HomeChi siamoContattiComunicatiPrivacyDisclaimer
 Sabato 27 novembre 2021
Boxhdl 250x125
Logo IdeeIdeas
Manchette Destra 250x125

Beauty/Moda Salute/Benessere Comunicazione Eventi Food/Beverage Hi-Tech Fotonotizie

Media Motori Programmi Retail Servizi Viaggi/Sport/Entertainment Digital Riflettori Puntati Riflettori Puntati


 FAST NEWS

 FOCUS

Creatività come abbandono della comfort zone.
Professionisti e studenti a confronto sul ‘mettersi scomodi’


Lo studio di IF! in attesa dell'edizione 2019 mette in luce analogie e differenze nell'approccio al processo creativo. Ascoltare musica, condividere esperienze con altre persone e passeggiare risultano i principali driver per stimolare l'ispirazione, mancanza di tempo e di libertà sono nemici della creatività. Steve Jobs, Andy Warhol, Coco Chanel indicati come guru della ‘scomodità’. I giovani sono meno propensi a sperimentare percorsi nuovi


(28 ottobre 2019) - Nell'imminenza della sesta edizione a Milano (7-9 novembre), IF! Italians Festival ha condotto uno studio sul tema portante dell'evento 2019, ovvero sul significato della ‘creatività scomoda’, mettendo a confronto le visioni dei protagonisti della comunicazione già affermati e di quelli di domani. Sono state raccolte le testimonianze di professionisti soci di Adci e UNA (organizzatori dell'evento) e quelle di studenti del Dipartimento di Design del Politecnico di Milano, dell'Università Cattolica di Milano / Master Digital Communications Specialist, di NABA - Nuova Accademia di Belle Arti e dell'Accademia di Comunicazione / Master in Art Direction e Graphic Design e Master in Copywriting.


Creatività. Costruire ex novo a suon di musica o reinventare con e per gli altri?

La prima sostanziale differenza tra i due mondi si riscontra nella definizione stessa di creatività. Se per gli studenti è da intendersi come capacità di produrre qualcosa di sorprendente e inedito, alla novità dall'effetto wow costruita dalle fondamenta i professionisti contrappongono l'arte di rinnovare e reinventare per fini pratici ciò che già esiste.

Il 50% di chi ancora guarda a questo mercato dai banchi di scuola, infatti, descrive la creatività come la capacità di generare nuove idee attraverso ragione e fantasia, mentre a condividere questa posizione è solo poco più di quarto dei professionisti (29,3%). Chi già lavora nel settore, infatti, ritiene che essere creativi consista piuttosto nel trovare collegamenti inaspettati tra cose apparentemente non correlate (34,7%), concetto che per gli studenti passa invece in secondo piano (26,7%). Inoltre, per i professionisti – principalmente per gli over 40 (53,8%) - essere creativi vuol dire saper trovare una soluzione smart a un problema comune (17,3%), mentre gli studenti prediligono la capacità di creare stupore e nuove esperienze (14%).

Per quanto divergenti siano le definizioni, si somigliano invece le top 3 degli elementi che stimolano la creatività di studenti e professionisti. Per i primi è soprattutto la musica (54,7%) a favorire la creazione di nuove idee; seguono il confronto con gli altri (38,4%) e camminare (34,9%). Se le passeggiate chiudono il podio anche della classifica dei professionisti, in questo caso le prime due posizioni sono invertite rispetto a quelle dell'altro campione: poco meno della metà (45,3%) sostiene che la loro primaria fonte di ispirazione sia la compagnia di altre persone, seguita a distanza ravvicinata dalla musica (41,3%). Curiosamente, una ridotta percentuale di professionisti (8%) - equamente divisa tra uomini e donne e prevalentemente concentrata nella fascia di età compresa tra 31 e 40 anni (66,6%) - dichiara che anche fare sesso stimola la loro creatività. In questo caso, le numeriche calano tra gli studenti (3,5%).


Mancanza di tempo e di libertà nemici della creatività

Che cosa, invece, ostacola il processo creativo? Su questo punto professionisti e studenti si trovano d'accordo: la mancanza di tempo - con scadenze ravvicinate e molteplici task da portare a termine simultaneamente - è il principale nemico dell'ispirazione per entrambi i gruppi di rispondenti (52% nel primo caso, 47,7% nel secondo). Ad accomunare i due punti di vista anche l'influenza negativa esercitata dalla confusione. Stare in mezzo agli altri è sì fondamentale per pensare e agire in modo creativo, ma a patto che il confronto non avvenga in un ambiente o modo caotico, come conferma circa un terzo di studenti (36%) e professionisti (32%). Questi ultimi completano il quadro sottolineando come non sia possibile arginare il problema con un'organizzazione inflessibile: sia guideline troppo stringenti (30,7%) che contesti sociali troppo rigidi (26,7%) sono colpevoli di mettere un freno all'approccio out-of-the-box.

Al netto degli elementi di disturbo, professionisti e studenti raggiungono il picco della loro creatività in situazioni e momenti diversi. I primi ammettono di essere più creativi proprio sul lavoro (60%), mentre poco più di un quarto (26,7%) sente di dare il meglio di sé fuori dall'ufficio. Gli studenti, invece, si sentono ugualmente all'apice del processo creativo in entrambe le occasioni: il 45,3% nel tempo libero, il 44,2% in occasione di attività legate allo studio. Per entrambi i gruppi, invece, la vita di coppia non sembra essere un forte incentivo all'inventiva: l'ambito sentimentale permette di manifestare il massimo della propria creatività solo al 10,7% dei professionisti e all'8,1% degli studenti.


Steve Jobs, guru della ‘scomodità’. Giovani impauriti dall'inesplorato

Filo conduttore dell'edizione 2019 di IF! Italians Festival è la capacità di ‘mettersi scomodi’ che presuppone l'abbandono della propria zona di comfort per incanalare al meglio e alimentare la propria creatività. Sorprendentemente, le nuove generazioni si dimostrano meno audaci quando si tratta di sperimentare percorsi nuovi e incamminarsi lungo strade inesplorate. La maggior parte dei professionisti (40%), forte di anni di esperienza e della profonda conoscenza delle dinamiche del settore, si dichiara infatti fortemente propensa a uscire dalla propria comfort zone, mentre la stessa percentuale di studenti (40,7%) preferisce non sbilanciarsi, definendosi solo mediamente incline ad abbandonare il certo per l'incerto.

Nonostante ciò, i diversi campioni di intervistati si trovano d'accordo sul ruolo chiave giocato dalla diversity in questo scenario. Sia per i professionisti (57,3%) che per gli studenti (47,7%), infatti, il contatto con persone ed esperienze che esulino dalla propria realtà (sia essa culturale, etnica, religiosa o di orientamento sessuale) rappresenta il principale stimolo a uscire dalla propria comfort zone. Differenze emergono dall'analisi dei fattori secondari. Se un terzo (33,7%) di chi frequenta università e accademie indica la noia e la voglia di cambiamento tra le altre motivazioni valide per lasciarsi alle spalle la propria zona di comfort – seguite dalla ricerca di situazioni adrenaliniche (16.3%) – la percentuale scende al 20% nel caso dei professionisti. Di contro, questi ultimi accennano all'emulazione: per il 12% di loro è l'esempio di qualcun altro a ispirare scelte coraggiose.

Questo qualcuno può essere un collega, un insegnante, un conoscente o una “mente” universalmente nota. Interpellati su questo punto, sia professionisti (34,7%) che studenti (44,2%) hanno indicato Steve Jobs come il personaggio famoso che meglio incarna il concetto di creatività capace di uscire dalla propria comfort zone per percorrere strade inesplorate. Non solo tecnologia e imprenditoria sono terreno fertile per virtuosi cambi di prospettiva: si guarda anche all'esempio di artisti del calibro di Andy Warhol (nominato dal 38,4% di studenti e dal 24% dei creativi di professore) e di icone della moda come Coco Chanel (con preferenze che oscillano tra il 37,2% degli studenti e il 24% professionisti). Chi già opera nel campo della comunicazione attinge per ispirazione anche alla musica e all'architettura - in particolare a Mozart e Le Corbusier - mentre chi si appresta a entrare nel mondo del lavoro fa i nomi di Premi Nobel (Rita Levi-Montalcini), pubblicitari (Armando Testa) e penne immortali (Dante Alighieri).


Dai brainstorming orizzontali al desk sharing. Gli strumenti ‘scomodi’ delle agenzie

IF! Italians Festival ha chiesto ai professionisti della creatività di scendere ulteriormente nel dettaglio per capire come la propensione a mettersi scomodi venga tradotta nella vita lavorativa. In questo ambito coincide soprattutto con il coraggio di esprimere il proprio punto di vista e prendere posizione su temi “scomodi” (56%). In linea generale, in agenzia significa esporsi e assumersene le responsabilità: da saper dire di no a un cliente (34,7%) ad ammettere un errore (30,7%).

Il quadro italiano della creatività scomoda è incoraggiante, se si considera che in oltre la metà (56%) delle agenzie già si implementano iniziative per incentivare il team a “mettersi scomodi”. In particolare, a conferma della crucialità del costante confronto con gli altri, gli strumenti primari sul luogo di lavoro risultano essere i brainstorming orizzontali (61,9%), che coinvolgono colleghi e team con specializzazioni, funzioni e ruoli diversi, e le attività di team building (42,9%). Il desk sharing (praticato dal 19% dei professionisti), infine, è capace di trasformare l'apparente scomodità di non avere una postazione o scrivania fissa in un'occasione per dare sfogo alla propria creatività.


Col Black Friday Mediaworld porta gli italiani
nel ‘Futurissimo’ insieme a Elio e le Storie Tese
<
È dedicata al Black Friday l'ultima fase della campagna 2021 realizzata da Armando Testa per MediaWorld, con protagonisti Elio e le Storie Tese che accompagnano gli italiani nel ‘Futurissimo’ ricordando le migliori promozioni del momento. La campagna pubblicitaria ‘Il Black Friday ancora più Avanti’ partita il 1° novembre (vedi news) mostra in più episodi Elio e le Storie Tese sperimentare in prima persona quanto sia avanti il Black Friday di MediaWorld, vivendo situazioni avveniristiche sempre in chiave ironica e in linea con la visione di trasformare la tecnologia in un'esperienza straordinaria. La campagna va on air con contenuti specifici per radio, tv e piattaforme digitali per chiudersi lunedì 29 con un ultimo episodio speciale per il Cyber Monday.(26 novembre 2021)
  FAST NEWS<< <
Gedi cede La Nuova Sardegna al gruppo editoriale SAE. Gedi Gruppo Editoriale ha sottoscritto un accordo per la cessione del quotidiano La Nuova Sardegna al gruppo editoriale SAE spa
 
Aperte fino al 16 dicembre le adesioni all'indagine di ascolto Radio Ter 2022. TER –Tavolo Editori Radio ha aperto le adesioni per le rilevazioni degli ascolti radiofonici in Italia per l'anno 2022
 
Paola Mascaro direttore marketing e comunicazione di Accenture Italia. La società di consulenza Accenture rafforza il management team in Italia con nuove nomine
 
Mediaset diventa MFE-MediaFor Europe. L'assemblea degli azionisti approva il cambio di denominazione. L'assemblea degli azionisti di Mediaset ha approvato il cambio della denominazione della società in MFE-MediaForEurope, effettivo da ieri
 
Gruppo Digitouch sale al 100% in Nextmove e si prepara a fonderla con Market Place Solutions. La cloud marketing company Gruppo DigiTouch ha portato al 100% la propria quota di partecipazione in Nextmove, società tecnologica specializzata nello sviluppo di siti e-commerce e di interfacce digitali, di cui aveva già il 70%
 
Elena Sacco creative strategic planner in Sinergie. Elena Sacco torna in Sinergie (gruppo SG Company) quale creative strategist nella content unit di live communication, ruolo che aveva coperto fino a gennaio 2020
 
Entra nel vivo il Black Friday di Euronics, campagna di lancio in tv, radio e sui social di Wunderman Thompson. Wunderman Thompson firma la campagna in tv, radio e sui social per il Black Friday Euronics, attivo negli store dell'insegna e nell'e-shop dal 24 al 29 novembre
 
Melismelis firma per Utilitalia la web serie Green Dream con Margherita Granbassi e Nicola Lamberti. Al via oggi Green Dream, web serie branded content realizzata da Melismelis per Utilitalia, federazione dei fornitori di servizi pubblici dell'acqua, dell'ambiente, dell'energia elettrica e del gas
 
Dumitru Baltatescu country manager per l’Italia del portale Idealo. Idealo, portale internazionale di comparazione prezzi, ha nominato Dumitru Baltatescu nuovo country manager per l'Italia
 
Wired Italia e Ipsos organizzano Wired Trends 2022, sei incontri digitali sui trend dell'innovazione. Con una serie di incontri digitali, tra il 29 novembre e il 2 dicembre, Wired Italia di Condè Nast e l'istituto di ricerche Ipsos racconteranno i trend dell'innovazione che caratterizzeranno il prossimo anno
 
Colmar e Isobar invitano a un Black Friday in technicolor. In occasione del Black Friday, Colmar invita a rompere il binomio tra stagione fredda e abiti scuri aggiungendo alle consuete promozioni di fine novembre un'opzione speciale: più l'outfit acquistato è ricco di colori, più sarà alto lo sconto per il cliente
 
Torna Vanity Fair Stories, a tema ‘Insieme’ e in versione phygital. Vanity Fair Stories, il festival di Vanity Fair Stories, si terrà in doppia versione, digitale e in presenza, dal 26 al 28 novembre, con titolo ‘Insieme’
 
Continua la partnership tra Chicco e Ideal, incaricata della comunicazione per i prossimi due anni. Chicco conferma la fiducia all'agenzia Ideal e le affida la realizzazione delle campagne per i prossimi due anni con quattro collezioni di abbigliamento e scarpine, a partire dalla Spring Summer 2022
 
Epik annuncia l'avvio di una partnership strategica con Omnicom Media Group. Epik, la nuova struttura imprenditoriale di Massimo Costa e nove partner, specializzata nell'intrattenimento di marca attraverso contenuti e film, amplia il roaster di società con cui opera in maniera costante per arricchire i servizi alla clientela
 
Gruppo Mondadori acquisisce da De Agostini Editore il 50% di DeA Planeta Libri. Nasce De Agostini Libri. Gruppo Mondadori ha siglato un accordo con De Agostini Editore per l'acquisizione del 50% di DeA Planeta Libri, società attiva nel settore dei libri trade con un focus sui segmenti ragazzi e non-fiction
 
Roadshow per promuovere flagship e energy store di Eni gas e luce con Conversion E3. Conversion E3, agenzia omnichannel del Gruppo DigiTouch, ha ideato e realizzato un roadshow dedicato alla promozione dei flagship e degli energy store di Eni gas e luce ad Asti, Genova, Civitavecchia, Napoli, Pordenone e Mestre
 
Operazione cinema per Festina e Lotus Watches. Dal 24 novembre al 22 dicembre Festina e Lotus Watches, brand di orologeria del Gruppo Festina, presidieranno i circuiti cinema di Rai Pubblicità, Uci Cinema, The Space e MovieMedia con una pianificazione capillare
 
North Sails affida comunicazione e media relations per l’Italia a Green Media Lab SB. North Sails, brand di attrezzature e abbigliamento per l'outdoor, ha affidato le attività di comunicazione e media relations per l'Italia a Green Media Lab SB
 
BFC Media annuncia il ritorno di Bike Channel, free sul canale 222 di Sky. Torna on air Bike Channel, canale interamente dedicato alle due ruote, chiuso il 1° maggio 2020 e ora di nuovo visibile free sul canale 222 di Sky, ad opera della media & digital company BFC Media
 
Michael Roth lascerà a fine anno Ipg e il mondo della pubblicità. David Thomas nuovo presidente esecutivo. Michael Roth lascerà a fine anno la carica di presidente esecutivo di Interpublic Group, dopo che un anno fa aveva ceduto il ruolo di ceo a Philippe Krakowsky
 



I'mperfetta Project contro la violenza sulle donne
con la campagna social ‘Imperfect Imprecious’
<<<
Per la giornata contro la violenza sulle donne del 25 novembre, l'agenzia romana I'mperfetta Project (Real People agency) lancia la campagna social Imperfect Imprecious con l'obiettivo di contribuire a sostenere la causa di molte donne, di ogni età, che subiscono abusi e maltrattamenti, in famiglia, a scuola, nel luogo di lavoro. Le ‘muse imperfette’ dell'agenzia si mettono in gioco postando una foto con la scritta Imperfect Imprecious impressa sulla pelle. La campagna è anche una call to action aperta a tutti. Chiunque può infatti partecipare postando su IG una propria foto con la scritta Imperfect Imprecious e taggando @imperfettaproject. (24 novembre 2021)

 

SULLO SCHERMO
<<<
POMPEI, EROS E MITO /Docufilm
Per il ciclo ‘La Grande Arte al Cinema’ di Nexo Digital arriva nei cinema il 29 e 30 novembre e il 1° dicembre il docufilm ‘Pompei, Eros e Mito’ diretto da Pappi Corsicato, con protagonista narratrice Isabella Rossellini. E’ prodotto da Sky, Ballandi e Nexo Digital in collaborazione e col  contributo scientifico del Parco Archeologico di Pompei e con la partecipazione del MANN, Museo Archeologico Nazionale di Napoli. La colonna sonora originale (‘Pompeii. Sin city’), già disponibile sugli store digitali su etichetta Nexo Digital/Sony Classical, è firmata dal compositore e pianista Remo Anzovino. Il film dura 85’
Il film racconta le storie tra mito e realtà che rendono ancora viva Pompei: “Il cinema e la fotografia hanno raccontato così tante volte Pompei che il rischio di cadere in cliché era alto – spiega Corsicato -. Ho deciso di rappresentarla come un'entità dotata di vita propria, un essere pulsante che continua, dopo 2.000 anni, a essere fonte  di ispirazione e scoperta”. In scena ci sono anche i lati meno noti e più segreti della città, dalla storia d’amore tra Bacco e Arianna nella Villa dei Misteri al rapporto ambiguo tra Leda e il Cigno e alle lotte gladiatorie. Miti che hanno influenzato artisti come Picasso e Mozart. Arricchiscono il percorso le rievocazioni in chiave contemporanea: Bacco, Arianna, Teseo, Leda e altri indossano abiti moderni griffati Prada e sono sospesi in un tempo che appartiene sia al passato che al presente, per mostrare quanto l'eredità di Pompei sia ancor oggi fonte di ispirazione artistica.  


IdeeIdeas Innovazione Marketing Comunicazione - Via Melchiorre Gioia, 66 20125 Milano - Tel. +39.388.9368151
Direttore responsabile: Valeria Scrivani - Registrazione presso il tribunale di Milano nº 220 dell'11.05.2012
Copyright ©2012 IdeeIdeas - Tutti i diritti riservati