HomeChi siamoContattiComunicatiPrivacyDisclaimer
 Sabato 21 aprile 2018
Boxhdl 250x125
Logo IdeeIdeas
Manchette Destra 250x125

Beauty/Moda Casa/Benessere Comunicazione Eventi Food/Beverage Hi-Tech Fotonotizie Media Motori

Programmi Retail Servizi Viaggi Sport Entertainment Digital Riflettori Puntati


 FAST NEWS

 FOCUS

L'eCommerce in Italia vale 23,6 miliardi nel 2017.
Il valore degli acquisti dei prodotti
supera per la prima volta quello dei servizi


Secondo l'Osservatorio eCommerce B2c promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano e da Netcomm, il fatturato legato ai prodotti raggiunge i 12,2 miliardi di euro, il 52% del totale, grazie principalmente alla crescita di Informatica ed Elettronica, Abbigliamento, Food & Grocery e Arredamento e home living. Il Turismo rimane comunque il primo settore per valore, con 9,2 miliardi di euro e una crescita del 7%. Il tasso di penetrazione degli acquisti online sul totale retail passa dal 4,9% del 2016 al 5,7% del 2017. Gli acquisti da smartphone superano nel 2017 i 5,8 miliardi


11 ottobre 2017 - Prosegue lo sviluppo dell'eCommerce nel nostro Paese: il valore degli acquisti online da parte dei consumatori italiani raggiunge nel 2017 i 23,6 miliardi di euro, con un incremento del 17% rispetto al 2016. Nel 2017, gli acquisti online di Prodotti (pari a 12,2 miliardi) crescono del 28% e superano per la prima volta quelli di Servizi (+7%, 11,4 miliardi). Il Turismo si conferma primo settore (9,2 miliardi, +7%) seguito da Informatica ed elettronica di Consumo (4 miliardi, +28%) e Abbigliamento (2,5 miliardi, +28%). Tra i settori emergenti i più importanti sono Arredamento e home living e Food&Grocery che insieme valgono quasi 1,8 miliardi di €. Gli acquisti via smartphone crescono del 65% e superano quest'anno i 5,8 miliardi di €.
 
Questo lo scenario del mercato del commercio elettronico presentato dall'Osservatorio eCommerce B2c promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano e da Netcomm. “Nel 2017 l'eCommerce mondiale è stato caratterizzato da diversi fatti particolarmente significativi - ha affermato Alessandro Perego, direttore scientifico degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano -.Tra questi ricordiamo le alleanze stipulate da alcuni grandi merchant eCommerce e operatori di differente natura (per sviluppare congiuntamente tecnologie o per espandersi commercialmente), l'affermazione di alcuni trend tecnologici (in primis assistenza vocale e chatbot) e la consacrazione delle principali ricorrenze eCommerce (Single Day, Black Friday e Cyber Monday). D'altro canto il 2017 è stato anche l'anno degli accesi dibattiti sugli effetti dell'online sul commercio tradizionale. Il successo di alcune iniziative eCommerce ha messo infatti a dura prova, in mercati più maturi dell'Italia, la sopravvivenza di alcune insegne della grande distribuzione tradizionale, tra cui quelle incapaci di progettare efficaci soluzioni ibride online – offline”.
 
L'e-commerce B2c continua la sua corsa, ampliando di anno in anno il suo perimetro d'azione: “Nel 2017 in Italia ha superato i 23,6 miliardi di euro, con un incremento rispetto al 2016 del 17% - ha dichiarato Roberto Liscia, presidente di Netcomm -. Per la prima volta nella storia dell'e-commerce italiano, i prodotti crescono ben più dei servizi, con un peso dell'e-commerce sul totale degli acquisti retail degli italiani che sale al 5,7%. Sono dati certamente incoraggianti anche se ancora non sufficienti a dichiarare maturo e dinamico il settore nel nostro Paese, dove i modelli di business stanno cambiando rapidamente e facilitando nuovi entranti. L'approccio spesso sperimentale e poco convinto all'e-commerce di molti operatori tradizionali italiani è la conseguenza del fatto che essi non abbiano dedicato né il giusto impegno né le loro migliori risorse a un progetto strategico che, invece, sta diventando il vero motore delle economie avanzate e attirando sempre più investimenti e capitale. Per parlare di un e-commerce davvero competitivo e maturo in Italia, occorre che i retailer tradizionali abbiano visione, coraggio e perseveranza, andando fino in fondo nei loro progetti digitali”.
 
L'evoluzione del mercato
 
Per la prima volta nella storia dell'eCommerce B2c in Italia, i prodotti, grazie a un ritmo di crescita quadruplo (rispettivamente +28% e +7%), raggiungono e superano i servizi (52% contro 48% a valore): “Il paniere degli acquisti online si sta quindi lentamente avvicinando a quello rilevato nei principali mercati più evoluti (dove i prodotti incidono per il 70% circa)” fa notare Riccardo Mangiaracina, responsabile scientifico dell'Osservatorio eCommerce B2c Netcomm Politecnico di Milano.
 
Nel 2017 gli acquisti di prodotti valgono 12,2 miliardi di euro. Il primo settore è l'Informatica ed elettronica di consumo con circa 4 miliardi di euro e un tasso di crescita del 28%. Gli acquisti nell'Abbigliamento (capi di vestiario, scarpe e accessori) crescono del 28% e raggiungono 2,5 miliardi di euro, non solo grazie al fashion ma anche al mass market. Tra i settori più performanti per il ritmo di crescita, troviamo il Food&Grocery (+43%),Arredamento e home living (+31%) con 900 milioni di euro ciascuno. Infine c'è l'Editoria con 840 milioni di euro (+22%). Gli acquisti in tutti gli altri comparti di prodotto valgono insieme 3,2 miliardi di euro nel 2017, in crescita del 27% rispetto al 2016. Qui si distingue il contributo dei Ricambi auto, con l'acquisto online pezzi di ricambio e pneumatici, del Beauty e dei Giocattoli. L'acquisto di prodotti genera circa 150 milioni di ordini all'anno con uno scontrino medio di 85 euo.
 
Nei servizi, che valgono complessivamente 11,4 miliardi di euro, il Turismo e trasporti si conferma il primo comparto dell'eCommerce italiano con 9,2 miliardi. La crescita (+7%) è riconducibile agli acquisti di biglietti per i trasporti ferroviari e aerei, alla prenotazione di appartamenti e case vacanze (attraverso gli operatori della sharing economy) e alla prenotazione di camere di hotel. Gli acquisti online nelle Assicurazioni raggiungono quota 1,3 miliardi di euro (+6%) e rimangono focalizzati sulle RC Auto. Tra gli ‘Altri Servizi’, che valgono circa 900 milioni di euro (+3%), rimangono importanti i contributi del Ticketing per eventi e delle Ricariche telefoniche. L'acquisto di servizi genera circa 50 milioni di ordini all'anno con uno scontrino medio di 235 euro,
 
“Il tasso di penetrazione totale degli acquisti online sul totale retail, passa dal 4,9% del 2016 al 5,7% del 2017 con i Prodotti al 4% e i Servizi al 9%, e i tassi più alti sono stati raggiunti da Informatica ed Elettronica di consumo (20%) e Turismo (30%) - afferma Valentina Pontiggia, direttore dell'Osservatorio eCommerce B2c -. Il ritardo dell'Italia rispetto ai principali mercati eCommerce permane ed è riconducibile alla ridotta penetrazione nei comparti di prodotto e specialmente nel Food&Grocery (0,5%). Nonostante il fermento imprenditoriale degli ultimi anni, il settore non è in grado di garantire una copertura territoriale diffusa e omogenea sul territorio italiano: solo il 15% della popolazione infatti può effettuare online la spesa ‘da supermercato’ con livello di servizio idoneo, mentre un altro 55% della popolazione ha un accesso solo potenziale all'eCommerce, tramite iniziative sperimentali, isolate e con limitata capacità”.
 
Gli acquisti da smartphone crescono in tutti i settori
 
Nel 2017 un terzo degli acquisti eCommerce, a valore, è concluso attraverso smartphone o tablet. L'incidenza di questi device è quintuplicata nel giro di 5 anni: nel 2013 la somma di tablet e smartphone valeva infatti solo il 6%. Ancora più significativa la crescita dello smartphone: il suo contributo è passato infatti dal 4% nel 2013 al 25% nel 2017. In valore assoluto, gli acquisti eCommerce da smartphone superano, nel 2017, i 5,8 miliardi di euro, con una crescita del +65% rispetto al 2016.
 
L'importanza di questo canale per il consumatore è visibile in tutti i principali comparti merceologici: il tasso di penetrazione dello smartphone sul totale eCommerce sfiora o supera il 30% nella maggior parte dei settori di prodotto (Editoria, Abbigliamento, Informatica ed elettronica, Food&Grocery) ed è pari al 15% nel Turismo e al 5% nelle Assicurazioni.
 
 
I Web shopper in Italia, tra abituali e sporadici
 
Nel 2017 i web shopper italiani – ossia i consumatori che hanno effettuato almeno un acquisto online nell'anno – sono 22 milioni e crescono del 10% rispetto al 2016. Tra questi, gli acquirenti abituali – ossia i consumatori che effettuano almeno un acquisto al mese – sono 16,2 milioni e generano il 93% della domanda totale eCommerce (a valore), spendendo online in un anno, mediamente, 1.357 euro ciascuno. Gli acquirenti sporadici sono invece 5,8 milioni, generano il restante 7% della domanda eCommerce e spendono mediamente 284 euro all'anno.
 
La crescita dell'export
 
Nel 2017 l'Export, inteso come il valore delle vendite da siti italiani a consumatori stranieri, vale 3,5 miliardi di euro e rappresenta il 16% delle vendite eCommerce totali.
 
I prodotti, grazie a una crescita del 19%, valgono 2,3 miliardi di euro e rappresentano il 67% delle vendite oltre-confine. La bilancia commerciale (Export – Import) nei prodotti è, a differenza dei servizi, positiva e vale 800 milioni di euro (+150 milioni di euro rispetto al 2016). L'Abbigliamento, grazie alla notorietà dei brand italiani e alle competenze digitali sviluppate da alcune Dot Com o boutique multi-brand nazionali, è responsabile del 65% dell'Export di prodotto. L'Export di servizi si ferma a circa 1,2 miliardi di euro, con un tasso di crescita sostanzialmente nullo, a causa di alcuni isolati fenomeni sfavorevoli legati ad attori del settore Turismo.
 
L'Export online è ben più significativo se, oltre alle vendite dirette da siti italiani verso consumatori stranieri, consideriamo le vendite abilitate dagli “intermediari digitali” con ragione sociale straniera (siti delle vendite private operanti all'estero, marketplace stranieri e retailer internazionali). Se ai 3,5 miliardi di euro di valore delle vendite da siti con operatività in Italia a clienti finali residenti all'estero sommiamo il transato intermediato dalle tre tipologie di canali appena citati, l'Export digitale triplica il suo valore e raggiunge i 10 miliardi di euro. 


 VIDEONOTIZIA   Toilet Paper e Filmmaster
realizzano la campagna visiva
del Music Machine by Galeries Lafayette
<
Per il lancio del Music Machine, festival musicale di Galeries Lafayette con direzione artistica di Pedro Winter, l'hub creativo Toilet Paper ha immaginato una brillante campagna visiva con accenti retro-pop. Il video è prodotto da Filmmaster Productions con la regia di Miguel Usandivaras. La musica è di Borussia. Music Machine, partito l'11 aprile, è un evento progettato per offrire a tutti gli amanti della musica elettronica e appassionati di moda un'esperienza immersiva con accenti ‘glitch’. (20 aprile 2018)
 I media alla Borsa di Milano << <
19.04.2018AperturaMax.Min.ChiusuraΔ %
Cairo Communication3.67503.75503.66503.72501.92
Caltagirone Editore1.30001.30001.30001.3000-0.38
Class Editori0.33400.34700.33300.34201.79
Gruppo L'Espresso0.44850.45200.44000.4440-1.00
Il Sole 24 Ore0.68000.68000.67200.67800.44
Mediacontech0.64400.64400.60800.6120-5.56
Mediaset3.30403.32203.27303.2730-0.61
Mondadori Editore1.69801.72001.66401.6680-2.23
Mondo TV5.02005.02004.52004.5900-8.11
Monrif0.23000.23000.23000.23000.00
Poligrafici Editoriale0.25900.26000.25700.2580-0.39
Ray Way4.59004.61004.52004.5200-0.66
RCS Mediagroup1.19001.19401.17601.1780-1.34
Italiaonline3.03503.04502.95503.0000-0.17
Powered by Six Financial Information su dati di Borsa Italiana


  FAST NEWS<< <
Due italiani su tre online a febbraio e tutti i giorni in 26,5 milioni. In febbraio la total digital audience ha raggiunto 34,2 milioni di italiani, pari al 62,4% della popolazione dai 2 anni in su
 
Giancarlo Leone riconfermato presidente dell'Apt. Giancarlo Leone è stato riconfermato presidente dell'Apt, l'associazione dei produttori televisivi, per il biennio 2018-2020
 
Torna a Milano a maggio il Wired Next Fest, tema 2018 'Contaminazione'. Delle innovazioni che ci attendono nel prossimo futuro, e di quanto le nostre esistenze siano contaminate da tecnologia e rete, si occuperà il Wired Next Fest 2018, che si svolgerà a Milano dal 25 al 27 maggio presso i Giardini Indro Montanelli
 
K. Guru Gowrappan presidente e chief operating officer di Oath. Oath, sussidiaria di Verizon Communications, annuncia la nomina di K Guru Gowrappan a presidente e chief operating officer
 
Il Sole 24 Ore presenta il semestrale Interior Superior, dedicato all'interior design di lusso. A tre anni dal lancio dell'edizione made in Italy di How To Spend It, arriva domani in edicola la versione italiana di Interior Superior, a cura de Il Sole 24 Ore
 
Andrea Ciarla torna in Filmmaster Productions come executive producer a Milano. Andrea Ciarla rientra dopo due anni in Filmmaster Productions come executive producer nella sede di Milano, lasciando Movie Magic International dove era entrato nel luglio 2016
 
L'albero di Natale di piazza Duomo a Milano diventa l'opera di arredo urbano ‘2nd Chance’ davanti alla sede di Sky. L'albero di Natale di piazza Duomo a Milano si appresta a diventare un'opera destinata a un'altra piazza, quella davanti alla sede di Sky a Rogoredo-Santa Giulia
 
Fabbri 1905 si promuove con contest e campagna su mezzi Mediamond. Operazione cross-mediale per Fabbri 1905, l'azienda dolciaria bolognese dell'’amarena’, rivolta a un target femminile dai 20 ai 40 anni attraverso un cooking contest sostenuto da una campagna su web, stampa e radio
 
Serena La Manna e Ruben Piemari Cereda new entry in Cernuto Pizzigoni & Partners. Entrano in Cernuto Pizzigoni & Partners Serena La Manna, che va a rafforzare il gruppo di lavoro su Fratelli Carli, Fondazione Barilla e Conforama, e Ruben Piemari Cereda per occuparsi di UX design e digital advertising
 
Al via la comunicazione globale di TCL con Neymar Jr. A Firenze l'esterna per i Tv C70. Neymar Jr, ambassador per due anni di TCL, produttore mondiale di televisori ed elettronica di consumo, ha dato il via ufficialmente da Sao Paulo alla campagna globale 2018 del brand
 
Icon di Mondadori esce in Australia, in licensing con Grace Publishing. Icon, il maschile d'alta gamma del Gruppo Mondadori, continua nel percorso di espansione internazionale e, dopo il mercato spagnolo, arriva in Australia
 
Giuseppe Caiazza in uscita da Ipg MediaBrands e McCann Worldgroup Italia. Finisce dopo un anno e mezzo l'impegno professionale di Giuseppe Caiazza alla guida di Ipg Mediabrands e di McCann Worldgroup Italia con la carica di ceo
 
Gerry Boyle ceo e Nicole Pruesse coo di Publicis Media Emea e Apac. Iain Jacob lascia il ruolo di chief executive officer di Publicis Media per la regione Emea per perseguire nuovi obiettivi professionali
 
Vanity Fair evolve con nuova veste grafica e nuova struttura. Vanity Fair, diretto da Daniela Hamaui, è da oggi in edicola in veste grafica nuova, ideata dal direttore creativo Sergio Ibáñez, e con una nuova struttura, che prevede, tra l'altro, una sezione che raccoglie le news di attualità e quelle più leggere
 
Cinzia Romeo export manager in Rizzoli Emanuelli. Rizzoli Emanuelli, storico marchio di conserve ittiche, ha nominato Cinzia Romeo nuova export manager, col compito di coordinare e sviluppare la presenza del brand nei mercati internazionali
 
Nascono i We Are Social Studios per la produzione di contenuti. We Are Social dà il via a una divisione dedicata alla produzione di contenuti, i We Are Social Studios
 
Shaeren McKenzie chief brand officer del gruppo McArthurGlen. Il gruppo McArthurGlen (gruppo europeo di designer outlet) ha nominato Shaeren McKenzie nel ruolo di nuova creazione di chief brand officer
 
The Big Now e Cwt Meetings & Events aderiscono all'Osservatorio Branded Entertainment. The Big Now e Cwt Meetings & Events entrano in OBE - Osservatorio Branded Entertainment, associazione per la diffusione sul mercato italiano del branded entertainment come leva strategica per la comunicazione integrata di marca
 
Editoriale Domus rilancia Dueruote. Si rinnova col numero di maggio, in edicola da oggi, Dueruote, il mensile di Editoriale Domus dedicato al mondo delle moto
 
Snaidero cucine affida la comunicazione ad Aipem. A seguito di una consultazione, Aipem di Udine si è aggiudicata la comunicazione per il 2018 di Snaidero cucine, per cui ha previsto un mix di attività digitali e non
 
Nasce IME Italy guidata da Ciro Calvanese, Frankfurter Allgemeine Zeitung le affida la concessione. L'editore della Frankfurter Allgemeine Zeitung ha affidato a International Media Experts Italy (IME) la vendita degli spazi pubblicitari delle sue testate off e online in Italia
 
Lorenzo Marini Group - Well Comm Torino per il lancio di Urixana. A seguito di una gara, Pierre Fabre ha affidato il lancio di Urixana, integratore nel settore uro-ginecologico, a Lorenzo Marini Group - Well Comm Torino
 
The Big Now vince la gara per le attività sul digital di Binck Italia. Binck Italia, sede italiana del gruppo olandese specializzato nei servizi di trading online, ha affidato le attività sul digital a The Big Now
 
easyJet al Fuorisalone con l'activation di Fcb Milan ‘Two hours to become a star'. Fcb Milan ha realizzato per easyJet l'activation ‘Two hours to become a star' in occasione del Fuorisalone a Milano
 
Gabriele Carè coordinatore marketing della divisione moto di Suzuki Italia. La filiale italiana di Suzuki ha annunciato che Gabriele Carè è il nuovo coordinatore marketing della divisione moto
 
Airbnb replica il progetto ‘Borghi Italiani’, tre artisti creeranno opere site specific in tre edifici pubblici da affittare con finalità sociali. Al via il secondo capitolo del progetto ‘Borghi Italiani’ di Airbnb (portale per affitti di alloggi e camere per brevi periodi) con la riqualificazione un edificio pubblico a Sambuca di Sicilia (Agrigento), Lavenone (Brescia) e Civitacampomarano (Campobasso)
 
Canale 5 e Tg5 rinnovano l'immagine e lo annunciano con spot e su stampa. Canale 5 rinnova il marchio della rete e il logo e lo studio del Tg5, visibili nuovi dall'edizione delle 6 del mattino di oggi
 



 FOTONOTIZIA  ‘Fashion in the Future’
vince la 7a edizione del contest ‘Posterheroes’
che unisce grafica e impegno sociale
<<<
Melania Branca col poster ‘Fashion in the Future’ è la vincitrice di ‘Posterheroes’, settima edizione del concorso internazionale che unisce grafica e impegno sociale, promosso da Favini (grafiche per il packaging di prodotti luxury e fashion) insieme a Ied - Istituto Europeo di Design e all'associazione Plug. ‘Fashion in the Future’ ironizza sulla moda del futuro, dove, in un mondo caratterizzato dall'inquinamento, le maschere antigas diventerebbero accessori fashion al pari di scarpe e borse. Dal 2010 Posterheroes coinvolge su temi sociali e ambientali i giovani che hanno inviato in concorso 5855 manifesti da 73 diverse nazioni. Quest’anno il tema era ‘Shaping the future’ da esprimere su poster 70x100 cm. Su quasi 3000 partecipanti sono stati selezionati 40 lavori che verranno pubblicati nel catalogo stampato su carta Remake di Favini, e che diventeranno parte di una mostra itinerante presso le sedi italiane dello Ied, iniziando da Firenze, dal 23 aprile al 19 maggio. (20 aprile 2018)


SULLO SCHERMO
<<<
COSA DIRÀ LA GENTE / Drammatico
Nelle sale dal 3 maggio, ‘Cosa dirà la gente’ (titolo originale ‘Hvad vil folk sige’) è un film autobiografico con elementi di fantasia della regista Iram Haq. Intensa protagonista è la diciassettenne Maria Mozhdah. Nel cast anche Adil Hussain, Ekavali Khanna, Rohit Saraf, Ali Arfan, Sheeba Chaddha. Il film ha ricevuto un'ottima accoglienza al Toronto International Film Festival 2017. Distribuisce Lucky Red. Dura 106’
La sedicenne Nisha recita in casa il ruolo della brava figlia pachistana, ma fuori con gli amici è una normale adolescente norvegese. Quando il padre la sorprende in intimità col suo ragazzo, le due realtà entrano in collisione e i genitori la rapiscono per portarla da alcuni parenti in Pakistan, dove sarà costretta ad adattarsi a una cultura che non sente propria. Una storia non nuovissima ma purtroppo sempre molto attuale. ‘Cosa dirà la gente’, in hindi ‘log kya kahenge’, è una frase molto diffusa tra pachistani e indiani e ne sa qualcosa la regista, classe 1976, che a 14 anni venne rapita dai genitori e portata in Pakistan: “L'ossessione per l'opinione della gente è l'elemento di cui voglio liberarmi. Ho aspettato di essere abbastanza matura per raccontare questa storia in modo equilibrato, evitando di mettere in scena un dramma con genitori crudeli e una figlia soltanto vittima”. Il film coinvolge e la ribellione di Nisha in extremis è un sollievo anche per lo spettatore.  Valutazione:   ****


IdeeIdeas Innovazione Marketing Comunicazione - Via Melchiorre Gioia, 66 20125 Milano - Tel. +39.388.9368151
Direttore responsabile: Valeria Scrivani - Registrazione presso il tribunale di Milano nº 220 dell'11.05.2012
Copyright ©2012 IdeeIdeas - Tutti i diritti riservati