HomeChi siamoContattiComunicatiPrivacyDisclaimer
 Martedì 24 novembre 2020
Boxhdl 250x125
Logo IdeeIdeas
Manchette Destra 250x125

Beauty/Moda Salute/Benessere Comunicazione Eventi Food/Beverage Hi-Tech Fotonotizie

Media Motori Programmi Retail Servizi Viaggi/Sport/Entertainment Digital Riflettori Puntati


 FAST NEWS

 FOCUS

Creatività come abbandono della comfort zone.
Professionisti e studenti a confronto sul ‘mettersi scomodi’


Lo studio di IF! in attesa dell'edizione 2019 mette in luce analogie e differenze nell'approccio al processo creativo. Ascoltare musica, condividere esperienze con altre persone e passeggiare risultano i principali driver per stimolare l'ispirazione, mancanza di tempo e di libertà sono nemici della creatività. Steve Jobs, Andy Warhol, Coco Chanel indicati come guru della ‘scomodità’. I giovani sono meno propensi a sperimentare percorsi nuovi


(28 ottobre 2019) - Nell'imminenza della sesta edizione a Milano (7-9 novembre), IF! Italians Festival ha condotto uno studio sul tema portante dell'evento 2019, ovvero sul significato della ‘creatività scomoda’, mettendo a confronto le visioni dei protagonisti della comunicazione già affermati e di quelli di domani. Sono state raccolte le testimonianze di professionisti soci di Adci e UNA (organizzatori dell'evento) e quelle di studenti del Dipartimento di Design del Politecnico di Milano, dell'Università Cattolica di Milano / Master Digital Communications Specialist, di NABA - Nuova Accademia di Belle Arti e dell'Accademia di Comunicazione / Master in Art Direction e Graphic Design e Master in Copywriting.


Creatività. Costruire ex novo a suon di musica o reinventare con e per gli altri?

La prima sostanziale differenza tra i due mondi si riscontra nella definizione stessa di creatività. Se per gli studenti è da intendersi come capacità di produrre qualcosa di sorprendente e inedito, alla novità dall'effetto wow costruita dalle fondamenta i professionisti contrappongono l'arte di rinnovare e reinventare per fini pratici ciò che già esiste.

Il 50% di chi ancora guarda a questo mercato dai banchi di scuola, infatti, descrive la creatività come la capacità di generare nuove idee attraverso ragione e fantasia, mentre a condividere questa posizione è solo poco più di quarto dei professionisti (29,3%). Chi già lavora nel settore, infatti, ritiene che essere creativi consista piuttosto nel trovare collegamenti inaspettati tra cose apparentemente non correlate (34,7%), concetto che per gli studenti passa invece in secondo piano (26,7%). Inoltre, per i professionisti – principalmente per gli over 40 (53,8%) - essere creativi vuol dire saper trovare una soluzione smart a un problema comune (17,3%), mentre gli studenti prediligono la capacità di creare stupore e nuove esperienze (14%).

Per quanto divergenti siano le definizioni, si somigliano invece le top 3 degli elementi che stimolano la creatività di studenti e professionisti. Per i primi è soprattutto la musica (54,7%) a favorire la creazione di nuove idee; seguono il confronto con gli altri (38,4%) e camminare (34,9%). Se le passeggiate chiudono il podio anche della classifica dei professionisti, in questo caso le prime due posizioni sono invertite rispetto a quelle dell'altro campione: poco meno della metà (45,3%) sostiene che la loro primaria fonte di ispirazione sia la compagnia di altre persone, seguita a distanza ravvicinata dalla musica (41,3%). Curiosamente, una ridotta percentuale di professionisti (8%) - equamente divisa tra uomini e donne e prevalentemente concentrata nella fascia di età compresa tra 31 e 40 anni (66,6%) - dichiara che anche fare sesso stimola la loro creatività. In questo caso, le numeriche calano tra gli studenti (3,5%).


Mancanza di tempo e di libertà nemici della creatività

Che cosa, invece, ostacola il processo creativo? Su questo punto professionisti e studenti si trovano d'accordo: la mancanza di tempo - con scadenze ravvicinate e molteplici task da portare a termine simultaneamente - è il principale nemico dell'ispirazione per entrambi i gruppi di rispondenti (52% nel primo caso, 47,7% nel secondo). Ad accomunare i due punti di vista anche l'influenza negativa esercitata dalla confusione. Stare in mezzo agli altri è sì fondamentale per pensare e agire in modo creativo, ma a patto che il confronto non avvenga in un ambiente o modo caotico, come conferma circa un terzo di studenti (36%) e professionisti (32%). Questi ultimi completano il quadro sottolineando come non sia possibile arginare il problema con un'organizzazione inflessibile: sia guideline troppo stringenti (30,7%) che contesti sociali troppo rigidi (26,7%) sono colpevoli di mettere un freno all'approccio out-of-the-box.

Al netto degli elementi di disturbo, professionisti e studenti raggiungono il picco della loro creatività in situazioni e momenti diversi. I primi ammettono di essere più creativi proprio sul lavoro (60%), mentre poco più di un quarto (26,7%) sente di dare il meglio di sé fuori dall'ufficio. Gli studenti, invece, si sentono ugualmente all'apice del processo creativo in entrambe le occasioni: il 45,3% nel tempo libero, il 44,2% in occasione di attività legate allo studio. Per entrambi i gruppi, invece, la vita di coppia non sembra essere un forte incentivo all'inventiva: l'ambito sentimentale permette di manifestare il massimo della propria creatività solo al 10,7% dei professionisti e all'8,1% degli studenti.


Steve Jobs, guru della ‘scomodità’. Giovani impauriti dall'inesplorato

Filo conduttore dell'edizione 2019 di IF! Italians Festival è la capacità di ‘mettersi scomodi’ che presuppone l'abbandono della propria zona di comfort per incanalare al meglio e alimentare la propria creatività. Sorprendentemente, le nuove generazioni si dimostrano meno audaci quando si tratta di sperimentare percorsi nuovi e incamminarsi lungo strade inesplorate. La maggior parte dei professionisti (40%), forte di anni di esperienza e della profonda conoscenza delle dinamiche del settore, si dichiara infatti fortemente propensa a uscire dalla propria comfort zone, mentre la stessa percentuale di studenti (40,7%) preferisce non sbilanciarsi, definendosi solo mediamente incline ad abbandonare il certo per l'incerto.

Nonostante ciò, i diversi campioni di intervistati si trovano d'accordo sul ruolo chiave giocato dalla diversity in questo scenario. Sia per i professionisti (57,3%) che per gli studenti (47,7%), infatti, il contatto con persone ed esperienze che esulino dalla propria realtà (sia essa culturale, etnica, religiosa o di orientamento sessuale) rappresenta il principale stimolo a uscire dalla propria comfort zone. Differenze emergono dall'analisi dei fattori secondari. Se un terzo (33,7%) di chi frequenta università e accademie indica la noia e la voglia di cambiamento tra le altre motivazioni valide per lasciarsi alle spalle la propria zona di comfort – seguite dalla ricerca di situazioni adrenaliniche (16.3%) – la percentuale scende al 20% nel caso dei professionisti. Di contro, questi ultimi accennano all'emulazione: per il 12% di loro è l'esempio di qualcun altro a ispirare scelte coraggiose.

Questo qualcuno può essere un collega, un insegnante, un conoscente o una “mente” universalmente nota. Interpellati su questo punto, sia professionisti (34,7%) che studenti (44,2%) hanno indicato Steve Jobs come il personaggio famoso che meglio incarna il concetto di creatività capace di uscire dalla propria comfort zone per percorrere strade inesplorate. Non solo tecnologia e imprenditoria sono terreno fertile per virtuosi cambi di prospettiva: si guarda anche all'esempio di artisti del calibro di Andy Warhol (nominato dal 38,4% di studenti e dal 24% dei creativi di professore) e di icone della moda come Coco Chanel (con preferenze che oscillano tra il 37,2% degli studenti e il 24% professionisti). Chi già opera nel campo della comunicazione attinge per ispirazione anche alla musica e all'architettura - in particolare a Mozart e Le Corbusier - mentre chi si appresta a entrare nel mondo del lavoro fa i nomi di Premi Nobel (Rita Levi-Montalcini), pubblicitari (Armando Testa) e penne immortali (Dante Alighieri).


Dai brainstorming orizzontali al desk sharing. Gli strumenti ‘scomodi’ delle agenzie

IF! Italians Festival ha chiesto ai professionisti della creatività di scendere ulteriormente nel dettaglio per capire come la propensione a mettersi scomodi venga tradotta nella vita lavorativa. In questo ambito coincide soprattutto con il coraggio di esprimere il proprio punto di vista e prendere posizione su temi “scomodi” (56%). In linea generale, in agenzia significa esporsi e assumersene le responsabilità: da saper dire di no a un cliente (34,7%) ad ammettere un errore (30,7%).

Il quadro italiano della creatività scomoda è incoraggiante, se si considera che in oltre la metà (56%) delle agenzie già si implementano iniziative per incentivare il team a “mettersi scomodi”. In particolare, a conferma della crucialità del costante confronto con gli altri, gli strumenti primari sul luogo di lavoro risultano essere i brainstorming orizzontali (61,9%), che coinvolgono colleghi e team con specializzazioni, funzioni e ruoli diversi, e le attività di team building (42,9%). Il desk sharing (praticato dal 19% dei professionisti), infine, è capace di trasformare l'apparente scomodità di non avere una postazione o scrivania fissa in un'occasione per dare sfogo alla propria creatività.


Campo Marzio pelletteria approda
su Discovery col suo primo spot
<
Campo Marzio, brand romano di pelletteria e accessori per il viaggio e il business, approda in tv, sui canali Discovery, con il suo primo spot che ha per claim ‘Campo Marzio The Color of Extraordinary’. La campagna punta a creare awareness e dimostrare la versatilità dei prodotti, in linea con il trend sempre più marcato del bleisure (neologismo che sta a indicare la combinazione di viaggio d'affari col tempo libero). Nello spot, ripreso in pillole su social e digital, l'universo Campo Marzio è rappresentato come un palazzo italiano in un quartiere romano, in cui vivono quattro protagonisti, di età, interessi e provenienza differenti. Interagendo con borse e accessori del brand rendono la loro giornata allegra e giocosa. (24 novembre 2020)
  FAST NEWS<< <
Sergio Pisano chief executive officer di Hill+Knowlton Strategies Italia. Sergio Pisano entra come nuovo chief executive officer in Hill+Knowlton Strategies Italia, network di relazioni pubbliche del gruppo Wpp, con un team di circa 40 professionisti e sedi a Milano e Roma
 
L'agenzia londinese Pablo si aggiudica la creatività globale di Deliveroo per tutti i mercati, Italia inclusa. Deliveroo, piattaforma per il food delivery, ha affidato la creatività globale all'agenzia londinese Pablo
 
Rds Social Tv lancia un contest collegato alla casa con i partner Polti e Facile Ristrutturare. L'ultima innovazione di Rds 100% Grandi Successi, emittente radiofonica nata nel 1978 e diventata oggi una entertainment company che utilizza più piattaforme, è la Rds Social Tv, prodotto trans-mediale che unisce lo streaming radiofonico ai contenuti social
 
Carlo Latorre nuovo presidente di Anes Digital. L'assemblea dei soci di Anes Digital ha eletto i cinque componenti dello Steering Committee per il triennio 2020-2023 e come nuovo presidente Carlo Latorre, socio di Cronoart e direttore editoriale di Polimerica, già vice presidente di Anes (Associazione Nazionale Editoria di Settore)
 
Rai Pubblicità presenta il branded content ‘Magazzini Musicali’ con main sponsor WindTre. Sarà in onda il 2 gennaio sui Rai2, Radio 2 e Rai Play ‘Magazzini Musicali’, branded content realizzato da Rai Pubblicità, un format originale che racconta l'attualità musicale integrando linguaggio televisivo e mondo digitale
 
EyeEm e Geometry lanciano la piattaforma free #UpForCollab per offrire opportunità di lavoro ai creativi. Nasce la piattaforma #UpForCollab, gratuita e aperta all'industry creativa di tutto il mondo su cui caricare i lavori e i profili dei creativi economicamente colpiti dalla pandemia
 
Francesco Mutti confermato presidente di Centromarca per il prossimo biennio. Il nuovo direttivo ha confermato Francesco Mutti, amministratore delegato di Mutti spa, alla presidenza di Centromarca, l'associazione italiana dell'industria di marca a cui aderiscono circa 200 industrie del largo consumo, con una quota di mercato complessivo del 60% a valore nel confezionato
 
Si uniscono HuffPost e BuzzFeed alla ricerca di maggiori introiti pubblicitari. Passa di mano l'HuffPost, acquisito da BuzzFeed, portale di news di Verizon Media (cui appartiene lo stesso l'HuffPost), operazione che rientra nell'ambito della divisione del colosso delle telecomunicazioni statunitense che diventa azionista di minoranza di BuzzFeed
 
Sostenibilità applicata al business al centro del 2° incontro in streaming del ciclo Wake Up Innovators | Evolution di Connexia. L'agenzia Connexia organizza mercoledì 24 novembre alle 9 il secondo appuntamento del ciclo Wake Up Innovators | Evolution, incontri in live streaming dedicati alla cultura dell'innovazione e della trasformazione
 
Engie sceglie TikTok e 4 campioni dello sport per sensibilizzare i giovani contro il cambiamento climatico. Engie, fornitore di luce e gas presente in tutto il mondo, ha scelto Tik Tok per comunicare in Italia alla Gen Z e ispirarla a fare di più per il pianeta contro i cambiamenti climatici
 
Il Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg in tv, stampa, digital e radio. Parla del prodotto, delle sue origini e della bellezza delle colline Patrimonio dell'Umanità Unesco la nuova campagna del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg
 
Nasce We Are Naming, rete internazionale di esperti in naming e branding. Anche in Italia. Nasce da un'idea di Sophie Gay & Elles Poiesz 'We Are Naming', network internazionale che riunisce esperti in naming e branding in Germania, Spagna, Francia, Grecia, Italia, Paesi Bassi, Uk e Usa
 
Panini Magazines lancia Topolino Junior, spin off per bambini dai 4 agli 8 anni. Arriva oggi in edicola una novità per i piccoli lettori, Topolino Junior, spin-off del settimanale Topolino pensato per intrattenere i bambini dai 4 agli 8 anni
 
SpeeD acquisisce la gestione pubblicitaria di testate, radio e tv di S.E.S - Società Editrice Sud. S.E.S - Società Editrice Sud ha affidato la raccolta pubblicitaria delle testate (cartacee e digitali) Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia, delle emittenti televisive Tgs e Rtp e di quelle radiofoniche Rgs e Radio Antenna dello Stretto a SpeeD
 
Gruppo icat si aggiudica la comunicazione digitale di Yoga. Conserve Italia ha affidato a Gruppo icat, a seguito di una gara, tutte le attività di comunicazione sul digital del brand di succhi di frutta Yoga
 
I brand di Condè Nast ampliano il palinsesto digitale. Non è solo Vanity Fair col format #VanityFairDebate, evoluzione delle Quarantine Stories, a proporsi come strumento di discussione su tematiche di attualità e come contenitore di storie per ispirare e intrattenere la community (vedi news del 12 novembre)
 
IF Italian Festival continua a vivere in rete, tutto il palinsesto disponibile sul sito. Concluso sabato notte dopo 6 giorni di eventi e interventi trasmessi in streaming, IF! Italian Festival, il festival della creatività di Adci e UNA con main sponsor Google e golden sponsor Intesa Sanpaolo, resta disponibile in rete per chi si fosse perso qualche passaggio
 
Nutella si dà una piattaforma digitale 'positiva' in tutto il mondo con Ogilvy Italia. Ogilvy firma progettazione e realizzazione della nuova piattaforma global di Nutella Ferrero, in corso di localizzazione in 46 Paesi, tra cui l'Italia
 
Malcom Pagani direttore creativo ed editoriale e v.p. esecutivo di Tendercapital Productions. Malcom Pagani, ex vicedirettore di Vanity Fair Italia, entra a far parte di Tendercapital Productions, gruppo internazionale attivo nella produzione cinematografica
 



Viaggio tra i Piaceri Italiani con Crai e Mosquito
<<<
Crai lancia con l'agenzia di riferimento Mosquito ‘Piaceri Italiani', linea di prodotti alimentari e ricette sfiziose genuini e tradizionali, presenti da fine novembre sugli scaffali dell'insegna, che intende così intercettare un trend di mercato sempre più consolidato e premiante. La tradizione da riscoprire ogni giorno e la somiglianza dei prodotti al territorio da cui provengono ha ispirato a Mosquito l'idea del modo più gustoso di viaggiare: quello col palato. I soggetti sono dodici, dal pecorino romano a forma del Colosseo alla piazza del Plebiscito a Napoli creata con la pasta fresca, dalla tagliata di fassona piemontese simil cupola della Mole Antonelliana alle Torri degli Asinelli fatte di Parmigiano Reggiano o al tempio dorico di Concordia in Agrigento realizzato col gelato al cioccolato di Modica e con i biscotti a far da colonne. Headline: "Hai mai viaggiato con il palato?”. Pay off: "La tradizione ha sempre ragione”. La campagna è su stampa, outdoor, punti vendita e radio. (24 novembre 2020)

 

SULLO SCHERMO
<<<
LA VITA STRAORDINARIA
DI DAVID COPPERFIELD / Commedia
Armando Iannucci firma la regia e la sceneggiatura insieme a Simon Blackwell di un'originalissima rivisitazione del capolavoro di Charles Dickens, in uscita nelle sale italiane il 16 ottobre. Cast stratosferico in cui spiccano Dev Patel (David Copperfield), Hugh Laurie (Mr. Dick) e Tilda Swinton (Betsey Trotwood). Il film ha ottenuto una candidatura ai BAFTA. Distribuisce Lucky Red. Dura 116’ 
David Copperfield si metta a raccontare in teatro la sua vita straordinaria, dalla giovinezza all'età adulta, fatta di capovolgimenti di fortuna nell'Inghilterra vittoriana del XIX secolo, con l'obiettivo fisso di diventare scrittore. Ne esce una storia corale, surreale, improbabilmente multirazziale, a cominciare dal protagonista Patel britannico ma figlio di indiani (noto per The Millionaire) e dove Agnes  Wickfield è l'attrice di colore Rosalind Eleazar e il di lei padre è l'orientale Benedict Wong. Lo stile è ironico, tipico del regista di ‘In the Loop’ e di ‘Morto Stalin, se ne fa un altro’: “La trama del libro è molto densa e i risvolti drammatici sono numerosi – ha dichiarato Iannucci – ma questi per me erano i tratti meno interessanti del racconto”.  Valutazione:   ****


IdeeIdeas Innovazione Marketing Comunicazione - Via Melchiorre Gioia, 66 20125 Milano - Tel. +39.388.9368151
Direttore responsabile: Valeria Scrivani - Registrazione presso il tribunale di Milano nº 220 dell'11.05.2012
Copyright ©2012 IdeeIdeas - Tutti i diritti riservati