HomeChi siamoContattiComunicatiPrivacyDisclaimer
 Sabato 23 giugno 2018
Boxhdl 250x125
Logo IdeeIdeas
Manchette Destra 250x125

Beauty/Moda Casa/Benessere Comunicazione Eventi Food/Beverage Hi-Tech Fotonotizie Media Motori

Programmi Retail Servizi Viaggi Sport Entertainment Digital Riflettori Puntati


 FAST NEWS

 FOCUS

Nel 2016 l'internet advertising ha toccato i 2,4 miliardi di euro,
il 30% del mercato pubblicitario. Nel 2017 va verso i 2,6 miliardi
grazie a video, mobile e native


In un mercato dei media in crescita del 3% nel 2016, gli internet media, ossia la pubblicità online e la spesa degli utenti per contenuti fruiti su pc, smartphone, tablet e smart tv connesse, sono cresciuti dell'11%. L'internet advertising è cresciuto del 9% ed è risultato il secondo mezzo pubblicitario italiano alle spalle della tv. A trainare la crescita del 2016 sono i video, aumentati del 41% rispetto al 2015 e in crescita del 35% nel 2017. Il mercato dell'advertising online risulta sempre più concentrato. Gli Over The Top coprono il 67% degli investimenti pubblicitari online e si stima che varranno oltre il 75% già nel 2017. L'analisi si deve all'Osservatorio Digital Innovation del Politecnico di Milano


16 giugno 2017 - ”Siamo al giro di boa per il mercato della pubblicità online – ha detto Giuliano Noci, responsabile scientifico dell'Osservatorio –. Da quattro anni è ormai il secondo mezzo in Italia, ma proprio perchè i numeri in gioco iniziano a essere significativi, è ora chiamato ad affrontare alcune prove per dimostrare la propria efficacia e il proprio impatto sugli obiettivi di business delle aziende. Le sfide più importanti riguardano il tema della misurazione, che passa sia attraverso l'identificazione di un sistema di currency riconosciuto e condiviso per la valutazione delle diverse iniziative pubblicitarie online, sia dalla risoluzione delle problematiche legate alla media transparency, sia da una visione strategica delle imprese ad investimenti in marketing e comunicazione che contemplino a 360 gradi e in maniera integrata tutti i canali. Le aziende per crescere non possono infatti permettersi di non adottare un approccio customer centric e omnicanale”.

I formati pubblicitari online- Crescita trainata dai cideo, boom del native

La Display advertising nel 2016 cresce dell'11% e si conferma la componente dominante del mercato (58%) avvicinandosi ai 1,4 miliardi di euro. L'acquisto di visibilità nei motori di ricerca (Search) vale circa 730 milioni di euro e registra una crescita simile all'anno precedente (+4%), dimostrando da un lato di essere un comparto maturo, dall'altro di rimanere uno zoccolo duro nella pianificazione digital. Segue il formato dei Classified, che vale quasi 200 milioni grazie alla crescita dei nuovi portali verticali di annunci che ha più che compensato la contrazione dello storico leader di mercato, e il mondo dell'Email advertising, con un valore di circa 30 milioni. Il comparto con la maggiore crescita percentuale (+76%) è rappresentato dal Native (ossia gli elementi testuali/grafici/video all'interno di widget di raccomandazione, di flussi di news o di pagine di navigazione) che raggiunge nel 2016 i 30 milioni di eruo grazie alla capacità di superare gli ad blocker e alle potenzialità di questi formati in termini di minor invasività e maggior engagement verso i consumatori.

All'interno della Display advertising, il Video advertising nel 2016 ha superato ampiamente i 500 milioni di euro, grazie in particolare alla crescita della raccolta pubblicitaria da parte degli OTT ma anche dei principali broadcaster. “La componente Video pesa già il 22% del totale Internet advertising e rappresenta il formato che nell'ultimo anno è cresciuto di più in valore assoluto; nel 2017 si prevede un'ulteriore crescita intorno al 35%, che la porterà a rappresentare oltre un quarto del totale Internet, grazie non solo alla raccolta all'interno delle piattaforme di Social network ma anche alla crescita di molti altri player e alla diffusione di nuovi formati out-stream a fianco di quelli in-stream“ aggiunge Andrea Lamperti, direttore dell'Osservatorio Internet Media del Politecnico di Milano.

Nel 2017 il mercato dell'Internet advertising crescerà con un tasso analogo a quello del 2016. Oltre che dai Video, un ruolo importante sarà svolto dai formati Classified, che anche nel 2017 cresceranno ad un tasso vicino al 10% grazie alla crescita dei portali verticali, e dal Native, in forte aumento anche nel 2017 (oltre il 50%).

La capacità di individuare formati pubblicitari sempre più efficaci e di sviluppare creatività ad hoc per il digitale sono due dei fattori critici di successo per lo sviluppo del mercato nei prossimi anni. “A questo si affianca la necessità di strutturare, all'interno delle imprese italiane, strategie evolute di misurazione delle performance della pubblicità e di valutare puntualmente il contributo del canale online ai risultati di business - dichiara Nicola Spiller, direttore dell'Osservatorio Internet Media -. Lo stadio di maturità dei top spender, analizzati nel corso della Ricerca, alla misurazione delle prestazioni dell'advertising è molto variegato. Tendenzialmente gli attori che dispongono di touchpoint di conversione digitali (in particolare le aziende eCommerce) hanno introdotto strumenti e processi che supportano la misurazione integrata delle performance. Non stupisce che, in questo scenario in cui mancano standard di mercato, sia in termini di approcci alla misurazione sia in termini di metriche condivise, le aziende più evolute che hanno sviluppato modelli sofisticati (in termini di processi, strumenti, routine e cultura aziendale) considerino tali asset aziendali come un patrimonio in grado di generare vantaggio competitivo rispetto ai concorrenti”.

Il mercato internet advertising in base ai dispositivi – Il mobile raccoglie oltre un terzo del mercato pubblicitario digitale

La raccolta pubblicitaria in larga parte avviene ancora su Pc, con un peso pari al 65% del totale. Lo Smartphone raggiunge un valore di 706 milioni di euro, in crescita del 54% rispetto al 2015 e con un peso pari al 30% dell’Internet advertising complessivo (era il 21% lo scorso anno); nel 2017 potrebbe crescere ancora oltre il 30%, arrivando vicino al miliardo di euro di raccolta.

Nel 2016, come lo scorso anno, lo Smartphone è il device che ha il peso maggiore sulla crescita complessiva del mercato, compensando più che a sufficienza il calo su Desktop. Con il Tablet (solo App) che rimane marginale (5% del mercato pubblicitario online seppur in crescita del 36%), i canali Mobile raccolgono quindi oltre un terzo del mercato digital advertising. Basta però confrontare il peso della raccolta su Smartphone (il 30% appunto) con il tempo medio speso (il 64%) per capire come la monetizzazione dei canali alternativi al desktop sia ancora di molto inferiore allo spostamento di traffico dei consumatori.

Il programmatic advertising verso i 400 milioni di euro nel 2017

Il mercato del Programmatic advertising in Italia a fine 2016 vale 315 milioni di euro, con una crescita del 35% rispetto al 2015. L'incidenza sul totale Display advertising è passata dal 19% al 23%, mentre il peso sul totale Internet advertising dall'11% al 13%. Anche in questo caso una forte spinta proviene soprattutto dagli spazi Video, che dal 2016 sono stati venduti in maniera importante su queste piattaforme, arrivando a pesare circa il 30% del valore del mercato.

Si stima che nel 2017 la categoria possa crescere nell'intorno del 25%, portandosi complessivamente attorno ad un valore di 400 milioni di euro, con un peso sul totale Display superiore al 25% e sul totale Internet advertising superiore al 15%.

Cresce la vendita di servizi online a pagamento, in particolare quella per gli abbonamenti ai contenuti Video, ma i valori assoluti sono ancora limitati

Il mercato complessivo delle vendite di contenuti Media (Pay Tv, Stampa e Internet Media) nel 2016 vale poco più di 8 miliardi di euro, in leggera crescita (+2%) rispetto al 2015. La componente derivante da Internet si assesta a circa 160 milioni di euro (+42% rispetto al 2015). La market share dell'online rispetto alla vendita complessiva di contenuti Media rimane quindi marginale, pari a circa il 2% dell'intero mercato. Oltre metà (55%) della componente Internet fa riferimento alla spesa dei consumatori per i contenuti Video online (in SVOD, abbonamenti di contenuti Video On Demand) in crescita del 69%. Il resto è suddiviso quasi equamente tra i ricavi legati alle news (il 23% del mercato), in crescita del 3%, e i ricavi per gli abbonamenti a servizi musicali (22%), in crescita del 40%. Anche per i contenuti premium sono quindi i Video online a trainare la crescita del mercato di riferimento.

La ricerca effettuata sui comportamenti del consumatore riguardante le attività online svolte sui diversi dispositivi (Pc, Tablet, Smartphone, Smart Tv) con particolare riferimento al mondo dei Video conferma i trend in atto. “L'utilizzo di servizi Video online sta affermandosi come modalità complementare ai mezzi tradizionali per tutte le fasce d'età - afferma Guido Argieri, Telco & Media Director di Doxa - La maggioranza dei Millennials cerca un contenuto specifico, indifferentemente da dove venga trasmesso, mentre la maggioranza degli over55 si lascia guidare dalla programmazione televisiva. È interessante poi notare come l'utilizzo degli abbonamenti SVOD (Video on Demand online) come alternativa alle Pay Tv sia particolarmente diffusa nella ‘Generazione X’ (35-54 anni).

Nota: L'edizione 2016-2017 dell'Osservatorio Internet Media è realizzata con il supporto di
BizUp & UpStory, comScore, Criteo, Digitalia '08, Doxa, eBay, Gruppo Editoriale L'Espresso, Improve Digital, Mediamond, Netnoc, Publitalia '80, Quantcast, Rai/Rai pubblicità, RCS, Rocket Fuel, RTI Business Digital, SHAA, Subito, Teads, Turbo, Weborama; Akamai/Mosaico, Discovery Italia, Quantum Advertising, TgAdv, WebAds


 VIDEONOTIZIA  
Eni con Tbwa sostiene la Nazionale e racconta
l'orgoglio di indossare la maglia azzurra
<
Eni, con orgoglio e andando controcorrente, supporta la Nazionale di calcio italiana nel difficile momento dell'assenza dai Mondiali, nella convinzione che sostenere una squadra significhi farlo sempre. Nasce con questo spirito il film ‘150 grammi’, peso reale della maglia azzurra e di tutto ciò che rappresenta: dalla passione di chi ama questo sport all'orgoglio di chi l'ha indossata, come l'ex calciatore Fabio Capello, presente con un cameo. Tra ricordi ed emozioni, lo spot si collega all'energia che muove il Paese, mettendo in relazione due simboli come il cane a sei zampe e la maglia azzurra. Firmata da Tbwa/Italia, la campagna è in tv e sui canali social di Eni che, dal fischio d'inizio di Russia 2018, vestono l'azzurro della Nazionale. La produzione è di The Box Films con regia di Billy Pols. (20 giugno 2018)
 I media alla Borsa di Milano << <
19.06.2018AperturaMax.Min.ChiusuraΔ %
Cairo Communication3.47003.48003.41003.48000.00
Caltagirone Editore1.27501.29501.27001.29500.00
Class Editori0.27900.29500.27900.28600.35
Gruppo L'Espresso0.34200.34400.33700.34350.29
Il Sole 24 Ore0.67800.70000.66500.6700-1.33
Mediacontech0.58800.59800.57200.59801.70
Mediaset2.83402.87802.81602.86000.00
Mondadori Editore1.27401.32801.25001.30601.56
Mondo TV4.00004.00003.90003.9400-0.76
Monrif0.21300.21400.21000.21402.88
Poligrafici Editoriale0.21500.21600.20900.21300.00
Ray Way4.22504.28004.22504.2350-0.59
RCS Mediagroup1.12001.12201.10201.1020-1.61
Italiaonline2.93502.96002.88502.8850-2.04
Powered by Six Financial Information su dati di Borsa Italiana


  FAST NEWS<< <
Achim Bahnen v.p. head of communication & public affairs del Gruppo Costa. La compagnia crocieristica Gruppo Costa rafforza il vertice dirigenziale nell'area comunicazione con l'ingresso di Achim Bahnen, col ruolo di vice president head of communication & public affairs
 
Luca Tommassini ambassador di Magnum in eventi alla 'ricerca del piacere' nei Magnum Pleasure Store. Luca Tommassini, coreografo, art director, regista e ballerino, diventa ambassador di Magnum alla 'ricerca del piacere' nei Magnum Pleasure Store lungo la penisola
 
Cairo Editore lancia il quindicinale Diva Donna e Cucina, free con Diva e Donna. Cairo Editore porta in edicola la nuova testata Diva Donna e Cucina, magazine quindicinale in abbinamento gratuito col settimanale Diva e Donna
 
Homina, Mediatyche ed Extra danno vita a SIC, società consortile di pr e comunicazione d'impresa. Tre storiche agenzie di comunicazione – Homina, Mediatyche ed Extra – si uniscono per formare SIC (Società Italiana Comunicazione), società consortile con sedi a Bologna, Milano e Roma, oltre 40 professionisti e 4 milioni di fatturato
 
Accordo tra Uspi e comScore per la rilevazione delle audience dell'editoria online. Accordo tra Uspi (Unione Stampa Periodica Italiana) e comScore (fornitore di misurazioni cross-platform per le audience digitali) per la rilevazione dell'editoria online all'interno delle piattaforme di comScore MMX Media Metrix Multi-Platform, Video Metrix Multi-Platform e Mobile Metrix
 
InnovaFiducia con Fondazione Tim in aiuto ai Neet. Arriva il primo hackaton dedicato. L'associazione InnovaFiducia ha avviato il progetto NetForNeet con cui favorire l'integrazione nel circuito formativo e lavorativo dei ‘Not engaged in Employment, Education or Training'
 
LINC di ManpowerGroup Italia evolve in book-magazine con la gestione editoriale della Content Factory di Havas PR Milan. Compie dieci anni LINC, magazine di cultura del lavoro fondato da ManpowerGroup Italia (soluzioni strategiche per la gestione delle risorse umane)
 
Disponibile anche in Italia il servizio Youtube Music, free con pubblicità o in abbonamento senza. Arriva anche in Italia Youtube Music, servizio di musica in streaming di Youtube che propone official audio, official video, playlists, artist stations, remix, performance live, cover
 
Per i 40 anni Unicom promuove un radiospot sul valore della comunicazione. I copy Gaetano Ferrara di FMedia e Federico Alberto di Studiowiki firmano per Unicom la campagna radiofonica che sostiene il valore della comunicazione e l'importanza della pubblicità, per i 40 anni dell'associazione
 
Connexia lancia la divisione Corporate Communication con Zornitza Kratchmarova corporate communication director. Connexia, data driven creativity agency del Gruppo Doxa, lancia la divisione Corporate Communication con l'obiettivo di portare il meglio del linguaggio consumer in ambito istituzionale
 
Entrano in Facebook Italia Evita Barra, sector lead - automotive, tech&telco, e Mariano Di Benedetto, agency lead. Riorganizzazione in Facebook Italia, guidata dal country director Luca Colombo
 
Realize Network produce la mega festa pubblica a Genova il 7 luglio per i 70 anni di Costa Crociere. Il 7 luglio a Genova andrà in scena ‘Costa Zena Festival', evento con cui Costa Crociere festeggerà il 70° compleanno, organizzato insieme al Comune e prodotto da Realize Network
 
Hailey Baldwin testimonial di Bolon Eyewear nella prima campagna adv in Italia. Hailey Baldwin, figlia d'arte, trend setter e top model americana, è testimonial della campagna per la collezione Sole del brand di occhialeria Bolon Eyewear, distribuito in Italia da Polinelli (div
 
Grey vince la gara del Gruppo Mediaset per la nuova comunicazione di Infinity. Grey ha vinto la gara per la comunicazione a-t-l, digital e social di Infinity, il servizio di video streaming on demand del Gruppo Mediaset
 
Fabio Poli confermato presidente di Fcp-Associnema e Marco Cancelliere di Fcp-Assoperiodici. Fabio Poli è stato riconfermato presidente di Fcp-Associnema dall'assemblea in cui siedono rappresentanti di Rai Pubblicità, Moviemedia, Dca-Digital Cinema Advertising
 
Cucina Moderna in edicola più colorato, con più ricette e più dettagli pratici. Il mensile Cucina Moderna, edito dal Gruppo Mondadori, si presenta rinnovato in edicola col numero di luglio
 
Marco Rossignoli nuovo presidente di TER, Franco Mugerli direttore. Marco Rossignoli, presidente di Aeranti Corallo, è il nuovo presidente di TER (Tavolo Editori Radio), la società che cura la rilevazione dell'ascolto radiofonico in Italia
 
We Are Social acquisisce Socialize, social media agency di Dubai, primo passo per un'espansione via acquisizioni. We Are Social ha acquisito la maggioranza di Socialize, la maggior social media agency indipendente del Medio Oriente
 
Amaro Lucano torna in comunicazione per i Mondiali con Starcom. Torna in comunicazione per i Mondiali di calcio l'Amaro Lucano, storico brand del Gruppo Lucano, con l'obiettivo di aumentare la brand awareness tra i più giovani e consolidarla presso il core target più maturo
 
InTesta per il rebranding di Cittadini dell'Ordine. InTesta, agenzia di branding e corporate identity del Gruppo Armando Testa, è stata incaricata del rebranding dell'istituto di vigilanza Cittadini dell'Ordine, intenzionato ad avere uniformità e omogeneità tra le diverse sigle del gruppo
 



 FOTONOTIZIA  
Jungle firma la campagna per l'evento
di street marketing Red Bull Dance Your Style
<<<
Jungle, agenzia specializzata in unconventional marketing, ha realizzato la campagna di comunicazione per il Red Bull Dance Your Style, gara di di ballo che si è svolta sabato 16 in piazza Duca d'Aosta a Milano con una serie di di battle all'ultimo respiro. La campagna ha previsto shooting fotografici, proiezioni guerrilla e una gigantesca installazione in via Morosini. In una prima fase di scouting, un van marchiato Red Bull è andato in giro a scoprire volti e luoghi della street dance milanese. Il fotoreporter Gabriele Micalizzi con un team di fotografi, videomaker e stylist ha scattato i ritratti di centinaia di ballerini dilettanti. Le foto sono state post-prodotte live e trasformate in poster 50x70, regalate poi agli stessi ballerini. La fase di ricerca, interviste e shooting, inoltre, ha portato alla creazione di una mappa dei luoghi della street dance milanese, consultabile al link. (20 giugno 2018)


SULLO SCHERMO
<<<
THELMA / Thriller
Candidato norvegese all'Oscar per il miglior film straniero e già cult negli Usa, arriva nelle sale il 21 giugno ‘Thelma’, film di Joachim Trier, uno dei maggiori registi scandinavi di oggi. Nel cast, Eili Harboe, Okay Kaya, Henrik Rafaelsen, Ellen Dorrit Petersen, Grethe Eltervåg.  Distribuisce Teodora Film. Dura 116’ 
Timida e repressa da genitori ultra religiosi e anaffettivi, la graziosa e diligente Thelma si trasferisce dalla provincia alla capitale, Oslo, per frequentare l'Università. Si troverà ad affrontare un'escalation di rivelazioni su se stessa difficili da accettare: attrazione verso lo stesso sesso, incubi, crisi convulsive psicogene, tragici segreti di famiglia, possesso di poteri inquietanti e incontrollabili. La prima parte del film costruisce, in tempi lenti e fredde atmosfere scandinave, l'evoluzione verso l'horror parapsicologico. Azzeccatissima la definizione del New York Magazine: “Immaginate ‘Carrie’ girato da Ingmar Bergman”.  Valutazione:   ***


IdeeIdeas Innovazione Marketing Comunicazione - Via Melchiorre Gioia, 66 20125 Milano - Tel. +39.388.9368151
Direttore responsabile: Valeria Scrivani - Registrazione presso il tribunale di Milano nº 220 dell'11.05.2012
Copyright ©2012 IdeeIdeas - Tutti i diritti riservati