HomeChi siamoContattiComunicatiPrivacyDisclaimer
 Sabato 23 giugno 2018
Boxhdl 250x125
Logo IdeeIdeas
Manchette Destra 250x125

Beauty/Moda Casa/Benessere Comunicazione Eventi Food/Beverage Hi-Tech Fotonotizie Media Motori

Programmi Retail Servizi Viaggi Sport Entertainment Digital Riflettori Puntati


 FAST NEWS

 FOCUS

Fonti di informazione, i motori di ricerca
battono i media tradizionali


I nuovi mezzi online sono i più usati in Italia e godono di maggior fiducia, non a caso il web in Italia è lo strumento più utilizzato in assoluto per informarsi. Risulta però in flessione la fiducia nei social network come fonte di informazione. L'Italia appare anche un Paese ben disposto nei confronti dell'innovazione tecnologica. Lo ha rilevato la quindicesima edizione dell'Edelman Trust Barometer svolta in 27 Paesi


3 febbraio 2015 - L'Italia sembra aver ritrovato la fiducia e questo la pone in controtendenza rispetto agli altri grandi Paesi europei e del mondo. È la sorprendente rivelazione che emerge dall'ultima edizione, la quindicesima, dell'Edelman Trust Barometer, ricerca annuale realizzata da Edelman che misura la fiducia e la credibilità di aziende, governi, media e NGO's (non-governmental organization). La fiducia è caduta ai livelli della grande crisi del 2009: sotto al 50% nei due terzi dei Paesi, compresi Stati Uniti, Uk, Germania e Giappone. “Gli inimmaginabili eventi del 2014 hanno fatto svanire la fiducia nelle istituzioni - osserva Richard Edelman, presidente e ceo di Edelman -. L'epidemia di Ebola in Africa, i disastri aerei, gli arresti dei politici cinesi, le difficoltà di alcune grandi banche internazionali, i passi falsi di alcuni grandi gruppi globali hanno minato la fiducia della gente”. 
 
In Italia invece nell'ultimo anno la fiducia è cresciuta nei confronti di tutti: governo (dal 24 al 28%), imprese (dal 45 al 53%), media (dal 40 al 48%) e NGO's (dal 62 al 64%). Certo si tratta di percentuali molto basse in assoluto, soprattutto quella nei confronti del governo, ma il trend non lascia dubbi. Quanto alle imprese, è sorprendente la forbice che si registra in Italia fra la credibilità della aziende statali (al 35%) rispetto a quella delle grandi imprese (52%) e a quelle familiari (71%), soprattutto se comparata alle media mondiale: 50% le statali, 57% le grandi, 68% le familiari. 
 
Sul fronte delle fonti di informazione, per la prima volta i media tradizionali perdono la leadership nei confronti dei motori di ricerca, con una fiducia rispettivamente al 62% contro il 64%, a livello globale. Valori ancora più accentuati in Italia: 57% dei media tradizionali contro il 69%.  
 
I motori di ricerca vengono utilizzati per raccogliere e comparare informazioni da fonti diverse, così come opinioni di altre persone su un determinato argomento, oppure ancora per verificare le notizie. Anche la fiducia nei media online in Italia è aumentata dal 50% nel 2014 al 61% nel 2015, interrompendo il trend negativo che registravano da anni. Un fenomeno dovuto a un graduale processo di accettazione da parte del pubblico che è stato incoraggiato da fattori come il miglioramento della qualità di questo tipo di media, grazie agli investimenti da parte degli editori. Inoltre le abitudini in Italia stanno cambiando, i consumatori si stanno spostando dai media tradizionali come la tv verso l'uso di internet, la tecnologia mobile sta incoraggiando questo cambiamento. A questo si aggiungono i motori di ricerca, che incoraggiano l'utilizzo dei mezzi di informazione online. 
 
Non a caso il web in Italia è lo strumento più utilizzato in assoluto per informarsi: per il 34% i media online e motori di ricerca sono la prima fonte consultata, il 45% in Italia li usa per trovare breaking news, mentre per il 52% sono lo strumento migliore per trovare conferme sulle notizie. Un trend in crescita negli anni che si riscontra anche a livello globale. Restano indietro televisione e giornali cartacei con valori nettamente inferiori. 
 
Un altro dato significativo in Italia è il calo di fiducia nei social network come fonte di informazione (45%), in aumento di un solo punto percentuale rispetto all'anno scorso. Gli utenti condividono molte informazioni sui social ma non tutto ciò che è condiviso è affidabile e gli utenti sono divenuti più consapevoli di questo. Infine i media tradizionali e quelli di proprietà (ad esempio siti o blog aziendali) si mantengono stabili o in leggero aumento rispetto al 2014, rispettivamente al 57% e al 44%. Per le aziende è comunque fondamentale integrare tutti i canali nella loro comunicazione ed essere rilevanti su ciascuno di essi. Come rilevato nell'Edelman Trust Barometer 2012, i consumatori per giudicare credibile un'informazione devono essere esposti allo stesso messaggio da 3 a 5 volte. 

A livello mondiale infine, l'industria dei media continua a collocarsi tra quelle che ricevono meno fiducia, con un trend leggermente in calo, passando dal 52% del 2014 al 51% del 2015. Al primo posto il settore Technology con una fiducia che raggiunge il 78%. 
 
La caduta di fiducia nei confronti dei ceo continua per il terzo anno consecutivo scivolando nei Paesi sviluppati a un valore mondiale 31%. A livello medio mondiale i ceo si collocano al 41% mentre i rappresentanti del governo al 38%, valori molto bassi se raffrontati con gli accademici (70%) le “persone come te” (63%). Valori in linea con quelli riscontrati in Italia: 67% per gli accademici e 61% per le “persone come te”, mentre i ceo arrivano al 32%. 
 
In Italia c'è più scetticismo sui creatori di contenuti sui social network, tutte le categorie hanno un livello di fiducia più basso rispetto alla media mondiale. Solo gli amici e la famiglia in Italia rimangono nella categoria “fidati” con il 63%, tutti gli altri scivolano nella categoria “incerti o neutri”, inclusi gli esperti accademici. Le aziende e i loro lavoratori sono percepiti anche loro “incerti o neutri”, mentre la maggior parte dei creatori di contenuti tra cui giornalisti, dirigenti, VIP e celebrità, ricevono percentuali basse che li collocano nella categoria “sfiduciati”. Un'indicazione rilevante per la comunicazione soprattutto delle aziende. 
 
Per la prima volta l'indagine ha sondato la fiducia nei confronti dell'innovazione: a livello mondiale il 51% degli intervistati ritiene che sia avvenuta troppo in fretta. Ma qui c'è un'altra sorpresa: fra gli italiani sono più quelli che credono che il fenomeno sia troppo lento (43%). Rispetto a un mondo tutto sommato un po’ ‘conservativo’ l'Italia appare un Paese ben disposto nei confronti dell'innovazione tecnologica. Quasi metà dei rispondenti (47%) dichiara che secondo loro le aziende non fanno abbastanza test durante la fase di sviluppo dei prodotti. Di contro, le azioni che aiutano maggiormente a costruire la fiducia in Italia sono rendere pubblici i test (71%) e stringere partnership con istituzioni accademiche (68%). 
 
L'indagine Edelman Trust Barometer è stata realizzata fra il 13 ottobre e il 24 novembre del 2014 in 27 Paesi con interviste online a 33.000 persone, 6.000 delle quali definite come ‘élite’ per il livello socio-culturale dei partecipanti di età compresa fra i 25 e i 64 anni. L'indagine, giunta alla sua quindicesima edizione, è condotta dalla società Edelman Berland. Altre info su www.edelman.com/trust2015 
 



Per saperne di più..>>

 VIDEONOTIZIA  
Eni con Tbwa sostiene la Nazionale e racconta
l'orgoglio di indossare la maglia azzurra
<
Eni, con orgoglio e andando controcorrente, supporta la Nazionale di calcio italiana nel difficile momento dell'assenza dai Mondiali, nella convinzione che sostenere una squadra significhi farlo sempre. Nasce con questo spirito il film ‘150 grammi’, peso reale della maglia azzurra e di tutto ciò che rappresenta: dalla passione di chi ama questo sport all'orgoglio di chi l'ha indossata, come l'ex calciatore Fabio Capello, presente con un cameo. Tra ricordi ed emozioni, lo spot si collega all'energia che muove il Paese, mettendo in relazione due simboli come il cane a sei zampe e la maglia azzurra. Firmata da Tbwa/Italia, la campagna è in tv e sui canali social di Eni che, dal fischio d'inizio di Russia 2018, vestono l'azzurro della Nazionale. La produzione è di The Box Films con regia di Billy Pols. (20 giugno 2018)
 I media alla Borsa di Milano << <
19.06.2018AperturaMax.Min.ChiusuraΔ %
Cairo Communication3.47003.48003.41003.48000.00
Caltagirone Editore1.27501.29501.27001.29500.00
Class Editori0.27900.29500.27900.28600.35
Gruppo L'Espresso0.34200.34400.33700.34350.29
Il Sole 24 Ore0.67800.70000.66500.6700-1.33
Mediacontech0.58800.59800.57200.59801.70
Mediaset2.83402.87802.81602.86000.00
Mondadori Editore1.27401.32801.25001.30601.56
Mondo TV4.00004.00003.90003.9400-0.76
Monrif0.21300.21400.21000.21402.88
Poligrafici Editoriale0.21500.21600.20900.21300.00
Ray Way4.22504.28004.22504.2350-0.59
RCS Mediagroup1.12001.12201.10201.1020-1.61
Italiaonline2.93502.96002.88502.8850-2.04
Powered by Six Financial Information su dati di Borsa Italiana


  FAST NEWS<< <
Achim Bahnen v.p. head of communication & public affairs del Gruppo Costa. La compagnia crocieristica Gruppo Costa rafforza il vertice dirigenziale nell'area comunicazione con l'ingresso di Achim Bahnen, col ruolo di vice president head of communication & public affairs
 
Luca Tommassini ambassador di Magnum in eventi alla 'ricerca del piacere' nei Magnum Pleasure Store. Luca Tommassini, coreografo, art director, regista e ballerino, diventa ambassador di Magnum alla 'ricerca del piacere' nei Magnum Pleasure Store lungo la penisola
 
Cairo Editore lancia il quindicinale Diva Donna e Cucina, free con Diva e Donna. Cairo Editore porta in edicola la nuova testata Diva Donna e Cucina, magazine quindicinale in abbinamento gratuito col settimanale Diva e Donna
 
Homina, Mediatyche ed Extra danno vita a SIC, società consortile di pr e comunicazione d'impresa. Tre storiche agenzie di comunicazione – Homina, Mediatyche ed Extra – si uniscono per formare SIC (Società Italiana Comunicazione), società consortile con sedi a Bologna, Milano e Roma, oltre 40 professionisti e 4 milioni di fatturato
 
Accordo tra Uspi e comScore per la rilevazione delle audience dell'editoria online. Accordo tra Uspi (Unione Stampa Periodica Italiana) e comScore (fornitore di misurazioni cross-platform per le audience digitali) per la rilevazione dell'editoria online all'interno delle piattaforme di comScore MMX Media Metrix Multi-Platform, Video Metrix Multi-Platform e Mobile Metrix
 
InnovaFiducia con Fondazione Tim in aiuto ai Neet. Arriva il primo hackaton dedicato. L'associazione InnovaFiducia ha avviato il progetto NetForNeet con cui favorire l'integrazione nel circuito formativo e lavorativo dei ‘Not engaged in Employment, Education or Training'
 
LINC di ManpowerGroup Italia evolve in book-magazine con la gestione editoriale della Content Factory di Havas PR Milan. Compie dieci anni LINC, magazine di cultura del lavoro fondato da ManpowerGroup Italia (soluzioni strategiche per la gestione delle risorse umane)
 
Disponibile anche in Italia il servizio Youtube Music, free con pubblicità o in abbonamento senza. Arriva anche in Italia Youtube Music, servizio di musica in streaming di Youtube che propone official audio, official video, playlists, artist stations, remix, performance live, cover
 
Per i 40 anni Unicom promuove un radiospot sul valore della comunicazione. I copy Gaetano Ferrara di FMedia e Federico Alberto di Studiowiki firmano per Unicom la campagna radiofonica che sostiene il valore della comunicazione e l'importanza della pubblicità, per i 40 anni dell'associazione
 
Connexia lancia la divisione Corporate Communication con Zornitza Kratchmarova corporate communication director. Connexia, data driven creativity agency del Gruppo Doxa, lancia la divisione Corporate Communication con l'obiettivo di portare il meglio del linguaggio consumer in ambito istituzionale
 
Entrano in Facebook Italia Evita Barra, sector lead - automotive, tech&telco, e Mariano Di Benedetto, agency lead. Riorganizzazione in Facebook Italia, guidata dal country director Luca Colombo
 
Realize Network produce la mega festa pubblica a Genova il 7 luglio per i 70 anni di Costa Crociere. Il 7 luglio a Genova andrà in scena ‘Costa Zena Festival', evento con cui Costa Crociere festeggerà il 70° compleanno, organizzato insieme al Comune e prodotto da Realize Network
 
Hailey Baldwin testimonial di Bolon Eyewear nella prima campagna adv in Italia. Hailey Baldwin, figlia d'arte, trend setter e top model americana, è testimonial della campagna per la collezione Sole del brand di occhialeria Bolon Eyewear, distribuito in Italia da Polinelli (div
 
Grey vince la gara del Gruppo Mediaset per la nuova comunicazione di Infinity. Grey ha vinto la gara per la comunicazione a-t-l, digital e social di Infinity, il servizio di video streaming on demand del Gruppo Mediaset
 
Fabio Poli confermato presidente di Fcp-Associnema e Marco Cancelliere di Fcp-Assoperiodici. Fabio Poli è stato riconfermato presidente di Fcp-Associnema dall'assemblea in cui siedono rappresentanti di Rai Pubblicità, Moviemedia, Dca-Digital Cinema Advertising
 
Cucina Moderna in edicola più colorato, con più ricette e più dettagli pratici. Il mensile Cucina Moderna, edito dal Gruppo Mondadori, si presenta rinnovato in edicola col numero di luglio
 
Marco Rossignoli nuovo presidente di TER, Franco Mugerli direttore. Marco Rossignoli, presidente di Aeranti Corallo, è il nuovo presidente di TER (Tavolo Editori Radio), la società che cura la rilevazione dell'ascolto radiofonico in Italia
 
We Are Social acquisisce Socialize, social media agency di Dubai, primo passo per un'espansione via acquisizioni. We Are Social ha acquisito la maggioranza di Socialize, la maggior social media agency indipendente del Medio Oriente
 
Amaro Lucano torna in comunicazione per i Mondiali con Starcom. Torna in comunicazione per i Mondiali di calcio l'Amaro Lucano, storico brand del Gruppo Lucano, con l'obiettivo di aumentare la brand awareness tra i più giovani e consolidarla presso il core target più maturo
 
InTesta per il rebranding di Cittadini dell'Ordine. InTesta, agenzia di branding e corporate identity del Gruppo Armando Testa, è stata incaricata del rebranding dell'istituto di vigilanza Cittadini dell'Ordine, intenzionato ad avere uniformità e omogeneità tra le diverse sigle del gruppo
 



 FOTONOTIZIA  
Jungle firma la campagna per l'evento
di street marketing Red Bull Dance Your Style
<<<
Jungle, agenzia specializzata in unconventional marketing, ha realizzato la campagna di comunicazione per il Red Bull Dance Your Style, gara di di ballo che si è svolta sabato 16 in piazza Duca d'Aosta a Milano con una serie di di battle all'ultimo respiro. La campagna ha previsto shooting fotografici, proiezioni guerrilla e una gigantesca installazione in via Morosini. In una prima fase di scouting, un van marchiato Red Bull è andato in giro a scoprire volti e luoghi della street dance milanese. Il fotoreporter Gabriele Micalizzi con un team di fotografi, videomaker e stylist ha scattato i ritratti di centinaia di ballerini dilettanti. Le foto sono state post-prodotte live e trasformate in poster 50x70, regalate poi agli stessi ballerini. La fase di ricerca, interviste e shooting, inoltre, ha portato alla creazione di una mappa dei luoghi della street dance milanese, consultabile al link. (20 giugno 2018)


SULLO SCHERMO
<<<
THELMA / Thriller
Candidato norvegese all'Oscar per il miglior film straniero e già cult negli Usa, arriva nelle sale il 21 giugno ‘Thelma’, film di Joachim Trier, uno dei maggiori registi scandinavi di oggi. Nel cast, Eili Harboe, Okay Kaya, Henrik Rafaelsen, Ellen Dorrit Petersen, Grethe Eltervåg.  Distribuisce Teodora Film. Dura 116’ 
Timida e repressa da genitori ultra religiosi e anaffettivi, la graziosa e diligente Thelma si trasferisce dalla provincia alla capitale, Oslo, per frequentare l'Università. Si troverà ad affrontare un'escalation di rivelazioni su se stessa difficili da accettare: attrazione verso lo stesso sesso, incubi, crisi convulsive psicogene, tragici segreti di famiglia, possesso di poteri inquietanti e incontrollabili. La prima parte del film costruisce, in tempi lenti e fredde atmosfere scandinave, l'evoluzione verso l'horror parapsicologico. Azzeccatissima la definizione del New York Magazine: “Immaginate ‘Carrie’ girato da Ingmar Bergman”.  Valutazione:   ***


IdeeIdeas Innovazione Marketing Comunicazione - Via Melchiorre Gioia, 66 20125 Milano - Tel. +39.388.9368151
Direttore responsabile: Valeria Scrivani - Registrazione presso il tribunale di Milano nº 220 dell'11.05.2012
Copyright ©2012 IdeeIdeas - Tutti i diritti riservati