HomeChi siamoContattiComunicatiPrivacyDisclaimer
 Giovedì 4 marzo 2021
Boxhdl 250x125
Logo IdeeIdeas
Manchette Destra 250x125

Beauty/Moda Salute/Benessere Comunicazione Eventi Food/Beverage Hi-Tech Fotonotizie

Media Motori Programmi Retail Servizi Viaggi/Sport/Entertainment Digital Riflettori Puntati Riflettori Puntati


 FAST NEWS

 FOCUS

Possiamo fare a meno degli influencer? Blogmeter e Wavemaker
analizzano l'evoluzione dell'influencer marketing nel ‘new normal’


Un italiano su 2 afferma di cambiare opinione dopo aver guardato o letto un contenuto social. Ma non basta la notorietà per essere rilevanti. Durante l'emergenza Covid solo chi ha saputo adattare contenuti e tono di voce ha mantenuto o accresciuto il tasso di engagement. Oggi più che mai risulta cruciale definire bene selezione e creazione dei contenuti che meglio si adattino alla personalità dell'influencer e al ruolo che gli si vuole attribuire nella connessione con brand e consumatori


(17 giugno 2020) - Un italiano su due si fa ispirare da un influencer per i propri acquisti: lo rivela l'edizione 2020 della ricerca ‘Italiani e Social Media’ di Blogmeter che ha intervistato un campione rappresentativo (per sesso, età e area geografica) di 1.703 residenti in Italia iscritti ad almeno un canale social. Quindi, possiamo fare a meno degli influencer? Il quesito è stata affrontato da Blogmeter e Wavemaker in un webinar che ha approfondito il tema dell'Influencer marketing, indagando sulle caratteristiche del fenomeno presso la popolazione italiana e, più specificatamente, sul gradimento verso gli influencer, sulle categorie più seguite in Italia e sul loro peso nel funnel d'acquisto. L'intervento si è poi spinto a indagare l'evoluzione in riferimento alla ‘nuova normalità' post emergenza Covid-19, ovvero su quale sia stato il ruolo degli influencer durante il lockdown e come questo cambierà nel futuro prossimo.

Quali sono le categorie degli influencer più seguite sui social?
Dall'indagine di Blogmeter, emerge come siano ancora le Social Icons le categorie di influencer più seguite, mentre risalgono la classifica gli Actor/Director, che si aggiudicano un quinto posto. Sul podio dei più seguiti’ al primo posto c'è Chiara Ferragni, reginetta indiscussa nel mondo dell'influencer marketing, mentre il marito Fedez è terzo. Al secondo posto si piazza Cristiano Ronaldo.

Influencer: perché e quanti italiani ne sono davvero influenzati?
La maggior parte degli intervistati dichiara di seguire gli influencer per comunione di interessi, quindi principalmente perché vengono trattati argomenti reputati interessanti oppure per la spontaneità del personaggio seguito. La survey conferma dunque come i social rappresentino un touchpoint fondamentale che interviene nel cambiamento dell'opinione dei consumatori, tanto da rilevare che oltre 1 italiano su 2 si fa ispirare dagli influencer per i propri acquisti. Il 57% degli italiani è consapevole di essere influenzato nelle proprie opinioni dai social e di cambiare idea in relazione a ciò che legge o vede in un contenuto social, anche in termini di prodotto o di brand.

Quali fattori influenzano maggiormente nella scelta di un acquisto? E qual è il ruolo degli influencer?
In generale, la decisione di acquistare un prodotto o un servizio è influenzata da più fattori, tra tra cui il digital. I social hanno un certo peso tanto nella prima fase del funnel di acquisto, l'awareness, quanto nella fase di consideration, in cui il 29% degli italiani afferma di prendere spunto dagli influencer per i propri acquisti. È dunque chiaro che il coinvolgimento di queste personalità da parte dei brand è di grande importanza in un contesto competitivo come quello odierno.

Come si è evoluta l'attività creativa degli influencer nel Covid-19?
Nel periodo di pandemia si è assistito a un'evoluzione molto interessante del percorso creativo dei contenuti degli influencer, che - nella maggior parte dei casi - si è articolato seguendo l'evoluzione dello stato emotivo delle persone: dal panico generale all'accettazione.

Ad esempio, i contenuti creati da Chiara Ferragni dimostrano come abbia saputo adattare il suo linguaggio ai bisogni del momento, costruendo uno storytelling virtuoso, indipendentemente dai brand con cui ha collaborato lungo questo percorso. In altri casi, gli influencer si sono messi a fianco delle persone per diventare, come hanno fatto molte aziende e brand, agenti di supporto e incoraggiamento per superare la situazione di confinamento.

Tra le iniziative, è da segnalare Casa Buona Notte, che ha riunito talent e Vip per raccontare la fiaba della buona notte (una al giorno) ai bambini costretti a casa, in un progetto a sostegno della Protezione Civile. Ma anche attività di aiuto concreto ai business locali, come hanno fatto alcuni influencer che hanno affiancato Nastro Azzurro nel supporto a piccoli locali e bar segnati dallo stop forzato.

Che risultati hanno ottenuto queste strategie di contenuto?
Un'analisi dettagliata delle performance mostra come gli influencer che hanno saputo meglio interpretare qu
esto linguaggio in epoca di Covid-19 abbiano trovato un riscontro molto positivo sui propri social, soprattutto Instagram. Di nuovo Chiara Ferragni: nel periodo ha visto un incremento della fan base del 6% e un aumento dell'engagement rate del 21%. O anche Estetista Cinica, che sulle stesse metriche cresce del 12% e del 28%.

Ma non tutti hanno ottenuti buoni risultati. Coloro che non hanno saputo interpretare bene il loro ruolo e che non sono riusciti a cogliere quale fosse il tono di voce adeguato al momento, oltre a ricevere, in alcuni contesti, critiche dirette, hanno anche visto un sensibile decremento dell'engagement rate.

Possiamo dunque fare a meno degli influencer? "È una domanda – dice Silvia Gaia Valisi, innovation director di Blogmeter - che molti brand e aziende si trovano a formulare nel momento di pianificare le strategie comunicative, oggi ancora più di ieri. Se oltre 1 italiano su 2 afferma di cambiare opinione dopo aver guardato o letto un contenuto social, ben si comprende come quella dell'Influencer Marketing sia una strada ormai spianata. Ma gli influencer non sono tutti uguali. E, anche in questo caso, solo uno studio attento delle loro performance e l'evaluation dei loro pillar comunicazionali può guidarci nella loro valutazione e scelta”.

Aggiunge Antonio Severino, content director di Wavemaker: “Da tempo stiamo dicendo che il ruolo degli influencer nel percorso di acquisto delle marche è sempre più cruciale. Il Covid-19 ha in parte accelerato questa centralità, soprattutto per quelle aziende che hanno saputo interpretare al meglio il contesto e il ruolo dell'influencer marketing in questo particolare momento. Per questo motivo, oggi più che mai, è cruciale definire bene il processo di selezione e creazione dei contenuti che meglio si adattino alla personalità dell'influencer stesso e al ruolo che a quest’ultimo vogliamo attribuire nella connessione con brand e consumatori. Senza dimenticare, ovviamente, la misurazione dei risultati, per capire qual è l'impatto dell'attività all'interno di un piano di comunicazione più ampio. Alcuni esempi concreti di questo periodo dimostrano come non sia più sufficiente la notorietà per essere rilevanti”.


George Clooney racconta qualità e sostenibilità
di caffè Nespresso nella campagna Manifesto
<
È dedicata alla qualità e alla sostenibilità dei caffè Nespresso la nuova campagna che mette in scena l'approccio sostenibile nelle piantagioni e nella coltivazione fino al riciclo delle capsule esauste col progetto ‘Da Chicco a Chicco’. Protagonista dello spot, in formato da 30” per la tv e da 15” per l'online, è nuovamente George Clooney, brand ambassador di Nespresso e membro del Nespresso Sustainability Advisory Board. A fianco dei coltivatori racconta la scelta dei migliori caffè, l'attenzione per la loro protezione e per la salvaguardia dell'ambiente e l'impegno per la qualità: un Manifesto che dà il nome alla campagna e, allo stesso tempo, rappresenta le scelte di Nespresso. La seconda parte dello spot è dedicata al programma di economia circolare ‘Da Chicco a Chicco’ che dà nuova vita all'alluminio e fa del caffè residuo un compost, utilizzato in una risaia in Italia da cui Nespresso acquista riso per donarlo al Banco Alimentare. (4 marzo 2021)
  FAST NEWS<< <
In gennaio gli investimenti pubblicitari su internet sono cresciuti dello 0,6%. Gli investimenti pubblicitari su internet di fonte Osservatorio Fcp-Assointernet hanno segnato a gennaio 2021 una crescita dello 0,6% rispetto a gennaio 2020
 
Maurizio Quintavalle direttore marketing di Mkers. Mkers, azienda italiana di eSport nata quattro anni fa, ha nominato Maurizio Quintavalle direttore marketing
 
Amazon lancia un contest europeo per i prodotti più innovativi ideati da startup. Amazon annuncia gli Amazon Launchpad Innovation Awards, un concorso rivolto a startup europee emergenti e innovative, che mette in palio il premio 'Startup dell'anno' di centomila euro
 
Nasce Red Havas Health, network di relazioni pubbliche per il settore salute. Il gruppo Havas annuncia la nascita di Red Havas Health, network mondiale di relazioni pubbliche incentrato sulla salute, che riunisce 160 professionisti del settore appartenenti a diverse realtà del gruppo
 
Stella Caprari account executive in Different. Il team account della communication company Different cresce con l'ingresso di Stella Caprari nel ruolo di account executive
 
Musica, news e altri servizi per la mobilità connessa sulle vetture Stellantis con Gedi. Partnership tra Stellantis e Gedi Gruppo Editoriale per offrire servizi digitali innovativi sulle auto dei vari brand della casa automobilistica, con contenuti musicali e giornalistici
 
Santo Ficili country manager di Stellantis in Italia. Santo Ficili è stato nominato country manager di Stellantis in Italia, a diretto riporto di Maxime Picat, region chief operating officer Enlarged Europe di Stellantis
 
Promozione turistica di Cervia su totem digitali a Milano. È partita a Milano la campagna su totem digitali per la promozione turistica estiva del territorio cervese composto da Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata
 
Roberto Albani chief digital officer di Condè Nast Italia. Marco Formento lascia il gruppo. Nuovo chief digital officer in Condè Nast Italia, carica a cui viene promosso Roberto Albani, nel gruppo dal 2017 dopo esperienze in De Agostini e dal 2019 director digital operations e data marketing
 
Davide Mancosu executive creative director di Gruppo Icat. Davide Mancosu entra nell'agenzia di comunicazione e marketing Gruppo Icat come executive creative director
 
Diretta no-stop il 6 marzo per i 55 anni di Radio Monte Carlo. Sabato 6 marzo Radio Monte Carlo festeggerà i 55 anni con 12 ore no-stop di diretta in compagnia dei conduttori di ieri e di oggi
 
The Adecco Group conferma Performedia per il media digitale. A seguito di una gara, The Adecco Group (servizi per la gestione delle risorse umane) ha scelto per il digitale Performedia, società del Gruppo DigiTouch specializzata in strategie media digitali e omnicanale basate sui dati e orientate alla performance sia online che drive-to
 
Giovanna Ferrero strategy director di Kiwi. Chiuso il 2020 con una crescita di fatturato superiore al 50%, Kiwi, agenzia creativa nativa digitale parte di Uniting Group, amplia la struttura aziendale a partire dall'ingresso in qualità di strategy director di Giovanna Ferrero
 
eprcomunicazione si aggiudica le media relations e la gestione dei social di Federvini. A seguito di una consultazione, Federvini ha scelto eprcomunicazione per le relazioni con i media e lo sviluppo della comunicazione sui canali social
 
Viviana Grunert lancia il trimestrale 'Vivi a fiori’. Debutta oggi Vivi a Fiori, magazine trimestrale di Viviana Grunert, home stylist, fondatrice di VGFlowerStudio e cofondatrice di Bruno Editore
 
Il Mudec apre un canale Podcast ideato e prodotto da 24 Ore Cultura. Il Mudec-Museo delle Culture di Milano apre un canale Podcast con serie originali, accrescendo così la content strategy multimediale
 
Mediarkè e Nova Opera lanciano Eventpage, portale informativo sugli eventi in streaming. Sono centinaia gli appuntamenti contenuti su Eventpage, portale gratuito dedicato agli eventi in streaming, realizzato in logica mobile first e full responsive
 
Panini Magazines lancia la serie a fumetti bimestrale Spookyzone. Panini Magazines lancia Spookyzone, nuova serie a fumetti bimestrale con protagonisti Qui, Quo e Qua in veste di detective, alle prese con avventure piene di pericoli e misteri
 
BPress per le relazioni pubbliche di MyFoody e Babaco Market. Anagramma, startup a vocazione sociale che sviluppa servizi innovativi e tecnologici sostenibili, ha scelto BPress per le attività di relazioni pubbliche dei brand MyFoody e Babaco Market
 
Ninetynine partner di comunicazione e marketing della Federazione Italiana Golf in vista della Ryder Cup a Roma. L'agenzia Ninetynine ha vinto la gara indetta dalla Federazione Italiana Golf per un supporto strategico e operativo in previsione della Ryder Cup, che si terrà per prima volta a Roma nel 2023
 



Ranger virtuali per il progetto Wildlife Watch.
La tecnologia di Samsung contro il bracconaggio
<<<
Samsung lancia il Wildlife Watch, un programma che usa la tecnologia per combattere la caccia di frodo nella savana africana. Fotocamere professionali di Samsung Galaxy S20 Fan Edition (FE) riprendono immagini dal vivo dalla Riserva Naturale di Balule in Sudafrica, parte del Kruger National Park, che saranno trasmesse in streaming 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Samsung invita tutti a diventare ranger virtuali e a monitorare da casa le specie in via d'estinzione nel loro habitat naturale, e anche a effettuare donazioni in loro supporto. L'iniziativa, di cui è testimonial la dj Peggy Gou, è in collaborazione con Africam, gruppo di appassionati di animali selvatici che propone immagini e suoni dal vivo, e a supporto di Black Mamba Anti-Poaching Unit, unità di sole donne che vogliono prevenire con metodi non violenti il bracconaggio, aumentato durante la pandemia in assenza di turismo. Quattro smartphone Samsung Galaxy S20 FE sono state installati come telecamere aggiuntive tra gli arbusti, aumentando di oltre il 50% la portata dell'infrastruttura Africam già esistente nella riserva. (4 marzo 2021)

 

SULLO SCHERMO
<<<
LIVING IN A MOVIE / Un corto di Muccino girato con Xiaomi Mi 11 5G
Xiaomi ha coinvolto il regista Gabriele Muccino nel realizzare il corto ‘Living in a movie’, interamente girato col nuovo smartphone Mi 11 5G dotato di funzionalità di videografia avanzata. Ne sono interpreti Eduardo Valdarnini ed Elisa Visari. La produzione è di Buddy Film mentre Augmented Creativity con Nicola Novellone ha curato la supervisione creativa del progetto, che mette in evidenza l'eccellenza qualitativa video del modello. La sceneggiatura è di Emiliano Corapi. Dura 8 minuti ed è disponibile sul canale YouTube di Xiaomi Italia.
Il corto mette in scena il rapporto tutt'altro che semplice tra finzione e realtà, soprattutto se di mezzo ci si mette l'innamoramento. Marco e Giulia provano lo stesso turbamento che li porta a sentirsi in bilico tra mondi paralleli, come se la loro vita si stesse svolgendo all'interno di un film. Sarà il regista stesso, entrando fisicamente in scena e diventando per un momento attore, a prenderli per mano e aiutarli a capire quale storia stiano realmente vivendo.  


IdeeIdeas Innovazione Marketing Comunicazione - Via Melchiorre Gioia, 66 20125 Milano - Tel. +39.388.9368151
Direttore responsabile: Valeria Scrivani - Registrazione presso il tribunale di Milano nº 220 dell'11.05.2012
Copyright ©2012 IdeeIdeas - Tutti i diritti riservati