HomeChi siamoContattiComunicatiPrivacyDisclaimer
 Lunedì 28 settembre 2020
Boxhdl 250x125
Logo IdeeIdeas
Manchette Destra 250x125

Beauty/Moda Benessere Comunicazione Eventi Food/Beverage Hi-Tech Fotonotizie

Media Motori Programmi Retail Servizi Viaggi/Sport/Entertainment Digital Riflettori Puntati


 FAST NEWS

Banner Pubblicitario Alto 630x110
 Eventi

Raccontare al mondo il Brasile con onestà, emozione e coraggio,
Marco Balich spiega il pensiero dietro allo show più bello del mondo

Il produttore esecutivo della cerimonia d'apertura delle Olimpiadi è tornato a IF! Italian Festival per spiegare come si fa la sintesi di un Paese, con sincerità, nel bene e nel male, per un risultato che sia efficace sia nello stadio che in tv. E riuscendo a mandare per la prima volta anche un messaggio ‘quasi’ politico a 3 miliardi di persone

11 ottobre 2016 - A ‘No show no business’, terza edizione di IF! Italian Festival a Milano (6-8 ottobre), c'è stato spazio anche per lo show più grande del mondo, quello della cerimonia di apertura delle recenti Olimpiadi di Rio, un evento che ha parlato a 3 miliardi di persone. Per raccontare il pensiero dietro all'evento è tornato a IF! l'ideatore e produttore esecutivo della mega cerimonia affidata a Filmmaster, Marco Balich: “Produrre per le Olimpiadi – ha esordito – è l'esperienza più bella per chi fa il mio mestiere. Si tratta di fare un esercizio di sintesi di cosa sia un Paese, per un risultato che sia efficace sia nello stadio che in tv. E siccome potevamo parlare al mondo ci siamo impegnati a dare un significato a tutto quello che facevamo con sincerità e coraggio”. 
 
La prima sfida è stata quella di raccontare il Brasile mostrando il senso del ritmo e dell'allegria, e superando tante difficoltà, tra cui la cronica disorganizzazione e la riduzione drastica del budget preventivato, arrangiandosi con quanto era disponibile, pur sapendo di avere come riferi
mento eventi grandiosi con quelli di Atene, Pechino, Londra. “Abbiamo mostrato - ha proseguito Balich - la Foresta Amazzonica e reso un tributo alla cultura indigena, alla mescolanza di razze, alla capacità di godere delle diversità. Niente Led costosi, ma un gioco di elastici molto scenografico. Poi abbiamo mostrato la foresta urbanizzata degli anni 60 da cui sono nate le favelas e le contraddizioni”. È stata individuata una personalità che avesse inventato qualcosa di speciale ed è stata presentata l'impresa di Santos Dumont, pioniere dell'aviazione, che all'inizio del secolo scorso a Parigi fu il primo al mondo a decollare autonomamente
(a differenza dei Wright catapultati), facendo la prima dimostrazione pubblica di un aeroplano. Fu anche inventore del primo orologio da polso, modello che aveva chiesto all'amico Cartier in epoca di orologi da taschino, inadatti a un pilota in volo (fu la genesi della linea Cartier Santos). 
 
“Abbiamo voluto sottolineare il senso di accoglienza – racconta ancora il creativo – portando in scena dei transgender. Con onestà abbiamo parlato di quanto c'è di bello e di quanto c'è di brutto nel Paese, della vulnerabilità e della tol
leranza come un bel messaggio da mandare al mondo. Abbiamo inviato messaggi universali, sulla sostenibilità, affrontando il problema del global warming, nonostante la riluttanza del Cio”. C'è stata l'idea degli alberelli piantati da ogni atleta in gara (“sarebbe bello farlo anche con gli spettatori nei concerti”) ed è stato creato e mostrato un logo che era segno di pace: “Per la prima volta il Cio ha permesso di inviare un messaggio quasi politico”. 
 
Una novità assoluta, in nome della sostenibilità, che potrebbe essere adottata d'ora in poi nelle Olimpiadi, è stata la sostituzione del calderone della fiamma olimpica, che consumava tonnellate di gas, con una piccola fiamma abbinata a una delle s
culture che si muovono col vento del designer Anthony Howe.
 
È andata a finire che i giapponesi hanno chiesto al team di produrre il Flag Handover, la breve cerimonia finale della consegna della fiamma olimpica da Rio a Tokyo, sede dell'edizione 2020. 
 
“Per parlare al mondo – ha concluso Balich– ci vogliono onestà, emozione e coraggio. Bisogna essere onesti, evitare manifestazioni pompose che non riflettono quello che si è, ed è questa una regola che vale anche per le convention. Bisogna metterci contenuti ed emozione, avere il coraggio di affrontare le sfide e difendere e portare avanti le proprie idee”. Balich non si smentisce, l'aveva detto anche un anno prima alla giovane platea di IF!: “I processi creativi trovano spesso ostacoli, ma i no nutrono le idee”. 

Patagonia sportwear produce il docu-film
Public Trust in difesa delle public lands in Usa
<
Nuovo capitolo dell'impegno ambientalista di Patagonia, azienda californiana di abbigliamento outdoor. Il regista David Garrett Byars firma il docufilm Public Trust in difesa delle public lands e dei paesaggi naturali degli Stati Uniti contro le speculazioni. Produce Patagonia Films, con Robert Redford e il fondatore di Patagonia Yvon Chouinard quali produttori esecutivi. Il docu-film punta l'attenzione sulla lotta tra avidità e conservazione naturale, evidenziando tre conflitti in corso: il taglio del Bears Ears National Monument in Utah, la potenziale distruzione del Boundary Waters Wilderness nel Minnesota e la vendita di uno degli ultimi luoghi selvaggi d'America, l'Arctic National Wildlife Refuge. Public Trust getta nuova luce sull'argomento proprio prima delle elezioni politiche americane. La première internazionale di Public Trust si è tenuta il 25 settembre su YouTube dove è ora disponibile on demand con sottotitoli in italiano (https://www.youtube.com/watch?v=OGjnIG7puzY) così come sul sito Patagonia. Nel video il trailer.(28 settembre 2020)
  FAST NEWS<< <
Linkedin rinnova la grafica, inserisce nuove emoji e aggiorna la funzione ricerca. Linkedin ha annunciato aggiornamenti per migliorare la user experience degli utenti, che saranno disponibili per tutti nei prossimi mesi
 
CrowdFundMe torna on air con The Van. Torna on air sui canali Sky con un nuovo spot 'CrowdFundMe', progetto di equity crowdfunding che sostiene le start up e le Pmi innovative, supporta gli investitori e gli imprenditori e si fa garante del buon esito dei progetti proposti
 
Nuova brand identity per Banca Widiba. A sei anni dalla nascita e a un anno dalla ridefinizione del concetto di banca come ecosistema finanziario, Banca Widiba cambia brand identity presentandosi con logo, immagine coordinata e sito nuovi e facendo restyling degli uffici
 
Upa prevede la chiusura 2020 a -12% per gli investimenti pubblicitari. Upa, l'associazione dei maggiori investitori pubblicitari in Italia, rivede all'insù le previsioni di chiusura d'anno per gli investimenti in comunicazione
 
Varetto alla direzione Communications e Scrivo alla Public Affairs di Sky Italia. Tesoro Tess evp Advertising, Partnerships & Distribution. In Sky Italia Sarah Varetto, ex direttore di SkyTg24 e poi a capo di Bigger Picture, Inclusion e Internal Communications, assume il ruolo di executive vice president Communications, Inclusion & Bigger Picture
 
Marco Marini vice president external relations di Ansaldo Energia. Marco Marini è stato nominato vice president external relations di Ansaldo Energia, player della produzione di turbine e della transizione energetica
 
Best Brands Italia torna a marzo 2021 con la sesta edizione. Giunto alla sesta edizione, Best Brands Italia, il premio ideato e promosso da ServicePlan e Gfk e patrocinato da Upa, si allinea con le altre edizioni di Germania, Francia, Belgio, Cina, Russia e sposta la data da novembre a marzo 2021 (il 24)
 
La B2B Marketing Conference 2020 l’8 ottobre dal vivo a Milano. ‘Rethink The Change – Come affrontare le nuove sfide digitali del marketing B2B’ è il titolo della seconda edizione della B2B Marketing Conference 2020, organizzata da Anes - Associazione Nazionale Editoria di Settore
 
Cimiciurri riposiziona Havana Club su Facebook verso il target 18-30. A seguito di una gara Havana Club ha affidato a Cimiciurri la gestione della pagina Facebook per rinfrescare la comunicazione social e intercettare il target 18-30 anni
 



Ben Sherman vara la campagna
per la collezione FW20 di taglio mod revivalist
<<<
Per la collezione Fall Winter 2020 il marchio fashion britannico Ben Sherman si è ispirato agli ultimi anni dell'era mod revivalist, mescolando lo stile anni '60 con le radici della Ivy League. I capi basic includono blazer destrutturati, t-shirt con logo, cappotti in lana a quadri e pantaloni in flanella. L'influenza sporty retrò della collezione viene trasmessa nei maglioni da cricket con scollo a V profondo, polo e cardigan college a righe. La camicia button-down del marchio rimane una dei protagonisti della stagione. La campagna di lancio è stata realizzata con scatti del fotografo britannico Tom Craig sotto la direzione creativa di Dan May. (28 settembre 2020)

 

SULLO SCHERMO
<<<
LEONARDO / Serie evento di Rai del 2021
Nel giorno dell'anniversario della nascita di Leonardo Da Vinci, il 15 aprile, una clip ha svelato il volto interpretato da Aidan Turner nella nuova grande serie evento di Rai del 2021. Prodotta da Lux Vide con Rai Fiction, Big Light Productions in associazione con France Télévisions e RTVE, co-prodotta e distribuita nel mondo da Sony Pictures Television, la serie ‘Leonardo’ è stata creata da Frank Spotnitz e Steve Thompson e diretta da Dan Percival e Alexis Sweet. Nel cast anche Giancarlo Giannini, Matilda De Angelis, Freddie Highmore. 
La serie racconta il mistero dell'uomo oltre che del genio, attraverso una storia inedita e originale che scava in profondità in una personalità complessa ed enigmatica, rivelandone la straordinaria modernità e la profonda umanità. La prima clip dalla serie mostra Aidan Turner nei panni di Leonardo, prima come giovane apprendista poi alle prese con una delle sue maggiori opere: L'Ultima cena. Le immagini sono tratte dal girato originale e sono accompagnate dalla musica di John Paesano. Eleonora Andreatta, direttore di Rai Fiction, dichiara: “Leonardo ci offre un esemplare modello di umanità che è anche un invito alla fiducia nelle capacità degli uomini di affrontare i problemi della vita con la versatilità di chi ha saputo tenere insieme in una sintesi prodigiosa la scienza e la poesia, la tecnologia e l'arte”.  


IdeeIdeas Innovazione Marketing Comunicazione - Via Melchiorre Gioia, 66 20125 Milano - Tel. +39.388.9368151
Direttore responsabile: Valeria Scrivani - Registrazione presso il tribunale di Milano nº 220 dell'11.05.2012
Copyright ©2012 IdeeIdeas - Tutti i diritti riservati