HomeChi siamoContattiComunicatiPrivacyDisclaimer
 Martedì 22 settembre 2020
Boxhdl 250x125
Logo IdeeIdeas
Manchette Destra 250x125

Beauty/Moda Benessere Comunicazione Eventi Food/Beverage Hi-Tech Fotonotizie

Media Motori Programmi Retail Servizi Viaggi/Sport/Entertainment Digital Riflettori Puntati


 FAST NEWS

 FOCUS

Buone maniere nella comunicazione mobile


Tante risposte alle e-mail arrivano disseminate di errori di ortografia o di strane correzioni automatiche, concluse con un “Inviato dal mio Blackberry/iPhone/dispositivo Android”. Se talora l'urgenza prevale sulla perdita di qualità nella risposta, ci sono molti casi in cui si preferirebbe attendere che il mittente raggiungesse la tastiera in ufficio. Richard Hugues riflette su come la disponibilità delle tecnologie di comunicazione in tempo reale non basti a giustificarne un utilizzo continuo e invita a usare in modo responsabile la straordinaria risorsa aziendale della comunicazione mobile


14 ottobre 2013 - I progressi realizzati nel campo della comunicazione mobile negli ultimi anni hanno migliorato notevolmente la capacità degli utenti aziendali di rimanere in contatto tra loro, in qualunque parte del mondo si trovino. Come per tante altre innovazioni, però, l'etichetta e le migliori pratiche di utilizzo hanno seguito l'introduzione delle tecnologie con un certo ritardo.

Oggi si incontrano sempre meno ostacoli nel rimanere connessi mentre ci si trova fuori dall'ufficio, con vantaggi evidenti e ben documentati. I pericoli, l'irritazione e la tentazione di cedere alle cattive abitudini nella comunicazione sono d'altra parte presi in considerazione molto più raramente. Sebbene offra maggiori opportunità di rimanere connessi, curiosamente la comunicazione mobile può effettivamente aumentare il rischio che importanti informazioni vadano perse.

Un esempio: alla del fine 2011, News International (NI) è stata sottoposta a una rigorosa indagine nel Regno Unito per il suo presunto ruolo nello scandalo riguardante l'accesso non autorizzato alla segreteria telefonica di diversi personaggi famosi, oltre che di una studentessa assassinata. James Murdoch, amministratore delegato di NI, è stato interrogato da una commissione parlamentare dopo aver presumibilmente causato un malinteso sul fatto che egli avesse ricevuto o meno, nel 2008, un'e-mail sulle attività illegali svolte da NI. Una volta emerso che l'uomo aveva effettivamente ricevuto tale e-mail, si è scusato dinnanzi al comitato, aggiungendo tuttavia di non aver letto il messaggio fino in fondo poiché lo aveva ricevuto sul suo Blackberry durante il fine settimana.

La spiegazione fornita da Murdoch può apparire come una comoda scusa, impossibile da confutare, ma allo stesso modo del tutto plausibile, come sarà probabilmente già capitato a tutti noi. La posta elettronica manca intrinsecamente di affidabilità, poiché non offre alcuna garanzia del fatto che il destinatario abbia effettivamente letto il messaggio, anche se il server di posta invia relativa conferma di consegna. La comunicazione mobile non fa che aggravare il problema, in quanto il lettore è in genere meno propenso a prestare totale attenzione al messaggio e a leggere il testo nella sua interezza su uno schermo di piccole dimensioni ed è meno disposto ad agire in base alle informazioni ricevute.

Ora siamo quindi in grado di leggere i messaggi di lavoro su treni e autobus, in spiaggia o nella vasca da bagno e possiamo rispondere... ma dobbiamo farlo? Tutti noi abbiamo ricevuto risposte alle e-mail disseminate di errori di ortografia o di strane correzioni automatiche, concluse con l'onnipresente firma "Inviato dal mio Blackberry / iPhone / dispositivo Android". Ci sono momenti in cui l'urgenza prevale sulla perdita di qualità nella risposta, ma ci sono molti altri casi in cui il destinatario preferirebbe attendere che il mittente raggiunga la propria tastiera in ufficio anziché ricevere una frettolosa e incomprensibile risposta digitata rapidamente su un iPhone all'imbarco di un aereo. La sola disponibilità delle tecnologie di comunicazione in tempo reale non basta a giustificarne un utilizzo continuo.

La speranza che questo sia un problema a breve termine destinato a scomparire rapidamente con la diffusione di migliori pratiche è una visione probabilmente troppo ottimista. La comunicazione vocale mobile è disponibile da tempi di gran lunga precedenti e soffre ancor oggi di un'infelice mancanza di buone pratiche. Quante teleconferenze sono interrotte dai rumori della strada perché qualcuno risponde alla chiamata nella sua auto? O dall'abbaiare di un cane? O dagli schiamazzi dei bambini di un utente che lavora da casa? Non è poi così difficile attivare e disattivare l'audio in uscita sul proprio telefono, eppure la gente continua a non farlo. Allo stesso modo, rispondere al telefono durante le riunioni è da molti considerato un terribile sfoggio di cattive maniere. Vi sono certamente casi in cui è davvero indispensabile rispondere a una chiamata appena la si riceve, ma nella maggior parte dei casi si tratta solo di autocelebrazioni di importanza usate per giustificare qualsiasi interruzione, con la convinzione che l'azienda non possa sopravvivere se non si è disponibili in qualsiasi momento del giorno e della notte.

La prossima volta che leggiamo un'e-mail sul telefono, dovremmo chiederci se non sia forse meglio attendere un momento di minore distrazione e di avere a disposizione una tastiera migliore. Il fatto che si possa rispondere subito non implica necessariamente che sia la cosa giusta da fare. Se ci si trova in un luogo pubblico rumoroso, non è forse meglio perdere la teleconferenza e recuperare quanto è stato discusso in seguito? "Meglio" non per l'utente che non risponde, ma per gli altri partecipanti alla discussione.

Le recenti innovazioni nella comunicazione mobile costituiscono una straordinaria risorsa aziendale. Impariamo come utilizzarle in modo responsabile.


Richard Hughes



Richar
d Hughes è autore di Business Communication Revolution e direttore della divisione Social Strategy presso BroadVision


Richard Hughes

Lady Gaga con Betc Etoile Rouge per il lancio
globale della fragranza Voce Viva di Valentino
<
Lady Gaga è testimonial della campagna per il lancio worldwide del profumo Voce Viva di Valentino Beauty, creato dal direttore creativo di Valentino, Pierpaolo Piccioli, con L'Oréal che dal 2019 segue la divisione della maison. Nello spot, ideato da Betc Etoile Rouge, Lady Gaga indossa un meraviglioso abito dello stesso rosso dei riflessi del flacone e interpreta ‘Sine From Above’, brano del suo ultimo album, incoraggiando tutti a far sentire la propria voce e a vivere i propri sogni. Conclude dicendo: “La mia voce, la mia forza. Voce Viva. La nuova fragranza. Valentino”. Lo spot è prodotto da Iconoclast con regia di Harmony Korine. La campagna è declinata anche su stampa, affissioni e digitale. Gli scatti sono dei fotografi Inez & Vinoodh.(21 settembre 2020)
  FAST NEWS<< <
Riccardo Pugnalin e Giovanni Ciarlariello lasciano Sky Italia. Riccardo Pugnalin lascia dopo cinque anni la posizione di executive vice president Communication and Public Affairs di Sky Italia per seguire nuove sfide professionali
 
The Big Now/mcgarrybowen si aggiudica la campagna sulla coesione sociale di Fondazione Pubblicità Progresso. A seguito di un contest creativo, Fondazione Pubblicità Progresso, presieduta da Andrea Farinet, ha incaricato The Big Now/mcgarrybowen di una campagna di sensibilizzazione sul tema della ‘coesione sociale’ post-emergenza sanitaria
 
'Salute-Stare bene secondo la scienza' in allegato ai quotidiani Gedi. Webinar, inchieste, podcast, notizie e dialogo diretto con i medici: sarà in edicola l'ultimo giovedì di ogni mese il magazine Salute con sottotitolo Stare bene secondo la scienza
 
Nuovo direttivo per Iab Italia, in carica per il 2020-2022. Iab Italia ha rinnovato il consiglio direttivo a 10 membri che rimarrà in carica per il triennio 2020-2022
 
E.ON sceglie Dlv Bbdo per la strategia adv e conferma Adv Activa per btl e digital di Always on. E.ON ha chiuso la gara per la creatività scegliendo due agenzie per lo sviluppo della comunicazione dei prossimi due anni
 
Il Miglio di Milano Michelin riparte in versione virtuale a cura di Havas SE. Torna il 17 ottobre la corsa il Miglio di Milano Michelin, ma in versione virtuale per garantire sport e divertimento in sicurezza, a cura di Havas Sports & Entertainment (Havas SE) che già aveva portato la corsa per la prima volta a Milano lo scorso ottobre
 
WeSchool affida a Cimiciurri e Iaki la gestione social e i progetti speciali. La piattaforma di scuola digitale WeSchool, fondata da Marco De Rossi e partecipata da P101, Tim e CDP Ventures, ha affidato alla creative media agency Cimiciurri e a Iaki lo sviluppo della community social su Facebook (target insegnanti) e Instagram (target GenZ) per gli iscritti al sito
 
Arnaud Belloni da Citroën al sales & marketing del gruppo Renault, a riporto di Luca de Meo. Dal 15 novembre Arnaud Belloni entrerà in Gruppo Renault per rafforzare i team sales & marketing, riportando al direttore generale Luca de Meo
 
PHD incaricata della pianificazione digitale di Phyd. PHD Italia (Omnicom Media Group) è stata incaricata della pianificazione digital e performance delle campagne di lancio e di acquisizione di Phyd, digital venture di The Adecco Group, nata con la collaborazione tecnologica di Microsoft
 
I canali Eurosport arrivano su Dplay PLUS. I canali Eurosport 1 ed Eurosport 2 sono disponibili live su Dplay PLUS, la piattaforma Ott del gruppo Discovery, abbonandosi al pacchetto ‘Dplay PLUS + Eurosport’
 
‘Robot. The Human Project’ in mostra al Mudec dal 26 novembre. Il tema della robotica entra in un museo civico con la mostra ‘Robot - The Human Project’, che aprirà al pubblico il 26 novembre al Mudec di Milano
 



Special edition di vasetti Nutella con Enit
e Ogilvy alla riscoperta delle meraviglie d'Italia
<<<
Nutella porterà sugli scaffali a ottobre la special edition ‘Ti Amo Italia’ che invita alla riscoperta della meraviglie del Bel Paese, luogo dove ogni cosa è straordinaria, anche se talvolta lo si dà per scontato. La ricchezza risiede nell'eterogeneità: luoghi, persone di diverse età, etnie e genere, le ricette tradizionali. Trenta vasetti celebrativi toccheranno tutte le regioni, dai borghi alle montagne, dalle isole alle città, dalle acque cristalline ai paesi colorati. Inquadrando il QR code su ogni vasetto sarà possibile vivere un'esperienza immersiva di virtual reality: i contenuti saranno fruibili su una piattaforma digitale, dove ogni consumatore potrà mettere alla prova le proprie conoscenze legate al territorio, alla storia, alla cultura e godere di video-ricette tradizionali rivisitate in chiave Nutella. L'operazione è stata ideata da Ogilvy e realizzata in partnership con Caffeina, Enit (Agenzia Nazionale del Turismo, AQuest e Mindshare. (21 settembre 2020)

 

SULLO SCHERMO
<<<
LEONARDO / Serie evento di Rai del 2021
Nel giorno dell'anniversario della nascita di Leonardo Da Vinci, il 15 aprile, una clip ha svelato il volto interpretato da Aidan Turner nella nuova grande serie evento di Rai del 2021. Prodotta da Lux Vide con Rai Fiction, Big Light Productions in associazione con France Télévisions e RTVE, co-prodotta e distribuita nel mondo da Sony Pictures Television, la serie ‘Leonardo’ è stata creata da Frank Spotnitz e Steve Thompson e diretta da Dan Percival e Alexis Sweet. Nel cast anche Giancarlo Giannini, Matilda De Angelis, Freddie Highmore. 
La serie racconta il mistero dell'uomo oltre che del genio, attraverso una storia inedita e originale che scava in profondità in una personalità complessa ed enigmatica, rivelandone la straordinaria modernità e la profonda umanità. La prima clip dalla serie mostra Aidan Turner nei panni di Leonardo, prima come giovane apprendista poi alle prese con una delle sue maggiori opere: L'Ultima cena. Le immagini sono tratte dal girato originale e sono accompagnate dalla musica di John Paesano. Eleonora Andreatta, direttore di Rai Fiction, dichiara: “Leonardo ci offre un esemplare modello di umanità che è anche un invito alla fiducia nelle capacità degli uomini di affrontare i problemi della vita con la versatilità di chi ha saputo tenere insieme in una sintesi prodigiosa la scienza e la poesia, la tecnologia e l'arte”.  


IdeeIdeas Innovazione Marketing Comunicazione - Via Melchiorre Gioia, 66 20125 Milano - Tel. +39.388.9368151
Direttore responsabile: Valeria Scrivani - Registrazione presso il tribunale di Milano nº 220 dell'11.05.2012
Copyright ©2012 IdeeIdeas - Tutti i diritti riservati