HomeChi siamoContattiComunicatiPrivacyDisclaimer
 Venerdì 27 gennaio 2023
Boxhdl 250x125
Logo IdeeIdeas
Manchette Destra 250x125

Beauty/Moda Salute/Benessere Comunicazione Eventi Food/Beverage Hi-Tech Fotonotizie

Media Motori Programmi Retail Servizi Entertainment/Sport/Turismo MarTech Riflettori Puntati Riflettori Puntati


 FAST NEWS

 FOCUS

L'eCommerce in Italia vale 23,6 miliardi nel 2017.
Il valore degli acquisti dei prodotti
supera per la prima volta quello dei servizi


Secondo l'Osservatorio eCommerce B2c promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano e da Netcomm, il fatturato legato ai prodotti raggiunge i 12,2 miliardi di euro, il 52% del totale, grazie principalmente alla crescita di Informatica ed Elettronica, Abbigliamento, Food & Grocery e Arredamento e home living. Il Turismo rimane comunque il primo settore per valore, con 9,2 miliardi di euro e una crescita del 7%. Il tasso di penetrazione degli acquisti online sul totale retail passa dal 4,9% del 2016 al 5,7% del 2017. Gli acquisti da smartphone superano nel 2017 i 5,8 miliardi


11 ottobre 2017 - Prosegue lo sviluppo dell'eCommerce nel nostro Paese: il valore degli acquisti online da parte dei consumatori italiani raggiunge nel 2017 i 23,6 miliardi di euro, con un incremento del 17% rispetto al 2016. Nel 2017, gli acquisti online di Prodotti (pari a 12,2 miliardi) crescono del 28% e superano per la prima volta quelli di Servizi (+7%, 11,4 miliardi). Il Turismo si conferma primo settore (9,2 miliardi, +7%) seguito da Informatica ed elettronica di Consumo (4 miliardi, +28%) e Abbigliamento (2,5 miliardi, +28%). Tra i settori emergenti i più importanti sono Arredamento e home living e Food&Grocery che insieme valgono quasi 1,8 miliardi di €. Gli acquisti via smartphone crescono del 65% e superano quest'anno i 5,8 miliardi di €.
 
Questo lo scenario del mercato del commercio elettronico presentato dall'Osservatorio eCommerce B2c promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano e da Netcomm. “Nel 2017 l'eCommerce mondiale è stato caratterizzato da diversi fatti particolarmente significativi - ha affermato Alessandro Perego, direttore scientifico degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano -.Tra questi ricordiamo le alleanze stipulate da alcuni grandi merchant eCommerce e operatori di differente natura (per sviluppare congiuntamente tecnologie o per espandersi commercialmente), l'affermazione di alcuni trend tecnologici (in primis assistenza vocale e chatbot) e la consacrazione delle principali ricorrenze eCommerce (Single Day, Black Friday e Cyber Monday). D'altro canto il 2017 è stato anche l'anno degli accesi dibattiti sugli effetti dell'online sul commercio tradizionale. Il successo di alcune iniziative eCommerce ha messo infatti a dura prova, in mercati più maturi dell'Italia, la sopravvivenza di alcune insegne della grande distribuzione tradizionale, tra cui quelle incapaci di progettare efficaci soluzioni ibride online – offline”.
 
L'e-commerce B2c continua la sua corsa, ampliando di anno in anno il suo perimetro d'azione: “Nel 2017 in Italia ha superato i 23,6 miliardi di euro, con un incremento rispetto al 2016 del 17% - ha dichiarato Roberto Liscia, presidente di Netcomm -. Per la prima volta nella storia dell'e-commerce italiano, i prodotti crescono ben più dei servizi, con un peso dell'e-commerce sul totale degli acquisti retail degli italiani che sale al 5,7%. Sono dati certamente incoraggianti anche se ancora non sufficienti a dichiarare maturo e dinamico il settore nel nostro Paese, dove i modelli di business stanno cambiando rapidamente e facilitando nuovi entranti. L'approccio spesso sperimentale e poco convinto all'e-commerce di molti operatori tradizionali italiani è la conseguenza del fatto che essi non abbiano dedicato né il giusto impegno né le loro migliori risorse a un progetto strategico che, invece, sta diventando il vero motore delle economie avanzate e attirando sempre più investimenti e capitale. Per parlare di un e-commerce davvero competitivo e maturo in Italia, occorre che i retailer tradizionali abbiano visione, coraggio e perseveranza, andando fino in fondo nei loro progetti digitali”.
 
L'evoluzione del mercato
 
Per la prima volta nella storia dell'eCommerce B2c in Italia, i prodotti, grazie a un ritmo di crescita quadruplo (rispettivamente +28% e +7%), raggiungono e superano i servizi (52% contro 48% a valore): “Il paniere degli acquisti online si sta quindi lentamente avvicinando a quello rilevato nei principali mercati più evoluti (dove i prodotti incidono per il 70% circa)” fa notare Riccardo Mangiaracina, responsabile scientifico dell'Osservatorio eCommerce B2c Netcomm Politecnico di Milano.
 
Nel 2017 gli acquisti di prodotti valgono 12,2 miliardi di euro. Il primo settore è l'Informatica ed elettronica di consumo con circa 4 miliardi di euro e un tasso di crescita del 28%. Gli acquisti nell'Abbigliamento (capi di vestiario, scarpe e accessori) crescono del 28% e raggiungono 2,5 miliardi di euro, non solo grazie al fashion ma anche al mass market. Tra i settori più performanti per il ritmo di crescita, troviamo il Food&Grocery (+43%),Arredamento e home living (+31%) con 900 milioni di euro ciascuno. Infine c'è l'Editoria con 840 milioni di euro (+22%). Gli acquisti in tutti gli altri comparti di prodotto valgono insieme 3,2 miliardi di euro nel 2017, in crescita del 27% rispetto al 2016. Qui si distingue il contributo dei Ricambi auto, con l'acquisto online pezzi di ricambio e pneumatici, del Beauty e dei Giocattoli. L'acquisto di prodotti genera circa 150 milioni di ordini all'anno con uno scontrino medio di 85 euo.
 
Nei servizi, che valgono complessivamente 11,4 miliardi di euro, il Turismo e trasporti si conferma il primo comparto dell'eCommerce italiano con 9,2 miliardi. La crescita (+7%) è riconducibile agli acquisti di biglietti per i trasporti ferroviari e aerei, alla prenotazione di appartamenti e case vacanze (attraverso gli operatori della sharing economy) e alla prenotazione di camere di hotel. Gli acquisti online nelle Assicurazioni raggiungono quota 1,3 miliardi di euro (+6%) e rimangono focalizzati sulle RC Auto. Tra gli ‘Altri Servizi’, che valgono circa 900 milioni di euro (+3%), rimangono importanti i contributi del Ticketing per eventi e delle Ricariche telefoniche. L'acquisto di servizi genera circa 50 milioni di ordini all'anno con uno scontrino medio di 235 euro,
 
“Il tasso di penetrazione totale degli acquisti online sul totale retail, passa dal 4,9% del 2016 al 5,7% del 2017 con i Prodotti al 4% e i Servizi al 9%, e i tassi più alti sono stati raggiunti da Informatica ed Elettronica di consumo (20%) e Turismo (30%) - afferma Valentina Pontiggia, direttore dell'Osservatorio eCommerce B2c -. Il ritardo dell'Italia rispetto ai principali mercati eCommerce permane ed è riconducibile alla ridotta penetrazione nei comparti di prodotto e specialmente nel Food&Grocery (0,5%). Nonostante il fermento imprenditoriale degli ultimi anni, il settore non è in grado di garantire una copertura territoriale diffusa e omogenea sul territorio italiano: solo il 15% della popolazione infatti può effettuare online la spesa ‘da supermercato’ con livello di servizio idoneo, mentre un altro 55% della popolazione ha un accesso solo potenziale all'eCommerce, tramite iniziative sperimentali, isolate e con limitata capacità”.
 
Gli acquisti da smartphone crescono in tutti i settori
 
Nel 2017 un terzo degli acquisti eCommerce, a valore, è concluso attraverso smartphone o tablet. L'incidenza di questi device è quintuplicata nel giro di 5 anni: nel 2013 la somma di tablet e smartphone valeva infatti solo il 6%. Ancora più significativa la crescita dello smartphone: il suo contributo è passato infatti dal 4% nel 2013 al 25% nel 2017. In valore assoluto, gli acquisti eCommerce da smartphone superano, nel 2017, i 5,8 miliardi di euro, con una crescita del +65% rispetto al 2016.
 
L'importanza di questo canale per il consumatore è visibile in tutti i principali comparti merceologici: il tasso di penetrazione dello smartphone sul totale eCommerce sfiora o supera il 30% nella maggior parte dei settori di prodotto (Editoria, Abbigliamento, Informatica ed elettronica, Food&Grocery) ed è pari al 15% nel Turismo e al 5% nelle Assicurazioni.
 
 
I Web shopper in Italia, tra abituali e sporadici
 
Nel 2017 i web shopper italiani – ossia i consumatori che hanno effettuato almeno un acquisto online nell'anno – sono 22 milioni e crescono del 10% rispetto al 2016. Tra questi, gli acquirenti abituali – ossia i consumatori che effettuano almeno un acquisto al mese – sono 16,2 milioni e generano il 93% della domanda totale eCommerce (a valore), spendendo online in un anno, mediamente, 1.357 euro ciascuno. Gli acquirenti sporadici sono invece 5,8 milioni, generano il restante 7% della domanda eCommerce e spendono mediamente 284 euro all'anno.
 
La crescita dell'export
 
Nel 2017 l'Export, inteso come il valore delle vendite da siti italiani a consumatori stranieri, vale 3,5 miliardi di euro e rappresenta il 16% delle vendite eCommerce totali.
 
I prodotti, grazie a una crescita del 19%, valgono 2,3 miliardi di euro e rappresentano il 67% delle vendite oltre-confine. La bilancia commerciale (Export – Import) nei prodotti è, a differenza dei servizi, positiva e vale 800 milioni di euro (+150 milioni di euro rispetto al 2016). L'Abbigliamento, grazie alla notorietà dei brand italiani e alle competenze digitali sviluppate da alcune Dot Com o boutique multi-brand nazionali, è responsabile del 65% dell'Export di prodotto. L'Export di servizi si ferma a circa 1,2 miliardi di euro, con un tasso di crescita sostanzialmente nullo, a causa di alcuni isolati fenomeni sfavorevoli legati ad attori del settore Turismo.
 
L'Export online è ben più significativo se, oltre alle vendite dirette da siti italiani verso consumatori stranieri, consideriamo le vendite abilitate dagli “intermediari digitali” con ragione sociale straniera (siti delle vendite private operanti all'estero, marketplace stranieri e retailer internazionali). Se ai 3,5 miliardi di euro di valore delle vendite da siti con operatività in Italia a clienti finali residenti all'estero sommiamo il transato intermediato dalle tre tipologie di canali appena citati, l'Export digitale triplica il suo valore e raggiunge i 10 miliardi di euro. 


Sensualità anni 50 e fascino da movie in B/N
nella campagna SS 2023 di Coccinelle
<
Rende omaggio agli anni Cinquanta la campagna Coccinelle per la Primavera-Estate 2023 con la direzione creativa di Giampaolo Sgura e lo styling di Anna Dello Russo, al loro terzo progetto per il brand. Ambientata in un drive in notturno, propone atmosfere neorealiste da film cult come American Graffiti e vintage-chic come in Grease. La rivalità tra band lascia il posto alla tenerezza di coppie e al desiderio di una nuova, ritrovata socialità, dal party improvvisato sul cofano delle auto, tra pop corn e lucidalabbra alla fragola, all'abbraccio scambiato nel parcheggio. Co-protagoniste del movie in bianco e nero sono le tre borse Coccinelle Magie con chiusura a plettro ispirata al rock’n'roll di Elvis, Coccinelle Sole con patta arrotondata e Coccinelle Nico con plettro in metallo oversize. Hashtag: #ALLABOUTUS. (26 gennaio 2023)
  FAST NEWS<< <
Festina always on nei cinema per tutto l’anno. Comunicazione no stop al cinema fino a fine anno per il brand di orologi Festina: per tutto il 2023 sarà protagonista con lo spot ‘Festina Always Fits – Dance’ di tutti i film trasmessi nelle oltre 748 sale italiane del circuito Cinema di Rai Pubblicità
 
Henkel Italia aderisce all'Osservatorio Branded Entertainment. Anche la multinazionale del largo consumo Henkel aderisce ad OBE - Osservatorio Branded Entertainment, l'associazione che promuove la diffusione sul mercato italiano del branded entertainment per la comunicazione integrata di marca
 
Federica Scalona e Tommaso Casarini direttori creativi in Dlv Bbdo. Tommaso Casarini entra nel reparto creativo di Dlv Bbdo per lavorare in coppia con Federica Scalona, entrambi col ruolo di direttori creativi su diversi clienti chiave dell'agenzia
 
Nuncas sceglie Purple & Noise per pr e ufficio stampa. Nuncas, brand italiano nel settore dell'house care, ha affidato strategia di comunicazione, relazioni pubbliche e ufficio stampa per il 2023 a Purple & Noise, società di public relation fondata da Davide Ciliberti
 
Agenzia YES! e CairoRcs Media partner per il servizio CairoRCS Store in Lombardia. Partnership tra Agenzia YES! e CairoRcs Media per la sponsorizzazione di CairoRCS Store in Lombardia, servizio lanciato lo scorso settembre rivolto alle Pmi che vogliano acquistare in self-service l'audience digital delle testate del gruppo
 
Reworld Media Italia lancia Grazia Singapore e Grazia Malesia e porta le edizioni nel mondo a 23. Reworld Media Italia ha siglato col Gruppo Heart Media un accordo di licensing per il lancio di Grazia Singapore e Grazia Malesia, in due mercati in crescita e strategici per il fashion nel sud-est asiatico
 
LaPresse vara la divisione podcast. L'agenzia di stampa internazionale LaPresse ha creato la nuova divisione podcast che offrirà servizi a editori e aziende, in Italia e in tutti gli altri paesi in cui è presente
 
2Watch aderisce all'Osservatorio Branded Entertainment. La media-tech company 2Watch aderisce a OBE - Osservatorio Branded Entertainment, l'associazione che promuove il branded entertainment sul mercato italiano come leva strategica per la comunicazione integrata di marca
 
Partnership tra Radio Deejay e Lega Basket Serie A con advisor Infront. Radio Deejay sarà al fianco della Lega Basket Serie A durante tutto il campionato e durante la Frecciarossa Final Eight di Torino, proponendo informazione e intrattenimento
 
Agricooltur affida a Green Media Lab pr e digital. Agricooltur, startup operante nella coltivazione aeroponica, ha affidato la comunicazione, il social media management e la consulenza strategica a Green Media Lab SB, media relation & digital company specializzata in consulenza ESG (Environmental, Social and Governance)
 
Atena Manca marketing leader Italia di Haier Europe, Sabrina Zara sales director. Haier Europe ha annunciato la nomina di Atena Manca a marketing leader Italia, a diretto riporto del country manager Italia Emiliano Garofalo
 
Andrea Ciarla executive producer di Casta Diva. Andrea Ciarla entra come executive producer in Casta Diva, casa di produzione parte di Casta Diva Group, andando ad affiancare l'executive producer Carla Solaro di Monasterolo entrata nel 2021
 
Ricola, SEA e Missoni main partner della mostra ‘Andy Warhol - Serial Identity’ al MA*GA. Fino al 18 giugno il MA*GA (Museo d'arte di Gallarate) ospita una mostra antologica dedicata al maggior rappresentante della pop art: Andy Warhol (1928-1987)
 
Renault punta sul tennis, anche a fini sociali, e recluta tre campioni come ambassador. Diede de Groot, Luca Van Assche e Félix Auger-Aliassime diventano ambassador per i prossimi tre anni di Renault
 
Dlv Bbdo affida Pr e media relations a Purple & Noise. L'agenzia Dlv Bbdo guidata dal ceo Marianna Ghirlanda ha affidato a Purple & Noise le attività di relazioni pubbliche e le media relations per l'anno 2023
 
Demet Ikiler chief operating officer di Publicis Groupe Emea. Publicis Groupe ha nominato Demet Ikiler chief operating officer Emea, ruolo in cui rispondera direttamente a Loris Nold, ceo di Publicis Groupe Emea
 
Eridania affida ad Applied Interactive la comunicazione digital di Eridania Zero e di Truvia. Lo storico marchio della dolcificazione Eridania Italia ha affidato dopo una gara alla divisione Interactive di Applied la comunicazione digitale di Eridania Zero e di Truvia
 
Sei nuovi ingressi in UNA. Altre sei agenzie aderiscono a UNA – Aziende della Comunicazione Unite, ammesse nel primo consiglio direttivo del 2023, in cui sono state impostate le linee guida e i gruppi di lavoro dell'anno
 
Axelcomm incaricata di ufficio stampa e digital communication di Accredia. Accredia, l'ente unico nazionale di accreditamento designato dal Governo italiano, ha affidato la comunicazione integrata ad Axelcomm, società di consulenza strategica focalizzata su comunicazione corporate, finanziaria, tech e di crisi
 



McCann Italia e L'Oréal Paris Italia partner
da 50 anni. Lo raccontano su stampa e Ooh
<<<
McCann Italia e L'Oréal Paris Italia festeggiano lo storico traguardo di 50 anni di partnership, durante i quali hanno raccontato la bellezza femminile e sostenuto il valore di ogni donna. Il sodalizio si è rinnovato di anno in anno: con idee creative e campagne dedicate, l'agenzia ha supportato L'Oréal Paris nell'affermarsi come brand che ha creduto ancor prima degli altri nell'empowerment femminile. Ora intraprenderanno insieme nuove sfide significative per la vita delle donne. Il traguardo viene annunciato in una campagna stampa dedicata, presente su quotidiani e in affissione. Giorgos Kontakos, direttore generale della divisione prodotti grande pubblico de L'Oréal Italia, afferma: “L'Oréal Paris è più di un marchio di bellezza, siamo un marchio che dà potere alle donne di prendersi cura della propria vita, credere in se stesse, prendere il posto che meritano nella società e fare accadere il cambiamento”. Aggiunge Daniele Cobianchi, ceo McCann Worldgroup Italia: “I brand veramente rilevanti sono quelli che impattano nella società e si battono per condividere valori universali”. Come fa L'Oréal. (27 gennaio 2023)

 

SULLO SCHERMO
<<<
THE PLANE/Action movie
Arriva nelle sale il 25 gennaio ‘The Plane’, film d’azione  britannico diretto da Jean Francois Richet con protagonista Gerald Butler e co-protagonista Mike Colter. E’ distribuito in Italia da Lucky Red con Universal Pictures. Dura 107 minuti. 
Sul volo di Capodanno da Singapore a Tokyo ci sono solo 14 passeggeri e la compagnia aerea low cost impone che vada dritto alla meta, senza dispendiose varianti, nonostante si prospetti una tempesta. In più, all'ultimo momento, il comandante è costretto a prendere a bordo un ex marine omicida, scortato e ammanettato. Quello che accadrà si è già capito: terrificante turbolenza a bordo e atterraggio di emergenza. I soccorsi latitano: nella remota isola delle Filippine comandano sanguinari guerriglieri indipendentisti, dediti ai rapimenti, e polizia ed esercito se ne tengono lontani. Ma il comandante Brodie Torrance si rivela una specie di Rambo, votato a portare in salvo il manipolo di passeggeri, con l'aiuto del prigioniero cattivo in via di redenzione (ma non del tutto). Storia in parte scontata che si salva grazie a scene d’azione adrenaliniche. Il gruppo dei passeggeri fa solo da contorno e non ci sono le solite vicende di questo o quello a creare supplementi di emozione.  Valutazione:   **


IdeeIdeas Innovazione Marketing Comunicazione - Via Melchiorre Gioia, 66 20125 Milano - Tel. +39.388.9368151
Direttore responsabile: Valeria Scrivani - Registrazione presso il tribunale di Milano nº 220 dell'11.05.2012
Copyright ©2012 IdeeIdeas - Tutti i diritti riservati