HomeChi siamoContattiComunicatiPrivacyDisclaimer
 Martedì 24 novembre 2020
Boxhdl 250x125
Logo IdeeIdeas
Manchette Destra 250x125

Beauty/Moda Salute/Benessere Comunicazione Eventi Food/Beverage Hi-Tech Fotonotizie

Media Motori Programmi Retail Servizi Viaggi/Sport/Entertainment Digital Riflettori Puntati


 FAST NEWS

 FOCUS

Nel 2016 l'internet advertising ha toccato i 2,4 miliardi di euro,
il 30% del mercato pubblicitario. Nel 2017 va verso i 2,6 miliardi
grazie a video, mobile e native


In un mercato dei media in crescita del 3% nel 2016, gli internet media, ossia la pubblicità online e la spesa degli utenti per contenuti fruiti su pc, smartphone, tablet e smart tv connesse, sono cresciuti dell'11%. L'internet advertising è cresciuto del 9% ed è risultato il secondo mezzo pubblicitario italiano alle spalle della tv. A trainare la crescita del 2016 sono i video, aumentati del 41% rispetto al 2015 e in crescita del 35% nel 2017. Il mercato dell'advertising online risulta sempre più concentrato. Gli Over The Top coprono il 67% degli investimenti pubblicitari online e si stima che varranno oltre il 75% già nel 2017. L'analisi si deve all'Osservatorio Digital Innovation del Politecnico di Milano


16 giugno 2017 - ”Siamo al giro di boa per il mercato della pubblicità online – ha detto Giuliano Noci, responsabile scientifico dell'Osservatorio –. Da quattro anni è ormai il secondo mezzo in Italia, ma proprio perchè i numeri in gioco iniziano a essere significativi, è ora chiamato ad affrontare alcune prove per dimostrare la propria efficacia e il proprio impatto sugli obiettivi di business delle aziende. Le sfide più importanti riguardano il tema della misurazione, che passa sia attraverso l'identificazione di un sistema di currency riconosciuto e condiviso per la valutazione delle diverse iniziative pubblicitarie online, sia dalla risoluzione delle problematiche legate alla media transparency, sia da una visione strategica delle imprese ad investimenti in marketing e comunicazione che contemplino a 360 gradi e in maniera integrata tutti i canali. Le aziende per crescere non possono infatti permettersi di non adottare un approccio customer centric e omnicanale”.

I formati pubblicitari online- Crescita trainata dai cideo, boom del native

La Display advertising nel 2016 cresce dell'11% e si conferma la componente dominante del mercato (58%) avvicinandosi ai 1,4 miliardi di euro. L'acquisto di visibilità nei motori di ricerca (Search) vale circa 730 milioni di euro e registra una crescita simile all'anno precedente (+4%), dimostrando da un lato di essere un comparto maturo, dall'altro di rimanere uno zoccolo duro nella pianificazione digital. Segue il formato dei Classified, che vale quasi 200 milioni grazie alla crescita dei nuovi portali verticali di annunci che ha più che compensato la contrazione dello storico leader di mercato, e il mondo dell'Email advertising, con un valore di circa 30 milioni. Il comparto con la maggiore crescita percentuale (+76%) è rappresentato dal Native (ossia gli elementi testuali/grafici/video all'interno di widget di raccomandazione, di flussi di news o di pagine di navigazione) che raggiunge nel 2016 i 30 milioni di eruo grazie alla capacità di superare gli ad blocker e alle potenzialità di questi formati in termini di minor invasività e maggior engagement verso i consumatori.

All'interno della Display advertising, il Video advertising nel 2016 ha superato ampiamente i 500 milioni di euro, grazie in particolare alla crescita della raccolta pubblicitaria da parte degli OTT ma anche dei principali broadcaster. “La componente Video pesa già il 22% del totale Internet advertising e rappresenta il formato che nell'ultimo anno è cresciuto di più in valore assoluto; nel 2017 si prevede un'ulteriore crescita intorno al 35%, che la porterà a rappresentare oltre un quarto del totale Internet, grazie non solo alla raccolta all'interno delle piattaforme di Social network ma anche alla crescita di molti altri player e alla diffusione di nuovi formati out-stream a fianco di quelli in-stream“ aggiunge Andrea Lamperti, direttore dell'Osservatorio Internet Media del Politecnico di Milano.

Nel 2017 il mercato dell'Internet advertising crescerà con un tasso analogo a quello del 2016. Oltre che dai Video, un ruolo importante sarà svolto dai formati Classified, che anche nel 2017 cresceranno ad un tasso vicino al 10% grazie alla crescita dei portali verticali, e dal Native, in forte aumento anche nel 2017 (oltre il 50%).

La capacità di individuare formati pubblicitari sempre più efficaci e di sviluppare creatività ad hoc per il digitale sono due dei fattori critici di successo per lo sviluppo del mercato nei prossimi anni. “A questo si affianca la necessità di strutturare, all'interno delle imprese italiane, strategie evolute di misurazione delle performance della pubblicità e di valutare puntualmente il contributo del canale online ai risultati di business - dichiara Nicola Spiller, direttore dell'Osservatorio Internet Media -. Lo stadio di maturità dei top spender, analizzati nel corso della Ricerca, alla misurazione delle prestazioni dell'advertising è molto variegato. Tendenzialmente gli attori che dispongono di touchpoint di conversione digitali (in particolare le aziende eCommerce) hanno introdotto strumenti e processi che supportano la misurazione integrata delle performance. Non stupisce che, in questo scenario in cui mancano standard di mercato, sia in termini di approcci alla misurazione sia in termini di metriche condivise, le aziende più evolute che hanno sviluppato modelli sofisticati (in termini di processi, strumenti, routine e cultura aziendale) considerino tali asset aziendali come un patrimonio in grado di generare vantaggio competitivo rispetto ai concorrenti”.

Il mercato internet advertising in base ai dispositivi – Il mobile raccoglie oltre un terzo del mercato pubblicitario digitale

La raccolta pubblicitaria in larga parte avviene ancora su Pc, con un peso pari al 65% del totale. Lo Smartphone raggiunge un valore di 706 milioni di euro, in crescita del 54% rispetto al 2015 e con un peso pari al 30% dell’Internet advertising complessivo (era il 21% lo scorso anno); nel 2017 potrebbe crescere ancora oltre il 30%, arrivando vicino al miliardo di euro di raccolta.

Nel 2016, come lo scorso anno, lo Smartphone è il device che ha il peso maggiore sulla crescita complessiva del mercato, compensando più che a sufficienza il calo su Desktop. Con il Tablet (solo App) che rimane marginale (5% del mercato pubblicitario online seppur in crescita del 36%), i canali Mobile raccolgono quindi oltre un terzo del mercato digital advertising. Basta però confrontare il peso della raccolta su Smartphone (il 30% appunto) con il tempo medio speso (il 64%) per capire come la monetizzazione dei canali alternativi al desktop sia ancora di molto inferiore allo spostamento di traffico dei consumatori.

Il programmatic advertising verso i 400 milioni di euro nel 2017

Il mercato del Programmatic advertising in Italia a fine 2016 vale 315 milioni di euro, con una crescita del 35% rispetto al 2015. L'incidenza sul totale Display advertising è passata dal 19% al 23%, mentre il peso sul totale Internet advertising dall'11% al 13%. Anche in questo caso una forte spinta proviene soprattutto dagli spazi Video, che dal 2016 sono stati venduti in maniera importante su queste piattaforme, arrivando a pesare circa il 30% del valore del mercato.

Si stima che nel 2017 la categoria possa crescere nell'intorno del 25%, portandosi complessivamente attorno ad un valore di 400 milioni di euro, con un peso sul totale Display superiore al 25% e sul totale Internet advertising superiore al 15%.

Cresce la vendita di servizi online a pagamento, in particolare quella per gli abbonamenti ai contenuti Video, ma i valori assoluti sono ancora limitati

Il mercato complessivo delle vendite di contenuti Media (Pay Tv, Stampa e Internet Media) nel 2016 vale poco più di 8 miliardi di euro, in leggera crescita (+2%) rispetto al 2015. La componente derivante da Internet si assesta a circa 160 milioni di euro (+42% rispetto al 2015). La market share dell'online rispetto alla vendita complessiva di contenuti Media rimane quindi marginale, pari a circa il 2% dell'intero mercato. Oltre metà (55%) della componente Internet fa riferimento alla spesa dei consumatori per i contenuti Video online (in SVOD, abbonamenti di contenuti Video On Demand) in crescita del 69%. Il resto è suddiviso quasi equamente tra i ricavi legati alle news (il 23% del mercato), in crescita del 3%, e i ricavi per gli abbonamenti a servizi musicali (22%), in crescita del 40%. Anche per i contenuti premium sono quindi i Video online a trainare la crescita del mercato di riferimento.

La ricerca effettuata sui comportamenti del consumatore riguardante le attività online svolte sui diversi dispositivi (Pc, Tablet, Smartphone, Smart Tv) con particolare riferimento al mondo dei Video conferma i trend in atto. “L'utilizzo di servizi Video online sta affermandosi come modalità complementare ai mezzi tradizionali per tutte le fasce d'età - afferma Guido Argieri, Telco & Media Director di Doxa - La maggioranza dei Millennials cerca un contenuto specifico, indifferentemente da dove venga trasmesso, mentre la maggioranza degli over55 si lascia guidare dalla programmazione televisiva. È interessante poi notare come l'utilizzo degli abbonamenti SVOD (Video on Demand online) come alternativa alle Pay Tv sia particolarmente diffusa nella ‘Generazione X’ (35-54 anni).

Nota: L'edizione 2016-2017 dell'Osservatorio Internet Media è realizzata con il supporto di
BizUp & UpStory, comScore, Criteo, Digitalia '08, Doxa, eBay, Gruppo Editoriale L'Espresso, Improve Digital, Mediamond, Netnoc, Publitalia '80, Quantcast, Rai/Rai pubblicità, RCS, Rocket Fuel, RTI Business Digital, SHAA, Subito, Teads, Turbo, Weborama; Akamai/Mosaico, Discovery Italia, Quantum Advertising, TgAdv, WebAds


Campo Marzio pelletteria approda
su Discovery col suo primo spot
<
Campo Marzio, brand romano di pelletteria e accessori per il viaggio e il business, approda in tv, sui canali Discovery, con il suo primo spot che ha per claim ‘Campo Marzio The Color of Extraordinary’. La campagna punta a creare awareness e dimostrare la versatilità dei prodotti, in linea con il trend sempre più marcato del bleisure (neologismo che sta a indicare la combinazione di viaggio d'affari col tempo libero). Nello spot, ripreso in pillole su social e digital, l'universo Campo Marzio è rappresentato come un palazzo italiano in un quartiere romano, in cui vivono quattro protagonisti, di età, interessi e provenienza differenti. Interagendo con borse e accessori del brand rendono la loro giornata allegra e giocosa. (24 novembre 2020)
  FAST NEWS<< <
Sergio Pisano chief executive officer di Hill+Knowlton Strategies Italia. Sergio Pisano entra come nuovo chief executive officer in Hill+Knowlton Strategies Italia, network di relazioni pubbliche del gruppo Wpp, con un team di circa 40 professionisti e sedi a Milano e Roma
 
L'agenzia londinese Pablo si aggiudica la creatività globale di Deliveroo per tutti i mercati, Italia inclusa. Deliveroo, piattaforma per il food delivery, ha affidato la creatività globale all'agenzia londinese Pablo
 
Rds Social Tv lancia un contest collegato alla casa con i partner Polti e Facile Ristrutturare. L'ultima innovazione di Rds 100% Grandi Successi, emittente radiofonica nata nel 1978 e diventata oggi una entertainment company che utilizza più piattaforme, è la Rds Social Tv, prodotto trans-mediale che unisce lo streaming radiofonico ai contenuti social
 
Carlo Latorre nuovo presidente di Anes Digital. L'assemblea dei soci di Anes Digital ha eletto i cinque componenti dello Steering Committee per il triennio 2020-2023 e come nuovo presidente Carlo Latorre, socio di Cronoart e direttore editoriale di Polimerica, già vice presidente di Anes (Associazione Nazionale Editoria di Settore)
 
Rai Pubblicità presenta il branded content ‘Magazzini Musicali’ con main sponsor WindTre. Sarà in onda il 2 gennaio sui Rai2, Radio 2 e Rai Play ‘Magazzini Musicali’, branded content realizzato da Rai Pubblicità, un format originale che racconta l'attualità musicale integrando linguaggio televisivo e mondo digitale
 
EyeEm e Geometry lanciano la piattaforma free #UpForCollab per offrire opportunità di lavoro ai creativi. Nasce la piattaforma #UpForCollab, gratuita e aperta all'industry creativa di tutto il mondo su cui caricare i lavori e i profili dei creativi economicamente colpiti dalla pandemia
 
Francesco Mutti confermato presidente di Centromarca per il prossimo biennio. Il nuovo direttivo ha confermato Francesco Mutti, amministratore delegato di Mutti spa, alla presidenza di Centromarca, l'associazione italiana dell'industria di marca a cui aderiscono circa 200 industrie del largo consumo, con una quota di mercato complessivo del 60% a valore nel confezionato
 
Si uniscono HuffPost e BuzzFeed alla ricerca di maggiori introiti pubblicitari. Passa di mano l'HuffPost, acquisito da BuzzFeed, portale di news di Verizon Media (cui appartiene lo stesso l'HuffPost), operazione che rientra nell'ambito della divisione del colosso delle telecomunicazioni statunitense che diventa azionista di minoranza di BuzzFeed
 
Sostenibilità applicata al business al centro del 2° incontro in streaming del ciclo Wake Up Innovators | Evolution di Connexia. L'agenzia Connexia organizza mercoledì 24 novembre alle 9 il secondo appuntamento del ciclo Wake Up Innovators | Evolution, incontri in live streaming dedicati alla cultura dell'innovazione e della trasformazione
 
Engie sceglie TikTok e 4 campioni dello sport per sensibilizzare i giovani contro il cambiamento climatico. Engie, fornitore di luce e gas presente in tutto il mondo, ha scelto Tik Tok per comunicare in Italia alla Gen Z e ispirarla a fare di più per il pianeta contro i cambiamenti climatici
 
Il Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg in tv, stampa, digital e radio. Parla del prodotto, delle sue origini e della bellezza delle colline Patrimonio dell'Umanità Unesco la nuova campagna del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg
 
Nasce We Are Naming, rete internazionale di esperti in naming e branding. Anche in Italia. Nasce da un'idea di Sophie Gay & Elles Poiesz 'We Are Naming', network internazionale che riunisce esperti in naming e branding in Germania, Spagna, Francia, Grecia, Italia, Paesi Bassi, Uk e Usa
 
Panini Magazines lancia Topolino Junior, spin off per bambini dai 4 agli 8 anni. Arriva oggi in edicola una novità per i piccoli lettori, Topolino Junior, spin-off del settimanale Topolino pensato per intrattenere i bambini dai 4 agli 8 anni
 
SpeeD acquisisce la gestione pubblicitaria di testate, radio e tv di S.E.S - Società Editrice Sud. S.E.S - Società Editrice Sud ha affidato la raccolta pubblicitaria delle testate (cartacee e digitali) Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia, delle emittenti televisive Tgs e Rtp e di quelle radiofoniche Rgs e Radio Antenna dello Stretto a SpeeD
 
Gruppo icat si aggiudica la comunicazione digitale di Yoga. Conserve Italia ha affidato a Gruppo icat, a seguito di una gara, tutte le attività di comunicazione sul digital del brand di succhi di frutta Yoga
 
I brand di Condè Nast ampliano il palinsesto digitale. Non è solo Vanity Fair col format #VanityFairDebate, evoluzione delle Quarantine Stories, a proporsi come strumento di discussione su tematiche di attualità e come contenitore di storie per ispirare e intrattenere la community (vedi news del 12 novembre)
 
IF Italian Festival continua a vivere in rete, tutto il palinsesto disponibile sul sito. Concluso sabato notte dopo 6 giorni di eventi e interventi trasmessi in streaming, IF! Italian Festival, il festival della creatività di Adci e UNA con main sponsor Google e golden sponsor Intesa Sanpaolo, resta disponibile in rete per chi si fosse perso qualche passaggio
 
Nutella si dà una piattaforma digitale 'positiva' in tutto il mondo con Ogilvy Italia. Ogilvy firma progettazione e realizzazione della nuova piattaforma global di Nutella Ferrero, in corso di localizzazione in 46 Paesi, tra cui l'Italia
 
Malcom Pagani direttore creativo ed editoriale e v.p. esecutivo di Tendercapital Productions. Malcom Pagani, ex vicedirettore di Vanity Fair Italia, entra a far parte di Tendercapital Productions, gruppo internazionale attivo nella produzione cinematografica
 



Viaggio tra i Piaceri Italiani con Crai e Mosquito
<<<
Crai lancia con l'agenzia di riferimento Mosquito ‘Piaceri Italiani', linea di prodotti alimentari e ricette sfiziose genuini e tradizionali, presenti da fine novembre sugli scaffali dell'insegna, che intende così intercettare un trend di mercato sempre più consolidato e premiante. La tradizione da riscoprire ogni giorno e la somiglianza dei prodotti al territorio da cui provengono ha ispirato a Mosquito l'idea del modo più gustoso di viaggiare: quello col palato. I soggetti sono dodici, dal pecorino romano a forma del Colosseo alla piazza del Plebiscito a Napoli creata con la pasta fresca, dalla tagliata di fassona piemontese simil cupola della Mole Antonelliana alle Torri degli Asinelli fatte di Parmigiano Reggiano o al tempio dorico di Concordia in Agrigento realizzato col gelato al cioccolato di Modica e con i biscotti a far da colonne. Headline: "Hai mai viaggiato con il palato?”. Pay off: "La tradizione ha sempre ragione”. La campagna è su stampa, outdoor, punti vendita e radio. (24 novembre 2020)

 

SULLO SCHERMO
<<<
LA VITA STRAORDINARIA
DI DAVID COPPERFIELD / Commedia
Armando Iannucci firma la regia e la sceneggiatura insieme a Simon Blackwell di un'originalissima rivisitazione del capolavoro di Charles Dickens, in uscita nelle sale italiane il 16 ottobre. Cast stratosferico in cui spiccano Dev Patel (David Copperfield), Hugh Laurie (Mr. Dick) e Tilda Swinton (Betsey Trotwood). Il film ha ottenuto una candidatura ai BAFTA. Distribuisce Lucky Red. Dura 116’ 
David Copperfield si metta a raccontare in teatro la sua vita straordinaria, dalla giovinezza all'età adulta, fatta di capovolgimenti di fortuna nell'Inghilterra vittoriana del XIX secolo, con l'obiettivo fisso di diventare scrittore. Ne esce una storia corale, surreale, improbabilmente multirazziale, a cominciare dal protagonista Patel britannico ma figlio di indiani (noto per The Millionaire) e dove Agnes  Wickfield è l'attrice di colore Rosalind Eleazar e il di lei padre è l'orientale Benedict Wong. Lo stile è ironico, tipico del regista di ‘In the Loop’ e di ‘Morto Stalin, se ne fa un altro’: “La trama del libro è molto densa e i risvolti drammatici sono numerosi – ha dichiarato Iannucci – ma questi per me erano i tratti meno interessanti del racconto”.  Valutazione:   ****


IdeeIdeas Innovazione Marketing Comunicazione - Via Melchiorre Gioia, 66 20125 Milano - Tel. +39.388.9368151
Direttore responsabile: Valeria Scrivani - Registrazione presso il tribunale di Milano nº 220 dell'11.05.2012
Copyright ©2012 IdeeIdeas - Tutti i diritti riservati