenti navigano da cellulare, il digitale è stato individuato come cardine per raggiungerlo.
 
La comunicazione per il lancio avviene su tre fronti. Una campagna online, con creatività di Cayenne e planning di Mec, utilizza formati impattanti in portali e siti affini al mondo della casa, includendo anche direct e-mail marketing, campagna Sem e display e attività su device mobile. Il sito dedicato www.candysimplyfi.com offre l'esperienza di 'vivere' le potenzialità di simply-Fi simulando l'interazione con gli elettrodomestici. Una promozione, infine, offre in regalo fino a fine anno un tablet ASUS Fonepad 7 per parlare con i propri prodotti agli acquirenti di una lavatrice GrandÓ simply-Fi 10 kg o di un frigorifero KRIÓ Vital Evo simply-Fi.
 
La campagna è sostenuta da materiali per il punto vendita, come sticker, roll up, gondole e personalizzazioni dei lineari. 


Philips presenta Shaver series 9000 con tecnologia
Contour Detect e lo testa in assenza di gravità

Arriva il rasoio premium che garantisce una rasatura perfetta alla prima passata e in ogni condizione, perfino a Zero-G come dimostra la campagna integrata di lancio che parte sui social con un video teaser, evolve con un contest e approda in tv con lo spot di Ogilvy Londra adattato da Ogilvy Italia. La promessa è l'ingresso nella nuova era della rasatura

1 ottobre 2014 - Philips trasforma l'esperienza di rasatura col lancio del rasoio Shaver series 9000 che viene presentato come “il più avanzato e all'avanguardia mai offerto fino ad oggi”. Grazie alla tecnologia Contour Detect, infatti, le testine di rasatura si flettono in otto diverse direzioni per adattarsi e seguire le linee del viso, garantendo una rasatura fino al 2
0 % più accurata (rispetto alle gamme precedenti) già alla prima passata, senza irritare inutilmente la pelle e rendendolo perfetto per le pelli più delicate. 
 
Con un posizionamento decisamente premium, viene proposto in 3 modelli, che garantiscono tutti e tre lo stesso livello di prestazioni (la differenza sta negli accessori): il basic S 3091 (249,99 euro), l'intermedio S9161 (294,99 euro) e il top di gamma S9511 super accessoriato, a tre velocità e col sistema di pulizia SmartClean che col tocco di un pulsante fa detergere, asciugare, caricare e lubrificare il rasoio (399,99 euro). 
 
La tecnologia Contour Detect funziona in ogni condizione, perfino in assenza di gravità. Philips l'ha voluto sperimentare proprio nella particolare condizione Zero-G, stringendo una partnership con esperti pionieri di viaggi commerciali nello spazio, la XCOR Space Expedition, dimostrando che la rasatura risulta comunque accurata. 
 
Dalla performance scaturisce il concept della campagna integrata di comunicazione di lancio, che inizierà a breve su Facebook, Twitter e Youtube con una parte editoriale e un video teaser (stile Paperissima di lusso) centrato sul tema della gravità: “La gravità ti ha sempre trattenuto. Prenditi una rivincita”. A metà ottobre partirà poi un contest, con supporto di una campagna online. Il clou sarà l'uscita in tv nell'ultima settimana di novembre e nella prima di dicembre dello spot con creatività di Ogilvy Londra adattato per l'Italia da Ogilvy Italia (che cura anche contest nazionale, campagna online e presenza sui social). Lo spot mostrerà un uomo radersi nella particolarissima condizione Zero-G mentre il claim recita: “Benvenuti nella nuova era della rasatura”. Il media è curato da Havas Media. 





Bialetti presenta Cuore, macchina per espresso emozionale

Sintesi di tecnologia e design, la nuova macchina elettrica a sistema chiuso con le capsule I Caffè d' Italia verrà promossa da una campagna integrata, ideata da Hi! Comunicazione, che prevede una fase teaser sul web e uno spot in tv di taglio emozionale. Claim: “Cosa sarebbe la vita senza Cuore?”

26 settembre 2014 - Bialetti, il brand dell'Omino coi baffi, conferma la vocazione al design di forte impatto lanciando Cuore, macchina per caffè espresso a sistema chiuso che unisce l'innovazione tecnologica alla forma inusuale di un cuore (bianco o rosso) appoggiato su un piedistallo in metallo satinato: una sintesi di razionalità e passione. 
 
Cuore è dotata di un gruppo di erogazione brevettato che esalta la miscela contenuta nella capsule 'I Caffè d’Italia'(sei le referenze di cui una senza caffeina e l'ultima arrivata, Torino, al sentore di cioccolato e nocciole) e di una pompa da 20 bar per un espresso corposo e aromatico. Le capsule contengono 7 gr. esatti di caffè, la dose perfetta secondo l'Istituto nazionale dell'espresso italiano per ottenre appunto un vero espresso italiano. Tra le particolarità del modello, ci sono lo sportello di inserimento capsula che, una volta chiuso, attiva l’erogazione del caffè automaticamente; il pulsante touch (anche lui a forma di cuore) da sfiorare per controllare la quantità voluta e che 'pulsa' ritmicamente durante l’erogazione: il meccanismo di auto-espulsione della capsula. Il costo consigliato è di 149 euro, mentre una confezione di 16 casule è venduta a 5.99 (0.37 l'una).
 
Il lancio di Cuore, sostenuto da un budget  di 2.5 milioni, prevede attività in store e un piano di comunicazione integrato che parte con una fase teaser sul digitale, a cui farà seguito in periodo pre natalizio, tra novembre e dicembre, la campagna in tv e web, ideata da Hi!Comunicazione. La fase teaser prevede la presenza sui maggiori siti italiani di un banner che mostra un cuore che pulsa ritmica
mente e che rimanda al claim della campagna: “Cosa sarebbe la vita senza Cuore?”. Lo spot in versioni da 30” e 15” ha taglio emozionale: interpretato dalla modella Barbara Nepomuceno, mette in scena la 'relazione amorosa' che lega i cultori del caffè a Bialetti. La produzione si deve a The Family e la  regia a Luca Caon.
 
Intanto, il 6 ottobre partirà sulla pagina Facebook di Bialetti Industrie e sui siti  dedicati (www.concorsobialetti.it e www.esprimilespresso.it) il contest ' Esprimi l’Espresso' che punta ad accrescere l'awareness delle capsule I Caffè d’Italia. Un meccanismo instant win mette in palio giornalmente buoni sconto per l’acquisto di una Bialetti Mini Express e di un set di Tazzine Gift. Ma il cuore del progetto è il contest fotografico che invita postare un selfie scattato mentre si pensava a un caffè pessimo. Il selfie più votato della settimana vincerà 8 scatole di capsule, il più votato in assoluto la stessa fornitura e la Mini Express. Previsti anche buoni sconto a sorteggio per i votanti. 


Ariete compie 50 anni, lancia Centrika Slow Juice
e Pastamatic e rende globale l'accordo con Lipton

Il brand del gruppo De Longhi entra nel segmento emergente degli estrattori per centrifughe e succhi di frutta e rilancia il marchio Pastamatic con un nuovo prodotto per fare velocemente la pasta in casa. Sarà in comunicazione in tv da novembre a fine anno per le linee Party Time e I Colorati

24 settembre 2014 - Compie 50 anni Ariete, il brand delle piccole 'geniali' invenzioni negli elettrodomestici di casa (il 'Genio della casa' è la tagline di marca), dal 2005 entrato a far parte gruppo De Longhi. E come ogni anno presenta in vista del Natale una serie di novità.
La linea Party Time si arricchisce con Omelette Maker. Arriva Pastamatic 1950 edition, che riprende un marchio storico del gruppo per un prodotto innovativo, capace di impastare e trafilare pasta fresca in pochi minuti. Poi c'è Centrika Slow Juicer, nuova gamma di estrattori per amanti delle centrifughe e dei succhi di frutta genuini, un prodotto con cui Ariete entra in un settore emergente con un posizionamento di prezzo contenuto. E ancora. La linea Eco Power va in classe A e si rinnova con Jetforce Eco, Greenforce e Greenforce Plus. Viene infine annunciata l'estensione a livello mondiale dell'accordo con Lipton, nato nel 2012 a livello italiano, per la produzione e la commercializzazione di tea maker e bollitori. (Per inciso, Ariete vende il 60% della sua produzione all'estero, soprattutto in area Emea).

Novità anche sul fronte della comunicazione che si concentrerà sulle linee Party Time e I Colorati, che andranno in tv con 3 soggetti per Party Time
(Hot Dog Maker, Pop Corn Maker e Muffin Maker) e tre per i colorati Gratì, Scaldì e Choppì, con un format unico che sottolineerà il divertimento e l'allegria dei primi e l'originalità, il design e colore dei secondi. 

La pianificazione, a cura di Mediacom, sarà da novembre a  fine anno, in collegamento a tutti i programmi di cucina presenti sulle reti televisive nazionali. Gli spot sono stati realizzati insieme alla casa di produzione Cineseries che cura anche i progetti web e la distribuzione cross-mediale (l'agenzia di riferimento M&C Saatchi cura invece le strategie di comunicazione). Scaldì, scaldavivande elettrico pensato per chi pranza in ufficio e per i pendolari (vedi news del 28 settembre 2012), sarà anche nei circuiti delle metropolitane di Roma e Milano.
 
La campagna sarà accompagnata da attività sul punto vendita curate da Adhoc Advertising di Firenze. In particolare, ci sarà un'attività sul pv per il lancio di Pastamatic, per cui è anche previsto un product placement in 'Cuochi e Fiamme' con lo chef Simone Rugiati su La7. 
  
  


Olimpia Splendid presenta Mia,
stufa a pellet personalizzabile che arreda

Lancio tutto sul digital con J&R di Vicenza e Websolute di Pesaro per la nuova linea che coniuga innovazione tecnologica e design e offre la scelta tra più cover e colori. Comunicazione sul pv, invece, per Dolcenotte con cui il gruppo debutta nel segmento dei coprimaterasso termici

19 settembre 2014 - Doppia novità di prodotto da Olimpia Splendid (gruppo specialista nei prodotti per la climatizzazione e il riscaldamento) che reinterpreta la classica stufa a pellet con la nuova collezione Mia ed entra nel segmento dei coprimateresso termici con Dolcenotte. 

Le stufe Mia coniugano innovazione tecnologica e design, a un prezzo di mercato medio, compreso tra i 1.199 e 1.590 euro (tre i modelli di diversa potenza). All'efficienza uniscono la personalizzazione (da cui il nome Mia) con due tipi di cover, Stile e Vertical, dalla linee minimali e pulite, e quattro varianti di colore: bianco caldo, orange mattone, verde mimetico e tech silver. L'obiettivo è di meglio adattarsi agli arredi, ora che il mercato del pellet, in espansione, è uscito dai confini delle seconde case per essere stato inserito tra le energie rinnovabili, con possibilità di fruire di sgravi fiscali se adottato nelle ristrutturazioni. Nuovi 'focolare moderni', le stufe Mia sono abbinabili a complementi di arredo e ad accessori coordinati.
 
La campagna di lancio #laMIAscelta in partenza il 24 settembre vive totalmente sul web, poggiando su tre pilastri: banner e video su siti d'arredo e di informazione, una campagna adwords e un contest sulla pagina Facebook e sul sito dedicato www.miaolimpiasplendid.it centrato sul tema della scelta. Inviterà a postare fino al 30 novembre una foto con breve descrizione di una scelta importante fatta nella vita e a configurare la stufa Mia preferita. Le scelta più votata  nei primi quindici giorni di dicembre avrà in premio la stufa abbinata alla foto. La creatività si deve a J&R di Vicenza che gestisce anche i profili social di Olimpia Splendid, mentre il media è curato internamen
te.  Il sito dedicato è stato realizzato da Websolute, web agency di Pesaro.

Innovazione di prodotto anche nel nuovo coprimaterasso termico Dolcenotte, in tessuto anallergico, dotato di timer e di tecnologia CarbonTexture, in fibra di carbonio, che garantisce un irraggiamento termico uniforme e costante e la leggerezza di un lenzuolo. E come un  lenzuolo, è lavabile in lavatrice e stirabile a caldo. Il funzionamento a bassissima tensione (12 V), grazie al trasformatore, garantisce la massima sicurezza. Prodotto destinato alla Gdo (il prezzo è di 79,90 euro) verrà promosso essenzialmente sul punto vendita con espositori dedicati e brochure, con grafica curata internamente.
 



In arrivo Folletto VR200, robot aspirapolvere premium che fa innamorare

Smart navigation e potente sistema di aspirazione per il nuovo modello della Vorwerk che viene lanciato, a partire dall'Italia, con una campagna in tv e sul web ideata da Saatchi & Saatchi Düsseldorf e adattata da Saatchi Milano, con claim ”Amerai il suo modo di lavorare”

18 settembre 2014 - Sarà in vendita in Italia dal 1° ottobre, e da metà mese anche negli altri Paesi, il robot aspirapolvere Folletto VR200 di Vorwerk, evoluzione del modello VR100, con cui il gruppo annuncia di aver definito nuovi standard nella categoria, posizionandolo in area premium per costo (749 euro) e prestazioni. Chi sogna un mondo  in cui lo sporco sparisca da solo, perfino se non si è in casa, non potrà non 'innamorarsi'  di Folletto VR200. E questo è il concept della campagna di lancio che partirà il 7 ottobre con claim appunto ”Amerai il suo modo di lavorare”.
 
VR200 è dotato di un sistema di tre sensori a ultrasuoni e di uno scanner laser che scansiona lo spazio a 360° costantemente (1800 volte al secondo) e gli fa riconoscere il 98% degli ostacoli. La forma permette di arrivare a ogni punto critico mentre la spazzolina rotante e la spazzola di pulizia puliscono qualsiasi andito recondito. VR200 percorre le superfici di casa in autonomia, segue un percorso logico, supera ostacoli fino a 2 cm. e pulisce perfettamente pavimenti e tappeti. Il motore BLDC-2 fabbricato a Wuppertal garantisce la massima potenza di aspirazione del segmento. La batteria a lunga durata agli ioni di litio lo fa lavorare fino a 90 minuti consecutivi e pulire fino a 120 mq. Quando si è esaurita, il robot torna nella posizione di partenza e si ricarica per due ore per poi riprendere a pulire dal punto in cui si era fermato.
 
Tutte qualità che lo faranno amare, come sostiene la campagna con creatività di Saatchi & Saatchi  Düsseldorf adattata per l'Italia da Saatchi Milano, pianificata da Mediacom. Sarà in tv in ottobre per due settimane, mentre un secondo flight è previsto nel periodo pre natalizio, nell'ultima settimana di novembre e nelle prime due di dicembre. Lo spot mostra le avventure emotive di un robottino umanoide che si innamora di VR200 a prima vista (”Amerai il suo modo di lavorare”) e alla fine riuscirà a essere ricambiato. Dalla versione da due minuti saranno estratti tagli destinati alla tv e a video in pre roll sul web. Completano la comunicazione di lancio una campagna display sul web, annunci stampa in novembre e un evento dimostrativo a Roma, il 19 ottobre,  nel centro commerciale RomaEst. Là il concept dell'innamoramento sarà motivato dal recupero di tempo prezioso che VR200 permette, tempo che sarà speso in un massaggio o in una seduta di make up. 





Infinity anche su Google Chromecast, fruibile
su tv non smart, senza decoder né telecomando

Il servizio di tv on demand in abbonamento di Mediaset, con oltre 5.000 film e serie tv, è stato implementato con l'introduzione della tecnologia di Google all’interno di Accenture Video Solution, il software per l'erogazione di servizi video su ip che fa da piattaforma tecnologica a Infinity. A supporto della novità, parte una nuova versione delle campagna di Leo Burnett in tv e sul web

18 luglio 2014 - I contenuti di Infinity, catalogo di oltre 5.000 film e serie della tv on demand di Mediaset, approdano su Google Chromecast, il dispositivo per lo streaming multimediale lanciato da Google e reperibile in Italia da marzo nelle catene di elettronica specializzata e in e-commerce a 35 euro. La novità, che permette la visione anche su tv non smart purché dotati di ingresso HDMI, è resa possibile dall’introduzione della tecnologia Google all’interno di Accenture Video Solution (AVS), il software per l'erogazione di servizi video su ip che fa da piattaforma tecnologica a Infinity. Così il servizio Infinity, attivo dallo scorso dicembre, aggiunge Chromecast agli altri dispositivi su cui è disponibile, in abbonamento a 6,99 euro al mese accedendo da tablet, smartphone o pc e a 9,99 accedendo dalla tv con risoluzione Hd.
 
Con la chiavetta Chromecast non serve più il decoder e nemmeno il telecomando: basta collegare il tv alla rete WiFi e accedere all’applicazione Infinity da smartphone, tablet o pc per selezionare il contenuto da  vedere. Sono i device a fare da telecomando, per accedere alle informazioni sul programma, regolare il volume, abilitare il doppio audio o i sottotitoli, mettere in pausa e riprendere  quando si crede la visione. 
 
Accenture, che negli ultimi anni si concentrata sul business digitale tanto da cambiare la strapline di marca da 'consulting-technology-outsourcing' in 'strategy-digital-technology-operations', ha  valorizzato per il mercato le potenzialità di Chromecast, generando 'un servizio all'avanguardia' ad uso di un consumatore sempre più digitale, che usa più dispositivi elettronici contemporaneamente per accedere a contenuti differenti (lo fa il 60% degli intervistati secondo l'Accenture Di
gital Consumer Survey 2014). E ha accelerato nel contempo l'integrazione della tv tradizionale con il mondo digitale. Accenture Video Solution è un successo 'made in Italy', nato presso il Digital Acceleration Center di Roma, centro di eccellenza dedicato alla convergenza e alla multicanalità, che identifica le tendenze più innovative e le trasforma in soluzioni presto applicabili sul mercato da parte di aziende di tlc, broadcaster e media. Come nel caso del nuovo servizio presentato, realizzato in un mese su input di Mediaset.
 
Il lancio della nuova offerta ha il supporto di un adattamento della campagna per Infinity firmata da Leo Burnett, in tv da domenica 20 luglio su reti del gruppo Mediaset e subito dopo sul web, su portali e sui social. Il media per l'offline è curato internamente a Mediaset, quello per l'online da iProspect. Sul blog di Google Italia c'è un  messaggio di benvenuto a Infinity su Chromecast, ricordando, tra l'altro, che la app implementata è già disponibile nel Play Store, presto lo sarà nell’Apple Store e che la funzionalità di Chromecast è anche stata aggiunta al sito di Infinity. L'app mostra automaticamente nell'angolo in alto a destra dello schermo l’icona di Google Cast su cui cliccare per usufruire della library. 




Gli activity tracker di FitBit arrivano in Italia

Distribuita da Attiva, è in vendita in versione per il mercato italiano un'ampia gamma di prodotti del principale player del mercato emergente del connected health e fitness. La comunicazione punta su retail, rp, digital e stampa

8 luglio 2014 - Fa ingresso nel mercato italiano, distribuita da Attiva, Fitbit Inc, fondata nel 2007 a San Francisco e oggi principale player del mercato emergente del connected health e fitness. Arriva proponendo un'ampia gamma di prodotti, in versione italiana, di activity tracking, come il bracciale Fitbit Flex di design sottile e minimalista che monitora attività e sonno, gli activity tracker a clip Fitbit One e Fitbit Zip, la bilancia Wi-Fi smart Aria e strumenti mobile e online, tutti studiati per monitorare il benessere e il fitness quotidiano così da far vivere chi li indossa in modo più attivo guadagnando in salute. 
 
I prodotti Fitbit monitorano i passi, la distanza percorsa, le calorie bruciate, i minuti in attività, i piani saliti e anche la qualità del sonno. Utilizzano Bluetooth 4.0 per sincronizzarsi con smartphone e  computer e sono compatibili con tutte le piattaforme: iOS, Android, Windows. La nuova funzione MobileRun aggiunge potenza e utilità all'app gratuita e usa il Gps dello smartphone per tracciare, registrare e comparare in modo efficiente e facile corse, escursioni e camminate.
 
Indossarli induce le persone a muoversi di più, si è infa
tti rilevato che i consumatori di Fibit fanno il 43% dei passi in più quando li usano. Fitbit promuove anche la creazione di community di utenti, dove chi indossa i prodotti, oltre a prendere atto dei propri progressi, può confrontarsi con quelli degli amici, fatto che incentiva l'attivismo di tutti. 
 
FitBit è presente in 46 paesi e in 37.000 negozi in tutto il mondo. Secondo il gruppo NPD, l’anno scorso  ha raggiunto il 67% del mercato degli activity tracker negli Stati Uniti, quota che quest'anno è salita  già al 69%. In Italia i prodotti sono disponibili nella distribuzione specializzata come Mediaworld, Saturn, Euronics, Comete, Decathlon, dove vengono promossi con degli speciali espositori-totem interattivi. Oltre che nel retail, le attività di comunicazione prevedono pr, web e social. Una vera propria campagna su stampa e digital (di cui è incaricata JellyFish) è prevista per il periodo prenatalizio con creatività internazionale adattata per l'Italia e centro media da scegliere. 


selwell realizza per Gerhò il progetto chiavi in mano Dental Glass

Per il lancio sul mercato dell'azienda odontoiatrica altoatesina, l'agenzia di Bolzano ha realizzato il progetto completo di marketing per l'ingegnerizzazione dei Google Glass applicata al settore medico/dentale

8 luglio 2014 - L'agenzia sellwell di Bolzano, specializzata nell'uso di nuove tecnologie nella comunicazione (come la realtà aumentata), ha realizzato un progetto di marketing chiavi in mano per i Dental Glass, sistema che consente al medico di visualizzare, attraverso una proiezione nel proprio campo visivo (davanti all'occhio destro), le informazioni necessarie durante la visita o l'intervento utilizzando i Google Glass.
 
Tra i primi in Italia a testare il develop kit di Google, selwell ha realizzato il primo progetto di ingegnerizzazione dei Google Glass applicato al settore medico/dentale, per il lancio sul mercato dell'azienda odontoiatrica altoatesina Gerhò. Selwell ha curato l'intero progetto, dal concept all'implementazione del software, dall'analisi di mercato alla brand identity fino alla strategia di marketing.
 
Gerhò
; è così tra i primi a proporre ai clienti uno strumento di lavoro unico nel suo genere, che rivoluzionerà il lavoro di dentisti e cliniche odontoiatriche. I Dental Glass sono dotati di un hardware collegato con un software gestionale che sfrutta le potenzialità tecnologiche dei Google Glass.




È partito #NoCashTrip, sette giorni in giro
per l'Italia per verificare l'e-payment divide

American Express, Endered, Best Western, Iquii, Moneynet, Htc, Sodexo, Vodafone e TotalErg affiancano il viaggio di tre sperimentatori che per una settimana cercano di andare in giro per l'Italia in auto e vivere senza mai usare il contante, per verificare l'adattamento delle imprese italiane all'uso del Pos

4 luglio 2014 - È partito il team di #NoCashTrip di tre ‘esploratori’ che per una settimana gireranno in lungo e in largo in automobile l'Italia, cercando di vivere senza mai usare monete e banconote ma solo carte di credito, prepagate, bancomat, smartphone Nfc, carte servizi, sfidando l'amore degli italiani per il contante. L'obiettivo è di verificare la capacità di adattamento delle imprese in tema di tecnologia per i pagamenti, a pochi giorni dall'entrata in vigore del decreto che obbliga le partite Iva a dotarsi di Pos per somme sopra i 30 euro.

Li affiancano nell'impresa American Express, Endered, BestWestern, Iquii, Moneynet, Htc, Sodexo, Vodafone e TotalErg che ha messo a disposizione la sua carta fedeltà Box Più, anche app mobile, attraverso cui è possibile ottenere punti, sconti sul carburante e minuti di telefonia con l'operatore telefonico Erg Mobile.

Il #NoCashTrip 2014 parte per testare il polso di un Paese in cui, secondo i dati della Banca Centrale Europea, l'86% delle operazioni di pagamento avviene con denaro tradizionale, contro una media europea del 59%, nonostante il numero di Pos pro-capite sia in linea con quello degli altri paesi (1,5 milioni di point of sale nel 2013).

Sul sito www.nocashtrip.com si possono seguire i racconti e le foto dei tre protagonisti del viaggio che, partiti da Roma, passano tre giorni al sud per poi dirigersi al nord attraverso la riviera romagnola e il Veneto e infine fermarsi a Milano.


Samsung lancia Galaxy Tab S, tablet ultrasottile ‘di svolta’
con cui punta a inserirsi da leader in fascia premium

Samsung aggredisce la fascia premium finora presidiata da Apple con due modelli da 8.4” e da 10.5” sotto i 7 mm, sotto i 500 gr, per la prima volta con schermo Super Amoled per un'esperienza visiva  ultra realistica, con bassi consumi e grande flessibilità di utilizzo in sicurezza. Dopo il concerto-evento di lancio dei Subsonica, partirà la campagna di Cheil in tv e sul digital

2 luglio 2014 - Samsung presenta anche  in Italia Galaxy Tab S, definendolo 'prodotto di svolta' nel mercato dei tablet, che nel nostro Paese ha un grande potenziale visto che solo un consumatore su 3 ne possiede uno e dove chi lo ha è propenso a passare a un prodotto di categoria superiore. Prodotto spartiacque poiché si inserisce nel segmento dei premium sopra i 400 euro, fascia presidiata finora solo dal competitor Apple di cui intende insidiare la leadership, con caratteristiche quali un design ultra sottile (lo spessore è di 6.6 mm) e un peso di soli 467 gr., che  rende i due modelli da 8,4” e da 10.5” i più sottili e leggeri della gamma di tablet Samsung. 
 
Un'altra caratteristica innovativa è l'utilizzo per la prima volta nel tablet di un display con tecnologia Super Amoled che garantisce la resa del 94% dello spettro di colori che l’occhio umano può percepire per un'esperienza visiva estremamente realistica, un elevato contrasto con rapporto 100.000:1, un minor consumo di energia rispetto a un comune display portatile Lcd con retroilluminazione. Permette di vedere foto e contenuti video in qualsiasi condizione di luce, grazie alla funzione Adatta Schermo o selezionando le modalità professionali Amoled Cinema e Amoled Photo. 
 
A questi plus si aggiunge una grande flessibilità di utilizzo per un'esperienza multitasking, con accesso sicuro e personalizzato (ad esempio è possibile impostare una versione senza rete e con immagini adeguate quando lo usa un bambino) ed è anche dotato della tecnologia di riconoscimento tramite impronta digitale. Offre contenuti esclusivi grazie a partnership come quelle con Rcs, che offre un anno di fruizione gratis di Gazzetta dello Sport e del Corriere della Sera, con Condé Nast con i suoi magazine, col Wall Street Journal, con l'Economist, con Pay Pal per gli acquisti in sicurezza. Ci sono l’app Kick interamente dedicata al calcio con aggiornamenti in tempo reale, 6 mesi inclusi di Deezer per la musica, la possibilitàò di testare molti games. Pluriaccessoriato (custodia Book Cover, Simple Cover, Cover Tastiera Bluetooth), sarà in vendita in Italia dal 4 luglio a 499 euro nella versione da 8.4” e a 599 in quella da 10.5” nei colori Titanium Bronze o Dazzling White (il 10.5” a breve). 
 
Il lancio in comunicazione ha avuto inizio ieri sera alle 20 con il concerto-evento in piazza Duomo a Milano dei Subsonica (vedi news del 26 giugno) e la loro musica carica di energia e di colori. Cinque consumatori sono saliti sul palco mentre delle  promoter hanno fatto testare il tablet e proposto  quiz sulle caratteristiche con meccanismi instant win. A metà luglio partirà il primo flight della campagna con creatività internazionale di Cheil Worldwide adattata per l'Italia da Cheil Italy a cui farà seguito un secondo flight a settembre con l'inizio delle scuole. Il 60% del budget di lancio sarà destinato alla tv, il 30% al digitale con grande coinvolgimento dei social e il 10% agli altri mezzi, con media a cura di Starcom. Claim: “Vision redifined”. 





Con ‘L'ufficio a cielo aperto’ Microsoft
dimostra le potenzialità dello smart working

‘Cloud first, mobile first’ per uno stile di lavoro moderno e flessibile. Credito Valtellinese, Alpitour World e Leitner hanno portato all'aperto a Sondrio, Torino e Vipiteno scrivanie, pc e dipendenti che hanno lavorato con la piattaforma di produttività cloud Office 365 e i device Windows e Windows Phone

25 giugno 2014 - Non ci sono più barriere rigide tra il tempo trascorso al lavoro e l'extra lavoro, cambiano i comportamenti e le aspettative, cresce l'interesse a poter lavorare in mobilità senza vincoli fisici e temporali. In Italia il 52% di chi lavora in ufficio sarebbe disponibile a lavorare più ore pur di beneficiare di una maggiore flessibilità e chi fa uso di tecnologia che consente di lavorare fuori sede si dichiara più produttivo (92%) e più collaborativo (85%). Lo ha rilevato una ricerca sullo smart working condotta da Harris Interactive per Microsoft, presentata ieri a Milano insieme alle prime case histories dell'iniziativa ‘L'ufficio a cielo aperto’, con cui vengono raccontati nelle piazze italiane i vantaggi della tecnologia per uno stile di lavoro moderno e flessibile, mantenendo la qualità del servizio.
 
La ricerca Microsoft-Harris Interactive ha confermato che il confine tra vita personale e professionale è oggi molto labile. Oltre la metà di chi lavora in ufficio (57%) vorrebbe essere in grado di lavorare anche da casa, e 6 su 10 in aeroporti, treni, bar o parchi. Molti sono multitasking: il 45% lavora durante il viaggio verso l'ufficio o di rientro, il 27% mentre mangia a casa e il 25% mentre guarda la tv. Fuori dall'ufficio gli impiegati per lo più leggono e rispondono alle e-mail (62%), scrivono/elaborano (50%) o condividono/collaborano (33%) su documenti, e analizzano dati e informazioni (49%). Lavorando fuori sede risulta essenziale poter accedere ai propri documenti ovunque (59%), essere certi che siano sicuri e privati (47%), poter riprendere il lavoro dal punto in cui è stato lasciato (44%), poter lavorare e accedere alle informazioni utili da molteplici dispositivi (42%).
 
In questo scenario la tecnologia assume un ruolo fondamentale. Lanciata alcuni mesi fa, l'iniziativa ‘L'ufficio a cielo aperto‘ è la dimostrazione della strategia di Microsoft ‘cloud first, mobile first’ e delle potenzialità del nuovo Office 365, il servizio per la creazione e la condivisione di documenti, che segue l'utente su tutti i device (pc, tablet, smartphone) grazie al cloud con cui accedere agli applicativi e alla piattaforma informativa aziendale anche in mobilità. ‘L'ufficio a cielo aperto’ ha portato all'esterno un pezzo di azienda, con scrivanie, pc e un gruppo di dipendenti che hanno continuato a lavorare riparati solo da una struttura per un'eventuale pioggia, grazie alla piattaforma di produttività cloud Office 365 e i device Windows e Windows Phone.
 
Le prime tre imprese che hanno partecipato sono state il Gruppo Credito Valtellinese a Sondrio, il tour operator Alpitour World a Torino e la Leitner (impianti a fune) a Vipiteno. Cittadini e turisti si sono fermati a osservare e a chiedere informazioni. Non sono le sole aziende che hanno già trasformato il proprio modo di lavorare all'insegna dello smart working con Office 365. L'iniziativa proseguirà nei prossimi mesi in altre città italiane conivolgendole. 




Presentato il casco smart da moto Guardian,
crowfunding per la messa in produzione

Presentato all'AWE 2014 in Usa il prototipo di un casco connesso alla rete che offre sicurezza grazie a realtà aumentata, Gps, videocamera, comandi vocali in stile Google Glass. A metà luglio verrà lanciata la campagna di crowfunding su Kickstarter

3 giugno 2014 - Si chiama Guardian e non a caso. È un casco da motocicletta molto speciale, capace di garantire maggior sicurezza al motocliclista grazie a funzioni come la realtà aumentata, il Gps, la videocamera, i comandi vocali, sul genere dei Google Glass. Andrà in produzione se avrà successo la campagna di crowfunding che verrà lanciata a metà luglio su Kickstarter 

Il prototipo del casco Guardian è stato presentato da
Ryan Shearman, ceo e fondatore della startup Fusar Technologies, all'Augmented World Expo 2014 a Santa Clara in California (27-29 maggio). Shearman ha raccontato che l'idea gli è venuta dopo esser caduto dalla moto, colpito da dietro mentre era fermo nel traffico. Si è interrogato così su una soluzione per poter avere una visione continua dello spazio retrostante. Guardian lo fa con due videocamere ad ampia visuale e invia l'immagine davanti agli occhi in tempo reale (Go Mode) utilizzando un'evoluzione della tecnologia Epson Moverio.

Guardian permette anche la registrazione delle immagini, e la realtà aumentata e i sensori danno informazioni su velocità, marcia in uso, livello di benzina nel serbatoio (e dove trovare un distributore), temperatura esterna, rischio di ghiaccio, nonché indicazioni su come raggiungere località di interesse. Si può anche individuare la posizione di qualcuno da raggiungere attraverso il Gps del suo smartphone (Body track) o dare un comando per fare foto (Take picture) con la videocamera anteriore. C'è anche una modalità di registrazione degli eventi durante il percorso in stile scatola nera. 

Il sistema è a prima vista invisibile: indossato il casco, c'è un apposito visierino interno da abbassare per attivare le varie modalità. La campagna di crowfunding su Kickstarter, che parte a metà luglio, e i pre-ordini permetteranno nel giro di un anno di dare il via o meno a una realizzazione in serie.




Casio lancia Prw-6000 ProTrek,
orologi super tecnici per ogni sfida outdoor

La nuova collezione, con cassa sottile, garantisce estrema precisione nella misurazione di direzione, pressione barometrica, altitudine, temperatura. Realizzati alla luce di consigli di appassionati scalatori, da loro testati e raccontati sul web, i tre nuovi modelli vengono anche comunicati con annunci stampa e partecipazione quali sponsor tecnici a eventi come la massacrante Tor des Géants

9 maggio 2014 - Un vero e proprio concentrato di tecnologia indossabile. Così in Casio definiscono il nuovo orologio Prw-6000 del marchio Pro Trek, concepito per gli amanti dell’outdoor, disponibile da maggio in Italia. I tre nuovi modelli sono stati costruiti alla luce dei suggerimenti di ambassador professionisti dell'arrampicata, scalatori e guide alpine, e sono dotati di una cassa dal profilo di soli 12.8 mm che evita interferenze con il movimento del polso durante i trekking e le escursioni.
 
La nuova collezione garantisce estrema precisione nella misurazione di direzione, pressione barometrica, altitudine, temperatura, come serve a chi fa pratica sportiva in condizioni estreme. Tra le novità, ci sono la tecnologia Multi-Mission Drive che permette a ogni sfera dell'orologio di eseguire diverse funzioni, muovendo in modo indipendente le lancette di ora, minuti e secondi. La tecnologia Smart Access permette l'accesso alle varie funzioni tramite una corona elettronica che fa da 'joystick' nel misurare l'altitudine o nell'impostare la funzione world time e che permette accesso rapido alle funzioni anche ad alta quota. La tecnologia Atomic Timekeeping consente la ricezione di segnali per la regolazione dell'ora trasmessi da sei stazioni
sparse in tutto il mondo. Il sistema ad alimentazione Tough Solar ricarica l'orologio anche in condizioni di scarsa illuminazione. La funzione di 'occultamento' delle lancette permette una miglior visione delle misurazioni sul display Lcd. C'è l'allarme di tendenza per la previsione dei cambiamenti atmosferici improvvisi che indica un picco o un calo della pressione. I tre modelli, 1ER, Y-ER e YACR, gli ultimi due con cinturino in resina e fibra di carbonio, sono messi in vendita a 499 euro.
 
La comunicazione per il lancio sceglie strumenti mirati a un pubblico di appassionati. La novità con tutte le sue caratteristiche viene presentata sul sito www.protrek.eu.it, dedicato alla gamma Pro Trek. Ne parlano, come in Essence of Freedom (www.eof-dolomiti.it), gli ambassador/blogger raccontandone la sperimentazione, con tanto di riprese, in percorsi in Nepal, sulle Alpi, in Norvegia, a Capoverde. È prevista una pianificazione di annunci realizzati con creatività proveniente dalla casa madre su Meridiani Montagne (Editoriale Domus) e, come per tutti i prodotti Casio, ci saranno partnership con eventi in tema. Il nuovo Prw-6000 sarà in particolare sponsor tecnico della Tor des Géants, endurance trail della Val D'Aosta (7-14 settembre), con un rilancio d'immagine nei punti vendita dove si sottolineerà l'averlo testato nella maratona più massacrante della montagna. 


La divisione Devices&Services di Nokia è parte di Microsoft

Completata l'acquisizione che costituisce il primo passo per fare dei due gruppi un'unica realtà. Microsoft vuole accrescere la domanda globale di dispositivi Windows e coi cellulari Nokia puntare al segmento di mercato dei device a basso costo. Tony Prophet nuovo capo della div. marketing di Windows

28 aprile 2014 - Il 25 aprile Microsoft ha completato l'acquisizione, in base a un accordo annunciato a settembre, della divisione Devices and Services di Nokia. La società finlandese ha ceduto il core business per 5,44 miliardi di euro e mantiene solo i servizi di mappe Here, la divisione Advanced Technology e l'unità per la banda larga mobile Nsn.
 
La conclusione dell'acquisizione costituisce il primo passo dell'integrazione delle due organizzazioni che si prevede verrà ultimato in 18-24 mesi. Al ceo di Microsoft Satya Nadella riporterà direttamente Stephen Elop, ex presidente e ceo di Nokia, nel nuovo ruolo di vice presidente esecutivo di Microsoft Devices Group. Guiderà la divisione che si occupa di device e include gli smarthphone Lumia e i tablet, i telefoni Nokia, l'hardware Xbox, Surface oltre ai prodotti e accessori Perceptive Pixel. Confluiranno in Microsoft professionisti di oltre 130 sedi in 50 paesi del mondo, tra cui alcuni centri di progettazione, sviluppo, produzione, commercializzazione e vendita di un'ampia gamma di dispositivi smart, oltre a dispositivi e servizi mobile. 
 
Con l'integrazione tra hardware e software, Microsoft punta a rinforzare e accrescere la domanda globale di dispositivi Windows, mentre con la divisione dei telefoni cellulari di Nokia punterà al segmento di mercato dei device a basso costo, un'opportunità valutata intorno ai 50 miliardi di dollari annui. Microsoft adempirà agli obblighi di garanzia verso i clienti Nokia per i dispositivi già esistenti.
 
Tra le altre novità del gruppo Microsoft, c'è anche l'ingresso di Tony Prophet, già senior vice presidente operations di Hp, alla guida della divisione marketing di Windows, con la carica di vice presidente corporate. Prenderà da maggio il posto di Thom Gruhler, attuale vice presidente corporate marketing per Windows, che passerà al gruppo Applications & Services di Microsoft.  (M.O.)


Dall'accordo tra TiMedia e l'Espresso per il dtt nasce il 1º operatore di rete

Dall'integrazione dei tre multiplex digitali di Timb e dei due di Rete A nascerà la nuova Timb, fornitore di riferimento dei principali editori televisivi non integrati, per un giro d'affari annuale di circa 100 milioni di euro. Paolo Ballerani sarà il primo amministratore delegato, nominato da TIMedia 

10 aprile 2014 - Accordo per la televisione digitale terrestre tra Telecom Italia Media e il Gruppo Editoriale L'Espresso per l'integrazione delle attività di operatore di rete, che fanno rispettivamente capo a Timb (Telecom Italia Media Broadcasting) e a ReteA. L'integrazione  dei tre multiplex digitali di Timb e dei due di Rete A darà luogo al principale operatore di rete indipendente in Italia, con un'infrastruttura a copertura nazionale, di elevata capillarità e basata su tecnologie di ultima generazione. 

Il gruppo risultante diventerà il fornitore di riferimento dei principali editori televisivi non integrati nazionali ed esteri operanti sul mercato italiano, per un giro d'affari annuale di circa 100 milioni di euro. Gruppo Espresso conferirà il 100% delle azioni di Rete A in Timb, di cui, a integrazione compiuta, Telecom Italia Media avrà il 70% mentre il 30% sarà di Gruppo Espresso. La partecipazione in All Music  rimarrà di proprietà di quest'ultimo. 
 
Nella nuova Timb, che sarà aperta a futuri investitori terzi, TIMedia nominerà la maggioranza dei consiglieri e l’amministratore delegato - il primo sarà Sarà Paolo Ballerani - ,  mentre il Gruppo Espresso indicherà il presidente. L'operazione, subordinata ora all'autorizzazione dell'AgCom, dovrebbe essere perfezionata entro giugno.  (M.O.)


Samsung porta per primo in Italia il Curved UhdTv

Arriva il televisore curvo con risoluzione 4k con pay off 'Circondati di emozioni'. Il lancio ha il supporto di una campagna sul pv, in tv e sul web di Cheil Worldwide

7 aprile 2014 - Sta per essere messo in commercio anche in Italia il televisore Samsung Curved Uhd, primo curvo nel nostro Paese con risoluzione 4K, quattro volte superiore al Full Hd. Grazie alla curvatura, ogni spettatore è messo al centro della scena, con un angolo di visione  identico su ogni area dello schermo, mentre la  tecnologia Ultra High Definition basata su un pannello con maggior densità di pixel offre una resa dell'immagine di altissima qualità. Pay off: 'Circondati di emozioni'.  

Per dare un 'idea dei prezzi, mentre l'H8000 curved Hd da 65” (ci sono anche le versioni da 48” e da 55”) costa 3.999 euro, l'HU8500 curved Uhd da 65” (le altre due versioni sono da 55” e da 78”) costerà
; 5.499 euro.

Il lancio, il principale per Samsung quest'anno in Italia, ha il supporto di attività nei punti vendita e di una campagna che coinvolge tv e web. Lo spot con creatività internazionale di Cheil Worldwide adattata per l'Italia da Cheil Italy sarà on air su reti Rai e su Sky da maggio e anche sul web. Coinvolti anche i social. Il media è a cura di Starcom. 


Arriva Android Wear, sistema operativo per device da indossare

Google ha annunciato una versione del sistema operativo per mobile destinato ai wearable device, cominciando dagli smartwatch. Tra i brand della telefonia che stanno producendo dispositivi ad hoc c'è Lg che metterà in commercio già nel secondo trimestre Lg G Watch powered by Android Wear

20 marzo 2014 - Google ha presentato Android Wear, una versione del sistema operativo per mobile destinato ai wearable device, ovvero ai dispositivi indossabili, cominciando per ora dagli smartwatch, gli orologi intelligenti. Si potranno ricevere gli ultimi messaggi e gli aggiornamenti da Facebook, Twitter e da altre app, usare chat, fruire di news, usare app per le foto, e soprattutto utilizzare lo smartwatch come ausilio nell'esercizio fisico e nel fitness grazie alle funzioni progettate per misurare distanza, velocità, ritmo di pedalata, battito cardiaco, etc. 

Per fare ricerche, domande, ricevere aggiornamenti, monitorare salute e fitness, accedere ad altri dispositivi si usa la frase 'Ok Google' come per i Google Glass. E si possono anche ricevere contenuti in streaming tramite, per esempio, Google Chromecast (vedi news)
 
Google ha avviato collaborazioni con Asus, Htc, Lg Electronics, Motorola e Samsung per la produzione di dispositivi indossabili dotati di Android Wear ed anche con il brand finora poco tecnologico di orologeria Fossil. Il primo a tagliare il traguardo dovrebbe essere Lg che ha annunciato di stare lavorando in stretta collaborazione con Google alla realizzazione di Lg G Watch powered by Android Wear, che sarà in commercio già nel secondo trimestre di quest'anno.  (M.O.)
 



Parte in edicola e su Amazon la collection per costruire Robi, l'androide di famiglia

Il robottino italo-giapponese che interagisce in modo emozionale sarà costruibile step by step nel giro di 18 mesi con 70 fascicoli, a un costo complessivo di 1.400 euro. De Agostini Publishing ne farà un brand protagonista di prodotti paralleli, dalla serie animata per la tv al merchandising, al licensing, allo sviluppo di app, giochi e interactive. Il lancio è accompagnato da una campagna su web e tv

20 gennaio 2014 - Prenotabile già da autunno (vedi Videonotizia del 19 novembre), è arrivato sabato 18 gennaio in edicola e su Amazon.it il primo fascicolo per costruire Robi, robottino italo-giapponese ideato per De Agostini Publishing dal giovane ingegnere e professore universitario Tomotaka Takahashi (lo stesso che ha costruito Kirobo, il robot salito qualche mese fa a bordo della Stazione Spaziale Internazionale), che l'ha presentato personalmente in Italia, primo Paese dopo il Giappone a commercializzarlo col sistema della costruzione pezzo a pezzo. Si tratta – dichiara il professore – di una nuova generazione di robot, anzi dei robot del futuro perché capaci non solo di effettuare determinati compiti ma di interagire con le persone su basi emozionali. Con 35 cm. di altezza e un peso di circa un chilogrammo, Robi è un androide frutto di tecnologia, design ed emozioni, capace di parlare (la voce italiana da bambino si deve al doppiatore Davide Garbolino), ballare, salutare, tenere compagnia, comprendere 250 comandi, rispondere alle  chiamate.

In Giappone, dove è stato lanciato la scorsa primavera, sono 100mila le famiglie che lo stanno costruendo ed è diventato un protagonista di tv e  web con tweet, blog e like dedicati. In Italia De Agostini Publishing prevede di coinvolgere all’inizio 25.000 famiglie di cui almen
o 5.000 dovrebbero arrivare a completare l’opera. Il target elettivo è maschile, alto e medio alto, dato che ognuno dei 70 fascicoli necessari, su cui sono distribuiti i 200 pezzi, ha un costo medio di 19.99 euro, con i 4 contenenti la scheda Cpu, i sensori degli occhi e il Pcb più cari (24,99) e il primo di lancio in cut price a 7.99, per un totale a costruzione completata di 1.400 euro. Il tempo necessario sarà di un anno e mezzo, con i fascicoli dall’1 al 16 quindicinali e poi settimanali. Difficoltà? Nessuna, dicono inventore e manager di De Agostini Publishing. Per costruirlo basta un solo cacciavite, e poi sul sito www.hellorobi.it, online da ottobre dove era possibile il preabbonamento, un esperto di robotica è pronto a rispondere a domande e a dare un aiuto per il montaggio. Sono inoltre consultabili facebook.com/hellorobi e twitter.com/HelloRobiItalia.
 
Per De Agostini Publishing non finirà lì, perché intorno a Robi, che, secondo il management, ha enormi potenzialità di branding, intende costruire un mondo di prodotti paralleli, dalla serie animata per la tv al merchandising, al licensing, allo sviluppo di app, giochi e interactive.  Inoltre dopo Giappone e Italia, Robi arriverà in Francia, Germania, Spagna, Uk, Taiwan e Cina (già in aprile).
 
Per supportare il lancio, è stata avviata una campagna di comunicazione su tv,  web, social e mobile. Nei i 2 giorni antecedenti al lancio in edicola, è andato on air uno spot teaser da 10” (su All21) a titolo “Non ci credo’ a cui sono seguiti due spot da 20” dove si vede Robi in azione, che sono in onda per 10 giorni su tutti i canali a target famiglia . La campagna televisiva è ideata in Giappone e adattata per l'Italia da Gian Abrile, con produzione di Altamarea, ed è accompagnata da una forte promozione in edicola. Lo spot da 10” è per un mese anche sulla  piattaforma Amnet, poi ci sono sul web attività direct tramite pianificazione su motore di ricerca, Google, Twitter, Facebook, retargeting di Amnet e attività Dem. Budget, 600.000 euro. Il media è in carico a Carat.  (V.S.)




Nei p.v. Vodafone Lg G Flex, primo smartphone curvo al mondo

L'ultimo dispositivo della Serie G di casa Lg è stato ideato per seguire il profilo naturale del viso. Offre un angolo di visione molto più ampio rispetto a un device tradizionale e ha un display ultra-sottile e ultra-leggero da 6 pollici. In vendita nel 1° trimestre 2014, per il primo mese solo da Vodafone

20 dicembre 2013 - È esposto e si può provarlo nei negozi Vodafone il nuovo Lg G Flex, primo smartphone curvo al mondo. L'ultimo dispositivo della Serie G di casa Lg è stato ideato per seguire il profilo naturale del viso e assicurare una user experience unica. Sfruttando un arco di curvatura ottimizzato per le forme del viso più comuni, offre miglior qualità della voce e del suono. Usato con modalità orizzontale, il display curvo offre un angolo di visione molto più ampio rispetto a qualsiasi device tradizionale, dando la massima resa alla visione di video Hd e alla fruizione di giochi.

Tra le caratteristiche, ci sono l'impugnatura confortevole, i tasti posteriori, il display ultra-sottile e ultra-leggero da 6 pollici, il più grande in plastica Oled al mondo. La durata della batteria supera l'intero giorno di utilizzo.

LG G Flex sarà disponibile entro il primo trimestre 2014 a un prezzo consigliato al pubblico di 899 euro. In Italia per il primo mese lo smartphone verrà venduto esclusivamente nei negozi Vodafone e sul sito Vodafone.it.


TuttoCittà Nav Seat Pg fa dello smartphone
un navigatore gratuito utilizzabile anche offline

L’app free disponibile sia per iOs che per Android trasforma lo smartphone in un navigatore Gps che suggerisce il percorso più comodo su mappe offline e permette online di trovare e geolocalizzare servizi e attività del database di PagineGialle

20 dicembre 2013 - Seat Pg Italia lancia l’app TuttoCittà Nav che trasforma lo smartphone in un navigatore Gps con mappe offline per tutta Italia, scaricabile free sotto copertura wi-fi e disponibile per i sistemi operativi iOS e Android. Consente la navigazione satellitare senza consumare traffico dati e quindi si può utilizzare ovunque, gratis e senza necessità di copertura internet. Se invece le mappe sono usate in modalità online danno anche la possibilità di individuare oltre 3,5 milioni di servizi e attività del database di Seat Pg Italia: ristoranti, pizzerie, caffè e bar, benzinai, stazioni di servizio, parcheggi, supermercati, banche, bancomat, farmacie, hotel, bed & breakfast, località di interesse turistico e ospedali, cliniche private.

Molte le funzionalità offerte. L’app permette di scegliere tra percorso automobilistico o pedonale prima di iniziare la navigazione. Gli utenti possono accedere a una propria rubrica e farsi guidare verso l’indirizzo di uno dei propri contatti o, tramite la funzione cronologia, scegliere tra le destinazioni già utilizzate. Sullo smartphone l’app può essere utilizzata sia in modalità orizzontale che verticale. Inoltre, adatta automaticamente la visualizzazione scegliendo tra la modalità giorno e la modalità notte nelle ore serali, e avvisa con un allarme sonoro o visivo quando si oltrepassano i limiti di velocità.

Con la funzione text to speech l’app guida l’utente passo dopo passo, pronunciando le indicazioni con il nome completo della via. Altrimenti c’è la funzione natural voice in italiano e in altre 21 lingue. Proprio per i turisti stranieri ci sono poi le ricostruzioni in 3D di punti di interesse turistico tipo il Colosseo per orientarsi quando si passeggia a piedi o ci si muove in macchina.


Un caffé espresso in movimento con EspressGo di Lavazza

Con la capsule A Modo Mio la nuova macchina permette di preparare un espresso italiano in automobile, in camper, in barca. Per il lancio We Are Social ha ideato dimostrazioni con influencer on the road e un concorso

16 dicembre 2013 - Lavazza lancia EspressGo, prodotto per gli amanti del caffè espresso, che non vogliono rinunciarvi nemmeno in movimento. È la prima macchina del gruppo che con la capsule A Modo Mio permette di preparare un espresso italiano anche in automobile, in camper, in
barca e su qualsiasi altro mezzo di trasporto.

Per il lancio Lavazza ha incaricato We Are Social. L'attività ha previsto che nel week end degli influencer a Roma e Milano effettuassero in auto dei tour cittadini e facessero esperienze legate ai loro interessi bevendo comodamente un espresso Lavazza.L'hashtag #espressgo ha fatto seguire le vicende sui canali social. Poi fino al 9 gennaio il concorso ‘Un'espressgo al giorno’mette in palio con meccanica instant win una macchina Espressgo accedendodall'app Facebook (https://www.facebook.com/Lavazza/app_23290213687069).



Trenta momenti di vita fotografati con Sony Xperia Z1 in mostra a Milano

La mostra fotografica con direttore artistico Steve McCurry è il punto d'arrivo del progetto creativo lifeframes, curato da Integer, per il lancio del nuovo smartphone top di gamma di Sony Mobile

12 dicembre 2013 - Sony Mobile Communications ha inaugurato lifeframes, mostra fotografica curata dal fotoreporter Steve McCurry e interamente realizzata con smartphone Xperia Z1, visibile fino al 23 dicembre al Palazzo Giureconsulti di Milano. Il tema portante è la celebrazione di momenti, esperienze e ricordi di ogni giorno immortalati attraverso un device top di gamma realizzato con gli stessi componenti delle fotocamere digitali compatte di Sony. La mostra è la tappa fin
“A bordo vasca” di Pietro Giglio
ale del progetto creativo per il lancio di Xperia Z1 ed è il risultato del concorso fotografico che l'ha visto protagonista in mano ad artisti, fotografi e persone comuni invitati a catturare un momento della loro quotidianità.

Il contest, che si è svolto tra l'8 e il 27 ottobre, invitava a registrarsi sul sito lifeframes.it e inviare una foto, scegliendo tra sette categorie di ispirazione: ‘Best Darkness&
“Le ultime onde del giorno” di GiorgioRollo
rsquo;, ‘Best Light’, ‘Best Portrait’, ‘Best Landscape’, ‘
Steve McCurry
Best Movement’, ‘Best Wet’, ‘Best Detail’. Una giuria ha selezionato tra tutti i partecipanti (ben 4.234) 10 lifereporter a cui è stato consegnato un Sony Xperia Z1 con l'invito a scattare frammenti di vita. La mostra lifeframes ora ne propone 30 in bianco e nero e a colori. Anche Steve McCurry ha realizzato una serie di scatti con il nuovo smartphone, disponibili sul sito lifeframes.it.

La mostra e l'intero progetto lifeframes è stato curato da Integer, società di eventi e shopper marketing che ha chiamato alla direzione artistica McCurry. Integer ha anche ideato il minisito dedicato lifeframes.it e la campagna di comunicazione a supporto. Per lanciare il progetto è stato girato un video a New York in cui il fotografo ha raccontato lo scopo della mostra e l'agenzia l'ha aiutato nel dare il brief ai 10 selezionati. La comunicazione ha coinvolto web, retail, advertising e social media, due pop up store a Roma e a Milano, oltre che affissioni e radio. Burson-Masteller ha curato l'ufficio stampa e le digital pr e MediaCom la pianificazione media.




Arriva il Lumia 1520 con schermo da 6”
mentre Sky Go sbarca su tutta la gamma

Insieme al via libera della Ue all’acquisizione da parte di Microsoft della divisione mobile di Nokia, arriva l’accordo a tre con Sky per il debutto di Sky Go su Windows Phone. Intanto, Nokia mette in vendita anche in Italia il top di gamma con schermo da 6 pollici

6 dicembre 2013 - In vendita anche in Italia il Lumia 1520, primo smartphone da 6 pollici di Nokia, con display Full Hd da 1080 pixel e nell'home screen una terza colonna di Live Tile per accedere alle app preferite riducendo lo scrolling e visualizzando un numero maggiore di contenuti. Il modello è dotato di fotocamera PureView da 20 MP con stabilizzazione ottica dell'immagine, di tecnologia di oversampling e di funzionalità di zooming per catturare e modificare immagini di alta qualità. Permette di creare e raccontare storie più interessanti con le nuove applicazioni Nokia Camera e Nokia Storyteller, mentre lo schermo di dimensioni superiori rende più agevole l'utilizzo di Microsoft Office in movimento.

In particolare con Nokia Storyteller l'imaging di PureView incontra le mappe di Here: l'app integra automaticamente le foto con informazioni di localizzazione creando sulla mappa un viaggio fotografico in successione cronologica. Allargando l'immagine è possibile visualizzare i punti di interesse sulla mappa con dettagli di contatto, commenti, indicazioni stradali. Con Microsoft Office pre-installato, il Nokia Lumia 1520 permette di visualizzare e modificare file Word, Excel e PowerPoint, mantenendo la formattazione originale. Nei colori giallo, rosso, bianco e nero, è disponibile al prezzo di 699.90 euro.

La notizia dell'arrivo in Italia del nuovo Lumia coincide col via libera della Ue all'acquisizione della divisione di telefonia mobile di Nokia da parte di Microsoft, per 5,44 miliardi di euro. E anche con l'annuncio del debutto mondiale in Italia di Sky Go su Windows Phone. La collaborazione tra Nokia, Microsoft e Sky permetterà il lancio da metà dicembre del servizio in mobilità della pay tv su tutta la gamma Lumia: vi sbarcherà l'app Sky Go, già scelta da 1,9 milioni di abbonati Sky, che permette di vedere in mobilità 30 canali della pay tv. Nokia arricchisce cosi i modelli più avanzati con l'app che porta la tv fuori casa e che si gioverà dello schermo da 6 pollici del nuovo Lumia 1520.



Display da 20” e risoluzione 4K, arriva il tablet di Panasonic
per studi di design e per il marketing del lusso

In vendita il Toughpad 4K Ut-Mb5, tablet portatile ad altissima definizione, pensato per l'uso professionale di fotografi, progettisti, architetti, per presentazioni e showroom. Primo modello di una nuova serie di tablet Hd della Panasonic

15 novembre 2013 - Presentato in anteprima all'Ifa di Berlino in settembre, arriva in Italia il Toughpad 4K Ut-Mb5 della Panasonic che lo presenta come ”primo tablet al mondo con display da 20 pollici e risoluzione 4K”. Pensato per l'uso professionale, visto anche il costo (4.509 euro + iva il modello standard) ma soprattutto per l'altissima risoluzione video, sarà utilizzato da fotografi, progettisti, architetti, nonché per presentazioni e negli showroom. Studi di design e fotografia potranno visualizzare con nitidezza ogni singolo dettaglio, addetti marketing e sales del segmento dei beni di lusso potranno presentare i prodotti su uno schermo molto ampio, con grande ricchezza di dettagli.

È un tablet portatile con un peso di 2,35 kg e 12,5 millimetri di spessore. Fornito con pre-installato Windows 8.1 Pro, offre una risoluzione video di tipo 4K, quattro volte superiore al normale Hd, su schermo 15:10, permettendo una visione ad altissima risoluzione senza la minima interruzione, con zoom e ridimensionamento delle immagini immediati e ultra definiti.

Il dispositivo, co
n interfaccia touchscreen e hard disk da 256GB, ha come dotazione standard tutte le interfacce necessarie per essere sia un dispositivo stand-alone (porta Usb 3.0, slot per card Sd, jack per cuffie, opzionalmente anche un lettore di smart card e un connettore Hdmi) che un dispositivo connesso (Ethernet, Bluetooth v.4 e Wlan) con una buona durata della batteria (2 ore), sufficiente per ogni presentazione. La fotocamera frontale integrata lo rende adatto all'uso anche per videoconferenze, mentre la base ‘desktop cradle’ permette l'utilizzo come Pc da tavolo.

Si tratta del primo modello di una nuova serie di tablet Hd che la Panasonic si accinge a lanciare. Nella prima metà del 2014 sarà disponibile il Performance model, più potente, pensato specificatamente per la progettazione Cad e per la simulazione 3d. (M.O.)



In arrivo la Xbox One, console all-in-one, per gaming e intrattenimento

Um pianifica la campagna multimediale, ideata da Wunderman Uk, per il lancio in Italia della console di nuova generazione della Microsoft, che offre giochi, musica, live tv, film, sport, app e Skype, personalizzabili secondo agli interessi dell'utente e accessibili con comando vocale

12 novembre 2013 - Sarà in vendita dal 22 novembre in Italia, come in altri venti paesi europei, la nuova Xbox One, la console di nuova generazione della Microsoft, che si propone, anche nel design che la rende adatta a stare in salotto accanto a tv e impianto stereo, non solo per il gioco dei più giovani ma anche come media center per l'intrattenimento di tutta la famiglia. Un sistema di intrattenimento all-in-one che offre giochi, musica, live tv, film, sport, app e Skype, tutti personalizzabili in funzione agli interessi dell'utente e accessibili con comando vocale.

Integra tre sistemi operativi: uno ‘core’ per le funzioni base di gestione del gaming, uno basato su Windows per navigare, usare app, effettuare videochiamate e uno intermedio per favorire il dialogo tra gli altri due. Tra le funzioni avanzate, c'è la webcam Kinect, videocamera integrata in grado di rilevare i movimenti, la voce e i dati biometrici di chi la usa (fino a sei giocatori) che consentono un nuovo livello di interattività con i titoli giocati. Altrettanto smart è Xbox SmartGlass, app per restare connesso con la community di Xbox Live (la grande rete di intrattenimento sociale), controllare i propri traguardi nei vari giochi, guardare le clip di Game Dvr e inviare messaggi agli amici in salotto o in strada. Il costo è di 499 euro.

La campagna di lancio, con creatività di Wunderman Uk incaricata in agosto per l'area Emea, è già on air in Italia, pianificata da UM su tv, web, stampa e sul territorio. Rivolta a un target indifferenziato tra i 18 a i 49 anni, prevede uno spot da 60” on air sino al 24 dicembre. Online, il target viene raggiunto con una presenza costante sui principali siti di gaming, come everyeye.it, videogame.it, flashgames.it, multiplayer.it, gamesurf.it, con formati attrattivi e interattivi e con un focus su portali come Yahoo e Msn e anche sui siti di news, come corriere.it e repubblica.it. La comunicazione nel canale retail si focalizza su Amazon. La campagna prevede anche la presenza su app sportive per tablet e smartphone e sui social, in particolare su Facebook, Twitter e You Tube. Infine sono pianificati i gaming magazine in novembre.








Abb, Bosch, Cisco e Lg in consorzio per la smart home del futuro

Svilupperanno una piattaforma software aperta, che permetterà lo scambio di dati via internet e attività in sinergia tra i diversi apparecchi presenti in casa, con un linguaggio comune. Chi acquisterà un frigo, una lavatrice, un sistema di riscaldamento col certificato del consorzio avrà un apparecchio che può interagire con gli altri già in casa

7 novembre 2013 - Nasce un progetto di collaborazione internazionale tra Abb (tecnologie per l'automazione), Bosch (elettrodomestici), Cisco (networking) e Lg (elettrodomestici): formeranno un consorzio per creare una piattaforma software per la smart home del futuro. Dispositivi e apparecchi di produttori diversi – interruttori, tapparelle motorizzate, lavatrici, impianti multimediali, smartphone, tablet – potranno operare in sinergia, offrendo un insieme comune di servizi di automazione domestica, di sicurezza, di assistenza sanitaria e di intrattenimento, scambiandosi reciprocamente informazioni via internet.

Una piattaforma comune di questo tipo non è mai stata realizzata finora e rappresenta un passo avanti verso l'internet delle cose per gli ambienti domestici. L'intenzione è di rendere il nuovo standard disponibile a tutti i produttori, gli sviluppatori di software e i fornitori di servizi per unificare i diversi tipi di servizi disponibili in campo di gestione dell'energia, delle tecnologie di sicurezza, dell'elettronica di consumo. Gli sviluppatori di software potranno creare app appositamente per queste funzioni. Gli utenti finali non dovranno più scegliere tra tecnologie alternative e dovranno solo installare le app di controllo remoto su pc, tablet e smartphone.

Come funzionerà una smart home? Grazie ai sensori e al software potrà rilevare ad esempio, che le finestre sono ancora aperte e, combinando l'informazione con le previsioni meteo su internet, le chiuderà e abbasserà le tapparelle prima di un temporale. Nei periodi di vacanza, le centraline accenderanno le luci a orari casuali per scoraggiare i ladri. Un sensore di movimento potrà allertare il servizio di sicurezza e trasmettere in streaming le immagini della casa allo smartphone del proprietario. Non sono novità assolute: sono applicazioni già possibili, ma ciascuna con soluzioni tecniche proprie non compatibili con le altre. Abb, Bosch, Cisco e Lg intendono ora sviluppare un linguaggio comune.

In futuro, chi acquisterà un frigorifero, una lavatrice, un sistema di riscaldamento col certificato di compatibilità del consorzio avrà un apparecchio che può interagire e essere compatibile con tutti gli altri già presenti nella sua smart home. Ci saranno anche risparmi energetici. La lavatrice, ad esempio, inizierà il ciclo di lavaggio nella fascia oraria con la tariffa più conveniente. Le smart home renderanno anche possibile l'uso di tecnologie di assistenza (Ambient Assisted Living), ad esempio nelle case di persone anziane.

Il memorandum d'intesa è ora soggetto all'approvazione delle autorità antitrust.


Con la Smart Wheel qualunque bicicletta si tramuta in e-bike

La ruota intelligente contiene un motore elettrico ultra sottile e la batteria al litio e viene facilmente sostituita alla ruota di dietro di una bicicletta tradizionale. L'app FlyKly la collega allo smartphone via Bluetooth per monitorare percorsi, tempi, livello di carica della batteria e fare perfino da antifurto a distanza. Già prenotabile su Kickstarter

5 novembre 2013 - Chi sudando su una bicicletta classica in salita o sotto il sole ha desiderato per un momento la comodità di un modello a pedalata assistita, potrà ben presto averlo senza dover cambiare la sua bici. Arriva infatti la Smart Wheel che, sostituita alla ruota posteriore, farà diventare una bicicletta tradizionale una vera e propria e-bike.

All'interno della ruota intelligente si trovano un motore elettrico ultra sottile e la batteria. Il motore si accende appena si inizia a pedalare e permette una velocità massima di 25 chilometri all'ora. La batteria al litio è ricaricabile in 2 o 3 ore e offre un'autonomia di 50 chilometri, inoltre recupera e accumula l'energia cinetica dissipata dalle discese e dalla pedalata a motore spento.

C'è poi la Smart Light da collocare sul manubrio, che non solo dà
costantemente una luce Led, ma prevede anche uno spazio per metterci lo smartphone, che viene ricaricato attraverso una porta Usb collegata alla Dinamo. Con l'app gratuita FlyKly, sia per iOS che per Android, lo smartphone si collega via Bluetooth alla ruota posteriore per monitorare i percorsi, i tempi, il livello di carica della batteria, etc. Avvisa se qualcosa non va, imposta la velocità desiderata, suggerisce i percorsi migliori. Grazie al Gps, invia un avviso in caso di furto, fa individuare la bici su una mappa e può bloccare a distanza la ruota.

C'è anche il risvolto social. I dati raccolti dalla app possono essere condivisi e confrontati con quelli degli amici e messi a disposizione degli amministratori cittadini per aiutare a progettare meglio le piste ciclabili. Si rimane in contatto con la comunità ciclistica e si contribuisce alla creazione delle smart cities.

L'innovativo progetto si deve a un gruppo d'amici di New York. In differenti forme e colori e facile da installare, la Smart Wheel è già prenotabile sul sito di crowdfundingKickstarter (http://www.kickstarter.com/projects/flykly/flykly-smart-wheel?ref=live). I primi modelli saranno disponibili a maggio.


È in Italia il tv Oled curvo di Lg.
Rivoluziona l'esperienza visiva a un prezzo premium

È in commercio il nuovo modello con display curvo, calcolato in modo da fornire all'occhio umano la stessa distanza da qualsiasi punto dello schermo. Certificato di proprietà in edizione numerata per i primi 55 clienti

5 novembre 2013 - È arrivato sul mercato italiano il tv Oled curvo di Lg, televisore che rivoluziona luce e forma ridisegnando l'esperienza visiva e sagomandola sull'occhio umano (vedi news del 19 settembre). Il modello segna la transizione dallo schermo piatto a quello curvo.

Il nuovo televisore fa immergere in un'esperienza totale naturale per una visione confortevole e coinvolgente. La tecnologia Oled con Pixel a 4 colori offre profondità e tonalità dei colori realistiche, mentre il design curvo offre un angolo di visione perfetto dato che il grado di curvatura del display è stato calcolato in modo da fornire all'occhio umano la stessa distanza da qualsiasi punto dello schermo, permettendo così all'immagine di adattarsi al campo visivo dello spettatore. La base trasparente come il cristallo crea l'illusione di uno schermo galleggiante. Il sistema audio premium è realizzato con speaker sottilissimi di materiale ceramico inseriti all'interno della base. Il prezzo consigliato è di 8.999 euro.

I primi 55 clienti che lo acquisteranno riceveranno il certificato di proprietà in edizione numerata e la Design Docking Lamp di Lg, per ascoltare musica dallo smartphone. Lg si occuperà di consegnare e installare il tv Oled a casa dei clienti e di spiegare loro le nuove funzionalità del prodotto.



Siemens Enterprise Communications evolve in Unify

Il rebranding avviene alla luce dei cambiamenti degli ultimi anni nel mondo delle comunicazioni e dell'It. Unify intende semplificare il passaggio di informazioni all'interno e all'esterno delle aziende, armonizzando e favorendo la produttività. Hanno lavorato sul rebranding Frog, McMillan, Eastwick e Horizon Media. Sul mercato a luglio la nuova piattaforma Project Ansible

17 ottobre 2013 - La società di software e servizi per comunicazione Siemens Enterprise Communications (joint venture di The Gores Group e Siemens AG), presente in oltre 100 Paesi e che annovera tra i clienti 3 su 4 delle Big 500, si evolve in Unify, con l'obiettivo di aiutare le aziende a cambiare le modalità con cui comunicano e collaborano, così da ridurre il tempo dedicato all'organizzazione per aumentare quello dedicato alla produttività.

Il rebranding avviene alla luce dei cambiamenti avvenuti negli ultimi anni nel mondo delle comunicazioni e dell'It. I prodotti It sono sempre più personalizzati, il lavoro si svolge in modalità Byod (bring your own device), sono entrati in campo i Millennials, si lavora in modo nuovo, come esprime l'hashtag #NW2W (new way to work). Unify prende atto di questa evoluzione e si dà la mission di ‘unificare’ il modo di comunicare, di semplificare il passaggio di informazioni all'interno di un'azienda e verso le partner, di armonizzare le attività di comunicazione, come sottolinea la tagline ‘Harmonize your enterprise’.

Il rebranding si collega alla presentazione lo scorso giugno della nuova piattaforma di comunicazione Project Ansible, che sarà sul mercato nel luglio 2014, basata sull'aggregazione dei contenuti e su un'interfaccia unificata che permetterà ai team professionali di adottare e integrarsi tramite qualsiasi canale o strumento di comunicazione: consentirà di comunicare e lavorare assieme attraverso qualsiasi device.

Il logo di Unify è tondeggiante e unico tra quelli dell'It ad avere il colore verde (il classico di settore è rosso o blu). I partner del rebranding globale sono stati Frog che si è occupata del design e della strategia di prodotto di Project Ansible; McMillan, agenzia creativa, che ha sviluppato la brand platform, ovvero la nuova immagine corporate, il nome del brand e il core messaging; EastwicK, agenzia di rp, che ha curato i rapporti con gli earned media (canali di comunicazione in cui l’azienda è presente tramite citazioni, recensioni, conversazioni degli utenti, etc.) occupandosi dello storytelling e della gestione dei contenuti dei social; Horizon Media, agenzia pubblicitaria specializzata sui canali web e social, che si è occupata dell'advertising.

Il nuovo marchio è stato annunciato con una conferenza in web streaming da Monaco, in un grande evento che ha visto i manager di vertice rivolgersi agli ospiti e ai mille dipendenti presenti e a quelli di 60 uffici sparsi in 33 paesi nel mondo. È prevista anche una campagna globale su web e stampa di settore ed economica nei mercati chiave di Germania, Stati Uniti, Gran Bretagna e Brasile. Inoltre Unify verrà ripresentata la settimana prossima in Brasile durante il FutureComm. Coinvolti sul futuro del lavoro e sul lancio di Unify anche i social network con gli hashtag #UnifyNow, #NW2W, #ProjectAnsible e #HarmonizeNow.

In Italia la società ha come nuovo partner per le media relations e le digital pr Msl Italia e sta valutando una campagna da far uscire più avanti, su stampa e digital, dopo aver implementato e consolidato le novità.






Wi-fi free e quadricicli elettrici in sharing nelle Isole digitali a Milano

Attive le prime 15 Isole digitali, spazi esterni attrezzati che offrono servizi innovativi per comunicare, informarsi e spostarsi in modo sostenibile. Progetto del Comune in vista dell'Expo a costo zero, grazie anche alla partnership con A2a, Ducati Energia, Microsoft con Internet Explorer, Telecom Italia, Bee, Linear

15 ottobre 2013 - Il Comune di Milano imprime un'accelerata verso la smart city, in vista dell'Expo 2015, con l'avvio delle prime 15 Isole digitali, spazi esterni attrezzati che offrono a milanesi e turisti servizi innovativi per comunicare, informarsi e spostarsi in modo sostenibile. Il progetto è reso possibile dalla partnership tra pubblico e privato. Lo sostengono infatti in vari modi A2a, Ducati Energia, Microsoft con Internet Explorer, Telecom Italia, Bee, Linear.

Nelle Isole digitali, per ora 15 ma saranno 29 entro febbraio, attrezzate con panche di legno di stile minimalista, si usufruisce del wi-fi gratuito e veloce, attraverso Internet Explorer di Microsoft, ricevendo una password con 300 Mega al giorno a disposizione. Si ricaricano gratuitamente pc, smartphone, tablet. Si accede a notizie utili fornite dal Comune su turismo, eventi, mobilità, viabilità, trasporto pubblico, appuntamenti in calendario, attraverso un totem touch-screen di ultima generazione, per ora in italiano e in inglese, messi a disposizione da Telecom, che offre anche il collegamento alla piattaforma cloud della Nuvola Italiana. Sette totem sono dotati anche di Pos e tecnologie di prossimità Nfc che possono interagire con i terminali mobili per la fruizione di servizi evoluti, come la prenotazione e l'acquisto di biglietti per eventi, la richiesta di certificati, etc.

Sul fronte, poi, della mobilità sostenibile, arrivano i quadricicli elettrici biposto, realizzati da Ducati Energia, da usare in condivisione (EQSharing), facili e di
vertenti da guidare, di cui ogni isola digitale ospita una stazione. Il servizio è organizzato e gestito da Bee Green Mobility Sharing. I primi 60 mezzi saranno disponibili - per i maggiorenni dotati di patente B - dal 21 ottobre, diventeranno 90 a metà novembre e 120 a febbraio. Le modalità d'uso sono simili a quelle del bike sharing. Si acquista via internet suwww.eqsharing.it una tessera annuale (30 euro) o settimanale pensata per i turisti (10 euro), poi si paga a consumo: 13 centesimi al minuto, quindi una mezz'ora costerà 3.90 euro. La copertura assicurativa dell'intero parco veicoli è garantita da Linear che fornisce anche 60 veicoli. Nel periodo iniziale la tessera verrà offerta in promozione gratis e nelle prime due settimane, presso 9 isole delle 15 già attive, ci saranno delle hostess che illustreranno i veicoli accompagnando gli utenti in test drive. Le isole digitali saranno anche stazioni di ricarica per i possessori di auto elettriche.

le Isole digitali sono fruibili di sera e di notte grazie ad un sistema di illuminazione a led che varia d'intensità secondo il numero dei presenti, garantendo risparmio energetico, mentre la sicurezza è garantita da un impianto di videosorveglianza ad alta definizione collegato con la centrale operativa della Polizia.

Per il Comune l'intera iniziativa è a costo zero. Il budget per le prime 15 isole, sostenuto dagli sponsor privati che hanno risposto a bandi pubblici, è stato di oltre 3 milioni di euro. Le ulteriori Isole saranno realizzate con 960mila euro messi a disposizione da un bando della Regione Lombardia nell'ambito del Programma Europeo di sviluppo Regionale.

Non ci sarà una vera e propria campagna di comunicazione per sensibilizzare i cittadini sulla novità, ma informative su impianti d'affissione comunali e in luoghi di grande passaggio e affluenza a disposizione del Comune, come uffici pubblici, Asl, ospedali, scuole, nella metro sui video gestiti da Telesia. Gli sponsor saranno presenti coi loro brand per 18 mesi sull'esterno dei quadricicli.

Microsoft e Telecom sono stati coinvolti nell'iniziativa da psLive, l'agenzia di experiential marketing del gruppo Aegis che ha vinto il bando quale collettore di sponsor. Nella seconda tornata dovrebbe aderire anche Dhl per cui psLive ha appena organizzato il progetto Milano Go Green (vedi news del 4 ottobre).





Per conoscere lelenco delle Isole Digitali



Arriva Nolim, l'e-reader targato Carrefour

Inizia oggi la vendita in Francia in 230 p.v. della catena di un e-reader con 100 libri già caricati e la possibilità di scaricarne altri 100.000 di cui 1.500 free. In due modelli, permette una fruizione multipiattaforma. Si può continuare a leggere su pc, tablet e smartphone. Progetto per ora francese ma esportabile

14 ottobre 2013 - In Francia, in 215 ipermercati e in 15 supermercati della catena Carrefour, inizia oggi la vendita di ‘Nolim’ un e-reader con schermo da 6 pollici, dotato di una biblioteca di 100 opere già caricate e di una piattaforma che permette di scaricarne altre 100 000 di cui 1.500 gratuite. Due i modelli, il NolimBook che costa 69.90 euro e il NolimBook+ con schermo retroilluminato che ne costa 99.90, entrambi acquistabili anche dal sito www.Carrefour.fr.

Con tecnologia sviluppata in Francia, sono realizzati da Bookeen, azienda francese produttrice di e-book reader e in effetti si tratta di versione personalizzata per Carrefour del Bookeen CybookOdysse. Il modello permette una fruizione multipiattaforma: si può continuare a leggere un libro anche su altri device, passando su pc, su tablet e presto anche su smartphone.

Per questa iniziativa Carrefour ha ottenuto la partnership dei maggiori editori francesi. Ogni mese il sito www.nolim.fr proporrà una selezione di titoli secondo il gusto dei lettori e li terrà al corrente su novità e bestseller. Per la vendita di Nolim, sono state create nei 230 punti vendita delle aree dedicate dai 10 ai 20 mq l'una all'interno dei bookstore, dove i clienti potranno avere informazioni sulla novità e provare gli e-reader.

Il lancio di una private label nel settore e-reader completa l'offerta di Carrefour nell'area della lettura. La catena vende 11 milioni di libri l'anno e propone 13.000 titoli, di cui 5.000 nuovi ogni anno. L'iniziativa per ora è limitata alla Francia ma ci sarebbe l'intenzione di estenderla ad altri mercati con libri in lingua locale, Italia inclusa.


Siemens presenta a Londra Inspiro, la metro del futuro

In mostra per tre mesi un prototipo in grandezza reale di una metro dal design avveniristico, dotata di tecnologie per sistemi interattivi di informazioni ai passeggeri, di maggior efficienza energetica, con vagoni più leggeri e confortevoli, illuminata a Led

11 ottobre 2013 - In occasione del 150° anniversario della nascita della metropolitana londinese, Siemens ha presentato Inspiro, un prototipo in grandezza reale di quello che sarà la metro del futuro, con un design avveniristico progettato dello studio Atlantic Design.

Se i treni senza conducente non sono una novità assoluta – così funziona ad esempio la nuova linea Lilla milanese – lo sono i sistemi interattivi d'informazione per i passeggeri che forniscono notizie in tempo reale, ad esempio sul traffico nelle varie stazioni, o li aiutano a trovare la strada più veloce nelle stazioni. La tecnologia Siemens si estende anche ai biglietti elettronici e ai sistemi di gestione della stazione. L'efficienza energetica di Inspiro sarà superiore del 30% a quella della metro attuale e i vagoni più leggeri del 20%, p
iù confortevoli all'interno e con porte più ampie per favorire gli accessi nelle ore di punta. I vagoni e le stazioni saranno illuminati a Led.

L'esposizione ‘Going Underground: Our journey to the future’ è visitabile dall'8 ottobre per tre mesi presso The Crystal, centro per lo sviluppo urbano sostenibile, al Royal Victoria Docks nell'est di Londra. Ingresso free.


Col contest Italia Connessa Telecom realizza
l'ultrabroadband nel comune più progettuale

Iniziativa concreta per accelerare il piano di sviluppo digitale anche nei piccoli comuni. Oltre 150 sono invitati a partecipare al concorso che premierà con la realizzazione di infrastrutture digitali già nel 2014 quello più attivo nel facilitarla

2 ottobre 2013 - Telecom Italia promuove la digitalizzazione del Paese coinvolgendo le amministrazioni locali col contest ‘Italia Connessa’, rivolto a oltre 150 comuni italiani di medie dimensioni, con una popolazione compresa tra i 25.000 e 40.000 abitanti.

I comuni dovranno presentare entro il 30 ottobre, attraverso il sito telecomitalia.com/italiaconnessa, un piano di sviluppo digitale del territorio, per diffondere l'uso dei servizi digitali da parte di cittadini, aziende e pubbliche amministrazioni, come servizi di smart city, servizi pubblici on line, incentivazioni dell'imprenditoria locale, automazione e dematerializzazione dei processi amministrativi, progetti per l'occupazione giovanile nel business digitale.

Le amministrazioni dovranno anche indicare i provvedimenti per facilitare lo sviluppo delle nuove reti NGN.

Telecom Italia selezionerà 20 comuni finalisti in base all'effettivo impegno a facilitare la realizzazione delle nuove infrastrutture, poi una giuria specializzata decreterà l'idea più innovativa e il comune vincitore. Telecom Italia vi realizzerà entro il 2014, in anticipo rispetto ai piani, la rete fissa di nuova generazione (NGN) e la copertura con rete mobile di quarta generazione (LTE).

Per saperne di più..>>



I Musei veneziani sotto nuova luce con le soluzioni Led di Philips

La Fondazione Musei Civici di Venezia e Philips hanno realizzato un'illuminazione sostenibile e tecnologicamente avanzata in alcune sedi museali del MuVe, offrendo ai visitatori percezioni più ricche ed emozionanti delle opere d'arte. Un video timelapse comunica il progetto realizzato

24 settembre 2013 - C'è voluto circa un anno per realizzare un'illuminazione sostenibile e di alta qualità negli spazi di alcune sedi museali del MuVe, la Fondazione Musei Civici di Venezia, che si è impegnata nella riqualificazione di tesori artistici e bellezze architettoniche per mostrarli ai visitatori sotto una nuova luce, capace di suscitare nuove emozioni.

L'operazione, che ha coinvolto Palazzo Ducale, Museo Correr, Museo di Storia Naturale e Palazzo Mocenigo - Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume, è stata realizzata in partnership con Philips, che ha guidato, insieme al Servizio Tecnico della Fondazione, l'intero progetto illuminotecnico, utilizzando soluzioni tecnologicamente avanzate. Protagonista è stata la tecnologia Led, che consentirà un risparmio energetico dell'85% rispetto alle soluzioni tradizionali, una riduzione del 30% dei consumi complessivi museali e l'azzeramento dei costi di manutenzione e di sostituzione delle lampade per circa 10 anni, grazie alla elevata durata nel tempo.

Come dichiara Walter Hartsarich, presidente della Fondazione Musei Civici di Venezia, “il lavoro garantirà ai visitatori una nuova, più adeguata e più ricca percezione delle straordinarie architetture. L'esaltazione delle architetture del cortile di Palazzo Ducale, l'illuminazione degli archi gotici e delle logge, i giochi di luce del giardino interno del Museo di Storia Naturale, l'illuminazione funzionale degli spazi di accoglienza, espositivi e di servizio di Palazzo Mocenigo e del Museo Correr ne sono esempio”.

Come ultimo step dell'operazione è stato realizzato un video ‘timelapse’ che valorizza e comunica il progetto portato a termine.






Anche in Italia 3D Hubs, piattaforma per la stampa in 3D per tutti

Il network mette in contatto online i possessori di stampanti 3D con chi ha bisogno di stampare, creando profitto per i primi e rendendo accessibile a tutti la tecnologia. Il Italia la rete è in costruzione e Roma sta per essere la prima città ‘sbloccata’, ovvero operativa

16 settembre 2013 - Approda anche in Italia il network 3D Hubs, piattaforma online che rende accessibile a tutti la possibilità di stampare in 3D, mettendo in contatto i possessori di stampanti (privati o centri specializzati che siano) con chi ha bisogno di stampare in 3D (makers). Andando sul sito 3dhubs.com, un maker individua l'Hub più vicina a cui inviare il file del progetto da stampare e questo sarà creato e reso disponibile in tempi brevi.

Il file mandato a una Hub viene controllato e corretto se risulta non del tutto adatto alla stampa. Il prezzo dell'oggetto viene calcolato secondo i prezzi scelti dalla Hub stessa, di solito c'è un costo di avvio e un tot a centimetro cubo per il materiale. Nel giro di tre giorni, si può andare a ritirare l'oggetto pronto o farselo spedire a casa. 3D Hubs aggiunge di massima una commissione del 15% (escluse le tasse applicabili) sul guadagno ottenuto dalla Hub.

3D Hubs fa guadagnare i possessori e crea community di makers: architetti, designer, artisti vedono realizzati i loro oggetti anche senza possedere una stampante specializzata e senza avere le conoscenze tecniche per usarla. Al momento 3D Hubs conta oltre 900 stampanti registrate nel mondo.

Perché il sistema funzioni bisogna che in una città ci sia un minimo di Hub in modo da poter soddisfare le richieste di tutti. Si dice allora che la città è ‘sbloccata’ e viene nominato un 3D Hubs Major che organizza un evento per far incontrare i makers cittadini. In Europa il numero minimo di Hubs per sbloccare una città è 10, nelle grandi metropoli del resto del mondo è 20. Recentemente sono state sbloccate capitali europee come Londra, Amsterdam, Berlino e Brussels.

In Italia si sta creando la rete. Si stanno iscrivendo Hubs e makers a Roma, Napoli, Bologna, Trieste, Milano, Torino, Verona, Firenze, Bari, Palermo, Venezia e Bolzano. E Roma è la città più vicina a essere ‘sbloccata’. Proprio a Roma domenica 15 c'è stato un incontro di presentazione con un aperitivo, o meglio un Apeprint, organizzato da 3D Hubs presso la sede di 3D Italy, primo 3D printing store d'Italia (vedi news del 22 aprile) e primaHub romana.




Parte dall'Italia il lancio di emporiaConnect,
cellulare per senior guidato via app dallo smartphone di figli e nipoti

L'app EmporiaMe permette di aiutare a distanza i senior a usufruire al meglio del loro telefono, con funzioni di condivisione e assistenza. Il lancio è in partnership con Tim che ha studiato l'offerta Tim Pack Senior. A supporto, spot di Mortaroli&Friend e stampa e web con creatività di Yes I Am

18 luglio 2013 - Emporia, azienda austriaca specializzata nella comunicazione mobile per senior attiva in 35 Paesi, lancia emporiaConnect, non un classico easyphone ma una soluzione tecnologica e semplice insieme, con particolari funzioni di comunicazione, condivisione e assistenza. emporiaConnect ‘connette’ le generazioni poiché permette attraverso l'app EmporiaMe (sia per Android che per iOs, disponibile free su Google PlayStore e AppleStore) la connessione tra gli smartphone di figli e nipoti e i cellulari emporia di utenti senior (che avranno dato l'assenso) che si sentirebbero in difficoltà con funzioni evolute.

L'app permette di aiutarli a distanza a usufruire al meglio del loro telefono, che diventa un compagno della quotidianità e un deterrente alla solitudine: dialogando in tempo reale con emporiaConnect un qualunque smartphone rende possibili in semplicità l'invio di messaggi guida, la condivisione di fotografie, la gestione della rubrica telefonica (aggiunta di numeri, etc.), la gestione dei numeri di emergenza, del
calendario degli appuntamenti (la visita medica, l’ora di assunzione di un farmaco). La funzione orientamento aiuta il senior, in caso di necessità, a trovare stazione di polizia o farmacia più vicine. La funzione chiamata di emergenza fa partire, attraverso l'uso di un pulsante, chiamate verso 5 numeri impostati dall'utente. Si può controllare a distanza il livello della ricarica, il livello della suoneria, localizzare la posizione del cellulare.

Il costo è di 129 euro con sei mesi di tariffa Tim Senior Pack. Per il lancio di emporiaConnect, infatti, emporia ha stretto un accordo con Telecom Italia che ha ideato Tim Senior Pack, offerta che prevede assistenza telefonica privilegiata da operatore del 119 e servizi di sicurezza come la localizzazione e il tasto di emergenza, oltre a 200 minuti di chiamate verso tutti, 50 sms e 200 Mb di internet ogni mese.

L'offerta viene promossa da domenica con uno spot con creatività di Mortaroli & Friends, regia di Alessandro D’Alatri, produzione di Think Cattleya che si riallaccia al format unico lanciato dalla compagnia telefonica. Protagonista infatti è la ‘nonna’ di Chiara che, grazie ad un device semplificato emporiaConnect, riesce a stare in contatto la nipote. Per stampa e web invece la creatività si deve a Yes I Am.

Il lancio di emporia Connect parte dall'Italia e proseguirà poi con Francia, Belgio, Germania e Austria. Il segmento in cui opera emporia è un mercato in crescita nel tempo. emporia sviluppa i suoi prodotti testandoli insieme ai target di riferimento, poi utilizza le informazioni in collaborazione con partner universitari per lo sviluppo di nuovi. Ed è proprio uno studio sui mercati emergenti dell’Università di Cambridge, una delle università partner, che ha stimato che nei prossimi 15 anni ci saranno 250 milioni di utenti da indirizzare.




eBay lancia l'app Exact per personalizzare oggetti da stampare in 3D

L'app per iOs permette di ordinare oggettistica personalizzata che verrà stampata in 3D in remoto in plastica, legno o metallo e inviata a casa. L'iniziativa di eBay è in partnership con specialiste della stampa in 3D come Sculpteo, MakerBot, Hot Pop Factory

16 luglio 2013 - EBay lancia un'app per iOschiamataExact che permette di ordinare oggettistica personalizzata che verrà poi stampata in 3D e inviata a casa. Si può selezionare un prodotto base tra una ventina, scegliere un disegno e aggiungere qualcosa di personale, ad esempio un'incisione. Il materiale può essere plastica, legno e metallo e gli oggetti tipo sono gioielli, statuette basate su autoritratti, custodie periPhone, etc. I prezzi vanno da 9 dollari per una cover di smartphone a 350 dollari per un anello di metallo.

L'iniziativa è in partnership con aziende specializzate nella stampa 3D comeSculpteo, MakerBot e Hot Pop Factory che invieranno direttamente a caso l’oggetto richiesto dopo 7-14 giorni. eBay Exact per ora è compatibile solo con iPhone ma dovrebbero arrivare anche le versioni per Android e Windows.

Il sito di EBay che annuncia il servizio, ancora in fase Beta, invita a liberare la creatività “personalizzando prodotti selezionati per creare esattamente ciò che si vuole, prendendo il potere della creazione nelle proprie mani” e a costruirsi personali collezioni.


Asciugabiancheria Solarex, l'ultima frontiera dell'asciugatura

Electrolux innova la linea Solarex con un modello che consuma il 50% in meno di energia
della media della classe A e tutela i capi delicati asciugando efficacemente a 25º-30º in meno.
La funzione Energy Smart riduce i consumi in base al carico inserito

15 luglio 2013 - Anche in un paese a clima mite come l'Italia, l'asciugatura del bucato diventa un problema se non si ha a disposizione un terrazzo o un balcone dove far asciugare i panni dal calore del sole. E lo è comunque in generale in inverno. Per risolvere il problema, Electrolux propone un nuovo modello di asciugabiancheria Solarex che consente di consumare il 50% in meno di energia rispetto a un altro modello di classe A e che riduce la probabilità di rovinare i capi dato che asciuga a una temperatura più bassa.

Gli asciugabiancheria tradizionali hanno, infatti, un assorbimento di potenza superiore ai 2 kw, e tolgono la possibilità di utilizzare altri elettrodomestici contemporaneamente. L'asciugabiancheria Solarex, invece, dal momento che consuma un massimo di 1,05 kW, permette di usare nello stesso momento, ad esempio, il forno a microonde mentre effettua il processo di asciugatura.

Un'altra importante caratteristica di questa innovativa asciugabiancheria è l'elettronica Energy Smart di ultima generazione che, rilevando la quantità di bucato da asciugare, riduce i consumi sulla base del carico inserito.

Per i tessuti delicati come la lana che richiedono una cura particolare, Solarex asciuga il bucato a una temperatura inferiore di 25º-30ºC rispetto ad altri pari modello, ma garantisce comunque l'efficacia del processo. Inoltre, grazie all'introduzione di un controllo elettronico che gestisce la movimentazione del cesto, viene ridotta al minimo l'azione meccanica. Così facendo, una preziosa maglia di lana rimane sempre perfetta come quando è stata acquistata.


Per saperne di più sull'asciugabiancheria Solarex
e sugli altri elettrodomestici della linea Inspiration Range di Electrolux










Messaggi nella testa a chi dorme in treno, test di Bbdo per Sky in Germania

Sfruttando la tecnologia di conduzione ossea, Bbdo ha sperimentato per Sky l'invio di un messaggio pubblicitario ai pendolari che dormivano con la testa appoggiata al finestrino, diventato un nuovo medium audio, il ‘talking window’

8 luglio 2013 - Mentre vi appisolate in treno col capo appoggiato al finestrino vi entrano nel cervello messaggi pubblicitari che sfruttano la tecnologia di conduzione ossea, la stessa in uso in apparecchi acustici, nelle cuffie per nuotatori e corridori, negli spettacoli di magia. Il suono viene trasmesso all'orecchio attraverso vibrazioni ad alta frequenza della scatola cranica ma si ha la sensazione che si generi all'interno.

La tecnologia è stata sperimentato da Bbdo in Germania per Sky Deutschland lungo la linea ferroviaria Monaco di Baviera, Renania settentrionale – Westphalia, in cui i finestrini sono diventati dei ‘talking windows': secondo Bbdo, un "nuovo medium audio rivoluzionario". Ai finestrini erano collegati dei trasmettitori che inviavano messaggi attraverso il vetro, con una voce che invitava il passeggero addormentato col capo appoggiato a scaricare l'app Sky Go per smartphone. Chi stava attorno non si è accorto di nulla. L'audio è stato creato da un trasmettitore della Audiva attaccato al vetro e brandizzato Sky.

Bbdo Germania ha presentato il video della sperimentazione al recente Festival Internazionale della Creatività di Cannes. Il progetto ha sollevato polemiche e qualcuno ha sostenuto che la tecnologia dovrebbe essere vietata sui mezzi pubblici. Ma Bbdo ha dichiarato di aver ricevuto reazioni incoraggianti dai pendolari che hanno testato il kit.




Il Coyote affina il modello di rilevazione di autovelox e tutor

Coyote System lancia il nuovo dispositivo di rilevazione della presenza di autovelox fissi o mobili, telecamere, Ztl, tutor e traffico attraverso le informazioni della community di utilizzatori. Il gruppo cambia tagline in ‘People inside’ che dà anche il nome alla campagna istituzionale di Hello Sunshine/Fred & Farid

12 giugno 2013 - Coyote System presenta ‘Il Coyote’, dispositivo avanzato di rilevazioni geolocalizzate della presenza di autovelox fissi o mobili, telecamere al semaforo, Ztl, tutor e anche dell'andamento del traffico, attraverso le informazioni che si scambiano gli appartenenti alla community di utilizzatori. Le tecnologie Gps, Gprs e Gsm consentono il passaggio di informazioni tra un server centrale e il singolo dispositivo. La società francese, fondata nel 2005 per produrre dispositivi elettronici di assistenza alla guida, dopo Classic e Mini Plus, mette in commercio il top di gamma, più intuitivo e immediato nell'uso, più compatto e con schermo maggiorato da 3,2”, con funzionalità avanzate e nuovi servizi.

Il sistema Coyo
te si basa sulla partecipazione della community di utilizzatori che, in tempo reale, si segnalano la presenza di autovelox mobili, di code, incidenti, etc. Rispetto ai modelli precedenti ‘Il Coyote’ aggiunge ora la funzione ‘affidabilità degli esploratori’ in base al rating ottenuto da ogni singolo. Da settembre ci si potrà affidare agli esploratori anche per una verifica sui limiti di velocità. Inoltre l'accelerometro incorporato in caso di perdita del segnale in galleria permetterà di continuare a essere informati.

La visualizzazione delle informazioni è personalizzabile, si può optare per le essenziali o per averle più complete. Lo strumento ha schermo touch, prevede il riconoscimento vocale, ha Bluetooth integrato e tipologia di allerta personalizzabile (vocale, acustico, a video). C'è perfino il servizio di prevenzione dei colpi di sonno e la ‘modalità traffico’ che informa su durata e causa delle code in tempo reale.

Il Coyote sarà acquistabile da metà giugno sul sito www.mycoyote.net e da settembre in negozi di elettronica e automotive. Il costo di 199,99 euro comprende un mese di abbonamento (per l'aggiornamento in tempo reale dei servizi), che costa in Italia 99 euro l'anno e in Europa 144 l'anno (2 anni a 250 + 3 mesi). In Europa la community di esploratori Coyote supera i 2 milioni con un invio medio mensile di oltre 800.000 segnalazioni. Il sistema funziona in 28 paesi e comunica in francese, italiano, spagnolo, inglese, olandese, tedesco e polacco.

Per il lancio del nuovo modello è prevista una comunicazione alla community attraverso il sito www.latanadelcoyote.it e le pagine su Twitter, Facebook e Youtube. A settembre partirà poi una campagna radio seguita nel periodo prenatalizio da una su stampa, entrambe con creatività interna. A livello corporate Coyote System ha varato una nuova strategia di marketing adottando la nuova tagline ‘People inside’, nel senso che dietro a ogni Coyote c'è un guidatore, sottolineando il ruolo essenziale della community. La nuova tagline dà il titolo alla campagna istituzionale su stampa e tv firmata da Hello Sunshine (gruppo Fred & Farid).


Ariston Thermo Group porta il comfort italiano in nuovi mercati

La campagna internazionale di Dlv Bbdo, modulata secondo Paesi, sottolinea i punti di forza dei prodotti per il comfort domestico del marchio, ovvero italianità, design ed efficienza energetica

11 giugno 2013 - Punta sul concept strategico e creativo ‘Italian comfort at your home’ il progetto di comunicazione internazionale di Ariston Thermo Group, partito un anno fa e che prosegue coinvolgendo nuovi mercati. Ideato da Dlv Bbdo, sottolinea i tre punti di forza - italianità, design ed efficienza energetica - dei prodotti per il comfort domestico del marchio, come scaldacqua a pompa di calore, soluzioni per il riscaldamento degli ambienti, integrazione del solare termico.

I media mix sono modulati secondo i mercati coinvolti, con pianificazione int
ernazionale di Omd. La campagna su stampa, affissione e internet in Italia, Russia, Turchia e Cina associa i prodotti a immagini e paesaggi-icona che rappresentano il clima italiano in tutto il mondo, dalla campagna senese alle acque sotto i faraglioni di Capri. Questi ultimi sono il visual utilizzato in Italia per promuovere l'utilizzo delle energie rinnovabili e la convenienza degli incentivi del Conto Energia Termico (fino al 40% di rimborso) per l'acquisto dello scaldacqua a pompa di calore Nuos Evo Split. Claim: “scaldare l'acqua con l'energia pulita ha ancora più vantaggi”.

In alcuni paesi - mercati asiatici, Turchia e Romania - è prevista anche una declinazione televisiva. Lo spot, prodotto da Brw Filmland, diretto da Saku e girato nei paesaggi della Toscana e in interni domestici raffinati a Milano, racconta il piacere di riprodurre le temperature del clima italiano. La campagna si è ampliata anche ai social.


Siemens debutta in tv con flexInduction e le lavatrici tripla A

Partono i primi due flight degli spot da 10 secondi, firmati da White Red & Green, per il piano da cottura a induzione e le lavatrici a risparmio energetico e idrico

3 giugno 2013 - Siemens comunica per la prima volta in tv con due spot flash da 10 secondi dedicati al nuovo piano cottura a induzione flexInduction e alle nuove lavatrici in classe A+++. FlexInduction offre la massima flessibilità in cucina, poiché la superficie di cottura si adatta alle pentole che si desidera utilizzare. Le nuove lavatrici garantiscono risultati e cura dei tessuti con il massimo risparmio energetico e idrico.

I primi due flight sono pianificati su La7, SportItalia, Nuvolari, DMax e sui principali canali di Sky. La creatività della campagna, che sottolinea design, innovazione e performance tecnologica dei prodotti, si deve a White Red & Green, mentre il media è a cura di Media Village.




iRobot presenta Braava, robot che pulisce e lava i pavimenti

L'ultimo nato della serie di robot domestici iniziata con l'aspirapolvere Roomba, di cui sono stati venduti 9 milioni di pezzi in dieci anni nel mondo, è un floor mapping robot con doppia funzione di pulizia a secco e umida. Supportano il lancio in Italia uno spot di Bpl di Londra, adattato da Light di Torino, e una campagna online

3 giugno 2013 - I robot sono tra noi, nelle nostre case. In attesa di averli come domestici e badanti umanizzati - e non ci siamo poi tanto lontani - li vediamo girare per la casa ad aspirare la polvere e a lavare i pavimenti. Stiamo parlando dei robot domestici di iRobot, azienda fondata nel 1990 da studiosi di Robotica del Massachusset Institute of Technology che costruisce i robot più importanti al mondo. I tecnici di iRobot hanno progettato i rover utilizzati dalla Nasa, come il Sojourner con cui è stato esplorato Marte nel 1997, e una serie di robot militari per la difesa utilizzati per trovare bombe e altro pericoloso materiale bellico, salvando molte vite, in conflitti in tutto il mondo, tra cui l'Afganistan. I prodotti di iRobot fanno esplorazioni negli abissi e verranno utilizzati per la sicurezza durante la visita del Papa e durante Coppa del Mondo e Olimpiadi.

Nel 2002 iRobot ha fatto ingresso
nella domotica, con l'aspirapolvere intelligente Roomba, di cui sono stati venduti 9 milioni di pezzi, che ha un sistema di software e sensori che eseguono un monitoraggio dell'ambiente fino a 67 volte al secondo e usano decine di comportamenti per arrivare a pulire l'intero pavimento. Un sistema di navigazione che è stato usato anche a Fukushima per mappare il reattore e scoprire aree sufficientemente sicure perché tecnici con le normali protezioni da radiazioni potessero entrare e intervenire.

Colin Angel, cofondatore, ceo e presidente di iRobot, è in giro per l'Europa a raccontare la storia dell'azienda e a presentare l'ultimo nato della serie di robot domestici (che in Italia sono distribuiti da Nital di Torino). Dopo cinque versioni di Roomba e due di Scooba (lavapavimenti compatto) è in lancio ora Braava nelle versioni 320 e 380, che unisce le due funzioni, lavando i pavimenti sia a secco sia con acqua con panni microfibra usa e getta o riutilizzabili. È un floor mapping robot fornito delle innovative tecnologie NorthStar e Infrared Tracking System, con cui è possibile creare una mappa precisa della stanza anche al buio e garantire una pulizia completa dappertutto. Costa 229 euro nella versione 320 e 319 nella versione 380 con serbatoio (qui sotto una demo).

Il lancio in Italia è supportato dalla campagna ideata a livello internazionale da Bpl di Londra e adattata per l'Italia da Light di Torino che prevede tv dal 2 al 15 giugno e online dal 10 al 24 giugno. Lo spot, adattato per le reti italiane dalla casa di produzione Duo Art Film di Milano, è on air su Fox, Cielo, Real Time, D-Max, La7, La Effe, diversi canali Premium, La 5, Mediaset Extra.





Il mondo nella luce migliore con le lenti Transitions Signature

Per le nuove lenti fotocromatiche M&C Saatchi ha creato un'operazione di comunicazione integrata, che prevede piattaforma, app e p.v., dove sperimentare il valore della luce ottimale

15 maggio 2013 - Transitions Optical promuove le lenti Transitons Signature, create per adattarsi rapidamente dallo stato chiaro negli ambienti chiusi al massimo scurimento in presenza di luce solare intensa, con un'operazione integrata che coinvolge sia gli ottici che i clienti, mostrando un mondo “che vale la pena di vedere”.

L'agenzia M&C Saatchi, scelta dopo una consultazione, ha creato World Lights by Transitions (www.transitionsworldlights.com) dove si può toccare con mano la nuova tecnologia Chromea 7: caricando una foto viene applicato un filtro che restituisce l'immagine nella sua luce migliore. Un algoritmo permettere di fruirne, migliorando gli scatti fotografici. In homepage appare un planisfero dove si possono sperimentare le luci di tutto il mondo, dai tramonti nel Sahara a uno scorcio di cielo a San Francisco o ai giochi di riflessi sui grattacieli di Tokyo.

Al sito è collegata l'app ‘World Lights’ scaricabile gratuitamente da App Store
e Google Play, per scattare e catturare la luce, scoprire i dettagli tecnici e condividere sui
social le emozioni che quella luce trasmette.

Materiali per il pv supportano il lancio del prodotto presso le catene di ottici, con campagna Facebook dedicata. La direzione creativa è di Luca Scotto di Carlo e Vincenzo Gasbarro mentre lo sviluppo software è di Logicweb.


Telecom Italia Sparkle si presenta nel mondo come smart data company

L'operatore globale del gruppo Telecom Italia torna in comunicazione con una campagna istituzionale worldwide di KleinRusso

14 maggio 2013 - Telecom Italia Sparkle, operatore globale del gruppo Telecom Italia, torna in comunicazione con una campagna istituzionale worldwide, sottolineando il processo di trasformazion
e in smart data company. Mostra la realizzazione di un'opera d'arte che rappresenta il mondo in continua evoluzione, abbracciato da una trama invisibile a forma di cubo, le cui interconnessioni originano le quattro macro aree di prodotto: IP&Data, Mobile, Corporate e Voice.

Sparkle si riafferma con i suoi prodotti come partner vicino ai clienti, capace di adattarsi alle loro esigenze in evoluzione e di anticipare quelle future. Headline: “Like dreams, ideas and thoughts. We have no boundaries”. La sub head “the shape of tomorrow's communication” introduce il domani che sta arrivando con la trasformazione in smart data company. Payoff di posizionamento del brand: “Shaping new connections”.

Il making off reale dell'opera è sul video istituzionale visibile su www.tisparkle.com. La campagna sarà su testate internazionali online e offline fino alla seconda metà di luglio. Il progetto di comunicazione è ideato e realizzato da KleinRusso.


Le passioni personali dentro lo smart tv Viera Panasonic

La campagna destinata all'area Emea, ideata dalla londinese Brave, gioca la carta dell'emozione con l'immagine della scatola ricordo dove riporre gli oggetti più cari. Mette in luce la possibilità di personalizzare la schermata iniziale con i canali, le app e i contenuti internet che interessano ciascun membro della famiglia, il cui viso viene riconosciuto

6 maggio 2013 - Per la gamma di smart tv Viera Led e Plasma, Panasonic lancia in area Emea una campagna multimediale all'insegna di “Everything you love in one place” che in Italia diventa “Il tuo mondo, le tue passioni ora nel tuo tv”. Racconta di un ragazzino che raccoglie gli oggetti che gli sono cari in una scatola ricordo. Lo spot da 30” si apre mostrandolo su una spiaggia in cerca di sassi da aggiungere. Più tardi, sarà davanti allo smart tv Viera dove appare una schermata iniziale personalizzata che rispecchia il contenuto della scatola.

La promessa della linea Viera, infatti, è di poter personalizzare la schermata iniziale con i canali, le app, i servizi, le funzioni e i contenuti internet che interessano ciascun membro della famiglia. Viera riconosce il viso di ogni componente, così ognuno può accedere alla propria schermata iniziale. Grazie a un gesto della mano, poi, si possono condividere attraverso il tv contenuti di smartphone o tablet, oppure controllarlo con la voce e farsi leggere i contenuti web preferiti

La campagna è il primo lavoro creativo a livello globale per Panasonic fatto dalla londinese Brave, inclusa nel roster delle agenzie della casa giapponese in gennaio. L'idea è di differenziare la linea di tv da quelle della concorrenza giocando la carta dell'emozione piuttosto che mettere in luce le qualità tecniche, facendo ricorso a un concetto universalmente comprensibile.Il media è in carico a Vizeum.

Oltre allo spot sono previsti stampa, web con banner, leaderboard e skyscraper, e attività in-store. Si aggiungono i social con pagine dedicate su YouTube, Facebook e Twitter.Inoltre, Brave ha creato una app Facebook che permette di creare la propria schermata iniziale attraverso una serie di domande.

La campagna debutta in Uk per poi essere pianificata in tutta Europa, Medio Oriente e l'Africa. Più avanti potrebbero uscire anche in altri mercati.





Apre a Roma 3Ditaly, il primo centro in Italia per stampare in 3D

Oltre a trasformare i progetti in oggetti fisici e a vendere le stampanti 3D, vuole diventare un punto di riferimento per designer, creativi, architetti a cui offre opportunità di formazione e sperimentazione

22 aprile 2013 - Ha aperto a Roma (via Circonvallazione Casilina 132/137) il laboratorio 3Ditaly, primo centro italiano dove è possibile stampare i propri progetti in 3D. Iniziativa indipendente di Aspramente Studio, per ora a livello sperimentale, 3Ditaly scommette sulla voglia di innovazione degli italiani e punta a diventare un riferimento per designer, creativi, architetti, maker, bricoleur che vogliono utilizzare questa particolare tecnologia.

Come si legge su Wikipedia, “la stampa 3D è la naturale evoluzione della stampa 2D, con cui avere riproduzioni reali di modelli 3D realizzati con software di modellazione 3D. È anche considerata una forma di produzione additiva con cui creare oggetti tridimensionali da strati di materiali successivi”. Con la stampa 3D, tra l'altro, si possono realizzare dei prototipi a basso costo di assoluta precisione.

3Ditaly Store programmerà corsi di formazione e workshop, oltre a vendere al dettaglio le stampanti 3D e gli oggetti con queste realizzati. Offrirà a creativi, scuole e imprese le macchine e l'attrezzatura necessaria per dare concretezza alle idee, fornendo le competenze necessarie per trasformarle in prototipi e prodotti. Annuncia la nascita di un nuovo modello di artigianato giovane, libero, aperto, ecologico e lancia ‘Call for 3Ditaly Designers’ per selezionare i migliori designer italiani 3D (info su www.3Ditaly.it).

I centri come 3Ditaly cavalcano una delle frontiere più innovative della tecnologia e si stima che ne nasceranno molti a breve. (M.O.)


Guerrilla marketing di Kaspersky Lab contro i virus del Fuori Salone

Otto card ironiche con l'invito a proteggersi dallo stress dell'evento vengono distribuite in Zona Tortona per promuovere il sistema di sicurezza per pc Kaspersky Lab Pure 3.0 Total Security

9 aprile 2013 - Voce dissonante al Fuori Salone milanese da parte di Kaspersky Lab (soluzioni di sicurezza) che lancia un'iniziativa di guerrilla marketing a titolo Proteggiti dal Salone’, realizzata in collaborazione con Art Kitchen. L'obiettivo è di promuovere Kaspersky Lab Pure 3.0 Total Security, prodotto di protezione avanzata per i pc, nuova soluzione di sicurezza per i consumer.

L'idea è di fornire suggerimenti ironici e divertenti perché ci si possa proteggere da tutti i virus del Fuori Salone, evento di grande appeal ma anche di altrettanto stress. Otto card da collezione vengono distribuite in alcune aree di Zona Tortona con immagini create del graphic designer e illustratore milanese Antonio Colomboni. Sul retro appare un codice per scaricare la trial del nuovo Pure 3.0 Total Security.

Le otto card invitano a proteggersi dalle implicazioni negative dell'evento Fuori Salone: Proteggi dai design tour. Proteggi dai fiumi di persone. Proteggi dal cattivo gusto. Proteggi dalle tag di Facebook. Proteggi dal ponte di ferro di Tortona. Proteggi dagli aperitivi pacco. Proteggi dalle bici degli hipster. Proteggi dagli sticker.

Tutto si chiarisce al s
ito web www.proteggitidalsalone.com o alla pagina www.kablaze.it.


Un concorso per rendere le città intelligenti, sostenibili, digitalizzate

Expo 2015, Telecom Italia e il mensile Domus cercano idee innovative su progettazione e design per realizzare le smart city. Il concorso è aperto a progetti su tecnologie di cloud computing e Nfc applicabili al contesto urbano e domestico. Per creare una nuova cultura del vivere

8 aprile 2013 - Expo 2015 e Telecom Italia, insieme al mensile Domus, hanno lanciato a Expovisions, appuntamenti di avvicinamento al grande evento milanese, il concorso ‘Digital Ideas for Expo City 2015’. L'obiettivo è di trovare idee in campo di progettazione e design che portino a soluzioni innovative in ambito urbano e domestico, basate su tecnologie digitali, che incidano positivamente sul territorio e sulla vita delle persone. I tre migliori progetti selezionati saranno realizzati nell'ambito di Digital Smart City di Expo Milano 2015, la ‘città intelligente, digitalizzata e sostenibile’ promossa da Telecom Italia che è global service partner dell'Expo.

Il progetto è rivolto a studenti e professionisti del settore. Le proposte dovranno prevedere l'utilizzo di almeno una componente tecnologica di Telecom Italia tra cloud computing della Nuvola Italiana e la Nfc (Near Field Communication), tecnologia in radiofrequenza per scambio di informazioni tra dispositivi in prossimità.

Le proposte potranno riguardare le Smart City,con utilizzo delleisole digitali (aree multiservizi aperte ai cittadini per ricarica di utenze, pagamenti con dispositivi mobili, informazioni turistiche, etc),le Mobile Application per la fruizione reale e virtuale di Expo 2015, Digital Home & Office + Smart School, i servizi digitali per il monitoraggio e la gestione automatizzata di case ed edifici.

Le proposte vanno presentate al sito www.domusweb.it fino al 30 agosto. (M.O.)


Via della Spiga a Milano diventa la prima smart street italiana

Debutta il sistema permanente che integra tecnologie all'avanguardia di illuminazione a proiettori led telecontrollati e di connettività a banda ultralarga. Ci saranno servizi ai cittadini come stazioni di ricarica elettrica, video sorveglianza, wi-fi free, info. Coinvolti Fastweb, Umpi, Cariboni Group, Samsung, Imq, Renault, Blachère Italia

3 aprile 2013 - Dal 10 aprile via della Spiga a Milano diventa la prima smart street multiservizi italiana. Nella celebre via delle griffe nel Quadrilatero della Moda si accenderà, infatti, un sistema permanente che integra tecnologie all'avanguardia di illuminazione intelligente e di connettività a banda ultralarga. Un sistema di luce urbana a proiettori led telecontrollato via web garantirà alti livelli di efficienza energetica, con un potenziale di risparmio del 70% e la diminuzione di emissioni di Co2. Non solo. Saranno attivati servizi ai cittadini e ai visitatori italiani e stranieri, che vanno dalla mobilità sostenibile con le stazioni di ricarica elettrica alla sicurezza con le colonnine sos, dalla video sorveglianza al wi fi free e alla connettività in fibra ottica attraverso un totem multimediale touch screen.

Spiga Smart Street è un progetto che guarda all'Expo 2015. promosso dall'Associazione di via, con il patrocinio del Comune di Milano e col supporto di aziende di settori tecnologici innovativi. Main sponsor è Fastweb, che porterà la connettività ultraveloce e un servizio wi-fi di nuova generazione dotato di un sistema intelligente di autenticazione. Utilizzando il totem multimediale collegato in fibra ottica si potrà navigare ad alta velocità con smartphone e tablet.

Tre sono gli sponsor ufficiali: A Cariboni Group si devono i proiettori urbani a Led.
Samsung ha donato alla via il totem multimediale touch screen con un palinsesto di informazioni utili per cittadini e visitatori. A Umpi, specialista di tramissioni dati su rete elettrica, si deve la tecnologia smart a onde convogliate Minos System che unisce in un'unica piattaforma la gestione ottimizzata dell'impianto di illuminazione a Led, l'attivazione della rete internet ultraveloce e del wi-fi urbano free di Fastweb, il risparmio energetico e i servizi per i cittadini. Ogni singolo punto luce viene telecontrollato senza cavi, utilizzando la rete elettrica preesistente, così come è attivo senza cavi il totem Samsung.

Tre sono gli event sponsor: Imq (Istituto italiano del marchio di qualità); Blachère Italia con le sue scenografie luminose che, nella serata inaugurale del 9 aprile ospitata da Tiffany&Co per il fuori Salone del Mobile, attiverà giochi di luce in movimento; Renault Italia che, durante le giornate del Fuori Salone, presenterà l'urban crossover 100% elettrico Twizy, lungo 2.32 metri e largo 1.19m, che diventerà emblema della mobilità elettrica nella Spiga Smart Street. Sempre nella serata del 9 aprile Samsung presenterà presso Tiffany&Co il nuovo Tv Uhd S9000 85.


Sony ottimizza la visione Led col Triluminos Display nei top di serie

La nuova tecnologia, che offre una gamma cromatica estremamente ampia con toni intensi e veritieri, e rossi, verdi e blu purissimi, riguarda i modelli X9 e W9, top delle sei nuove serie presentate. Saranno in commercio a primavera avanzata sostenute da comunicazione sul p.v.

28 marzo 2013 - Sony va oltre alla tecnologia che fa del televisore una smart tv e focalizza la sua nuova offerta sulla qualità della visione. Nelle nuove linee presentate al mercato, formate dalle sei serie X9, W9, W8, W65, W60, R4 che saranno in commercio a primavera avanzata, i due modelli di punta X9 e W9 sono dotati della tecnologia Triluminos Display a punti quantici, che ottimizza la correttezza cromatica del Led eliminando l'azzurrino. Si ottengono così dei blu, dei verdi fino allo smeraldo e dei rossi purissimi, con una gamma cromatica estremamente ampia, con toni intensi e veritieri, oltre a una maggiore profondità di campo e a una grande ricchezza nei dettagli. Un'altra novità della nuova proposta di Sony sta nel design che diventa essenziale, con bordi ridotti (Sense of quartz) in tutte le serie eccetto la R4.

Dopo l'uscita a dicembredel modello con risoluzione 4K da 84, la serie X9 4K, disponibile da fine giugno, unica con pannello Lcd 4K (3840 x 2160) di tipo dynamic Edge, prevede i formati da 65 e 55. Include tutte le novità e i miglioramenti tecnici: il processore d'immagine 4K X-Reality PRO, che con la funzione di upconversion converte filmati provenienti da qualunque fonte in 4K, restituendo immagini incredibilmente nitide; la già citata tecnologia Triluminos display; le funzione one touch mirroring per visualizzare sul televisore lo schermo dello smartphone e il tv side view per interagire con il televisore tramite i dispositivi portatili, permettendo ad esempio di consultare la guida dei programmi senza bloccare lo schermo. E ancora, la funzione Motionflow XR a 800 Hz che, inserendo immagini transizionali completamente nuove tra i vari fotogrammi tv, garantisce immagini niti
de e distinte, a prescindere dalla velocità dell'azione riprodotta. Non mancano local dimming, 3D e la possibilità di registrare il programma televisivo su un dispositivo USB.

L'altra serie top, anzi la serie top di gamma, la W9, prevede i formati da 40, 46 e 55 e il 3d attivo e continua a essere dotata della tecnologia Triluminos Display ma perde la risoluzione 4K diventando FullHd 1080, mentre il processore d'immagine utilizzato diventa lX-Reality PRO. (Nell'immagine, a sinistra un W9 da 46" e a dx un W8 da 47").

Sul fronte della comunicazione, non è ancora stata decisa una campagna pubblicitaria a supporto del lancio, che, nel caso, potrebbe arrivare sola nell'ultima parte dell'anno. Non ci sono nemmeno decisioni sull'eventuale agenzia da incaricare, mentre il media è in carico a Omd. Per il periodo di lancio, quindi, si privilegerà la comunicazione sul punto vendita con promoter, corner e materiale pop.


Il primo Frecciarossa 1000 inizia i test. Le FS lo dedicano a Mennea

È uscito dallo stabilimento il primo supertreno ad alta velocità del consorzio AnsaldoBreda - Bombardier, che entrerà in servizio nel 2014. Si chiamerà Frecciarossa Mennea, in onore dell'italiano più veloce di sempre

26 marzo 2013 - È uscitodallo stabilimento AnsaldoBredadi Pistoia ilprimo Frecciarossa 1000, il supertreno che viaggerà a 360 km all'oraarrivando a punte di 400. Un campione della velocità che le Ferrovie dello Stato Italiane hanno volutodedicare a Pietro Mennea, l'italiano più veloce di sempre, da poco scomparso.

Il primo esemplare inizia ora la fase di test, che avverrà nello stabilimento Bombardier di Vado Ligure. Come annunciato, infatti, la scorsa estate (vedi news del 18 agosto), il nuovo treno entrerà in servizio con l'orario estivo 2014, portando la trattatra Roma e Milano a 2 ore e 15 minuti, e a un'ora e 59 minuti tra Tiburtina e Rogoredo.

I convoglicommissionati da Trenitalia
al consorzio AnsaldoBreda-Bombardier sono 50, al costo di 30 milioni l'uno, per un investimento totale di un miliardo e 500 milioni. Di profilo aerodinamico originale, di design raffinato ed elegante, Frecciarossa Mennea offrirà le migliori performance in termini di risparmio energetico, di ridotte vibrazioni, di insonorizzazione, di impatto ambientale, di connettività wi-fi. Potrà viaggiare su tutte le reti ad alta velocità europee, grazie alla tecnologia multi-voltage. (M.O.)


Electrolux Rex presenta Vaporex con la gamma Inspiration Range

Ddb Stockholm firma la campagna multimediale a titolo ‘Scopri le possibilità’ per la nuova linea da cucina, tra cui il forno che combina cottura ventilata e vapore

26 marzo 2013 - Si intitola Scopri le possibilità la campagna pubblicitaria in tv, stampa e web per la nuova Inspiration Range di Electrolux Rex, gamma che promette performance da chef nelle cucine di casa. Un focus particolare è per Vaporex, il forno che combina cottura ventilata e vapore con cui realizzare creazioni morbide dentro e croccanti fuori.

Inspiration Range ed il forno Vaporex sono in tv per 6 settimane dal 24 marzo su Rai, Mediaset, La7, emittenti satellitari e digitali e condiverse iniziative di sponsorizzazione in programmi dedicati alla cucina. La campagna stampa su periodici femminili, di attualità, arredamento e cucina durerà fino settembre. Fino a luglio, invece, si protrarrà la campagna sul web con presenza su portali e siti di informazione, intrattenimento, femminili, lifestyle ed arredamento.

La creatività è di Ddb Stockholm. Lo spot in formati da 30 e 20 è girato a Cape Towne diretto da Mehdi Norowzian. La colonna sonora originale, dal titolo Possibilities, è stata composta da David Engellau.



La 7, Mtv e Deejay tv restano ai tasti 7, 8, 9 del telecomando

L'AgCom ha confermato le posizioni, contestate da alcune emittenti locali, sulla base dell'indagine su abitudini e preferenze della popolazione, nell'ambito dell'approvazione del nuovo piano di numerazione automatica dei canali

22 marzo 2013 - I tasti 7,8 e 9 del telecomando rimangono assegnati rispettivamente a La7, Mtv e Deejay Tv. Lo ha stabilito il consiglio dell'AgCom approvando il nuovo piano di numerazione automatica dei canali (Lcn) del digitale terrestre, alla luce della consultazione pubblica avviata a ottobre e dellindagine sulle abitudini e le preferenze degli utenti svolta dall'Istituto Piepoliin gennaio. Si conferma la scelta iniziale, contestata dal Consiglio di Stato a cui si erano rivolte alcune emittenti locali. L'indagine demoscopica con metodologia Cati, su un campione di 23.600 individui rappresentativo della popolazione italiana, ha rilevato infatti che meno dell'1% degli intervistati ha variato l'impostazione automatica posizionando un'emittente locale sui tasti 7, 8 e 9 del telecomando.

Per i nuovi criteri per l'assegnazione dei numeri Lcn alle emittenti locali, quelli individuati sono la qualità della programmazione, sulla base dei piani editoriali degli ultimi 5 anni e al numero di dipendenti continuativi, e le preferenze degli utenti e il radicamento sul territorio, in base agli indici di ascolto, alla storicità e al grado di copertura del canale.

Le numerazioni attualmente in uso saranno mantenute fino all'attribuzione delle nuove numerazioni da parte del ministero, confermando le numerazioni attuali se compatibili con il nuovo provvedimento. La risintonizzazione automatica avverrà in un'unica giornata su tutto il territorio nazionale.

Il piano sarà revisionato entro un biennio sulla base dello sviluppo del mercato, della tecnologia e delle abitudini degli utenti.


In arrivo il Samsung Galaxy 4 che si comanda con lo sguardo

Più leggero e sottile dell'S3, con schermo da 5 pollici, ha tra le funzioni il Floating Touch che permette il controllo col movimento degli occhi, l'S Translator per la traduzione simultanea di testi e messaggi vocali e l'S Health per aggiornamenti sullo stato fisico dell'utente. Budget di lancio, 150 mln $

15 marzo 2013 - Sarà disponibile da aprile man mano in 55 Paesi, all'inizio solo nei colori Black Mist e White Frost, il Galaxy S4, il nuovo smartphone di Samsung che si può controllare con lo sguardo, grazie all'interfaccia basata sull'eye-tracking, che permette di utilizzarlo attraverso il movimento degli occhi (Floating Touch). Quando si distoglie lo sguardo da un video si mette automaticamente in pausa (SmartPause) e si possono far scorrerele pagine mentre si naviga e vedere le e-mail senza toccarlo (Smart Scroll). Ha inoltre integrato un traduttore simultaneo per testi e messaggi vocali (S Translator), mentre la funzione S Health dà continui aggiornamenti sulla forma fisica e sulla salute dell'utente. La funzione S WatchON permette il controllo a distanza del sistema domestico tv, set-top box, dvd player, aria condizionata.

Galaxy S4 è più sottile, più leggero e più resistente del modello precedente S3: 7.9 mm per 130 grammi, con schermo da 5 pollici. La risoluzione dello schermo passa a 1920x1080 pixel con tecnologia super Amoled full Hd e Gorilla Glass 3. La batteria è di 2600milliampere-hour. Le fotocamere sono due, la posteriore da 13 megapixel e l'anteriore da 2 megapixel.

In Europa è adottato dagli operatori Deutsche Telekom, EE, H3G, Orange, Telenor, Telia Sonera, Telefonica e Vodafone.

Per il lancio Samsung ha previsto un budget di 150 milioni di dollari, il maggiore mai investito per uno smartphone. Per l'iPhone di Apple, con cui Samsung Galaxy 4 entra in diretta concorrenza, sono stati spesi 108 milioni di dollari.




A nascondino si gioca online con Samsung Galaxy Camera a Londra

M&C Saachi ha ideato per Samsung lo Zoom-in by Fotosociality su Facebook a supporto del lancio della camera con sensore da 16 Megapixel e Zoom Ottico 21x

11 marzo 2013 - Per il lancio di Samsung Galaxy Camera, con sensore da 16 Megapixel e Zoom Ottico 21x, M&C Saatchi ha ideato per Samsung lo Zoom-in by Fotosociality, gioco del nascondino che si fa su Facebook, utilizzando una foto di Londra a 360 di 360 cities, con risoluzione di 80 Giga Pixel.

La foto è ospitata sul minisito Facebook Connect (www.zoominbyfotosociality.it/). Lo zoom 21x della Galaxy Camera è riproposto all'interno del gioco. I giocatori possono zoomare fino a 21x per cercare e tanare gli altri giocatori. Via via che il giocatore acquisisce punti, può sbloccare delle abilità che gli permetteranno di nascondersi meglio, tipo l'abilità Camaleonte, e di scovare con più facilità gli altri giocatori, ad esempio con Radar o Binocolo.

L'operazione viene comunicata sulla pagina Facebook Samsung Mobile Italia coinvolgendo e invitando i follower a partecipare. Nei primi tre mesi dell'iniziativa verranno assegnati dei premi giornalieri tra tutti i giocatori e un premio mensile ad estrazione.


Essilor lancia le lenti ad alta tecnologia Varilux S e Crizal Prevencia

Varilux S è una progressiva di nuova generazione che non chiede adattamento e offre campo visivo ampio. Crizal Prevencia protegge la retina dai danni della parte nociva della luce blu. Co-marketing con Lichtena creme solari per Crizal UV nel canale ottici

4 marzo 2013 - Essilor, produttore mondiale di lenti da vista, porta anche in Italia due innovazioni di prodotto ad alta tecnologia. Sul fronte della performance, lancia le lenti Varilux S, progressive di nuova generazione. Sul fronte della salute dell'occhio e della prevenzione, lancia Crizal Prevencia, lente preventiva che offre protezione selettiva delle retina dalla cosiddetta luce blu, che si viene ad affiancare alla Crizal Uv lanciata un anno fa, in grado, grazie al filtro E-Spf (Eye-Sun Protection Factor), di assicurare protezione frontale e di riflesso a cornea e cristallino dai danni causati dalle radiazioni ultraviolette.

La promessa di Varilux S è di mettere fine agli inconvenienti legati all'uso delle lenti progressive assicurando campo visivo ampio, equilibrio nel movimento e , come con una monofocale, la visione senza sforzo, rilassata, senza necessità di concentrarsi. Le lenti possono essere personalizzate, fornite anche con colori sfumati. In più, la consegna arriva nel giro di 48 ore, perché Essilor ha potenziato la produzione in Italia dedicandovi un polo produttivo a Milano.

Nel campo della prevenzione, te
ma assai s
entito visto l'allungarsi della vita media mentre l'occhio comincia a diventare più fragile e la vista a calare già dopo i 45 anni, Essilor ha messo a punto Crizal Prevencia che, oltre a proteggere dai raggi Uv che contribuiscono alla formazione della cataratta, punta a prevenire i danni alla retina causati dalla luce blu. Solo una parte di questa, infatti, prodotta dal sole e da fonti artificiali come le luci a Led, pc e smartphone, ha effetti benefici. Uno studio congiunto di Essilor con l'Institut de la Vision di Parigi ha identificato che la parte di lunghezza d'onda tra i 415 e i 455 nm risulta tra le più dannose per le cellule retiniche. La Crizal Prevencia protegge l'occhio da questa permettendo invece il passaggio della luce blu benefica.

Sul fronte della comunicazione, Essilor ha attivato per Crizal UV una partnership con l'Azienda Giuliani che prevede un'azione di co-marketing con il brand di creme solari Lichtena. A fronte dell'acquisto di un paio di lenti Crizal UV, gli ottici aderenti daranno in omaggio dal 15 marzo al 30 giugno un kit regalo di creme solari: per una coppia di lenti chiare Crizal Forte UV una Lichtena Sole da 50ml con fattore di protezione 30 e una da 50+ nel caso di acquisto di lenti colorate. A supporto, Essilor riporta on air per cinque settimane dal 25 febbraio lo spot dello scorso anno ideato dall'agenzia Herezie per il lancio di Crizal Uv su Sky, nelle aeree aeroportuali, in stazioni e hotel. Inoltre, mette disposizione degli ottici un servizio di allestimento vetrina con materiali di comunicazione, curato da Vetrine&vetrine. Il materiale informativo sul punto vendita è a cura di Rba. Per gli ottici è prevista, poi, un'azione incentive con l'estrazione di un viaggio per 2 persone a San Pietroburgo in ottobre.

Per Crizal Prevencia, in distribuzione da settembre, Essilor punterà soprattutto sulla formazione e sulla sensibilizzazione attraverso informatori medico-scientifici attivi sul canale medico-oculistico. E possibile anche una ripresa dello spot per Crizal UV adattato, in un flight a cavallo di fine anno.




In prototipo la Smart App City per Expo 2015

Telecom Italia ed Expo 2015 hanno presentato al Mobile World Congress l'app che offrirà una digital visitor experience con cui vivere l'Expo e la città di Milano

26 febbraio 2013 - Telecom Italia ed Expo 2015 hanno presentato al Mobile World Congress di Barcellona il prototipo della Smart City App dedicata a Expo 2015. È un ulteriore step verso la realizzazione della Digital Smart City Expo 2015, modello di città del futuro che coniuga servizi tecnologici innovativi e sostenibilità ambientale.

La Smart City App fornirà informazioni, servizi e intrattenimento su Expo 2015, sui Paesi partecipanti, sul territorio, su tutti i coinvolti. Assicurerà una relazione costante con il visitatore, anche attraverso le reti di connettività mobile di nuova generazione Lte e i dispositivi più evoluti.

Nel prototipo della Smart City App sono integrati la Realtà Aumentata e il Visual Search, con cui vedere Milano oggi ed Expo 2015 domani, unendo visione reale ad animazioni e contenuti multimediali. L'app consente anche l'interattività social, con modelli di comunicazione visuali (urban painting) e la creazione di percorsi condivisi con gli amici, con chi ha già vissuto le stesse esperienze o intenderà farle (personal assistant). (M.O.)


Xperia Z di Sony, top di gamma tecnologico

Per il nuovo smartphone campagna multimediale di McCann Londra al via a marzo in 20 mercati. Lo spot girato da Tarsem Singh all'Holi Festival in India evidenzia la resistenza alla polvere e all'acqua e la qualità di ripresa dei colori

26 febbraio 2013 - Sony Mobile Communications ha annunciato al Mobile World Congressdi Barcellona la campagna internazionale per lo smartphone Xperia Z, che invita i consumatori a provare quanto di meglio Sony può offrire in un device. Ideata da McCann Londra, la campagna vuol mettere in evidenza come si sia fatto uso del meglio delle tecnologie.

Attraverso i momenti chiave della storia di Sony, lo spot mostra come le precedenti esperienze dei consumatori col brand e linnovazione tecnologica abbiano condotto a questo top di gamma. Con la regia di Tarsem Singh, il film prosegue allHoli Festival in India, dove i colori giocano un ruolo centrale e dove spruzzi dacqua ed esplosioni di polvere non creano alcun problema al modello che è resistente, perfetto per riprendere levento e la forza dei suoi colori. La colonna sonora è un remix di Sound and Vision di David Bowie.

Sony investe una parte significativa del budget globale in questa campagna di lancio, che oltre alla tv sarà su stampa, digital, out of home e punti vendita, con partenza a marzo, coinvolgendo 20 mercati. Sony la definisce la più ambiziosa campagna di marketing mai fatta per il brand Xperia.

Con lultima campagna ha dichiarato il chief marketing officer di Sony Mobile Steve Walker - abbiamo celebrato la nostra capacità di innovazione e di saper entrare in contatto con la vita delle persone in tutto il mondo. Il lancio di Xperia Z è una pietra miliare, perché integra in un solo device linnovazione tecnologica, lintrattenimento e lexpertise di Sony.





Explorer cercansi per testare i Google Glass

Google cerca con un contest volontari in Usa che testino gli occhiali ipertecnologici che saranno in commercio nel 2014. E mostra in un video le potenzialità

22 febbraio 2013 - Google lancia un appello dal suo sito per reperire persone audaci, creative e coraggiose che siano disponibili a testare i suoi occhiali futuristici, i Google Glass che dovrebbero essere in commercio nel 2014. I volontari devono esser maggiorenni e residenti negli Usa.

Per trovarli, Google ha lanciato un contest in cui invita gli aspiranti explorer a esprimere in 50 parole come li userebbero, aggiungendo un massimo di 5 foto o anche video da 15. Il tutto dovrà essere inviato entro il 27 febbraio via Twitter o Google+. I pochi prescelti dovranno essere pronti a sborsare 1.500 dollari, sottoscrivendo un pre-ordine (che potrebbe essere una specie di cauzione).

I Google Glass consentono di filmare ciò che si vede, mostrarlo agli amici, trovare una strada, il tutto utilizzando comandi vocali, grazie alla fotocamera integrata, al microfono e alla connessione a internet con wi-fi o Bluetooth. Dei mini-schermi fanno vedere i messaggi di testo e le e-mail sulle lenti. In questo video Google dà un assaggio delle potenzialità dei Google Glass.





Sony annuncia la console Playstation4

Con 8 Gb di memoria e un'integrazione semplice e immediata coi social network, sarà in commercio a fine anno per la campagna natalizia

20 febbraio 2013 - Come era nelle aspettative globali, nella serata del 20 febbraio a New York Sony ha annunciato ufficialmente il lancio per fine 2013 della nuova console PlayStation4. L'annuncio è stato dato durante il Playstation Meeting 2013, davanti a 2000 giornalisti. Sony l'aveva anticipato, anche se cripticamente, con un video teaser messo online sul suo sito (vedi news del 3 febbraio).

La nuova console ha 8 Gb di memoria e assicura un'integrazione semplice e immediata coi social network: si potranno registrare video mentre si gioca, condividere i filmati delle performance con gli amici, farelo streaming dei giochisulle console degli amici per farli intervenire durante la partita. Il controller Dualshock 4 sarà dotato di un sensore per riconoscere il giocatore e la sua posizione nello spazio, di un microfono, di un touch pad, Move integrato, ingresso cuffie, microfono, tasto share.

Secondo un sito specializzato giapponese dovrebbe costareintorno ai 500 dollari. Ora si aspetta la contromossa di Microsoft con la Xbox 720.


Video teaser per il Playstation Meeting, anzi per la Playstation 4

Grande attesa per il Meeting del 20 febbraio, quando, secondo il Wall Street Journal, Sony annuncerà la nuova console che sarà in commercio entro Natale

3 febbraio 2013 - La nuova PlayStation 4 è in arrivo. Sony sta facendo montare l'attesa con un video teaser messo online sul suo sito che anticipa un evento dedicato al mondo Playstation - il Playstation Meeting 2013 - fissato a sorpresa per il 20 febbraio. Secondo il Wall Street Journal, il video mostrerebbe cripticamente qualcosa della nuova console, che l'azienda giapponese annuncerà durante l'evento.

Playstation 4 sarà in commercio entro il 2013, per la campagna natalizia in cui dovrà vedersela con la nuova Xbox 720, di cui Microsoft però non ha ancora dato notizie. Secondo gli analisti, l'anticipo di Sony potrebbe procurarle vantaggi sul competitor.

Il video teaser del meeting PlayStation 2013 è un rendering 3D dei pulsanti di Playstation, che sono diventati un simbolo della console e, in senso più ampio, anche di tutta produzione di Sony dedicata all'intrattenimento. Playstation 4 integrerà più funzioni social nei videogiochie faciliterà l'interazione con gli utenti, avrà ancora un lettoreottico, userà processori Amd sia per la Cpu (central processing unit) sia per la Gpu (graphics processing unit).




La micro Coolpix 601 più fashion in red e pink

Più piccola di una carta di credito, la fotocamera compatta digitale della Nikon arriva nelle versioni red e pink in occasione di San Valentino

31 gennaio 2013 - Per San Valentino Nital mette sul mercato le versioni pink e red della fotocamera più piccola e fashion della sua produzione, la Nikon Coolpix S01.

Si tratta di una fotocamera super-compatta elegante e di elevata tecnologia in un corpo camera piccolissimo: è più piccola di una carta di credito. Disponibile in diversi colori, è dotata di obiettivo zoom ottico Nikkor 3x (29-87 mm), touchscreen da 6,2 cm (2,5 pollici), sensore di immagine Ccd da 10,1 megapixel, memoria interna da 7,3 GB, modalità di registrazione video a 720p.

Coolpix S01 può salvare fino a 3.000 immagini a piena risoluzione o 3 ore di filmati in qualità Vga, senza ricorrere a card di memoria o unità di ricarica esterne. Il touchscreen è di utilizzo facile e intuitivo. Gli scatti possono essere realizzati con effetti creativi, come quello seppia che dà sapore nostalgico a video e foto, oppure il filtro Toy Camera che rende le immagini retrò.


Con 365 Home Premium Microsoft reinventa Office

Rivolto a privati, famiglie, micro imprese, il pacchetto presenta le grandi novità del cloud consumer, dell'abbonamento, dell'utilizzo su 5 dispositivi, dell'accesso on demand su qualsiasi pc connesso, dell'aggiornamento continuativo del software. Il 27 febbraio verrà rilasciato l'Office 365 per le aziende

30 gennaio 2013 - Microsoft ha lanciato in contemporanea mondiale la reinvenzione di Office, rendendolo uno strumento personale, adeguato alla proliferazione dei dispositivi tecnologici, al mondo della mobilità, ai social, e facendone uno strumento di condivisione, orientato a favorire una maggior produttività. Office 365 Home Premium è una linea dedicata al consumatore finale: utenti privati, famiglie, professionisti, micro imprese. La prima grande novità è che, accanto a tutte le applicazioni in ultima versione, viene fornito un servizio cloud creato appositamente per il mondo consumer. Inoltre Microsoft prende atto dell'utilizzo multiplo che ciascuno oggi fa dei device - il 50% delle persone ne usa 3 - per cui il pacchetto è utilizzabile su un massimo di cinque dispositivi tra tablet windows, Pc e Mac (quest'ultimo verrà integrato solo tra 12 mesi).


Cambia il modello di acquisto, non si compra più il pacchetto ma la licenza in abbonamento - diciamo intestata al capofamiglia -, così il prodotto è collegato al profilo dell'utenza e non al dispositivo, permettendo l'accesso anche “on demand“ da pc non propri, lontano da casa. L'abbonamento include uno spazio di archiviazione extra su SkyDrive e funzionalità per chiamate via Skype. Il costo è 99 euro l'anno (79 se abbinato all'acquisto di un dispositivo) e di 79 euro per gli studenti e il personale docente a cui è riservato il pacchetto Office 365 University.


Con l'abbonamento, inoltre, il pacchetto non invecchierà mai, non ci sarà più il problema dell'upgrade perché all'utente verranno forniti ma mano i nuovi aggiornamenti in automatico.


Office 365 Home Premium è disponibile da ieri in 162 mercati in 21 lingue e comprende: il set di applicazioni Word, Excel, PowerPoint, OneNote, Outlook, Publisher e Access; la licenza per l'intero nucleo familiare per un massimo di cinque dispositivi e per ottenere Office on demand da qualsiasi Pc connesso a internet; 20 GB aggiuntivi di cloud storage con SkyDrive; 60 minuti gratuiti al mese per chiamate internazionali via Skype; gli aggiornamenti futuri.


Per ora non è prevista una campagna pubblicitaria, rinviata a dopo il 27 febbraio quando verrà rilasciato a livello mondiale il nuovo Office 365 per le aziende, che includerà funzionalità innovative. Il 6 marzo ci sarà un grande evento nazionale con 365 partner. La campagna sarà su digitale e stampa, curata da Wundermann.



Panasonic presenta al Ces la wearable camera HX-A100

La telecamera indossabile è formata da un'unità di registrazione da tenere in tasca e da quella ottica da mettere all'orecchio o sul casco per riprese dal proprio punto di vista

10 gennaio 2013 - Panasonic ha presentato al Ces (Consumer Electronics Show) 2013 di Las Vegas la telecamera indossabile HX-A100 che permette riprese di eventi dal proprio punto di vista. La wearable è formata da due unità collegate da un cavo: la principale di registrazione (stoccaggio memoria, batteria e comandi) si può tenere in tasca o affrancare al braccio, quella ottica è posizionabile all'orecchio, al casco o alla maschera da sub. HX-A100 permette infatti anche utilizzi sportivi con la certificazione IPX8-compliant (resistenza a ondate d'acqua e all’immersione fino a 1,5 metri per 30 minuti).

L
'unità principale integra connettività wi-fi e supporto ustream. L'ottica è girevole e tramite wi-fi e smartphone fa vedere le immagini in live-view. La tecnologia level-shot le raddrizza se si inclina la testa, sono previsti stabilizzatore delle immagini e correzione del livello dell’orizzonte. A prova di acqua e polvere, la batteria può durare fino 140 minuti di riprese.

Per ora in fase di pre-ordine, Panasonic HX-A100 dovrebbe costare intorno ai 300 dollari.
Per saperne di più..>>



Fastweb si ispira a un campione di fatica e determinazione

Nello spot istituzionale l′atleta olimpico di colore Jesse Owens è il simbolo dell'impegno della società di telecomunicazioni e della velocità della rete in fibra ottica

8 gennaio 2013 - Fastweb abbandona il testimonial George Clooney e vara uno spot istituzionale dedicato alla velocità della rete in fibra ottica riallacciandosi alle gesta di un campione della fatica e della determinazione come l'atletaolimpico Jesse Owens. Nato nel 1913 da una famiglia poverissima dell'Alabama, nel 1936 vinse quattro medaglie olimpiche, nei 100metri, nei 200 metri, nel salto in lungo e nella staffetta 4 x100, superando i grandi atleti bianchi esfidando il razzismo a Berlino, nel cuore della Germania nazista. La sua corsa nellospot si trasforma nella corsa di chiunque voglia eccellere nel proprio campo (“che fibra Jesse!“).

Ideazione e realizzazione della campagna si devono a Take(già Spot a Porter) con creatività di Arturo Massari. Lapianificazione, curata daVizeum, prevede tv, radio e web.

Fastweb si propone quest'anno di portare la fibra ottica a famigliee imprese di altre venti città italiane per un uso di Internet veloce fino a 100megabit per secondo e investirà oltre400 milionidi euro in due anni.





L'on demand Premium Play su Smart tv senza decoder

L'offerta televisiva on demand di Mediaset ha raggiunto il milione di utenti. Da oggi disponibile sugli Smart Tv di Samsung con l'app Premium Play gi installata

28 novembre 2012 - L'offerta televisiva on-demand di Mediaset Premium Play, attiva dal 22 febbraio 2011, ha superato il milione di utenti, di cui 750.000 attivi attraverso connessione internet, grazie anche a una accelerazione degli abbonamenti al servizio di circa 10.000 in aggiunta a settimana nel secondo semestre.

Premium Play offre più di 3.000 contenuti, tra cui anche i canali Calcio in diretta, tutti disponibili per gli abbonati a Mediaset Premium anche in Hd senza costi aggiuntivi. È visibile in televisione sia con decoder Play sia con bollino Gold, oltre che con la console game Xbox.

Da oggi fruibile senza decoder direttamente sui televisori di nuova generazione Samsung “Smart tv“ tramite la app Premium Play gi installata e pronta all'uso. Premium Play visibile in mobilit su iPad e su Mac e Pc. Info su www.mediasetpremium.it.


Giovani innovatori parlano di Nokia Lumia 920 e 820

Sul mercato i nuovi modelli con sistema WP8, la tecnologia PureWiew, lo stabilizzatore ottico e il ricaricatore wireless. La campagna #switchtolumia coinvolge i giovani in conversazioni in rete e li fa protagonisti di testimonianze d'uso nello spot

13 novembre 2012 - A un anno dal lancio, la linea degli smartphone Nokia Lumia si arricchisce dei modelli 820 e 920, dotati di sistema operativo Windows Phone 8, nei colori bianco, nero, rosso e giallo (con cover cambiabili), in monoblocco di policarbonato resistente come super resistente è il vetro ('gorilla glass') del video ad alta leggibilità: 4.3“ l'20 e 4.5” il 920. Il prezzo base senza Sim, al di là quindi di pacchetti promozionali coi gestori, è di 499 euro per l'820 e di 599 per il 920 (Iva inclusa).

Presentati il 5 settembre a New York, sono in vendita da due giorni anche in Italia. Se l'820 viene presentato come il più versatile, il 920 è il top di gamma che in Nokia definiscono senza mezzi termini “il più innovativo del mercato”, grazie a una serie di funzioni e opzioni quali City Lense (la fotocamera fa da browser per la realtà aumentata, per svelare luoghi di interesse intorno), il ricaricatore wireless su cui appoggiarlo (in promozione omaggio all'acquirente fino a gennaio), il touch screen sensibilissimo, l'utilizzo Nfc che fornisce connettività wireless a corto raggio con accessori tipo le cuffie o le casse audio. E soprattutto la fotocamera con tecnologia PureWiew e la funzione di stabilizzazione ottica con cui avere video molto stabili, far
e foto in movi
mento e in situazioni di scarsa luminosità.

I plus dei due modelli hanno suggerito una comunicazione pubblicitaria all'insegna della concretezza, delle conversazioni sui social, del passa parola dopo sperimentazione da parte del consumatore tipo, individuato in giovane e innovatore tecnologico. Titolo della campagna: #switchtolumia. Tutto è partito dalla rete, dove su www.nokia.it/switchtolumia è iniziata la conversazione con fan e follower, mentre dei filmati virali, prodotti da Wunderman, facendo il verso a Pubblicità Progresso, mettevano in luce i plus di prodotto, tipo “Dai più luce ai tuoi ricordi“ (le foto in low light) o “Stabilizza i tuoi video“, “Salva i tuoi amici“ (foto e video in in movimento - Vedi nella Sezione VIDEO).

Su Facebook è stata lanciata a fan e follower l'offerta di provare in anteprima i nuovi Nokia Lumia e gli accessori. Dalle molte candidature (già 1.200 dopo le prime 24 ore) sono state selezionati i testimonial e girate le testimonianze con cui è stato costruito lo spot, in tagli da 30“ e 15”, che sarà in tv dal 25 novembre. Titolo: 'Perché ti piace Lumia'.

Se il concept creativo della campagna è globale, ideato da Bmc, la declinazione è per sua natura locale, con la stessa Nokia Italia che ha scelto le testimonianze per poi affidarsi a Jwt Italia per la creazione dello spot. Wunderman ha realizzato il post sulla pagina Facebook di Nokia Italia. Jwt ha anche ideato e realizzato la campagna outdoor che parte il 19 in dieci città, nelle stazioni ferroviarie e in stazioni sciistiche. La comunicazione continuerà sul digital e sarà anche nei punti vendita e nei centri commerciali, dove sarà offerta la possibilità di sperimentare i plus dei nuovi modelli.


Con la periferica-libro Wonderbook, PS3 fa giocare i bambini

Svolta strategica di Sony Computer Entertainment che propone il primo videogioco in esclusiva per Playstation 3 rivolto a bambini e famiglie. In lancio a metà novembre il primo titolo con campagna di 180 Amsterdam. Già online il sito dicelamamma.it

26 ottobre 2012 - Sony Computer Entertainment presenta Wonderbook, periferica in esclusiva per Playstation 3, che nelle mani di bambini e genitori appare come un vero libro, capace, allo sfogliare delle pagine, di dar vita ad avventure in video, grazie all'interazione con PS3 e con la telecamera Playstation Eye. La tecnologia della realtà aumentata permette ai giocatori di essere pro
iettati sullo schermo del tv e agire come protagonisti del gioco.

Il 14 novembre sarà nei punti vendita il primo titolo “Il Libro degli Incantesimi”, creato da Sce London Studio in collaborazione con J.K. Rowling, dedicato ad aspiranti maghi dai 7 anni in su, in due versioni: gioco e periferica Wonderbook al prezzo di 40,49 euro oppure gioco, Wonderbook, controller di movimento PlayStation Move e telecamera PS Eye a 85,99. Poi toccherà a “Walking with Dinosaurs”; in accordo con la Bbc e nel 2013 al noir interattivo “Digg's Nightcrawler ” in partnership con Monboot Studios.

“Si tratta di un progetto di lungo periodo ” spiega Carmen Basile, group software manager di Sony Computer Entertainment “che lanciamo ora in tutta Europa e in dicembre negli Usa. Per Playstation ha valenza strategica, perché ci rivolgiamo per la prima volta al target bambini e famiglie. Abbiamo individuato in Wonderbook il prodotto giusto per fare questo passo”.

L'11 novembre partirà la campagna pubblicitaria di supporto al lancio, che sarà on air fino a dicembre, con creatività
; di 180 Amsterdam adattata per l'Italia da Red Cell, mentre il media è in carico a Omd per tutti i prodotti di Sony nel mondo. La campagna prevede televisione con tutti i canali rivolti ai kids e poi, da a fine novembre, anche con quelli per famiglie. Sulla stampa saranno pianificati i femminili e Topolino. Ci saranno azioni con forte pressione sui punti vendita, come le catene specializzate Trony e Mediaworld e le gallerie dei centri commerciali.

Sul digitale è già partito a settembre il sito www.dicelamamma.it con pagina anche su Facebook, realizzato in collaborazione con Omd, dove tre mamme blogger scrivono in generale sul tema dell'intrattenimento e della tecnologia, con l'obiettivo di creare una relazione e un dialogo continuativo con i genitori.


Zte sfida i player del mobile con prodotti col proprio marchio

Svolta strategica nel nostro Paese per la multinazionale cinese, 4º produttore mondiale. In partnership col distributore Technoit mette in commercio a prezzi concorrenziali cellulari e smartphone con marchio Zte. Modello di punta, Zte Grand X Classic

19 ottobre 2012 - Arrivano a fare concorrenza ai brand della telefonia mobile i cellulari e gli smartphone a marchio Zte, la multinazionale cinese fornitore di prodotti e servizi per telecomunicazioni fondata nel 1998, che oggi è 4º player mondiale nei device mobile e 5º nel segmento degli smartphone (5.2% del mercato globale). Con la controllata Zte Italy è dal 2007 in Italia, dove è stata protagonista di partnership con operatori italiani per la realizzazione di infrastrutture di rete e dove ha finora fornito cellulari e smartphone ai gestori che li hanno commercializzati col proprio marchio.

Ora Zte viene in luce nel mercato consumer, con l″obiettivo di sfidare gli altri player con un ventaglio di proposte, promettendo qualità a prezzi concorrenziali. Il pay off di marca è ″bringing you closer″ ovvero ti avviciniamo alle persone, alle tue passioni, con prodotti accessibili. Per la distribuzione ha siglato un accordo con Technoit che sta collocando i primi device in arrivo dalla Cina presso le grandi catene distributive specializzate e nella Gdo.

Il debutto avviene con un portafoglio di più modelli, con l″intento di collocarsi subito come marchio rilevante. Tre gli smartphone. Zte Atlas è un primo prezzo, bianco, compatto, con display da 3.5 pollici, in vendita a 149 euro. Zte Skate con display da 4.3 pollici, luminoso e brillante, è venduto a 199 euro. Il modello premium è Zte Grand X Classic, lanciato in occasione delle Olimpiadi di Londra e già introdotto in Paesi come Uk, Svizzera, Turchia e Hong Kong. E″ stato personalizzato per il mercato italiano (la cornice cromata ha lasciato il posto a una scura che ne esalta snellezza e design), è dotato di display da 4.3 pollici e di processore dual core da 1 Ghz, e offre ampie possibilità di entertainment. Sarà venduto da metà novembre a 249 euro, circa 200 euro in meno di modelli paragonabili attualmente in commercio. C″è poi la linea di cellulari: un modello basic solo per telefonate e sms a 19 euro; R 252 con Gsm, fotocamera e radio a 49 euro e S 203, modello semplificato per i senior user a 59 euro.

La forza dei prezzi contenutissimi e quella del distributore sul fronte sell-in sono per ora le uniche armi con cui Zte affronta questa evoluzione strategica della sua presenza sul mercato italiano. Per il lancio, infatti, non è stata prevista una campagna pubblicitaria, ma solo attività di rp e azioni di in-store promotion.

Nel mondo Zte Corporation ha fatturato 13.7 miliardi di dollari nel 2011 con una crescita del 29% sul 2010. L″obiettivo è di passare dal 4º al 3º posto nel mercato globale della telefonia mobile entro il 2015.


Una touch experience coi mouse e il touchpad di Logitech per Windows 8

Tra le nuove linee di prodotto, anche la tastiera K310 lavabile e la K810 che gestisce pc, smarthphone e tablet in contemporanea e si illumina in base alla luce dell'ambiente. La Graffiti Collection rende trendy la scrivania con gli accessori decorati

17 ottobre 2012 - Innovazione continua da Logitech, col lancio in ottobre di una linea di prodotti realizzati per l'interfaccia touch di Windows 8. Si tratta di due mouse senza fili e di un touchpad che ricreano l'esperienza touch di smartphone e tablet, permettendo una navigazione facile e veloce. “Sono pensati - spiega la responsabile marketing Ilaria Orlando - per chi non possiede
un pc con touch screen o per chi non vuole usare tutto il tempo il tocco sullo schermo per navigare”.

Wireless Touchpad T650 ha una superficie touch ampia e liscia per supportare tutti i movimenti nel passare da una finestra all'altra, dando piùspazio alle dita. È possibile puntare, cliccare, scorrere e configurarare i tasti dx e sin. in qualsiasi punto, mentre il tocco sul bordo destro fa passare da un'app a un'altra. Ci sono anche la charm bar e la barra per le app, e la funzionalità pinch-to-zoom. Ricaricabile da porta Usb, ha un'autonomia di un mese. Il prezzo suggerito è di 79.99 euro.
<
br />Touch Mouse T620 è un mouse
con l'intera superficie touch. In bianco e in nero, costa 69,99 euro. Il Zone Touch Mouse T400 è invece
un ibrido, che agisce come un classico mouse ma ha in più una parte centrale touch. In bianco, rosso e nero costa 49,99 euro.

Sarà disponibile da novembre, invece, la tastiera Bluetooth Illuminated K810, di profilo sottile e in alluminio, compatibile con dispositivi Windows, iOS e Android. Utilizza la connessione Bluetooth per abbinare fino a tre device contemporaneamente, come pc, smartphone e tablet. Basta premere un pulsante per passare dall'uno all'altro. Si accende quando le mani si avvicinano al bordo e l'intensità della luminosità dipende dalla luce della stanza. Costa 99.9 euro. La K810 amplia ulteriormente la gamma delle tastiere che si era arricchita questa estate con la Washable Keyboard K310, facile da pulire e asciugare.

Tra le novità annunciate questa estate, ci sono state anche la TvCam Hd, webcam ad alta definizione per Skype compatibile con qualsiasi televisore con ingresso HdMI (vedi news del 3 agosto) e la Graffiti Collection, serie di accessori per computer e notebook caratterizzati da colori brillanti e decori fantasiosi di tendenza, creati da artisti emergenti di tutto il mondo.

Per sottolineare quanto sia trendy la Collection, Logitech e l'agenzia di rp Imageware hanno organizzato un evento a Milano, in cui delle make-up artist truccavano i volti coi colori più attuali o facevano la manicure decorando le unghie con i disegni della Collection. Azioni di rp a parte, non sono previste campagne pubblicitarie: “Le novità - dice Orlando - vengono comunicate sul sito www.logitech.com, dalla pagina Facebook del brand, da qualche banner e soprattutto da attività sul punto vendita”.


Data for the People, Ntt Data lancia la campagna globale

Campagna su stampa e web per aumentare l'awareness del marchio dopo il rebranding e presentare l'ampliamento dell'offerta

5 ottobre 2012 - Ntt Data (servizi It), lancia una campagna di comunicazione globale in Emea e Sud America per aumentare l'awareness del marchio dopo il rebranding e presentare l'ampliamento dell'offerta dopo acquisizione di Cirquent, Intelligroup, Keane e dell'italiana Value Team.

La campagna su stampa e web, intitolata Data for the people, parte da una serie di esempi di vita quotidiana per mostrare come le aziende possano utilizzare i servizi di Ntt Data per l'organizzazione. Inoltre serve a supportare il recruitment in corso per accrescere l'organico di Ntt. Tre i temi su cui si declina la campagna: Dati per chi osa ( i dati esistono per offrire supporto), Dati per chi pensa (i dati sono a portata di mano quando servono), Dati per chi viaggia (I dati propongono un viaggio).

Data for the people è pianificata su business media internazionali, quotidiani locali, riviste It e pubblicazioni online di più Paesi tra cui l'Italia. Include anche il www.nttdata.com.


Fidelio diventa brand dei prodotti audio Philips

Il lancio del brand premium è comunicato con la campagna digitale globale Sound of Creation an “ interactive musical story”

5 ottobre 2012 - Fidelio, da nome di alcuni prodotti audio di Philips, diventa un brand premium che connota un'intera linea di prodotti audio, di cui alcuni nuovi in lancio, tutti contraddistinti dall'alto livello della qualità e del design. Della linea fanno parte, tra gli altri, gli speaker wireless Fidelio con Air Play, le cuffie acustiche Fidelio X1, la Sound Bar con lettore Blu Ray, la Philips Fidelio SoundSphere docking speakers. E ancora la novità della gamma Philips Fidelio Wireless Hi-Fi, nuova soluzione in modalità wireless ad alta definizione con cui asco
ltare tra le mura domestiche musica in streaming da smartphone, tablet o laptop (Android o Apple) o dalla raccolta memorizzata su Pc o Mac, riprodurre i brani da servizi di musica online come Deezer e Napster, sintonizzarsi tramite internet su oltre 30.000 stazioni radio grazie a TuneIn.

/>A supporto del lancio di Fidelio come brand, Philips vara la campagna digitale globale “Sound of Creation” an ‘interactive musical story’, realizzata in collaborazione con l'autore e produttore Washed Out e il regista svedese Gustav Johansson. Si tratta di un video che permette di scoprire la storia dei prodotti Fidelio con un'esperienza acustica e visiva da vivere online su www.sound.philips.com. Ci si immerge nelle nove fasi del processo creativo, che sta dietro alla sviluppo dei prodotti Fidelio, rappresentate in forma visiva e sonora. Si può cliccare su ognuno dei nove frame scoprendo video e suono associato a ogni step.

La comunicazione, che copre il periodo ottobre-dicembre, si completa attraverso la pianificazione di display e banner, la pagina fan su Facebook, quella su Youtube e il sito di Philips. Sul territorio sono poi previsti espositori del mondo Fidelio in punti vendita selezionati,
con possibilità di prove di ascolto e dimostrazioni.


Tazzissima, Mokissima e Diva, novità da Bialetti

Bialetti lancia tre nuovi modelli di macchina per il caffè espresso a casa, compatte e tecnologicamente innovative

13 settembre 2012 - Bialetti ampia il parco macchine, mettendo in commercio tre nuovi modelli di macchina per il caffè espresso a casa, compatte e di innovativo design, dotate di pompa d
i estrazione da 20 bar e caldaia thermoblock.

Le due trivalenti, ovvero utilizzabili sia con cialde Ese sia col macinato sia con le capsule Caffè d″Italia, sono versioni up to date di Tazzona e Mokona. Presentano la novità della ″tecnologia a cassettino″
con quattro portafiltri per un caricamento più semplice: uno per la cialda, uno per la capsula, uno per una tazza di caffè macinato, uno per due tazze. Mokissima, nera o rossa, costa 149.9 euro, Tazzissima, nera o argento, 139.9, entrambe in vendita nei monomarca Bialetti o nei department store.

Diva, nera o rossa, è invece a sistema chiuso, utilizzabile solo con capsule Caffè d″Italia e viene venduta nella Gdo al prezzo di 119,9 euro. Il tasto retroilluminato per l″erogazione permette l″avvio con un gesto unico, nell″atto di richiudere il tettuccio sulla capsula.

Le novità di casa Bialetti vengono pubblicizza
te subito sulla stampa rivolta al trade mentre è prevista un″attività di comunicazione al grande pubblico sul web per il fatidico periodo prenatalizio, con creatività a cura di Jwt Italia, e nei punti vendita con dimostrazioni. Si aggiunge la presenza con dimostrazioni ad eventi, come alla mostra di Renoir a Pavia e alla Settimana della Moda a Milano.



Nella linea PerfectCare di Philips arrivano Aqua ed Express

I due ferri da stiro permettono di stirare ogni tipo di tessuto senza regolare la temperatura della piastra, grazie all'innovativa tecnologia OptimalTemp

12 settembre 2012 - Nella linea PerfectCare di Philips, basata su tecnologie innovative per stirare in modo più semplice e veloce, arrivano Aqua, il ferro da stiro a caldaia, e Express a vapore pressurizzato, dotati di tecnologia OptimalTemp, che permette di stirare ogni tipo di tessuto senza dover regolare la temperatura della piastra, grazie alla camera ciclonica interna che garantisce l'erogazione costante di vapore ad alta pressione mentre il processore Smart Control mantiene la temperatura costante e moderata. Si può passare dal cotone alla lana, dal lino alla seta e si può perfino lasciare il ferro sul tessuto fino a cinque minuti senza bruciare o macchiare i capi.

PerfectCare Aqua è dotato di un serbatoio trasparente extra-large, che evita di dover rabboccare l'acqua continuamente nel serbatoio. In PerfectCare Xpress, invece, il generatore di vapore è inglobato nella forma compatta di un normale ferro da st
iro.

Presentato in anteprima all'Ifa di Berlino a fine agosto, PerfectCare Aqua è in commercio in tre versioni, al costo consigliato da 219,9 euro a 249,9 euro. Il modello PerfectCare Xpress, invece, è in vendita al prezzo consigliato di 129,9. Ai due ferri da stiro si affianca la caraffa decalcificante Iron Care ( 24,9 euro).

Convinta che la miglior promozione sia far provare il prodotto, per il lancio Philips punta su attività di rp a cura di Ketchum Pleon, sull'attivazione di blog e sul marketing territoriale, coinvolgendo una serie di punti vendita con allestimenti a scaffale e dimostrazioni. È previsto anche un roadshow in venti tappe nei centri commerciali tra novembre e dicembre curato dall'agenzia Aladino. A Milano ci sarà un evento presso Seventy in via Manzoni 46 con media partner il femminile A e partner tecnico Nuncas.


Beauty meets brains con lo smartphone Huawei Ascend P1

Nei punti vendita di Wind il device alto di gamma che coniuga tecnologia e design.
Il gestore lo propone con la promozione Super Smartphone

10 settembre 2012 - E″ disponibile nei punti vendita Wind, grazie a un accordo con Hauwei, Ascend P1, smartphone di nuova generazione per consumatori che cercano tecnologia ed estetica insieme. Il nuovo device è all″insegna del concept ″beauty meets brains″: spessore di 7.69 mm, larghezza di 64.8 mm, schermo da 4.3 pollici super Amoled Hd autorotante per visualizzare film e giocare in 3D, fotocamera Bsi da 8 megapixel con autofocus, flash Led e ottimizzazione Hdr, risoluzione video 1080p HD. La batteria da 1800 mAh garantisce 235 ore in stand-by e 540 minuti di conversazione.

Il top di gamma della linea Ascend nella versione bianco ceramica costa 399 euro. Wind lo propone con la promozione ″Super Smartphone″ che offre internet illimitato, 150 sms e 150 minuti verso tutti con ″all inclusive″ 9 euro al mese per 5 anni.
Per saperne di più..>>



Ferrovie Italiane presentano il nuovo Frecciarossa 1000

Il nuovo treno ad alta velocità, prodotto in Italia dal consorzio AnsaldoBreda - Bombardier, raggiungerà i 400 km/h. Entrerà in servizio nel 2014

18 agosto 2012 - Entrerà gradualmente in servizio con l'orario ferroviario estivo del 2014 il nuovo Frecciarossa 1000 (Zefiro V300) di Trenitalia che potrà raggiungere i 400 km all'ora e una velocità commerciale di 360 km all'ora permettendo così di spostarsi da Roma a Milano in 2 ore e 20 minuti.

Prodotto dal consorzio AnsaldoBreda - Bombardier, sarà più corto degli attuali Frecciarossa (200 metri contro 350) e grazie alla tecnologia multi-voltage potrà essere utilizzato anche
su tratte estere. La struttura, detta a tubo aperto, prevede un sistema di guide (c-rails) e di attacchi che permette composizione e personalizzazione degli arredi interni con una capienza massima di 100 posti per carrozza.

Trenitalia ha commissionato 50 convogli, per un costo di circa 30 milioni di euro ciascuno. Il prototipo sarà pronto entro il 2013, ma il nuovo Frecciarossa viene già esposto, in anteprima assoluta, in scala 1:1 in un'area dedicata all'interno della Fiera di Rimini per il Meeting dell'Amicizia tra i popoli (19-26 agosto).




Videochiamate in alta definizione sul tv in salotto

Logitech e Skype lanciano a settembre Logitech Tv Cam Hd, webcam per Skype compatibile con qualsiasi tv ad alta definizione con ingresso HdMI

3 agosto 2012 - La videocomunicazione di Skype sarà disponibile da settembre in Hd dal divano di casa grazie all'accordo tra Logitech e Skype che lanciano Logitech TvCam Hd, webcam ad alta definizione per Skype compatibile con qualsiasi televisore ad alta definizione con ingresso HdMI. Con una connessione wi-fi o ethernet dal Tv Hd e installando Skype senza altri componenti aggiuntivi si raggiungono i contatti di Skype col telecomando su smartphone, tablet, HdTv o computer.

Si accede a Skype e si comunica con amici e parenti seduti sul divano in salotto. Tv Cam Hd può essere utilizzata per chiamare numeri fissi o telefoni cellulari.

La nuova webcam offre lenti grandangolari sviluppate in collaborazione con Carl Zeiss che permettono di inquadrare tutte le persone presenti, che possono muoversi liberamente e in modo naturale. È inoltre dotata di suoneria integrata che avvisa quando è in arrivo una chiamata, anche se la tv è spenta. Quattro microfoni riducono i rumori di fondo ed eliminano eco e ritorni audio. Il prezzo consigliato è di 199,99 euro.


Con PrintUP foto a stampa immediata

L″app free per iPhone indica il luogo di ritiro su 5.000 pv affiliati o invia le foto all″indirizzo voluto. Possibili personalizzazioni, commenti e condivisioni sui social

6 luglio 2012 - PhotoSì ha ideato a realizzato PrintUP, un″app disponibile gratuitamente su AppStore, che semplifica per gli utenti di iPhone il processo di stampa delle fotografie: si possono inviare in stampa subito dopo lo scatto ovunque ci si trovi. Scelto il formato 12x o 20x e la quantità di foto, il sistema di geolocalizzazione permette di farlo indicando per il ritiro il punto vendita affiliato più vicino su 5.000 aderenti, pagando direttamente al negoziante, oppure spedendo l″ordine direttamente all″indirizzo voluto, pagando tramite carta di credito o PayPal.

E″ possibile personalizzare le foto, che vengono stampate su carta fotografica opaca, applicando filtri e cornici, con comandi iPhone friendly come lo swipe orizzontale e verticale. Col layout social dell″app, è possibile poi associare a ogni foto una breve descrizione e siglarle con un ″avatar″, una sorta di firma personale. Il sistema di geolocalizzazione attribuisce automaticamente data e luogo dello scatto.

PrintUP permette anche la funzione share su Facebook e di interagire con Instagram, inviando in stampa, nel formato quadrato, le istantanee migliori. E″ prevista anche una forma di promozione che fa ottenere stampe gratis, a partire dal download dell″applicazione cha fa acquisire 5 credits.


Olimpia Splendid punta sul design

In lancio a settembre i termoventilatori Cromo e Cromo Colors e il deumidificatore Aquaria 10, potenti, compatti e attenti al cost saving, disegnati da Sebastiano Ercoli

27 giugno 2012 - Olimpia Splendid lancia i nuovi termoventilatori Cromo e Cromo Colors e il deumidificatore Aquaria 10, compatti e di design elegante e giovane, ideato da Se
bastiano Ercoli.

I due Cromo hanno la particolarità di potere essere utilizzati nella stanza da bagno, con l″omologazione P21 che garantisce che non ci sia sgocciolamento verticale. Entrambi hanno 3 livelli di potenza e termostato in un unico comando ″click and heat″. Cromo Colors h
a in più rispetto a Colors la doppia scocca che lo rende più potente e la funzione Eco per un utilizzo a risparmio energetico a 800 Watt. Saranno in vendita da settembre, con un posizionamento di prezzo medio nella categoria di prodotto, accompagnati da una campagna pubblicitaria destinata al web e alle testate di arredo a cura di Key Business di Perugia.

L″altra novità di prodotto di Olimpia Splendid è Aquaria 10, deumidificatore a doppia scocca molto potente che permette di assorbire 10 litri di condensa in 24 ore. I colori sono freschi e l″ingombro contenuto. E″ tra i più silenziosi della categoria.

Olimpia Splendid, nata nel 1956, è azienda al 100% italiana ma ormai sviluppa il 50% del fatturato all″estero. E″ attiva in quattro aree: nei settori della climatizzazione, del riscaldamento, delle energie rinnovabili e del trattamento dell″aria.



L'aula è hi-tech con la linea Educational

Empire Computer lancia in estate Innova-Lim, Kiddy Tab e Brainy-Desk,
sistema di tre apparecchiature multimediali e interattive per la didattica a scuola

13 giugno 2012- Empire Computer metterà in commercio in estate la gamma Educational per la didattica, che coinvolge gli studenti nelle scuole con strumenti multimediali e interattivi, tali da sostituire i tradizionali libri, quaderni, enciclopedie, calcolatrici, lavagne, permettendo l'interconnessione e l'interazione.

Si tratta di Innova-Lim lavagna interattiva multimediale per il docente, che unisce in un unico apparato, applicabile a parete o su carrello trasportabile, un pannello touch interattivo da 60" a 80" e un personal computer. Ci si può scrivere come su una lavagna classica con appositi pennarelli ed è fornita di connettività Wi-fi internet e intranet.

C'è poi Kiddy-Tab, un mini netbook tablet per i bambini delle elementari, con schermo da 10", monitor touch ruotabile di 180º a mo' di quaderno, su cui si può scrivere con apposita penna con normale grafia testi che verranno trasformati in word.

Per i ragazzi delle medie inferiori c'è Brainy-Desk, banco interattivo touch, che sostituisce il tradizionale banco scolastico con un monitor Pc da 22" o 27", computer all in one touch screen, fornito di connettività a internet che integra software per materiali didattici.
Per saperne di più..>>



Con la gamma ES le smart tv Samsung diventano interattive

Si interagisce coi modelli 7000 e 8000 con la voce, i gesti, il volto, all'interno
di un eco-sistema con Tab e Galaxy. Upgrade tecnologico con l'Evolution Kit.
Completano Cloud e app

28 maggio 2012 - Samsung Electronics annuncia la rivoluzione smart tv col primo televisore al mondo con cui si interagisce con voce, gesti e riconoscimento del volto, che entra a far parte di un completo sistema di dispositivi hi-tech di tablet e smartphone del marchio che cambia completamente la fruizione dell'intrattenimento domestico. La nuova gamma di smart tv, modelli sottilissimi dal design minimalista da poco disponibili sul mercato italiano, la ES e le funzioni più raffinate si hanno con i due top di gamma 7.000 e 8.000.

Si tratta di funzioni avveniristiche. Smart Interaction significa comandare la tv con la voce (accenderla, navigare su internet, cambiare canale, alzare o abbassare il volume) o con un gesto della mano (navigare tra i siti, fare dei link, scaricare app, scorrere i menu, sfogliare i quotidiani) o anche con il volto, che viene memorizzato per poi far accedere al profilo personale sui social network e alle app preferite. La webcam integrata fa anche della smart tv un personal trainer, proponendo video di esercizi con il riconoscimento dei movimenti effettuati per opportune correzioni.

La promessa Smart Evolution ′ la possibilità per un quadriennio di avere la tecnologia up to date, grazie all'Evolution Kit che aggiorna le funzionalità. Smart Ecosystem significa possedere una piattaforma domestica completa con app che trasformano in un secondo tv domestico gli smarthphone Galaxy e i Tab Samsung, che possono inoltre registrare programmi da fuori casa e diventare telecomando, tastiera e controller. Non manca la Smart Cloud per archiviare contenuti, condividerli, averli sempre a disposizione. Completano le 63 app italiane e le 300 internazionali per personalizzare la fruizione.


ES8000 e ES7000 sono disponibili in versioni da 55, 46 e 40 pollici. Per dare un esempio dei prezzi, ES7000 costa 1.299 euro per il 40“e 1.699 per il 46“.

La promozione sul mercato italiano poggia essenzialmente su dimostrazioni con invito alla prova in apposite aree di interazione nei punti vendita. Poi ci sono il volantinaggio, la visibilità sul sito web di Samsung e altre attività di marketing tra cui una serie di eventi-show a Milano, Bari, Roma e Bologna. Durante le serate vengono mostrati otto video a metà tra il tutorial e l'ironico di 1 minuto da cui potrebbe in un secondo tempo essere tratto uno spot. (V.S.)
Per saperne di più..>>



Corsera si fa in 3 su Ipad con la digital edition 2.0

La nuova app accresce le possibilità di fruizione del quotidiano
con la versione nativa digitale e quella con accesso con modalità tag cloud

11 aprile 2012 - Ormai pronto a “cambiare il modo di leggere il mondo“, come recita il claim della campagna pubblicitaria di lancio, il Corriere della Sera è oggi fruibile sull'iPad in tripla versione, tra cui la nuovissima digital edition 2.0, nativa digitale. Una versione disponibile dalle 6 del mattino, che prevede aggiornamenti continui attraverso flash news e le notizie di Corriere.it, che offre gallery di foto, l'accesso ai video di Corriere Tv, notizie geolocalizzate dal mondo, notizie di finanza con dati di borsa aggiornati in continuazione, contenuti extra in chiave entertainment tipo il sudoku, nonchè la possibilità di commentare le notizie e di condividerle via Facebook e Twitter.

La digital edition, su cui lavora una redazione supplementare di sei giornalisti, si affianca alla tradizionale per iPad con la replica in pdf del Corsera cartaceo sfogliabile e a una versione in cui la prima pagina è in formula tag cloud, con accesso alle notizie attraverso parole chiave. La nuova app permette anche di sfogliare tutte le testate del sistema Corriere della Sera: supplementi, magazine allegati ed edizioni locali. La app è in promozione gratuita per una settimana, l'abbonamento, invariato, costa 4.99 euro a settimana, 19.99 al mese, 179.99 all'anno.

Con la digital edition 2.0 Rcs punta a passare dagli attuali 60mila ai centomila abbonati alla fruizione via tablet. Sul fronte dell'offerta pubblicitaria, il lancio della nuova app con la digital edition 2.0 ha come sponsor unico Peugeot con la nuova 208, che usa per una settimana tutto il sistema Corsera in maniera integrata. Poi la versione nativa prevederà 5 slot settimanali per 5 diversi clienti che potranno optare per i formati intro page, interstitial, banner, banner espandibili.

La campagna per il lancio della app è ideata da Piano B e pianificata sui mezzi di Rcs Mg oltre che in esterna, in tv, radio e web.
Per saperne di più..>>



La reflex Eos 60Da per fotografare il cosmo con Canon

La nuova fotocamera digitale è una versione ottimizzata della Eos 60D
per gli appassionati di fotografia astronomica

4 aprile 2012 - Canon lancia una nuova reflex digitale, la Eos 60Da, una versione modificata della Eos 60D progettata per gli appassionati di fotografia astronomica. Il sensore ha una sensibili
tà aumentata di tre volte per le frequenze nello spettro dell'infrarosso, il che permette di riprodurre con dettagli maggiori le nebulose rossastre e molti altri fenomeni astronomici. Uguali le
altre caratteristiche: 18 Megapixel, sensibilità di 6.400 Iso e 12.800 in modalità estesa, presenza del display posteriore orientabile e snodabile da tre pollici

La dotazione include due accessori specifici per le foto-astronomiche: un adattatore di collegamento alla rete elettrica e il Remote Controller Adapter RA-E3 per collegare il temporizzatore (opzionale) TC-80N3, entrambi indispensabili per scatti di lunga durata.

Il prezzo ufficiale è di 1.499 dollari. Eos 60Da sarà disponibile da fine aprile su ordinazione.

Due foto di una stessa nebulosa, fornite dalla stessa Canon, evidenziano la differenza tra lo scatto con una Eos 60D tradizionale e quello con la nuova 60Da (foto a sinistra).


Con Lg il display diventa flessibile

In arrivo il primo display plastico flessibile, sottile e leggerissimo

3 aprile 2012 - Lg ha messo in produzione l'electronic paper display in materiale plastico con cui realizzare il primo display al mondo capace di flettersi con un raggio di 40 gradi dal centro.

Sarà un'unità da 6 pollici di diagonale, con risoluzione di 1024 x 768 pixel e tecnologia e-ink plastic, di 0,7 mm di spessore e di soli 14 grammi di peso. Resistente a graffi e abrasioni, sarà in grado di sopportare cadute da un'altezza anche di un metro e mezzo, superiore a quella di una normale scrivania.

Secondo Lg, l'utilizzo favorirà lo sviluppo del mercato degli e-book. La commercializzazione dovrebbe iniziare già a maggio anche in Europa. (MO)


A Torino la prima cabina telefonica hi-tech di Telecom

Il prototipo collocato davanti al Politecnico. La cabina telefonica
multimediale è ideata in partnership con Ubi Connected

2 aprile 2012 - Torna la cabina telefonica ma in modalità hi-tech multimediale. Telecom Italia ha creato in partnership con la start up Ubi Connected il prototipo della Cabina Intelligente, collocandola a Torino davanti al Politecnico. Si tratta di un'infrastruttura urbana che, oltre a far effettuare chiamate telefoniche, è dotata di un touch screen per accedere su più display a informazioni e servizi di pubblica utilità, in tema turismo, mobilità, commercio, tempo libero, social networking e servizi online per gli studenti. Durante la sperimentazione consente anche l'accesso a internet in modalità wi-fi.

Parte del progetto Torino Smart City, la Cabina Intelligente è munita di pannello fotovoltaico, centralina per il rilevamento dell'inquinamento atmosferico, sistema di videosorveglianza e prevede, nelle immediate vicinanze, sei colonnine per la ricarica di biciclette e scooter elettrici.

Telecom Italia ha avviato su www.cabinaintelligente.telecomitalia.com un contest per stimolare e accogliere nuove idee sul prototipo, che sarà in test per tutto il 2012 e sarà implementato anche in altre città.
Per saperne di più..>>

Per saperne di più..>>



L'eco-lavatrice a freddo Samsung risparmia e non inquina

A 15° l'effetto pulente dei 40°. Tra le altre novità del colosso
dell'home appliance, il piano cottura a induzione portatile Samsung Away

2 aprile 2012 - Samsung Electronics Italia lancia un'innovativa linea di lavatrici dotate della tecnologia (brevetto Samsung) per l'eco-lavaggio, ovvero il lavaggio in acqua appena tiepida (15°) con le stesse prestazioni di un lavaggio tradizionale a 40°, mentre a 40° si ottengono gli effetti di un lavaggio a 60°, con notevole risparmio. Prima di iniziare il lavaggio vengono immesse nel cestello delle bolle d'aria che dissolvono il detersivo e potenziano l'effetto pulente già in acqua fredda, con velocità 40 volte superiore a quella di una lavaggio tradizionale. Il ciclo Eco Wash inoltre consuma solo 0.13 kw/ora, il 70% in meno di un lavaggio tradizionale. E l'inquinamento è ridotto perché basta una piccola quantità di detersivo.

Il lancio a maggio sul mercato italiano avrà il supporto di una campagna pubblicitaria in più flight fino a dicembre in televisione, stampa e online realizzata da Leo Burnett Italia con media a cura di Starcom.

Tra le novità del colosso coreano dell'elettronica di c
onsumo, c'è anche il piano cottura a induzione portatile Samsung Away, ideale per le seconde case, in ufficio o per cucinare in terrazzo e in esterni in genere, purchè in prossimità di una presa. La tecnologia induzione promette il dimezzamento dei tempi di bollitura e il risparmio del 40% dell'energia rispetto a quella della cottura a gas. Leggero e compatto, in quattro colori (crema, blu, rosso e nero) e di piacevole design, attivato in touch led, Samsung Away offre la funzioni 'mantieni caldo' a 60°, la funzione 100° per una bollitura veloce dell'acqua, la funzione power per raggiungere in fretta la massima potenza, il timer di fine cottura, il blocco tasti per evitare accensioni accidentali e l'indicatore del calore residuo. Pesa 3.2 kg e il cavo ha un'estensione di 2 metri.
Per saperne di più..>>



Visioni impossibili di sette capolavori

In mostra a Milano sette riproduzioni digitali in Rhd realizzate
da Haltadefinizione, cloni telematici e anche reali, su tavola di legno in scala 1:1

29 febbraio 2012 - Il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano espone dal 1º all'11 marzo sette cloni di celebri opere d'arte. Cloni, anche se in Haltadefinizione, la società novarese che ha già digitalizzato centinaia di opere e che per Utet ha messo in mostra sette capolavori rieditati di Leonardo, Raffaello e Botticelli (”Visioni Impossibili“), preferiscono paragonarli ai codici miniati ricopiati dagli amanuensi.

Sono le riproduzioni digitali in Rhd (real high definition), in grado di approssimare l'originale con eccezionali livelli di precisione, surclassando le foto professionali o le pur all'apparenza perfette copie dei falsari. Per la Primavera di Botticelli, ad esempio, si sono fatte 1519 scansioni di altrettante porzioni, ottenendo una risoluzione totale di 28 milioni di pixel.

È la nuova frontiera della riproducibilità delle opere d'arte. Permette di ottenerle su supporto digitale ma anche di stamparle con interventi artigianali in scala 1:1 su tavola di legno, ricostruendo il dettaglio cromatico, con l'aggiunta a pennello dell'oro, la tridimensionalità dei particolari, e anche le crepe.

L'obiettivo non è di competere con l'originale, a cui sola competono l'aura, la meraviglia, il 'pellegrinaggio' del visitatore, ma di renderla visibile, anche da molto vicino, a chi non potrebbe mai andare sul posto, oggetto di mostre che costano poco, senza assicurazioni per un trasporto non sempre possibile.

La forma telematica, poi, permette agli studiosi una visione approfondita dei dettagli e potrebbe condurre all'arte una generazione di nativi digitali che poco frequentano i musei. A chi vede nella riproduzione un'opera depotenziata, risponde Cristina Acidini, soprintendente del Polo Museale di Firenze: “Niente sostituisce l'originale, è un altro tipo di approccio, nuove strade che stiamo solo iniziando a percorrere”. (V.S.)


Arriva Myo Ciclo, navigatore satellitare per ciclisti

Nei due modelli con schermo touch da 3 pollici anche una funzione
che propone percorsi nei dintorni. In commercio da aprile

2 febbraio 2012 - Agli appassionati di bicicletta Mio Technology proporrà da aprile la linea di navigatori Mio Cyclo con mappe già precaricate, schermo da 3 pollici di tipo touch screen e memoria che registra tempo, velocità, distanza e altitudine. Impostando i dati fisici si ha anche il calcolo delle calorie consumate.

Due i modelli, Mio Cyclo 300 e Mio Cyclo 305, quest'ultimo col sensore Ant+ per il collegamento a cardiofrequenzimetro e sensore di cadenza. Entrambi hanno la funzione 'sorprendimi': si imposta tempo e distanza per ottenere proposte di percorsi ciclistici nei dintorni.

Ecco i costi Iva inclusa:
per Mio Cyclo 300 con mappe Italia 299,99 euro
per Mio Cyclo 300 con mappe Europa Occidentale 349,99 euro
per Mio Cyclo 305 con mappe Europa Occidentale 399,99 euro (M.O.)


Il Corriere della Sera si legge in tv

Arriva la app preinstallata sugli Smart Tv di Samsung.
Poi toccherà alla Gazzetta dello Sport

24 gennaio 2012 - Il Corriere della Sera arriva sul televisore di casa con la app preinstallata sugli Smart Tv di Samsung. La app propone tutta l'offerta informativa del sito Corriere.it, ottimizzata per la fruizione televisiva, suddivisa per aree informative: News, Economia, Sport, Spettacoli, Scienze, Salute, Motori, Viaggi, etc. In primo piano i live.

Il telespettatore può vedere i contenuti televisivi e approfondire leggendo gli articoli correlati. A breve arriverà un'analoga app per la Gazzetta dello Sport, l'altro grande quotidiano edito da Rcs Mg, sempre sui Samsung Smart Tv.


Nokia si riposiziona 'the amazing everyday'

Il brand ora promette con la linea Lumia una vita più ricca all′insegna
di ′easy, fast, fun′

16 novembre 2011 - Debutta con la campagna per il Lumia 800, lo smartphone alto di gamma in commercio dal 19 novembre in Italia e altri 5 Paesi europei, la nuova ′brand essence′ di Nokia, che si è posta l′obiettivo di crescere nelle preferenze dei consumatori e di coinvolgerli.

Nokia diventa la marca che aiuta ad avere una vita più ricca attraverso piccole avventure quotidiane. Da qui la brand essence: “the amazing everyday“.

La linea Lumia (alba) rappresenta l′alba di una nuova era per Nokia, collegata all′accordo con Microsoft per l′utilizzo del sistema operativo Windows Phone 7.5. Il claim della campagna multimediale per Nokia Lumia 800 promette a un target giovane allargato:
“easy, fast, fun“.

Lumia 800 cercherà il suo target tutto il giorno, grazie ai social media, agli spot da 30 e da 15 secondi, all′outdoor, alla videocomunicazione nei pv, alla presenza nelle stazioni delle grandi città, ai piccoli sorprendenti eventi non convenzionali come l′offerta a sorpresa di una colazione (amazing breakfast) o di un amazing lunch in alcuni locali. Non mancheranno le attività sulla pagina Nokia e su Twitter. E stato anche rinnovato il sito Nokia.it.
La relazione introduttiva integrale..>>



Samsung lancia Galaxy Note, tra lo smartphone e il tablet

Elemento distintivo la penna S-Pen Stylus, integrata al full touch,
che amplia l'esperienza mobile

8 novembre 2011 - Si chiama Galaxy Note il nuovo nato di Samsung Electronics Italia, uno smart device ad alto livello di interazione, a metà strada tra uno smartphone e un tablet, che unisce i vantaggi dei due.

Dotato di uno schermo super Amoled Hd di 5.3 pollici, ha come elemento distintivo la penna S-Pen Stylus, integrata al full touch, che amplia l'esperienza mobile, offrendo una vasta serie di applicazioni per il business e per l'intrattenimento. Tra le molteplici possibilità, citiamo disegnare, copiare e ritagliare, scrivere a mano, salvare le idee, creare e modificare i contenuti multimediali, personalizzare video e foto, e anche firmare i documenti in maniera certificata.
Per saperne di più..>>


 VIDEONOTIZIA   Casa Surace racconta
con ironia il sogno degli italiani
per VinciCasa, concorso quotidiano di Sisal
<
Casa Surace mette in scena un video ironico da 7 minuti, composto da 5 clip, per VinciCasa, il gioco del Gruppo Sisal che ogni giorno alle 20 dà la possibilità di vincere una casa (già 80 quelle assegnate). Il video mostra in modo sorridente i risvolti del grande sogno degli italiani: la casa. Il racconto si snoda tra le classiche situazioni che ci si trova ad affrontare quando si va a vivere da soli: riunioni di condominio rissose, l'invadenza (al Sud) o l'intolleranza (al Nord) dei vicini, l'incapacità di gestire gli elettrodomestici nuovi, la distanza tra l'appeal dell'annuncio immobiliare e la triste realtà. Sette minuti divertenti che passano in un attimo sulle pagine Facebook e YouTube di Casa Surace e sul sito VinciCasa.it. (16 novembre 2018)
 I MEDIA ALLA BORSA DI MILANO<< <
16.11.2018AperturaMax.Min.ChiusuraΔ %
Cairo Communication3.01003.04002.92002.99500.84
Caltagirone Editore1.19501.20001.19001.20000.00
Class Editori0.20800.21100.20400.20801.46
Giglio Group2.55002.56002.46002.4900-3.49
Gedi Gruppo Editoriale0.35000.35500.35000.35501.57
Il Sole 24 Ore0.42500.42500.40200.4100-3.53
Italiaonline1.94001.94601.94001.94600.31
Mediacontech
Mediaset2.49802.51602.46102.49300.40
Mondadori Editore1.48001.48001.35201.3820-5.60
Mondo TV2.13002.23501.85001.9540-2.79
Monrif0.15550.15550.15550.15553.67
Poligrafici Editoriale0.18400.19300.17200.1820-1.62
Ray Way4.20004.29004.17504.2250-1.63
RCS Mediagroup0.92400.92400.90100.9020-1.42
Triboo1.52501.52501.45001.4850-1.33
Nostra elaborazione su dati di Borsa Italiana


  FAST NEWS<< <
François Renard direttore marketing mondo del Gruppo Renault. François Renard è stato nominato direttore marketing mondo del Gruppo Renault, con l'incarico di consolidare la notorietà di tutte le marche, dei prodotti e dei servizi del gruppo, di accelerare la trasformazione digitale della funzione e di migliorare l'esperienza dei clienti
 
Jwt, Media Club e H&K nel team di Wpp dedicato a Conad, sotto la guida di Jane Reeve e con consulente esterno Aldo Biasi. Wpp Italia, a cui Conad ha affidato la gestione delle attività di comunicazione (vedi news del 13 novembre), ha avviato la creazione di un team di lavoro dedicato
 
Aperte le adesioni all'indagine d'ascolto Radio Ter 2019. Ter - Tavolo Editori Radio ha dato il via alla raccolta delle adesioni per le rilevazioni degli ascolti radiofonici in Italia per il 2019
 
Pneumatici Hankook con Hub09 per il cambio di stagione. Il produttore di pneumatici Hankook si è affidato nuovamente ad Hub09 per la campagna dedicata al cambio stagionale
 
La carica di ceo di Dentsu Aegis Network passa da Jerry Buhlmann a Tim Andree. Un altro turnover alla guida di un grande network di comunicazione
 
Zelig Tv diventa più ‘visibile’ al canale 63 del dtt, e Bananas Media diventa Zelig Media. Zelig Tv scende di numerazione, abbandona il 243 e approda al 63 del dtt (in concessione a GM Comunicazione), mantenendo la vocazione di canale semi-generalista, a base di comedy/entertainment, reportage/approfondimento informativo, serie tv/cinema/festival
 
Francesca Grilli sales & marketing director della div. Advertising di Triboo. Francesca Grilli entra in Triboo, digital transformation factory, col ruolo di sales & marketing director della divisione Advertising del gruppo
 
Ferpi rinnova il sito, tra il servizio ai soci e gli approfondimenti sulla professione. È online il nuovo sito di Ferpi, la Federazione Relazioni Pubbliche Italiana che, da quasi 50 anni, rappresenta il mondo dei professionisti della comunicazione
 
Parte a Torino GiovedíScienza con dedica a Leonardo. E nella campagna la Dama con l'Ermellino mette il casco. Prende il via oggi a Torino la 33ª stagione di GiovedìScienza, appuntamento dedicato alla scienza raccontata dal vivo dai suoi protagonisti, con dedica speciale quest'anno a Leonardo Da Vinci
 
Chimborazo affida ufficio stampa e social a M&C Saatchi Pr. Chimborazo, brand italiano di beachwear sostenibile con impatto positivo sull'ecosistema marino, ha affidato la comunicazione a M&C Saatchi Pr
 
Cantine Maschio sceglie La Fabbrica Creativa dopo una gara. L'agenzia di comunicazione integrata La Fabbrica Creativa è stata incaricata da Cantine Maschio (Riunite & CIV) di tutte le attività di comunicazione
 
Porte aperte nelle imprese del made in Italy. Il 25 novembre è Open Factory. Domenica 25 novembre sarà ‘Open Factory’ per far conoscere i segreti della manifattura made in Italy: cinquanta grandi aziende in tutta Italia apriranno al pubblico fabbriche, laboratori, centri di ricerca, musei aziendali
 
Il cinema Arlecchino a Milano diventa sala di film in lingua originale sottotitolati. In una Milano sempre più cosmopolita, un cinema storico del centro ristrutturato, l'Arlecchino, diventa sala dedicata in esclusiva ai film in lingua originale con sottotitoli: due al giorno, in prima visione, per quattro spettacoli giornalieri, tutti i giorni della settimana
 
SuperHumans si aggiudica la comunicazione di Sea Milan Airports. Sea Milan Airports ha incaricato della comunicazione SuperHumans per il prossimo biennio a seguito di una gara
 
Il Consorzio Melinda mette in gara il media. Il Consorzio Melinda ha messo in gara il media planning e il media buying coinvolgendo Mindshare (l'uscente), Zenith, Phd, InMediaTo e probabilmente una quinta agenzia
 
Nasce Space Vision per una consulenza integrata nel retail. Tra i partner, Acqua Group. Viene presentato oggi al Mapic 2018, manifestazione internazionale sul mercato immobiliare commerciale in corso a Cannes, Space Vision, progetto per una consulenza integrata che unisce competenze e specializzazioni di 4 realtà del retail: Acqua Group, Dedem, Design International e Spazio Futuro
 
Per gli 85 anni Icma fa restyling al logo. Nel 1933 Matilde Carcano, un'antesignana dell'imprenditoria femminile, intuì lo sviluppo che avrebbe avuto il packaging e fondò Icma - Industria Carte Metallizzate e Affini
 
Con la Spagna dopo l'Italia, la piattaforma in streaming di sport Dazn sarà in otto mercati. Dopo il lancio in Italia e in Usa quest'anno, Dazn, la piattaforma di streaming interamente dedicata allo sport, sarà lanciata in Spagna durante il 2019
 
Conad affida advertising, media e digital al gruppo Wpp. La catena della distribuzione organizzata Conad ha scelto il gruppo Wpp come nuovo partner di comunicazione per advertising, media e digitale
 
Federico Saccani executive creative director di Hi! Federico Saccani ha lasciato H48, che ha contribuito a costruire e sviluppare e dove era executive creative director, per assumere la stessa carica in Hi! Per Saccani, 34 anni, si tratta di un ritorno: nell'agenzia fondata da Emilio Haimann era stato senior copywriter per un anno tra il 2015 e il 2016
 
È nata Virgin Radio Tv, il rock di Virgin Radio è in video al 157 del dtt. È attiva dal 6 novembre sul canale 157 del digitale terrestre Virgin Radio Tv, il canale televisivo alter ego di Virgin Radio, in cui lo style rock prende forma, dimensione e colore
 
Branded content per Abarth 124 spider nel video di Sting e Shaggy. Innovazione di marketing per Fiat con la Abarth 124 spider che è co-protagonista del videoclip ufficiale del brano 'Gotta Get Back My Baby' interpretato dal duo formato da Sting e Shaggy
 
Il Sole 24 Ore pubblica il ranking 'Leader della crescita’ delle Pmi italiane. Il Sole 24 Ore pubblica oggi la prima edizione per il mercato italiano di ‘Leader della crescita’, il ranking delle imprese con il più alto tasso di crescita nell'ultimo triennio, che la società Statista ha già realizzato per il Financial Times a livello europeo
 
intarget apre una sede in Cina per supportare il digital marketing dei brand italiani in Asia. La digital company italiana intarget apre una sede a Shanghai per supportare il digital marketing dei brand occidentali, e italiani in particolare, in Asia
 
Sanpellegrino punta su Acqua Panna premium nei mercati internazionali, con forti investimenti in comunicazione e nuova brand identity. Sanpellegrino investirà circa 70 milioni di euro nei prossimi 3 anni per fare di Acqua Panna la ‘premium still water’ del Gruppo Nestlé nel mondo
 
Restyling digitale per i quotidiani locali GNN del gruppo Gedi. È iniziato il restyling del sito dei quotidiani locali GNN del gruppo Gedi, che diventa ‘a misura di community’
 



 FOTONOTIZIA  Con ‘The bottle in the rock’
Fabio Novembre special guest della tappa
italiana di Canvas Bar di Bombay Sapphire
<<<
L'evento Canvas Bar, organizzato dal gin premium Bombay Sapphire (gruppo Bacardi-Martini), è approdato a Milano per presentare la campagna Stir Creativity dove il termine inglese Stir (mescolare) è anche invito a liberare la creatività. Durante l'evento, lo spazio bianco della location si è trasformato in un'opera d'arte fluida e i cocktail sono stati personalizzati dai bartender, dato che anche la mixology è forma d'arte. In Italia è stato coinvolto l'architetto e designer Fabio Novembre che ha creato l'opera ‘The bottle in the rock’ in limited edition, una piccola scultura poetica e metafisica in plexiglass che abbraccia la bottiglia di Bombay Sapphire, inducendo cambi di colore e riflessi a seconda del punto di vista dell'osservatore. I ricavi dalla vendita supporteranno un workshop per gli studenti di Domus Academy che lavoreranno su un progetto legato al brand. I lavori più belli saranno premiati durante il Salone del Mobile di Milano. (16 novembre 2018)

 

SULLO SCHERMO
<<<
RED ZONE - 22 MIGLIA DI FUOCO / Action movie
Arriva nelle sale il 15 novembre  l'adrenalinica spy story ‘Red Zone – 22 miglia di fuoco’ (titolo originale ‘Mile 22’), diretta da Peter Berg. Nel cast, Mark Wahlberg, Lauren Cohan, Iko Uwais, John Malkovich, Ronda Rousey, Terry Kinney. Distribuiscono  Universal Picture e Lucky Red in associazione con 3Marys. Dura 94’
Nel sud est asiatico la squadra paramilitare speciale Red Zone deve proteggere un informatore disposto a svelare segreti che eviterebbero eventi terroristici di portata mondiale, a patto di venire portato negli Usa. L'unità guidata da James Silva (Wahlberg) e dalla sua luogotenente Alice Kerr (Cohan) lo dovrà scortare per 22 miglia in una corsa contro il tempo, scontrandosi con squadre d’assalto e nemici armati pronti a tutto. Li guida una centrale situata a migliaia di chilometri di distanza, che sa sfruttare tastiere, competenze da hacker e informazioni intercettate, con a capo un misterioso Alfiere (Malkovich). Combattimenti cruenti e colpi di scena si sprecano finendo per creare nello spettatore una sorta di assuefazione. Ovviamente la super sorpresa finale non manca.  Valutazione:   ***


IdeeIdeas Innovazione Marketing Comunicazione - Via Melchiorre Gioia, 66 20125 Milano - Tel. +39.388.9368151
Direttore responsabile: Valeria Scrivani - Registrazione presso il tribunale di Milano nº 220 dell'11.05.2012
Copyright ©2012 IdeeIdeas - Tutti i diritti riservati